Come Usare gli Oli Essenziali

Gli oli essenziali sono essenze pure e distillate che vengono estratte dal frutto, buccia, ramoscelli, foglie o fiori di una pianta. Si utilizzano nell'aromaterapia per promuovere il benessere fisico ed emotivo. Gli oli essenziali possono essere applicati sul corpo usando dei vettori come l'acqua o degli oli vegetali di base, possono essere inalati per mezzo dei diffusori oppure mescolati ad altri ingredienti per creare degli spray per ambienti. Continua a leggere per imparare a usarli in modi differenti.

Scegliere gli Oli Essenziali

  1. Valutane la qualità prima di acquistarli. Dato che prevedi di usarli sul corpo e in casa, è nel tuo interesse scegliere quelli di alta qualità. Non esistono degli standard qualitativi a cui tutti i produttori dei diversi oli essenziali devono attenersi, quindi prendi in considerazione diversi fattori prima di acquistare quello che fa al caso tuo.
    • Hai già sentito parlare della società produttrice e/o utilizzato i suoi prodotti in precedenza? Acquista gli oli essenziali solo da aziende conosciute e qualificate.
    • Il prezzo è paragonabile ad altri prodotti simili o è molto più conveniente? Diffida degli oli essenziali troppo economici, perché potrebbero essere impuri.
    • L'elenco riportato sulla confezione indica il nome latino delle piante utilizzate per creare l'olio essenziale e/o il Paese di origine? Questi dettagli indicano che l'azienda si rivolge a consumatori consapevoli e quindi è più affidabile.
    • Sulla confezione è riportata la dichiarazione in merito alla purezza del prodotto? Opta per quelli che contengono il 100% di olio essenziale ed evita quelli che ne contengono meno o che non indicano la percentuale.
    • Com'è il profumo dell'olio? Se non ha l'odore che ti aspetteresti, allora potrebbe non essere un prodotto di qualità.
    • Sull'etichetta viene dichiarato che le piante medicinali provengono da una coltura biologica o che vengono raccolte "in natura"? In caso contrario, le piante usate per preparare l'olio potrebbero provenire da coltivazioni intensive e/o spruzzate con pesticidi, quindi dovresti evitare questi prodotti.
  2. Considera il chemiotipo dell'olio essenziale prima di procedere all'acquisto. Alcuni produttori offrono molteplici tipi dello stesso olio essenziale. Queste diverse tipologie, o chemiotipi, presentano leggere differenze nella fragranza dovute al clima, suolo, ambiente e altri fattori che hanno influito sulla crescita della pianta. Il fatto di poter scegliere lo specifico chemiotipo di un olio essenziale offre il vantaggio di personalizzare le diluizioni.
    • Per esempio, il basilico ha due chemiotipi principali: l'olio al basilico dolce e quello Reunion. Il primo ha una fragranza dolce, mentre l'olio di basilico Reunion ha un aroma più legnoso.
  3. Osserva la confezione. Gli oli essenziali si degradano più rapidamente quando vengono esposti alla luce e al calore. Assicurati che il prodotto sia confezionato in un contenitore di vetro scuro (di solito marrone) e che sia ben sigillato. Non comprare quegli oli essenziali che sono stati già aperti o che sembrano essere stati per parecchio tempo esposti al calore e al sole.

Diluire gli Oli Essenziali per Applicazioni Topiche

  1. Tieni presente che gli oli essenziali non devono essere ingeriti. Alcuni potrebbero anche farti star male o persino morire, se li dovessi ingerire, pertanto escludi completamente l'idea di mangiare o bere qualunque tipo di olio essenziale. Puoi applicarli in modo sicuro sulla pelle, ma la maggior parte degli oli deve prima essere diluita.
  2. Stabilisci il metodo di applicazione migliore per i tuoi scopi. Gli oli essenziali possono essere applicati con un olio vettore, diluiti in acqua per essere usati come spray o miscelati con altri elementi come i sali da bagno. Valuta come prevedi di utilizzare l'olio essenziale, prima di decidere come diluirlo.
  3. Diluiscilo in un olio vettore (olio vegetale di base) o con l'acqua, se prevedi di applicarlo sulla pelle. L'olio di mandorle dolci, quello di nocciolo di albicocca, di vinaccioli, di jojoba e di avocado sono perfetti come vettori per gli oli essenziali. Questi non hanno un forte odore, quindi non coprono e non entrano in conflitto con l'aroma degli oli essenziali. Eventualmente puoi anche usare l'acqua come elemento diluente. Prima di preparare tu stesso una soluzione, assicurati di aver tenuto conto dell'uso che ne vuoi fare.
    • Per una soluzione che verrà applicata in una area limitata del corpo di un adulto, prepara una miscela al 3-5%. Aggiungi 3-5 gocce di olio essenziale per ogni cucchiaino di olio vettore o di acqua. Questa diluizione è indicata per l'applicazione di una piccola quantità di olio essenziale sulle tempie o polsi.
    • Per una soluzione che verrà applicata in una area ampia del corpo di un adulto, prepara una miscela all'1%. Aggiungi 1 goccia di olio essenziale per ogni cucchiaino di olio vettore o di acqua. Questa diluizione è ottima per preparare un olio da massaggio e uno spray per il corpo.
    • Se pensi di usare l'olio essenziale su un bambino, devi preparare una soluzione allo 0,25%, molto più diluita. Per preparare questa miscelazione devi aggiungere una goccia di olio essenziale ogni 4 cucchiaini di olio vettore o acqua.
    • Se vuoi usare gli oli essenziali durante un bagno nella vasca, aggiungine 3-5 gocce ai sali da bagno o a un cucchiaino di olio vettore. Versa quindi la miscela nell'acqua della vasca. Miscelando gli oli essenziali con un vettore prima di aggiungerli all'acqua del bagno, eviti che entrino in contatto diretto con la pelle, cosa che potrebbe provocare irritazione.
  4. Applica gli oli essenziali senza diluirli, cioè in maniera "pura". Alcune fonti sostengono che non si dovrebbero mai applicare sulla pelle senza diluirli con un olio vettore, in quanto c'è il rischio di diventarne sensibili, oltre al fatto che possono irritare la cute. Ci sono stati però alcuni studi che hanno dimostrato che le applicazioni pure possono essere utili in determinati casi. Per esempio, una ricerca ha riscontrato che l'applicazione due volte al giorno di olio essenziale puro di melaleuca è efficace contro le infezioni fungine sulle unghie. Dovresti quindi consultare un esperto in aromaterapia prima di decidere di procedere con questa tecnica.

Usare gli Oli Essenziali Come Trattamenti Naturali

  1. Allevia il mal di testa. Questi estratti possono essere efficaci quando il dolore è di entità minore. Diluisci l'olio per usarlo su un'area concentrata del corpo. Applica quindi la soluzione sulla fronte, tempie e nell'area posteriore del collo, massaggiandola sulla pelle con delicati movimenti circolari, mentre inspiri profondamente. Gli aromi più indicati per il mal di testa sono:
    • Lavanda.
    • Menta.
    • Zenzero.
  2. Cura l'acne con l'olio dell'albero del tè. Gli oli essenziali possono essere utilizzati come trattamenti efficaci per questo disturbo e sono una buona alternativa ai prodotti chimici contenuti in molte creme e nei farmaci su prescrizione. In uno studio, è stato rilevato che un gel con il 5% di olio di melaleuca è efficace tanto quanto il perossido di benzoile (un ingrediente comune nelle creme da banco e nei prodotti prescritti dal medico) per trattare l'acne.
    • Per preparare un trattamento anti-acne a base di gel al 5% di olio di melaleuca, aggiungi 5 gocce di olio essenziale a un cucchiaino di gel di aloe vera. Mescola accuratamente i due ingredienti e applica il composto sulle zone colpite dall'acne con la punta delle dita o con un cotton fioc. Conserva la miscela in un contenitore ermetico in frigorifero fino a un massimo di una settimana.
  3. Cura l'insonnia con gli oli essenziali di lavanda, camomilla romana e salvia sclarea (erba moscatella). Gli oli essenziali non curano l'insonnia o la sua causa di fondo, ma sfruttare la loro azione calmante e rilassante prima di andare a dormire può essere di aiuto per cadere velocemente in un sonno profondo e godere di una notte intera di riposo fino al suono della sveglia. I migliori tre oli essenziali contro l'insonnia sono la lavanda che favorisce il rilassamento, la camomilla romana che è un sedativo naturale, e la salvia sclarea che ha proprietà narcotiche.
    • Se usi un vaporizzatore in camera, aggiungi qualche goccia di olio di lavanda, camomilla romana o salvia sclarea prima di andare a letto.
    • Prova ad aggiungere un paio di gocce di questi oli nel bagno della sera oppure prova a massaggiare una soluzione diluita per le grandi aree del corpo sulle gambe e sui piedi prima di dormire.
    • Tieni presente che alcuni oli essenziali, come il rosmarino, il cipresso, il pompelmo, il limone e la menta possono essere particolarmente energizzanti e stimolanti, quindi dovresti evitarli prima di andare a letto.
  4. Allevia lo stress. Gli oli essenziali vengono impiegati maggiormente per promuovere il benessere emozionale, riducendo lo stress e innescando la calma e la tranquillità. Questi prodotti hanno un effetto positivo sulle nostre emozioni perché i recettori olfattivi umani sono collegati direttamente al sistema limbico del cervello, l'area deputata alle emozioni, alla memoria e all'eccitazione sessuale. I cinque principali oli essenziali che vengono utilizzati per alleviare lo stress sono:
    • La lavanda, grazie al suo profumo floreale calmante, dolce e terroso, è particolarmente apprezzata per rilassarsi e ritrovare un equilibrio, sia emotivo che fisico.
    • Il franchincenso ha un aroma caldo e rassicurante, quasi esotico che viene sfruttato per le sue proprietà tranquillizzanti.
    • La rosa è famosa per ridurre lo stress, aiuta contro la depressione e a superare un lutto.
    • L'olio essenziale di camomilla, soprattutto la varietà romana, dissipa lo stress causato dall'ansia mentale e aiuta a gestire i sentimenti di paranoia e ostilità.
    • La vaniglia è rinomata per le sue proprietà terapeutiche. Molte persone trovano che abbia un aroma rassicurante e gli aromaterapisti affermano che questo effetto sia dovuto all'affinità della vaniglia con la fragranza e il profumo del latte materno. La vaniglia stimola la lucidità mentale e la tranquillità.
  5. Smetti di russare grazie all'olio essenziale di timo. Questa fragranza sembra particolarmente indicata per fermare la respirazione notturna rumorosa. Per sfruttare questa proprietà, crea una soluzione concentrata (3-5 gocce in un cucchiaino di olio vettore). Strofina la soluzione su entrambe le piante dei piedi prima di coricarti. In sostituzione puoi usare la maggiorana o il cedro.
  6. L'olio essenziale di eucalipto citrato è in grado di allontanare gli insetti. Molti prodotti repellenti che puoi acquistare presso i negozi sono pieni di sostanze chimiche di sintesi molto aggressive, che hanno un odore sgradevole e che possono irritare la cute. Una soluzione concentrata di olio di eucalipto citrato è un'alternativa perfetta (e molto più gradevole all'olfatto) per tenere alla larga gli insetti molesti. Puoi mescolarla con un olio di base e applicarla direttamente sulla cute oppure versarne alcune gocce in un diffusore o bruciatore vicino alla finestra aperta.
    • Per preparare il repellente, mescola 30 ml di olio vettore con altrettanto di hamamelis, circa 50 gocce di olio essenziale di eucalipto citrato, 10 di olio di lavanda, 10 di olio di cedro e 10 di olio di rosmarino. Miscela tutti gli ingredienti e travasali in una bottiglia spray. Agita bene prima di applicare il prodotto.
  7. Allevia il mal di orecchie. Le applicazioni topiche di alcuni oli essenziali possono aiutarti a eliminare naturalmente alcune infezioni delle orecchie e a limitare il dolore correlato. Gli oli non vanno instillati nel canale uditivo, bensì applicati sul collo, appena dietro il padiglione auricolare interessato.
    • L'olio di melaleuca è uno dei migliori per questo scopo. Crea una soluzione concentrata (3-5 gocce in un cucchiaino di olio vettore) e massaggiala dietro le orecchie e sul collo.
  8. Trova sollievo dalle vertigini con l'olio essenziale di menta. Questo prodotto è in grado di aiutarti a limitare i capogiri associati alle vertigini. Si ritiene che la menta sia l'aroma più potente in questi casi. Viene comunemente usata per trattare la nausea e le vertigini perché contiene il mentolo, il mentile acetato e il mentone, tre componenti che sono responsabili dell'effetto rinfrescante e rinvigorente della menta. Quando i capogiri si fanno sentire, fai cadere poche gocce di olio di menta su un batuffolo di cotone o un fazzoletto e annusalo. Qui di seguito sono elencati altri oli che puoi usare per trovare sollievo dalle vertigini:
    • Cipresso.
    • Basilico.
    • Erba moscatella.
    • Mirto.
    • Lavanda.
    • Zenzero.
    • Rosa.
    • Rosmarino.
    • Mandarino.
  9. Trova sollievo dalle scottature solari. Alcuni oli sono stati sfruttati per migliaia di anni per trattare le scottature grazie alle loro proprietà antinfiammatorie e analgesiche. I più indicati per questo scopo sono l'olio di lavanda, di helichrysum, di rosa e l'olio blu australiano (una miscela di diversi oli essenziali). Il metodo di applicazione più efficace consiste nel mescolare l'olio al gel di aloe vera (una goccia di olio per un cucchiaino di gel) e spalmarlo direttamente sulla zona scottata.
    • Puoi anche preparare uno spray per alleviare il dolore miscelando:
      • 255 ml di linfa di aloe vera.
      • 60 ml di olio di cocco.
      • 5 ml di vitamina E.
      • 8 gocce di olio di lavanda.
      • 8 gocce di olio di melaleuca.
      • 8 gocce di olio di camomilla romana.
    • Mescola il tutto in una bottiglia spray di vetro e agita bene.
  10. Cura le ferite minori con gli oli essenziali. La lavanda, la melaleuca, l'eucalipto, la menta e molti altri aromi sono in grado di trattare efficacemente le piccole ferite come i tagli, le scottature o i morsi di insetto grazie alle loro proprietà antibiotiche. Per usare gli oli essenziali per questo scopo, come prima cosa devi pulire la lesione. Verifica che non sanguini e poi applica una piccola quantità di soluzione diluita al 2-3% (2-3 gocce di olio essenziale in un cucchiaino di olio vettore).
    • Applica la miscela sulla ferita 2-5 volte al giorno finché sarà completamente rimarginata. Dopo l'applicazione puoi anche appoggiare un impacco freddo per limitare il sanguinamento, il gonfiore e per far penetrare l'olio.
  11. L'olio essenziale di menta si rivela anche molto efficace per alleviare il mal di stomaco e la nausea. Probabilmente questa sua proprietà ti era già nota, infatti viene ampiamente utilizzato per risolvere alcuni problemi digestivi. Prepara una soluzione diluita (3-5 gocce in un cucchiaino di olio vettore) e strofinala sull'addome per limitare il mal di stomaco.
    • In alternativa, affidati all'olio di zenzero, noce moscata e mentastro.
    • Applica un impacco caldo sullo stomaco dopo avere spalmato l'olio per ridurre ulteriormente il dolore e il disagio.
    • La maggior parte delle ricerche ha dimostrato che l'olio di menta assunto per via orale è piuttosto efficace contro la sintomatologia della sindrome dell'intestino irritabile.
  12. Sblocca la congestione nasale con l'olio di eucalipto. Questo prodotto è benefico contro il naso chiuso. Aiuta a liberare i seni e i passaggi nasali. Molte persone lo utilizzano per trovare sollievo dalla congestione associata al raffreddore comune e alle allergie.
    • Per usare l'olio di eucalipto come decongestionante topico, mescolalo con un olio vettore (3-5 gocce in un cucchiaino di olio di base) e applicalo in piccole quantità sotto il naso. Strofinane un po' anche sul petto.
    • Se soffri di una congestione nasale grave, aggiungi qualche goccia di olio di eucalipto nell'umidificatore o in un diffusore di fragranze.

Usare gli Oli Essenziali per Profumare la Casa

  1. Metti qualche goccia di olio essenziale in un diffusore per profumare la casa in modo gradevole. Versa pochi cucchiaini di acqua nella tazza superiore del diffusore e poi aggiungi qualche goccia dell'olio essenziale che preferisci; il profumo dell'olio si sprigionerà in tutta la stanza.
    • Puoi anche usare dei diffusori a bastoncini per profumare l'ambiente.
  2. Versa dell'olio essenziale nella cera di candela. Accendi la candela e aspetta un paio di minuti affinché la cera si fonda un po'. Spegnila e lascia cadere qualche goccia di olio sulla cera fusa prima di riaccendere la candela con cautela. Stai attento a non impregnare lo stoppino di olio, dato che è altamente infiammabile.
  3. Metti alcune gocce di olio in acqua bollente. Se non hai un diffusore o una candela a portata di mano, allora ti basta riempire una piccola ciotola o pentolino con acqua bollente e successivamente versarvi poche gocce di olio essenziale. Il vapore disperderà anche l'aroma in tutta la stanza. Accertati di appoggiare il contenitore in una zona fuori dalla portata dei bambini e animali.
  4. Prepara un deodorante spray per ambienti. Riempi una piccola bottiglia a spruzzo con 60 ml di acqua distillata, 60 ml di vodka o amamelide. Poi aggiungi 30-40 gocce del tuo olio essenziale preferito (oppure una miscela di due o più) e agita bene. Spruzza il "deodorante" nella stanza o sui mobili e biancheria, ma evita le superfici lucide.
  5. Cospargi gli oli essenziali su cuscini e divani. Fanne cadere poche gocce sul divano e sul cuscino che usi per dormire. Godrai dell'aroma ogni volta che ti siedi o ti sdrai. Se temi di danneggiare il tessuto, allora metti alcune gocce di olio su dei batuffoli di cotone e inserisci questi ultimi sotto le federe/coperture dei cuscini.
  6. Prepara uno spray detergente. Dato che gli oli essenziali hanno delle proprietà antibatteriche, possono essere aggiungi a dei detergenti multiuso. Potrai utilizzarli per detergere delle superfici non porose come le piastrelle, il vetro e la plastica. Procurati una bottiglia a spruzzo, versaci gli ingredienti descritti qui di seguito e agita bene.
    • 120 ml di aceto bianco o amamelide.
    • 120 ml di acqua.
    • 15-20 gocce di olio essenziale di tua scelta (melaleuca, lavanda, limone e menta sono i migliori).
    • Poche gocce di sapone per i piatti (facoltativo).
  7. Realizza dei foglietti profumati per l'asciugatrice. Prendi una vecchia maglietta di cotone e tagliala in quadrati da 12,5 cm. Ogni volta che metti un carico di bucato nell'asciugatrice, fai cadere alcune gocce del tuo olio preferito sul quadrato di tessuto e mettilo nell'elettrodomestico con il resto della biancheria. Imposta il programma come al solito. Lava i quadrati di tessuto ogni pochi utilizzi.
  8. Cerca altri modi creativi per usare gli oli essenziali e rinfrescare la tua casa. Si tratta di prodotti molto versatili. Sii attento a ogni suggerimento o nuova idea che può aiutarti a mantenere costantemente profumata la tua casa. Ecco alcune soluzioni da considerare:
    • Aggiungili all'incenso, ai mazzetti profumati di erbe essiccate o al pot-pourri. Lascia cadere poche gocce su questi elementi e poi brucia l'incenso normalmente.
    • Usali per conferire una buona fragranza ai prodotti non profumati. Aggiungi poche gocce nelle lozioni, saponi o bagnoschiuma inodori, così che l'aroma inebriante entri a far parte della tua routine quotidiana.
    • Puoi addirittura versare poche gocce di olio essenziale nel sacchetto dell'aspirapolvere prima di azionarlo. Usalo per pulire la casa come al solito, l'olio diffonderà il suo profumo in tutti gli ambienti grazie all'aspirazione dell'aria.

Consigli

  • Se vuoi saperne di più sull'utilizzo degli oli essenziali e sull'aromaterapia, valuta di seguire un corso su questo tema. Puoi fare alcune ricerche online per trovare la scuola più vicina.

Avvertenze

  • Stai molto attento quando usi i diffusori, le candele, gli accendini e i fiammiferi.
  • Ricorda che alcuni oli non possono essere assunti per bocca, in quanto possono avere effetti collaterali anche mortali, tuttavia sono innocui per uso topico.
  • Fai molta attenzione con le superfici che entrano in contatto con gli oli essenziali, compresa la tua pelle; sono infatti altamente infiammabili e possono causare danni cutanei.
  • Segui i consigli di uno speziale o di un aromaterapista accreditato e affidabile prima di usare gli oli essenziali.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.