Come Radersi senza Schiuma da Barba

La schiuma da barba non è sempre indispensabile per radersi. Esistono molte soluzioni alternative, come per esempio usare balsamo, bagnoschiuma o anche dalla semplice acqua, che possono rivelarsi altrettanto utili. Il fattore chiave consiste nell'idratare la pelle dopo la rasatura per evitare che diventi secca o irritata.

Usare il Sapone

  1. Inumidisci l'area di pelle che intendi radere. L'acqua è sempre un elemento importante perché consente la formazione della schiuma. Raderti senza usare l'acqua o un qualunque agente idratante potrebbe far scivolare la lama in modo non uniforme, provocando tagli o irritazioni sulla pelle.
    • Se non sei nella vasca o nella doccia, puoi inumidire la pelle usando un panno o un dischetto in cotone bagnato.
    • Se vuoi raggiungere un risultato ideale, è meglio raderti dopo essere stato nella doccia o nella vasca per 10-15 minuti. L'acqua e il calore rendono la pelle più morbida e aprono i follicoli piliferi, favorendo una rasatura più profonda.
    • Prima di raderti, puoi anche esfoliare la pelle per rimuovere le cellule morte usando uno scrub, una spugna o un apposito guanto da doccia.
  2. Scegli il tipo di sapone. Il segreto sta nel selezionarne uno che crea molta schiuma per coprire la pelle in modo uniforme. Inoltre, è meglio usare un prodotto idratante per aiutare la lama del rasoio a scivolare facilmente sulla pelle, prevenendo sgraditi tagli o irritazioni. Puoi usare uno dei seguenti prodotti:
    • Balsamo:: è un ottimo agente idratante dato che è studiato per rendere i capelli lisci e morbidi.
    • Shampoo: crea parecchia schiuma, inoltre elimina le impurità e gli accumuli di sebo sulla pelle.
    • Bagnoschiuma: agisce similmente allo shampoo e crea più schiuma del balsamo. Per un risultato eccellente, scegline uno che contenga dei burri nutrienti per la pelle per idratarla meglio.
    • Detersivo per i piatti: se sei rimasto senza shampoo e senza bagnoschiuma, il detersivo per i piatti è una buona alternativa perché fa altrettanta schiuma. Fai attenzione, tuttavia, perché oltre a irritare leggermente la pelle può seccarla notevolmente.
  3. Insapona la parte. Cerca di formare uno spesso strato di schiuma che copra uniformemente la pelle che intendi radere. La schiuma fa scivolare meglio la lama del rasoio; inoltre, ti consente di sapere con esattezza quali sono le parti che devi ancora radere.
    • Aggiungi qualche goccia di glicerina per incrementare ulteriormente la schiuma, idratando contemporaneamente la pelle. La glicerina è un liquido trasparente e inodore, facilmente reperibile in farmacia o nei negozi che vendono materiali per creare le saponette. Generalmente, viene usata per curare e prevenire alcuni disturbi cutanei, tra cui prurito, irritazioni e pelle secca.
  4. Inizia a raderti. Mentre lo fai, risciacqua frequentemente il rasoio per lavare via i peli e la schiuma.
    • Segui sempre la direzione del pelo. Muovendo il rasoio contropelo, rischierai di tirare i peli in modo violento, con la possibilità che rimangano bloccati tra le lame.
    • Rallenta in prossimità delle curve naturali del corpo e dove la pelle è più sensibile, per esempio nelle aree di collo, naso, ascelle, genitali, caviglie e ginocchia.
    • Un rasoio multilama consente di ottenere una rasatura più profonda e accurata. Scegli il modello più adatto al tuo tipo di pelle.
  5. Idrata la pelle. Dopo esserti rasato, lava via ogni residuo di sapone con l'acqua, tampona la pelle per asciugarla, quindi applica un prodotto idratante. La crema serve ad ammorbidire la cute per prevenire i peli incarniti e alleviare eventuali infiammazioni o pruriti.

Usare gli Oli

  1. Scegli se inumidire prima la pelle. Gli oli sono già piuttosto acquosi, quindi applicandoli bene potrebbe non essere necessario bagnare prima la cute. Inoltre, l'acqua potrebbe causare il risultato opposto a quello desiderato, repellendo l'olio anziché amalgamarsi ad esso. Se senti il bisogno di aprire i follicoli e ammorbidire la pelle, applica un panno inumidito con l'acqua calda.
    • È meglio depilarsi dopo aver trascorso 10-15 minuti nella doccia o nella vasca da bagno. L'acqua e il calore rendono la pelle più morbida e aprono i follicoli piliferi, favorendo una rasatura più accurata e profonda.
    • Prima di raderti, puoi anche esfoliare la pelle per rimuovere le cellule morte usando uno scrub, una spugna o un apposito guanto da doccia.
  2. Accorcia i peli più lunghi. Raderti risulterà più semplice dopo averli accorciati. I peli non rischieranno di intasare la lama del rasoio; inoltre, non avrai la necessità di usare una grande quantità di olio.
  3. Massaggia l'olio sulla pelle. Usane una quantità generosa e assicurati di distribuirlo in modo uniforme. Le varietà di olio che puoi usare per raderti sono numerose. Lo scopo dell'olio è duplice: oltre ad agire come lubrificante per aiutare la lama a scivolare sulla pelle, consente anche di idratarla. Alcuni degli oli adatti allo scopo sono:
    • Olio di cocco: può essere in forma sia liquida sia solida. Strofinalo semplicemente tra le dita delle mani per scioglierlo, quindi applicalo sulla parte che intendi radere. L'olio di cocco è sicuro, altamente idratante, rimane sulla pelle a lungo e ha ottime proprietà antimicotiche e antibatteriche che aiutano a proteggere le pelli sensibili.
    • Olio di oliva: è noto per i suoi tanti effetti benefici sulla salute. In particolare, per quanto riguarda la pelle, aiuta a proteggerla addirittura dal cancro.
    • Olio per bambini: è inodore e spesso contiene estratto di aloe vera, ingrediente che serve ad alleviare le infiammazioni e le irritazioni.
  4. Inizia a raderti. Non dimenticarti di risciacquare spesso il rasoio per eliminare i peli e l'olio che potrebbero ostruire le lame.
    • Segui sempre la direzione del pelo. Muovendo il rasoio contropelo, rischierai di tirare i peli in modo violento, con la possibilità che rimangano bloccati tra le lame.
    • Rallenta in prossimità delle curve naturali del corpo e dove la pelle è più sensibile, per esempio nelle aree di collo, naso, ascelle, genitali, caviglie e ginocchia.
    • Un rasoio multilama consente di raggiungere una rasatura più profonda e accurata. Scegli il modello più adatto al tuo tipo di pelle.
  5. Lava via l'olio in eccesso. Se hai la cute particolarmente sensibile o stai radendo un'area delicata, per esempio quella genitale, a lavoro ultimato è meglio rimuovere l'olio residuo. In ogni caso, nulla ti vieta di lasciarlo sulla pelle perché agisca come idratante, massaggiandolo se necessario ancora una volta.

Consigli

  • Puoi ammorbidire e idratare preventivamente la pelle per garantirle una maggiore protezione dalle lame del rasoio, prevenendo tagli e irritazioni.
  • Usa sempre una crema dopo la rasatura: ti aiuterà a prevenire i peli incarniti e ad alleviare le irritazioni e le infiammazioni cutanee.

Avvertenze

  • Raderti a secco, senza usare l'acqua, può irritare notevolmente la pelle.
  • Non usare mai il rasoio per raderti le sopracciglia o la zona intorno agli occhi, non vuoi certo che ricrescendo i peli diventino ancora più duri e folti. Oltretutto, è molto pericoloso avvicinare la lama agli occhi. Modella le sopracciglia usando la ceretta o le pinzette.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.