Come Combattere la Povertà nel Mondo

La povertà è probabilmente il problema più grave nella società attuale. Nel mondo, sono 24mila i bambini che ogni giorno muoiono per cause connesse alla povertà. L’ammontare annuale necessario per porre fine alla fame nel mondo è pari circa a 22 miliardi di euro, mentre il budget annuale stanziato dagli Stati Uniti per le spese militari è di circa 286 miliardi. I benefici portati da una riduzione della povertà non riguardano solo la questione umanitaria ma anche l’economia e gli interessi strategici di un Paese. Agendo sia localmente sia a livello globale puoi dare il tuo contributo per ridurre la povertà nel mondo.

Agire a Livello Globale

  1. Informati. Parla con diverse organizzazioni per capire dove va il grosso dei loro soldi. Scopri come funzionano gli aspetti economici della povertà e che ruolo gioca il commercio tra i Paesi nel migliorare o peggiorare le condizioni di povertà.
    • Devi capire qual è il contributo del governo del tuo Paese, dove vanno questi soldi e come vengono utilizzati. Spesso, i paesi ricchi che offrono "aiuto" limitano di fatto l'accesso dei paesi poveri al mercato e mettono clausole sui pacchetti di aiuti in base a cui i paesi beneficiari sono costretti a utilizzare servizi e merci provenienti dai paesi donatori pagandoli a prezzi più alti.
    • Conoscere come funzionano i meccanismi di aiuto e gli aspetti economici della povertà ti aiuterà a capire quali organizzazioni meritano il tuo supporto.
    • A volte è più efficace sostenere specifici progetti di legge. Controlla il sito della Cooperazione Italiana allo Sviluppo (cooperazioneallosviluppo.esteri.it) per avere maggiori informazioni sulle azioni intraprese dal nostro Paese.
  2. Sostieni un’organizzazione che lotta contro la povertà. Ci sono tantissime associazioni, no profit e ONG (Organizzazioni Non Governative) che seguono e creano progetti per eliminare la povertà nel mondo. Le organizzazioni migliori sono quelle che promuovono lo sviluppo economico e l’autosufficienza dei Paesi più poveri piuttosto che donare semplicemente denaro e beni costosi.
    • Dona soldi direttamente a chi ne ha bisogno. Organizzazioni come Give Directly o Kiva ti aiutano a far arrivare il tuo denaro direttamente a chi ne ha più bisogno in Paesi come il Kenia e l’Uganda. Il programma ha permesso, a persone che altrimenti non avrebbero potuto, di comprare un motorino da usare come taxi o una macina per entrare nel mercato del granoturco. L’idea è di far arrivare il denaro a chi ne ha bisogno senza passare per le organizzazioni di beneficienza che potrebbero non essere in grado di fornire il giusto aiuto e le migliori opportunità.
    • Un’organizzazione come Mercy Corps aiuta Paesi che si trovano in varie situazioni di emergenza. Paesi di questo tipo sono pronti per affrontare lo stato delle cose e per prepararsi a resistere a futuri sconvolgimenti. L’importanza di saper rispondere adeguatamente a situazioni di emergenza tenendole sotto controllo si può vedere in casi come l’uragano Katrina che ha colpito gli Stati Uniti, nelle Filippine e durante il terremoto che ha recentemente scosso il Giappone.
    • La valorizzazione delle donne è molto importante nella lotta contro la povertà. Questo può avvenire attraverso l’educazione e la concessione dei diritti riproduttivi. Le donne istruite tendono ad avere meno figli e meno gravidanze indesiderate. Dato che le donne sono spesso le prime maestre dei bambini, possono trasferire loro l’educazione e stabilire delle buone basi per i bambini delle loro comunità.
    • Valorizzare le comunità locali piuttosto che fornire semplicemente abiti o cibo le aiuta a crescere e a diventare autonome, riducendone così il livello di povertà. Valorizzare le persone significa dare loro accesso a educazione, cure mediche e opportunità.
  3. Fai volontariato. Ci sono centinaia di modi di fare volontariato su scala globale. Puoi donare soldi o tempo a organizzazioni che lottano contro la povertà. Facendo volontariato, andrai oltre il supportare cause meritevoli combattendo per queste in prima persona.
    • Organizza una raccolta fondi per un’associazione di tua scelta. Le raccolte fondi servono non solo a trovare denaro ma anche a far crescere la consapevolezza delle persone.
    • Se sei interessato ad aiutare un bambino fornendogli educazione e cibo, allora la tua miglior opzione potrebbe essere worldvision.org. Altre organizzazioni di questo tipo sono Heifer International (dona una capra, una mucca o un altro animale a una famiglia che ne ha bisogno), Medici Senza Frontiere (danno assistenza sanitaria gratuita a chiunque ne abbia bisogno) e SOS Villaggi dei Bambini (aiuta i bambini orfani a trovare una famiglia e sostiene quelli affetti da AIDS).
    • Puoi anche fare volontariato all’estero o nella tua comunità. Contatta l’organizzazione che hai scelto per sapere che opportunità di aiuto offre.

Agire a Livello Locale

  1. Scopri dove, nella tua comunità, c’è bisogno di aiuto. Puoi farlo contattando il dipartimento dei servizi sociali o le organizzazioni religiose/caritatevoli della tua zona. Scopri cosa puoi fare e di cosa c’è bisogno.
    • Aiuta i rifugi per senzatetto. Dona soldi e/o tempo per garantire a queste strutture la sopravvivenza. Molti rifugi sono stati spostati nelle periferie delle città dove sono più utili e meno “antiestetici”.
    • Fai volontariato in rifugi e mense per i poveri. Avrai la possibilità di incontrare le persone che hanno bisogno di aiuto e parlare delle loro necessità, dando così alla povertà un volto e una voce.
  2. Sostieni le leggi e i progetti di legge che lottano contro la povertà. Fai attenzione che siano emanate nella tua zona o nel tuo Paese. Opponiti a leggi che puniscono i poveri solo per il fatto di essere poveri.
    • Difendi il diritto dei lavoratori ad avere un minimo salariale e le tutele lavorative fondamentali, in modo che possano vivere con il proprio stipendio senza essere obbligati a fare due o tre lavori per arrivare appena a mantenere se stessi e le loro famiglie.
    • Contatta un rappresentante del governo via telefono o via mail e digli che vorresti fosse aumentata la spesa per le misure anti-povertà (per esempio, puoi trovare i contatti sui siti web delle Regioni, dei Comuni e della Camera dei Deputati, camera.it). Per fare una telefonata occorrono solo 15 secondi e non ti verrà fatta alcuna domanda. I leader politici desiderano dare agli elettori ciò che chiedono quindi, se molte persone li contattano per avere più soldi investiti in misure anti-povertà, porteranno questa richiesta nelle sedi decisionali per fare in modo che venga esaudita.
  3. Dona. Le donazioni, soprattutto quelle monetarie, possono fare davvero la differenza per alcune organizzazioni locali. Molte associazioni che lavorano per combattere la povertà hanno poco budget e poche sovvenzioni, per questo hanno bisogno di tutto l’aiuto possibile dai membri della loro comunità.
    • Dona il tuo tempo libero. Fai volontariato in una mensa per i poveri o in un banco alimentare, soprattutto durante i giorni festivi.
    • Dona giocattoli e vestiti ai banchi alimentari. Assicurati che siano in buone condizioni, che non siano macchiati o strappati.
    • Dona cose da mangiare. I banchi alimentari hanno bisogno di cibi nutrienti e non deperibili come pasti in scatola, legumi, carne, frutta e verdura in scatola. Dona anche pacchetti di spezie (non aperti). Le spezie sono troppo costose per i senzatetto o per chi vive in condizioni di povertà, e per loro può fare la differenza dare a un pasto un gusto migliore.

Consigli

  • Non trattare le persone che vivono una condizione di povertà come se fossero inferiori rispetto agli altri. Ci sono molte ragioni per cui una persona può diventare povera e l’essere stupidi o pigri raramente ne è la causa.

Avvertenze

  • Fai attenzione a quali organizzazioni benefiche fai le donazioni. Spesso le grosse associazioni spendono la maggior parte del loro budget per fare pubblicità per attirare altre donazioni. Solo una parte del tuo denaro andrà ad aiutare le persone, una buona fetta servirà per pagare chi si occupa di fare pubblicità. Questo succede anche con le organizzazioni no profit.
  • Fai attenzione a dove decidi di fare volontariato. Ci sono associazioni che cercano volontari per posti come la Somalia, che non è un Paese sicuro per molte persone. Se viaggi da solo, soprattutto se sei donna, informati bene sulla situazione dell’area dove andrai a lavorare.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.