Come Dipingere il Vetro

Così come avviene per altri tipi di colori, quelli per il vetro sono disponibili nelle due varietà ad acqua e ad olio. Colorare il vetro è particolarmente divertente dato che questo materiale si rivela un'ottima “tela” e offre all’artista svariate possibilità di esprimersi. Se vuoi imparare le basi per dipingere il vetro, questo è l’articolo che fa per te.

Preparazione

  1. Prendi in esame le caratteristiche dei colori. Concentrati sulla trasparenza, la gamma del colore, la stabilità e la facilità di applicazione.
    • Trasparenza: quant’è trasparente il colore che ti accingi a comprare? I colori per il vetro possono essere trasparenti oppure opachi. Le vernici acriliche vengono usate solitamente per ottenere colori opachi, mentre quelle in resina danno in genere colori trasparenti. I colori trasparenti sono disponibili in varietà lucida e ad effetto ghiaccio.
    • Gamma del colore: consulta una tavola cromatica specifica per renderti conto di come il colore apparirà sul vetro, i colori applicati sul vetro appaiono solitamente molto diversi da come si presentano su una normale tavola cromatica.
    • Stabilità: per certi tipi di oggetto, come ad esempio i bicchieri, la stabilità rappresenta una caratteristica fondamentale. Le vernici sottoposte a cottura sono di solito più durevoli.
    • Facilità di applicazione: quant’è facile applicare il colore sul vetro e distribuirlo nella maniera desiderata? Il colore viene trasferito con uno stampino o con una decalcomania? Oppure a mano?
  2. Scegli il tipo di vernice. Nel campo della verniciatura del vetro, le alternative tra cui scegliere sono molteplici, ma per la pittura a scopo puramente decorativo si riducono principalmente a tre:
    • Colori acrilici a smalto o colori a smalto usabili sul vetro e su altre superfici simili.
    • Colori acrilici da trattare con dei solventi prima dell’applicazione su vetro.
    • Colori specifici per il vetro a base di solventi.
    • Quando si tratta di pittura sul vetro, la qualità dei colori e il relativo costo diventano fattori fondamentali. Colori a poco prezzo potrebbero andare più che bene per allenarsi o semplicemente divertirsi, ma se hai intenzione di realizzare un capolavoro o comunque un’opera di qualità, affidati ad un prodotto di fascia più alta. I colori economici peccano in fatto di facilità di applicazione, brillantezza e durabilità.
  3. Procurati un pennello. Non è richiesto alcun pennello speciale; puoi utilizzare dei normali pennelli per la pittura (sottili, piatti o rotondi) con le setole sintetiche (interamente o solo in parte). Alcuni preferiscono la morbidezza delle setole naturali.
    • Utilizza pennelli sintetici o dalle setole naturali; vanno entrambi bene per la pittura del vetro ma hanno caratteristiche diverse. I pennelli sintetici lasciano le tracce dei colpi di pennello mentre quelli dalle setole naturali garantiscono una copertura più uniforme.
  4. Pulisci il vetro. Assicurati che il vetro che stai per dipingere sia adeguatamente pulito prima di continuare.
  5. Leggi le istruzioni d’uso dei prodotti che hai acquistato per colorare il vetro. Alcuni colori per il vetro richiedono una mano di fondo prima di essere applicati o un rivestimento protettivo dopo l’applicazione; non seguire le indicazioni necessarie può vanificare tutto il lavoro.

Pittura

  1. Realizza il disegno di base. Puoi usare delle strisce di carta o uno stampo, a seconda delle tue esigenze. Usa uno stencil o una decalcomania, oppure realizza il motivo a mano libera.
    • Un’alternativa a questi metodi consiste nell’utilizzare un pennarello indelebile. Una volta effettuato il disegno e sottoposto a cottura, la traccia del pennarello dovrebbe restare invisibile, facendo risaltare esclusivamente la pittura.
  2. Usa una pipetta per applicare il colore ad ogni sezione del disegno. Ci sono due modi per farlo: il primo consiste nel dare il colore a goccia, muovendo la mano sulla superficie interessata; il secondo, da utilizzare se ritieni di aver aggiunto troppa vernice in un punto o che ci siano dei vuoti tra le chiazze di colore, consiste nello stendere uniformemente lo strato di pittura con uno stuzzicadenti, muovendolo avanti e indietro. Con questo stratagemma rimuoverai anche eventuali bolle d’aria all’interno dello strato di vernice.
  3. Colora le parti del disegno. Il disegno di base che hai realizzato in precedenza dovrebbe aiutarti a dare il colore in maniera ordinata.
    • Usa uno stencil adesivo. Una volta applicati sulla superficie del vetro, gli stencil adesivi permettono di seguire facilmente le linee del disegno.
  4. Usa una spugna (opzionale). L’uso della spugna uniforma il colore ed è indicato nel caso tu voglia dipingere un intero oggetto dello stesso colore.

Cottura

  1. Considera l’idea di cuocere l’oggetto per fissare il colore. Le vernici sottoposte a cottura durano di più. Se preferisci saltare questo passaggio, ci sono in commercio vernici che non richiedono di essere sottoposte a questo procedimento.
    • I colori in resina possono essere rimossi finché l’oggetto non viene cotto. Usando queste vernici, se non sei soddisfatto del risultato ottenuto, puoi sempre ricominciare da capo. Il colore non si fisserà se non dopo la cottura.
  2. Per ogni prodotto, leggi le istruzioni inerenti la sua cottura. Alcune vernici richiedono di essere cotte in maniera particolare, perciò leggi sempre le istruzioni prima di mettere il vetro colorato in forno.
    • Il vetro va generalmente lasciato in forno per 30 minuti a una temperatura di 150° C. Lascia raffreddare l’oggetto prima di maneggiarlo.

Consigli

  • Puoi esporre la tua opera in modo che la faccia dipinta risulti sul lato opposto rispetto all’osservatore. In questo modo non dovrai preoccuparti troppo se hai dato male il colore, sovrapponendolo in alcuni punti alle linee del disegno preparatorio.
  • Tieni a portata di mano l’acquaragia e un fazzoletto per correggere velocemente eventuali errori.

Avvertenze

  • Prima di comprarlo, sincerati che il colore che intendi acquistare sia opaco o trasparente; questo per evitare brutte sorprese ed ottenere l’effetto desiderato applicando il colore sul vetro. I colori per il vetro sono piuttosto costosi; fai attenzione al momento dell’acquisto!
  • Mentre diluisci il colore, mescolalo lentamente; evita di scuoterlo, dato che potrebbero formarsi della bolle d’aria dalle quali sarebbe poi difficile liberarsi.
  • La vernice dovrebbe essere della consistenza adatta; non diluirla troppo o potresti renderla inservibile.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.