Come Tagliare la Cipolla Senza Piangere

Perché tagliando la cipolla si sente l'inarrestabile necessità di piangere? C'è un modo per evitare che succeda? Le cipolle hanno un rivestimento esterno di vari strati sottili e marroni (tuniche), una parte interna edibile e succosa (scaglie) e una basale (radici). Quando tagli la parte basale rilasci un enzima che reagisce con il resto della cipolla ed emette un gas. Questo gas si combina con l'acqua e crea una sostanza acida. Se negli occhi si trova dell'acqua (lacrime) allora avrai dell'acido negli occhi! Se hai ancora una voglia matta di mangiare cipolle, continua a leggere!

Senza l'Uso di Strumenti Speciali

  1. Utilizza un coltello molto affilato per tagliare la cipolla. L'enzima viene rilasciato quando le cellule vengono rotte o frantumate: usando un coltello affilato riuscirai ad affettare la cipolla invece di frantumarla, con un conseguente rilascio enzimatico ridotto. A prescindere dalle tecniche che metterai in atto, affidati sempre e comunque a un coltello ben affilato, se non altro il lavoro sarà più rapido!
  2. Metti la cipolla nel freezer per 10-15 minuti prima di tagliarla. Così facendo, riduci la quantità di enzima rilasciato senza alterare il sapore dell'ortaggio. Una nota trasmissione televisiva culinaria statunitense ha decretato questo metodo come il più efficace.
    • Per questo scopo va benissimo il frigorifero, accertati però di non mettere le cipolle vicino alle mele o alle patate. È opportuno inoltre non raffreddarle per troppo tempo (al massimo 20 minuti) poiché potrebbero contaminare il frigorifero con il loro odore.
  3. Taglia la cipolla sott'acqua. Questo è un metodo efficace, ma il problema è rappresentato dalle difficoltà di movimento. Nell'acqua i pezzetti di cipolla vanno ovunque, a meno che tu non li raccolga con un cucchiaio o un retino. Se non esegui le operazioni nel modo corretto, questo metodo potrebbe non valere la pena. Se hai deciso di tentare, sviluppa una procedura ben pianificata.
    • Alcuni ritengono che la cosa migliore sia tagliare la cipolla sotto l'acqua "corrente" ma è ovviamente un compito arduo. Il flusso di acqua rende tutto più difficile e spande le fette di cipolla ovunque.
  4. Taglia l'ortaggio vicino all'acqua calda che scorre o a un flusso di vapore. Quello che fuoriesce da un bollitore o da un tegame di acqua bollente va più che bene. Il concetto scientifico alla base di questo metodo si basa sulla capacità del vapore di estrarre i gas dalla cipolla e di dissolverli.
  5. Respira attraverso la bocca con la lingua fuori. In questo modo i gas saranno catturati dalla lingua. I nervi olfattivi, che sono vicini ai dotti nasolacrimali, non verranno sollecitati e quindi non si formeranno lacrime in eccesso. Questa tecnica trova facilmente conferma nel caso ti dimenticassi di respirare con la bocca e ricominciassi a inspirare col naso, il risultato? Lacrime immediate!
  6. Metti le cipolle in ammollo. L'enzima viene denaturato dalla superficie di separazione aria-acqua. Tuttavia questa azione elimina un po' del sapore delle cipolle e le rende più scivolose (rendendo più difficile la loro lavorazione). Se ti piacciono delle cipolle dal sapore delicato, questo metodo fa al caso tuo.
  7. Punta il coltello lontano dai "tubi". Dato che la cipolla ha una struttura "tubolare", la cosa migliore da fare è indirizzarla in modo che durante le procedure di taglio il succo dell'ortaggio non schizzi negli occhi.
    • Ovviamente, qualunque alito di vento può indirizzare una leggera nebbiolina di succo verso gli occhi, quindi stai attento alle correnti d'aria. Accendi il ventilatore e rivolgilo nella giusta direzione!
  8. Fischietta mentre lavori. Questa azione produce un considerevole flusso di aria che allontana dal viso le particelle di gas della cipolla. Accertati solo di "prendere una tonalità" che sei in grado di mantenere per tutto il tempo necessario.
  9. Metti un pezzetto di pane in bocca. Molte persone riferiscono che masticare, soprattutto del pane, sia utile per evitare di piangere quando si tagliano le cipolle. Mastica molto lentamente tenendo il pane in bocca per un po' di tempo. La bocca si riempirà di acqua e, anche se non sarà molto gradevole, ti eviterà la ben più spiacevole sensazione di bruciore agli occhi!
    • Altre persone, invece, ritengono sia utile masticare una gomma. Non esiste una ragione precisa perché questo metodo debba funzionare, ma vale la pena provare.

Metodi Creativi

  1. Indossa degli occhiali o una maschera per gli occhi a prova di gas. Se hai un paio di occhiali da piscina o da laboratorio chimico che si adattano al tuo viso puoi tentare di usarli. Nessun gas entrerà in contatto con gli occhi! Tuttavia, se la maschera non si adatta al tuo volto, potresti comunque piangere un po' mentre tagli le cipolle.
    • Stai molto attento a quelle maschere "taglia unica" che puoi trovare online e che dicono di essere efficaci contro i gas della cipolla. Ci sono molte probabilità che non si adattino poi tanto perfettamente al viso. Se indossi degli occhiali da vista devi pensare a un metodo alternativo.
  2. Taglia la cipolla sotto una cappa aspirante molto potente, vicino alla finestra o a un ventilatore. Tutti questi strumenti impediscono ai gas di raggiungere gli occhi. Taglia la cipolla sul fornello e aziona la cappa che si trova sopra (alla massima potenza). In alternativa vai vicino alla finestra o addirittura all'esterno per goderti un gradevole venticello.
  3. Indossa le lenti a contatto. Queste creano una barriera fra il tuo occhio e i gas della cipolla. Se devi scegliere fra queste e gli occhiali, opta senza dubbio per le lenti a contatto!
  4. Usa una soluzione acida. Una soluzione ionica o acida può denaturare gli enzimi della cipolla. Ecco un paio di prodotti che puoi trovare in casa:
    • Versa dell'aceto sul tagliere. L'acido neutralizza l'enzima.
    • Immergi la cipolla in acqua salata. La soluzione ionica denatura l'enzima della cipolla, sappi però che ne alteri anche il sapore.
  5. Usa il metodo della candela. Accendine una e mettila vicino al tagliere prima di tritare la cipolla. I gas rilasciati dall'ortaggio saranno attirati dalla fiamma.
    • Tuttavia questa non è la soluzione migliore. Alcuni ritengono che la candela mascheri solo l'odore e non funzioni "veramente". Se non altro, avrai una cucina profumata!

Consigli

  • Le cipolle dolci come quelle della varietà Vidalia sono meno propense a far lacrimare. Valuta di cucinare questo tipo.
  • Se puoi, cerca di conservare a lungo termine le cipolle. In questo modo passerai meno tempo in una cucina che odora di cipolla.

Avvertenze

  • Presta la dovuta attenzione quando usi il coltello. Se necessario, chiedi aiuto a un adulto.

Cose che ti Serviranno

  • Tagliere
  • Coltello affilato
  • Acqua (per la maggior parte dei metodi)
  • Frigorifero/congelatore (facoltativo)
  • Occhiali di protezione (facoltativi)
  • Candela (facoltativa)
  • Pane o gomma (facoltativi)
  • Aceto o acqua salata (facoltativi)
  • Lenti a contatto
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.