Come Affrontare l'Epistassi di un Bambino

L’epistassi è un fenomeno abbastanza comune nei bambini. Per affrontarlo in modo efficace, è necessario conoscerne le cause, sapere come fermare l'emorragia e imparare alcune strategie di prevenzione. Continua a leggere per saperne di più.

Comprendere le Cause dell’Epistassi

  1. Sappi che il comportamento del bambino favorisce l’epistassi. Il naso è pieno di piccoli vasi sanguigni che si irritano facilmente quando viene colpito o stuzzicato. Dato che i bambini sono così curiosi, sbadati e maldestri, sono particolarmente suscettibili alle emorragie del naso. Possono mettere le dita o persino piccoli oggetti nel naso, possono scivolare e cadere un sacco di volte. Tutto ciò provoca l’epistassi.
  2. Sii consapevole del fatto che i raffreddori frequenti possono provocare sangue dal naso. Quando il bambino ha un raffreddore, probabilmente si strofina, si soffia e comunque si tocca il naso ripetutamente. Tutto questo irrita le mucose sensibili all'interno dei passaggi nasali.
  3. Tieni presente che anche alcuni farmaci possono scatenare l’epistassi. Se il tuo bambino prende un antistaminico in forma di spray nasale, ha maggiori probabilità di sviluppare il sangue dal naso. Questi farmaci infatti asciugano le cavità nasali, rendendole più sensibili alle irritazioni e al sanguinamento.
  4. Considera le condizioni atmosferiche. Il clima freddo e secco porta a epistassi più frequenti. Questo problema è spesso aggravato dai sistemi di riscaldamento interni, che tendono a seccare le mucose del naso, rendendole più sensibili e soggette a emorragie.
  5. Chiedi al pediatra se si tratta di un problema di coagulazione del sangue. Seppure raramente, il sangue dal naso di un bambino potrebbe essere un segno di un problema medico che impedisce la coagulazione del sangue in modo efficace. Il tuo pediatra potrà consigliarti degli esami per verificare la presenza di eventuali patologie.
    • Nella maggior parte dei casi, i bambini con disturbi della coagulazione provengono da famiglie con una storia analoga. Se tu, il tuo partner o altri stretti membri della famiglia avete problemi con la coagulazione del sangue, dovresti parlarne con il pediatra del tuo bambino immediatamente.

Fermare il Sanguinamento

  1. Mantieni la calma. Nella stragrande maggioranza dei casi, l’epistassi non è nulla di cui preoccuparsi. Se ti fai prendere dal panico inutilmente, spaventerai il bambino e peggiorerai la situazione. Resta sereno il più possibile.
    • La regola di "mantenere la calma" è valida anche se sei certo che l’emorragia del bambino è il risultato di una entusiasmante “esplorazione” con le dita. Questo non è il momento di rimproverarlo o di metterlo in imbarazzo e nemmeno di preoccuparti o arrabbiarti. Mantieni la calma e gestisci l’emorragia in sé prima di affrontare la causa.
  2. Valuta la situazione. Se l’epistassi è dovuta a una caduta o ad altre lesioni, soprattutto se il bambino è caduto o ha battuto il viso, è necessario assicurarti che non abbia ferite gravi.
    • Se è caduto o è stato colpito in faccia e oltre al sanguinamento noti del gonfiore, dovresti sottoporlo a un trattamento medico il prima possibile. Il naso potrebbe essersi rotto.
  3. Mettiti nella posizione migliore che trovi per trattare il sangue dal naso. Se puoi, porta il bambino in un bagno (o in una qualsiasi stanza senza moquette, dato che il sangue può macchiarla). Se sei un ambiente pubblico, è meglio spostare il piccolo dalla vista della gente; potrebbe spaventarsi a causa delle persone che lo osservano; inoltre, alcune persone si sentono male o svengono quando vedono il sangue.
  4. Metti il bambino comodo e in una posizione corretta. La testa deve stare a un’altezza superiore rispetto al cuore per evitare di creare ulteriore pressione nel naso, che potrebbe peggiorare il sanguinamento. Per ottenere i migliori risultati, è meglio se lo fai sedere su una sedia o in grembo.
    • Se metti il bambino in posizione reclinata, il sangue può scendere giù per la gola e potrebbe provocargli nausea e vomito. È molto meglio se resta seduto.
  5. Fagli sputare il sangue che ha in bocca. Usa una bacinella, un tovagliolo o il lavandino e aiuta il bambino a sputare il sangue delicatamente.
  6. Aiutalo a piegarsi in avanti. Se si trova sulla sedia o in grembo, deve piegarsi un po’ in avanti.
    • Se è seduto sulla sedia, mettigli una mano sulla schiena e spingilo delicatamente in avanti.
    • Se è seduto in grembo, inclinati leggermente in avanti, spingendolo un po’ verso l’esterno.
  7. Pulisci tutto il sangue visibile. Usa un fazzoletto, un asciugamano o un altro panno morbido per questa operazione.
  8. Incoraggia il bambino a soffiarsi delicatamente il naso. Se è in grado di soffiarselo da solo, potrà liberarsi del sangue in eccesso nei passaggi nasali.
  9. Chiudigli le narici. Usa le dita per tenergli chiuso il naso. Sii delicato, se glielo stringi troppo stretto, il bambino istintivamente reagirà e, nel caso l’epistassi sia causata da un infortunio, peggiorerebbe la situazione.
    • Assicurati nello stesso tempo, però, di non coprirgli la bocca. Deve essere in grado di respirare liberamente.
  10. Controllalo periodicamente per verificare se l’emorragia continua. Dopo avergli chiuso il naso per cinque minuti, controlla per vedere se sanguina ancora. Se è così, continua a chiuderlo per altri cinque-dieci minuti.
  11. Prova ad applicare un impacco freddo. Se l'emorragia continua, mettigli un impacco freddo sul ponte del naso. Questo restringe i vasi sanguigni e può contribuire a ridurre la fuoriuscita di sangue.
  12. Lascia che il tuo bambino riposi. Quando il sanguinamento si ferma, metti a riposare tuo figlio. Invitalo a non toccare o soffiare di nuovo il naso.
  13. Valuta se è opportuno farlo visitare da un medico. Chiedi subito assistenza medica se il bambino è ferito. Inoltre, chiama il pediatra se riscontri una qualsiasi delle seguenti situazioni:
    • Il naso sanguina più volte alla settimana.
    • Il bambino ha iniziato recentemente a prendere un nuovo farmaco.
    • Prova un forte mal di testa.
    • Sanguina in altre zone del corpo: orecchie, bocca o gengive, per esempio, oppure ha sangue nelle feci.
    • Ha degli inspiegabili lividi sul corpo.
  14. Ripulisci. Una volta che ti sei preso cura del bambino, pulisci il sangue che può essere caduto sui mobili, pavimento o pareti. Pulisci tutte le zone con un disinfettante.

Prevenire Future Epistassi

  1. Mantieni umidi i passaggi nasali del bambino Se soffre spesso di epistassi, applica un prodotto come la vaselina la sera per mantenere i canali nasali umidi. Puoi inumidirli anche con una soluzione fisiologica spray.
    • Sarebbe una buona idea anche mettere un umidificatore nella sua stanza. Gli umidificatori impediscono che l'aria diventi troppo secca e possono aiutare a prevenire futuri sanguinamenti.
  2. Evita gli allergeni. Puoi prevenire il sangue dal naso, mantenendo la stanza del bambino libera da polvere e altri allergeni, che possono asciugare le mucose e causare emorragie nasali. Presta particolare attenzione ai tappeti, tende e giocattoli di peluche, che possono intrappolare allergeni.
  3. Taglia le unghie del tuo bambino. I bambini piccoli sono creature curiose, inclini a mettere spesso le dita il naso. Se tieni le sue unghie tagliate, sarà meno probabile che possa far sanguinare il naso.
  4. Presta attenzione alla corretta alimentazione. Per rafforzare il suo sistema immunitario e mantenere i suoi vasi sanguigni in buone condizioni, evita i dolcificanti artificiali e incrementa le sue porzioni di alimenti ricchi di acidi grassi omega 3. Il salmone e l’olio di semi di lino sono ottime fonti di grassi omega 3.

Consigli

  • Non mettere mai dei tessuti o qualsiasi altra cosa nel suo naso per fermare il sangue. Togliendoli, potresti interrompere il coagulo che si è formato, facendo ricominciare l'emorragia.
  • Se non gradisci il fatto di trovarti il sangue sulle mani, indossa un paio di guanti in lattice sottili mentre stai curando il bambino. Puoi trovarli in quasi tutti i supermercati, vicino ai cerotti e ai prodotti di primo soccorso.
  • Il sangue può macchiare i vestiti, soprattutto se non viene risciacquato completamente prima che si asciughi. Lava gli abiti che il tuo bambino ha sporcato il prima possibile e non usare l'abbigliamento in sostituzione di un fazzoletto.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.