Come Occuparsi del Petauro dello Zucchero

Sei il nuovo orgoglioso proprietario di un petauro dello zucchero? Questi piccoli marsupiali sono affettuosi, coccoloni e molto socievoli, caratteristiche che li rendono ottimi animali domestici. I petauri sono onnivori, quindi hanno bisogno di una dieta bilanciata a base di frutta, verdura e grassi. Puoi tenerli in una gabbia alta con molti rami su cui arrampicarsi, ma gli piacerà anche uscire a giocare più spesso possibile. Impara come offrire al tuo petauro un ambiente sicuro e divertente.

Conoscere i Petauri dello Zucchero

  1. Prenditi del tempo per stabilire un legame con il petauro. Uno degli aspetti più particolari dei petauri è il loro bisogno di socializzare. I petauri sono capaci di molto amore e, se trascorri del tempo con loro e gli mostri rispetto, cresceranno fidandosi di te. I petauri creano forti legami e possono abbattersi molto se il legame si interrompe. Prima di portare a casa un petauro e iniziare il processo di addomesticamento, accertati di volerti occupare dell'animale per tutta la sua vita, che può arrivare fino a 15 anni.
    • Anche se alcuni allevatori vendono singoli esemplari, i petauri vivono molto meglio in coppia o in colonie. È molto meglio prendere due petauri, se vuoi che vivano contenti e in buona salute.
    • Abbracciare i petauri e accarezzarli mentre dormono nel marsupio è un ottimo modo per fare amicizia.
    • Un altro metodo utile per l'ora del gioco è usare una tenda. Giocare con i petauri in una tenda permette loro la libertà di andare in giro senza preoccuparti di dover impazzire per riacchiapparli prima che finiscano in qualche posto da cui non riesci più a tirarli fuori.
  2. Trova un veterinario esperto in animali esotici. Come cani e gatti, di tanto in tanto i petauri si ammalano. Prima di portarne una coppia a casa, accertati di avere un veterinario specializzato in zona. Devi portarli per un controllo una volta l'anno per accertarti che stiano bene.
    • Considera l'idea di far sterilizzare il maschio se hai una coppia, per evitare che si riproducano.
  3. Informati sulle malattie più comuni dei petauri. Se tenuti in buone condizioni, in genere i petauri non richiedono grandi spese o cure. Tuttavia, di tanto in tanto possono ammalarsi a causa di carenze di nutrienti esseziali, se non si muovono abbastanza o per altre ragioni. Se noti segni che l'animale non sta bene, portalo subito dal veterinario. Ecco alcune malattie comuni che possono affliggerli:
    • Carenza di calcio, che può provocare paralisi e può essere prevenuta con un'alimentazione corretta.
    • Costipazione o indigestione.
    • Ferite per essersi graffiati o aver sfregato su parti appuntite della gabbia.
    • Parassiti, come zecche, pulci o vermi.
    • Obesità se magiano troppi cibi con grassi.
    • Stress causato da carenza di socializzazione .
  4. Prendi contatti con altri proprietari di petauri nella tua zona. È molto divertente parlare con altri appassionati di petauri e condividere il piacere di avere questi animali. Inoltre, possono essere un'ottima risorsa se hai delle domande. Ci sono molti forum e blog dedicati ai petauri.
  5. Stai attento quando li fai uscire. I petauri possono uscire solo quando hanno stabilito un buon legame con te: in tal caso è improbabile che scappino, poiché ti vedono come il posto sicuro a cui tornare. In ogni caso, devi evitare di portar fuori i petauri se non hanno ancora stabilito un buon legame con te.
    • Stai attento agli altri animali e ai rumori forti che potrebbero spaventare i petauri, facendoli arrampicare su un albero o nella grondaia. Sono velocissimi a acappare.

Preparare l'Habitat

  1. Acquista o costruisci una gabbia di dimensioni considerevoli. Una delle affascinanti caratteristiche dei petauri è che possono aprire le zampe e planare nell'aria; per farlo in cattività hanno bisogno di una gabbia piuttosto alta. Anche se molti allevatori potrebbero darti una gabbia quando acquisti i petauri, questa potrebbe non essere abbastanza grande. Le dimensioni minime della gabbia per una coppia di petauri sono 1 metro di altezza per 60 cm di larghezza, con sbarre distanti non più di 1,2 cm una dall'altra. Se hai spazio, più grande (e più alta) è la gabbia, meglio è. Puoi acquistarla online o in un negozio per animali. Molti proprietari di petauri costruiscono gabbie personalizzate, adattate alle necessità degli animali.
    • Evita le gabbie in acciaio zincato: possono arrugginirsi e causare infezioni dell'apparato urinario ai petauri maschi.
    • Accertati che la gabbia sia in rete o abbia sbarre orizzontali che permettano ai petauri di arrampicarsi.
  2. Metti la gabbia su un grande vassoio riempito di lettiera. Questo è utile per assorbire la sporcizia e gli avanzi di cibo e potrai cambiare facilmente la lettiera quando sarà sporca. Un vassoio in plastica o in metallo va benissimo. Usa tutoli di legno o altra lettiera non tossica, reperibile nei negozi per animali. Cambiala circa un volta a settimana.
    • Evita di usare una lettiera di cedro o di pino. Gli oli contenuti in questi tipi di legno possono causare problemi di salute ai petauri dello zucchero.
    • Se non vuoi acquistare della lettiera, puoi usare carta di giornale fatta a pezzi o altro materiale non tossico reperibile in casa.
  3. Posiziona un nido o un marsupio. I petauri sono animali notturni e in natura dormono sugli alberi. Per replicare questa esperienza in cattività, metti una casetta in legno per uccelli, una borsa di tessuto con un'apertura sul lato o un altro contenitore buio e caldo nella parte più alta della gabbia. Attaccalo a un lato della gabbia usando dello spago per fissarlo alla rete o alle sbarre. I petauri potranno arrampicarvisi per riposare, quando vorranno.
    • È importante accertarsi che il nido sia costituito da materiali non tossici. Una borsa di tela organica o di lana sono buone scelte, oppure una casetta per uccelli non dipinta e non trattata con vernice o lacca. Scegli qualcosa in cui le unghie e le dita dei petauri non possano restare impigliate.
    • I gusci di noce di cocco cavi sono un'altra opzione molto utilizzata. Mettine più di uno per dare maggior scelta.
  4. Aggiungi rami e giocattoli nella gabbia. I petauri sono animali intelligenti e hanno bisogno di un ambiente stimolante. Devi fornire loro stimoli psicologici con oggetti interessanti da vedere, toccare, annusare e su cui arrampicarsi. Attacca i rami ai lati della gabbia per simulare il loro ambiente naturale. Molti giocattoli per bimbi piccoli sono sicuri per i petauri, così come i rocchetti di filo finiti e le ruote per criceti. Prendi in considerazione l'idea di scambiare i giocattoli e riposizionare gli elementi nella gabbia su basi temporali regolari.
    • Cerca su internet altre idee su come migliorare il più possibile l'habitat dei petauri. I forum sui petauri sono ricchi di ottime idee su giocattoli e altri oggetti interessanti da aggiungere alla gabbia.
    • Se i petauri non sono sufficientemente stimolati, diventano depressi. Ciò può provocare problemi di salute a lungo termine.

Nutrire il Petauro

  1. Fornisci un'alimentazione salutare. I petauri sono originari dell'Australia, dove sopravvivono nutrendosi di linfa, uova d'uccello, lucertole, insetti e altro cibo selvatico. Preparare il cibo per i petauri è più simile a nutrire gli animali dello zoo che ad aprire un pacchetto di croccantini. Ci sono diversi piani alimentari disponibili, che forniscono strategie di nutrizione in tre passaggi. Questi aiutano i petauri ad assumere tutto il calcio di cui hanno bisogno per evitare la malnutrizione e l'HLP (paralisi delle zampe posteriori). Fai qualche ricerca online per trovare una dieta adatta.
    • Può sembrare che preparare il cibo ai petauri richieda molto tempo, ma una volta che ti sarai abituato potrai preparare in una sola volta cibo sufficiente per una settimana. La cosa importante è accertarsi di fornire la giusta dose di proteine, zuccheri e grassi e che i petauri assumano tutti i sali minerali necessari alla loro buona salute.
    • Non dare ai petauri cibo per cani, per gatti o altri cibi non specifici per loro. Questi non contengono i nutrienti necessari a far crescere sani questi animaletti.
  2. Tieni degli snack a portata di mano. Ai petauri piacciono gli snack e questi possono aiutarti a creare un legame con loro. Uno degli snack più nutrienti sono le larve di scarafaggio vive. Vedendo quanto saranno contenti, ti passerà il disgusto (molti negozi per animali vendono delle apposite pinzette in plastica).
    • Altri snack includono frutta fresca, papaya essiccata, cocco essiccato, gocce di yogurt, pinoli (in dosi limitate), piselli e cibi da leccare, come yogurt, mela grattugiata o omogeneizzati (frutti tropicali e pollo con mela sono i preferiti).
    • Quando scegli gli snack, evita tutti i dolcificanti artificiali, i coloranti e altri ingredienti non naturali.
    • Non dare mai al petauro zucchero, caramelle o cioccolato: causerebbero problemi di salute.
  3. Cibo e acqua devono essere sempre a disposizione nella gabbia. Metti due apposite ciotole di metallo sul fondo della gabbia. La ciotola dell'acqua dev'essere sempre piena, mentre devi mettere una porzione di cibo per ogni petauro anziché riempire la ciotola fino all'orlo. Se ci sono avanzi a fine giornata, buttali via e dai del cibo fresco la mattina dopo.

Consigli

  • Accertati di avere una gabbia abbastanza grande da consentire ai petauri di planare.
  • I petauri sono marsupiali, non scoiattoli. Non dar loro noci o altra frutta a guscio.
  • Controlla che sia legale tenere i petauri come animali domestici nella tua nazione.
  • Prendi in considerazione l'adozione. Molte persone acquistano i petauri impulsivamente, perché sono teneri e carini, poi rimpiangono questa decisione quando capiscono quanto lavoro comporta prenderesene cura. L'adozione richiede un po' più di impegno per stabilire un legame con l'animale e guadagnarsi la sua fiducia, ma ne vale la pena.

Avvertenze

  • Un petauro spaventato morde, ma spesso è più un pizzicotto che un vero morso. Non continuare a fare nulla che lo spaventi.
  • I sacchetti di plastica terrorizzano i petauri. Non si sa perché, ma l'animale schizza via se ne sente il rumore.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.