Come Preparare il Burro alla Marijuana

Il burro alla marijuana (o alla cannabis o "cannabutter") può essere utilizzato in qualsiasi ricetta che richiede l'uso del burro. Più diffusamente viene usato per preparare i brownies. Infondere il burro con la marijuana consente di aggirare gli svantaggi legati al fumo (potenziali rischi alla salute, cattivo odore) mantenendo inalterati i benefici garantiti dalla cannabis. Come ulteriore vantaggio, per un risultato ideale è consigliabile usare una varietà di marijuana poco potente o ambita, come le gemme potate o le gemme che hanno iniziato a produrre il polline.

Preparare la Marijuana (Decarbossilazione)

  1. Comprendi che, per quanto non obbligatoria, la decarbossilazione è un processo semplice che consente di trarre il massimo da ogni gemma. Questo passaggio, noto anche come "precottura", serve a intensificare il gusto della cannabis. La marijuana è ricca di diverse sostanze, tra cui solo alcune hanno proprietà medicinali/psicoattive. La decarbossilazione consente di eliminare le sostanze inutili dalle gemme semplicemente cuocendole a bassa temperatura. La cottura causa la vaporizzazione di sostanze come il THCA, che a quel punto diventeranno psicoattive garantendo un burro dagli effetti più potenti.
    • Se lo preferisci, puoi usare anche foglie, residui di lavorazione dei fiori o una miscela di gemme e foglie.
  2. Preriscalda il forno portandolo a 115 °C. Hai bisogno di una temperatura media, dato che un calore troppo elevato causerebbe una vaporizzazione troppo rapida delle sostanze indesiderate con la conseguenza di eliminare anche alcuni composti benefici, come i terpeni (che danno a ogni ceppo aromi e sapori unici). 115 °C è una temperatura adatta e sicura.
  3. Sbriciola manualmente le gemme in una teglia da forno. Distribuiscile in modo uniforme assicurandoti che non ci siano parti in cui il metallo della teglia rimane esposto. In pratica devi sminuzzare le gemme in pezzi non più grandi di 1 cm di diametro. Usa una teglia da forno di grandezza appena sufficiente a contenere tutte le gemme. Ricorda che eventuali parti vuote causerebbero un riscaldamento troppo rapido della teglia e una conseguente "cottura" non uniforme.
  4. Cuoci per circa 30 minuti, mescolando approssimativamente ogni 10 minuti per evitare di bruciare la marijuana. A cottura ultimata dovrà aver assunto un colore dorato e una consistenza friabile al tatto.
  5. Macina la marijuana fino a ottenere una miscela grossolana con alcune gemme ancora riconoscibili. Non devi polverizzarla, solo frantumarla in piccoli pezzi paragonabili a una ghiaia fine. Puoi usare un macinino per le erbe odorose, un semplice frullatore o un robot da cucina, nel qual caso è consigliabile accenderlo a brevi intervalli regolari.
  6. Se lo desideri, puoi immergere la marijuana in acqua circa 20-60 minuti prima della cottura. Questo passaggio serve a lavare via terra e fertilizzanti nonché a rimuovere parte della clorofilla che potrebbe dare un gusto erbaceo al burro. Il THC e gli altri cannabinoidi sono sostanze che non si sciolgono in acqua, per questo non subiranno alcun danno durante l'ammollo.
    • Dopo averla lasciata a bagno, filtra la marijuana con un colino, quindi asciugala tamponandola con la carta da cucina.

Preparare il Burro alla Marijuana sui Fornelli

  1. Porta dolcemente a bollore 60 ml di acqua e 450 g di burro usando un calore medio. Versa entrambi gli ingredienti in una piccola pentola, accendi la fiamma, quindi scalda la miscela mescolandola continuamente. Attendi che le prime bolle giungano in superficie, ma non consentire che l'acqua inizi propriamente a bollire.
    • In questa ricetta vengono usati 30 g di marijuana ogni 450 g di burro. Se non disponi di una quantità di gemme sufficienti, modifica le dosi rispettando la proporzione indicata.
    • Se hai a disposizione un termometro per dolci, verifica che la miscela raggiunga gli 88 °C.
  2. Incorpora la marijuana, quindi riduci la fiamma. Versa nell'acqua la cannabis cotta e sminuzzata in precedenza per poi mescolare con attenzione. Imposta un calore medio-basso. Il segreto per ottenere un buon burro alla marijuana è procedere in modo "lento e costante" per consentire che le gemme rilascino le proprie sostanze e oli essenziali senza rischiare di snaturarli.
  3. Lascia sobbollire dolcemente la miscela per circa 2-5 ore, mescolando ogni mezzora. Se necessario, rabbocca il livello di acqua. Il tempo di cottura varia in base al vigore che vuoi conferire al burro. Più lo farai cuocere, più consistenti saranno le sensazioni scatenate dal burro. Se decidi di optare per una cottura lunga, non dimenticare di aggiungere un po' di acqua calda, di tanto in tanto, nel caso sia evaporata.
    • Generalmente il tempo di cottura si aggira sulle 3 ore, ma 2 ore possono essere sufficienti a ottenere un risultato accettabile.
    • Se sai di voler cuocere il burro per 4-5 ore, aumenta la dose d'acqua aggiunta inizialmente. Anziché 60 ml usane circa 120-240 ml.
  4. Rivesti un colino a maglie fini con una garza alimentare in mussola, quindi posizionalo su una zuppiera in vetro. Utilizza il contenitore in cui intendi conservare il burro una volta pronto. Il colino rivestito con la garza consentirà di trattenere le parti solide della marijuana.[Image:Prepare Marijuana Butter Step 8.jpg|center]]
  5. Versa il burro liquido nella zuppiera filtrandolo come descritto. Travasalo lentamente senza attendere che si raffreddi. Usa una spatola da cucina o il dorso di un cucchiaio in legno per strizzare i liquidi rimasti intrappolati nei residui erbacei.
    • Se lo desideri, puoi massimizzare la strizzatura della marijuana usando una french press.
  6. Prima di proseguire, avvolgi la garza intorno alle gemme, quindi strizzale un'ultima volta. Assicurati che anche l'ultima goccia di burro liquido cada nella zuppiera per evitare sprechi. A questo punto, puoi gettare tutte le parti solide residue.
  7. Riponi il burro liquido in frigorifero, coperto, per circa 3-5 ore. Raffreddandosi, l'acqua si separerà dal grasso. Di tanto in tanto, versa l'acqua nel lavandino, quindi rimetti il burro in frigorifero.
  8. Puoi usare il burro alla marijuana in moltissime ricette. In pratica puoi sostituirlo al burro classico in qualunque preparazione lo richieda. Puoi spalmarlo sul pane tostato o usarlo per preparare i tuoi biscotti al cioccolato preferiti. Si conserverà in frigorifero esattamente come il burro normale.

Metodi di Cottura Alternativi

  1. Se vuoi aumentare o ridurre gli effetti della marijuana, modifica la quantità di gemme, non quella di burro. L'intero procedimento rimane invariato, dato che l'acqua serve a prevenire che il burro bruci, non a diluirlo. Mantieni la proporzione di acqua e burro indicata in precedenza, modificando solamente la quantità di gemme aggiunte alla miscela. Puoi alterare anche il tempo di cottura, riducendolo se intendi ottenere un burro più delicato o prolungandolo per conferirgli maggior vigore. Nota tuttavia che il modo migliore per attenuare l'intensità del prodotto finale è diminuire la quantità di gemme aumentando il tempo di cottura, il risultato sarà identico ma eviterà inutili sprechi.
    • 30 g di gemme consentono di preparare un burro dal gusto forte o medio-forte, ma probabilmente dovrai usarne 45 g nel caso tu disponga esclusivamente di foglie o residui di lavorazione dei fiori.
    • Se intendi aumentare di molto le dosi di marijuana, devi aumentare anche la quantità di burro per consentirgli di assorbire tutto il THC. Tuttavia 30 g di gemme ogni 450 g di burro sono generalmente più che sufficienti.
  2. Se hai fretta di gustare il burro, preparane una piccola quantità cuocendolo per meno di un'ora. Il metodo seguente è ideale per cucinare circa 120 ml di burro alla marijuana in modo semplice e rapido. In questo caso non sarà necessario eseguire una "precottura" delle gemme. Ecco quello che devi fare:
    • Macina finemente circa 7-8 g di gemme di cannabis (in questo caso non puoi usare le foglie o i residui della lavorazione dei fiori).
    • In una piccola pentola, lascia sciogliere 120 ml di burro usando un calore medio.
    • Incorpora gradualmente la marijuana, mescolando frequentemente.
    • Lascia sobbollire dolcemente il burro per 45 minuti, mescolando spesso. Le bolle in superficie dovrebbero essere di piccole dimensioni.
    • Filtra il burro usando un colino a maglie fini rivestito con della garza alimentare.
    • Raffredda il burro prima dell'uso.
  3. Per maggiore comodità, puoi usare una pentola a cottura lenta. Si tratta del modo perfetto per garantire il processo di preparazione "lento e costante" richiesto dalla ricetta. In questo caso tutto quello che devi fare è:
    • Versare 240 ml di acqua, 450 g di burro e 30 g di gemme di marijuana finemente macinate nella pentola. Mescola prima di proseguire oltre.
    • Accendere la pentola impostandola a una temperatura bassa.
    • Chiudere il coperchio e lasciare cuocere il burro per circa 8-24 ore, mescolando solo occasionalmente.
  4. Prova a usare il burro chiarificato (ghee) per ottenere un risultato dal gusto più delicato. Chiarificare il burro significa essenzialmente privarlo dell'acqua e della componente proteica per isolarne la parte grassa. Il burro chiarificato è più sano e leggero, assorbe più facilmente il THC e produce meno fumo nel caso gli ingredienti vengano surriscaldati accidentalmente.
  5. Dopo averle tostate in forno, spruzza le gemme con dell'alcol puro per uso alimentare. Scientificamente, questo trucchetto favorisce la disgregazione della cellulosa, garantendo un maggior rilascio di THC e una tonalità di verde più delicata del prodotto finale. Ricorda tuttavia che questo metodo funziona solo dopo aver eseguito la decarbossilazione. Nebulizza semplicemente l'alcol sulle gemme subito dopo averle tolte dal forno, quindi lasciale riposare per 10-15 minuti mentre inizia a sciogliere il burro.
  6. Se vuoi un burro dal gusto e dal profumo più tenue, lessa la marijuana prima di iniziare. Questo metodo prevede una cottura molto rapida in acqua bollente seguita da un bagno freddo per estrarre la clorofilla e le sostanze chimiche maleodoranti contenute nelle gemme. Anche in questo caso sarà necessario eseguirne anche la decarbossilazione, pertanto il tempo di preparazione totale salirà a diverse ore. Detto questo, lessare la cannabis è davvero semplicissimo:
    • Porta l'acqua a bollore in una pentola capiente.
    • Nel frattempo prepara una zuppiera piena di acqua e ghiaccio.
    • Metti le gemme in un filtro a pallina per il tè, quindi tuffalo nell'acqua bollente.
    • Dopo 5 minuti, rimuovi il filtro dall'acqua e trasferiscilo immediatamente in acqua e ghiaccio. Lascia le gemme in ammollo per 1 minuto.
    • Ripeti fino a lessare tutte le gemme.
    • Essiccale in forno a 115 °C per circa un'ora.
    • Prepara il burro alla marijuana come descritto nei paragrafi precedenti.

Consigli

  • Puoi usare anche una qualunque varietà di olio, per esempio quello di oliva, di arachidi, di cocco, di semi di girasole. Inoltre puoi utilizzare un qualunque grasso alimentare, come il lardo o lo strutto.
  • Questa ricetta si adatta meglio alla cannabis poco potente, ovvero alle parti meno pregiate della pianta quali gambi, steli, potature della selezione delle gemme e gemme che hanno iniziato a produrre il polline.
  • Ora in commercio esiste anche il burro salato, fai attenzione a non confonderti al momento dell'acquisto.

Avvertenze

  • Durante la cottura, il burro emanerà una fragranza molto intensa. Assicurati di non recare disturbo a coinquilini e familiari.
  • La marijuana è illegale nella maggior parte dei Paesi, mentre in altri è legale solo per uso medico. Prima di cimentarti in questa ricetta, assicurati di poterla ottenere e possedere legalmente.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.