Come Determinare la Differenza tra Temperatura Effettiva e Temperatura Percepita

La differenza tra temperatura effettiva e temperatura rappresenta l'espressione del fenomeno meteorologico per cui il vento, come ogni altro flusso d'aria, possa farci sentire molto più freddo della temperatura esterna effettivamente misurata dal termometro. Se in molte circostanze conoscere questa differenza può costituire un semplice esercizio divertente, in determinati posti risulta essenziale da sapere per assicurarsi di non esporre la pelle al freddo troppo a lungo. Un'esposizione al freddo senza le protezioni adeguate può portare infatti all'assideramento, all'ipotermia e alla morte per congelamento. Ecco alcuni consigli su come determinare e utilizzare al meglio questa differenza durante le tue attività quotidiane.

Passaggi

  1. Comprendi l'effetto di abbassamento della temperatura causato dal vento e dai flussi d'aria. La temperatura percepita differisce da quella effettiva per l'effetto causato dai flussi d'aria sulla “nostra pelle” alle fredde temperature. Non è la temperatura esterna a divenire effettivamente più fredda, sono invece il freddo esterno e l'aria che impatta sulla pelle ad abbassare la temperatura corporea. Il fenomeno non riduce in alcun modo la temperatura degli oggetti inanimati (benché il vento in sé possa influenzare e compromettere a tutti gli effetti oggetti come i fornelli da campeggio o altra attrezzatura per escursionisti). Sentiamo più freddo perché il calore corporeo interno, che normalmente crea uno “strato protettivo” intorno al nostro corpo, viene “spazzato via” dall'aria che lo colpisce. La rimozione di questo sottile strato di aria calda che circonda il nostro corpo ci lascia esposti direttamente al freddo. Il tutto diventa ancora più evidente quando la pelle è bagnata perché il calore viene portato via ancora più velocemente lasciando una sensazione di "brividi lungo la schiena".
  2. Comprendi la misura di questa differenza. La differenza tra temperatura effettiva e temperatura percepita viene calcolata secondo di un flusso d'aria su un corpo umano. Le misurazioni vengono fornite usando una temperatura espressa in °C, di modo che sia facilmente comprensibile anche a un pubblico più ampio.
  3. Calcola la temperatura percepita. È una formula facilissima da trovare utilizzando degli strumenti online. Cerca “calcolatore della temperatura percepita” su un qualsiasi motore di ricerca, oppure, se sei pratico coi calcoli e dotato dal punto di visto matematico, puoi provare a calcolarla da solo usando le formule appropriate.
  4. Comportati di conseguenza conoscendo la temperatura percepita. Quando ti informi sulla temperatura effettivamente percepita dal corpo, è meglio presumere che sarà quella (espressa in °C) la temperatura che ti dovrai preparare ad affrontare. Indossa vestiti adeguati, protezioni per il sole, cappello, guanti, scarponi, ecc. Rimani in casa o al chiuso se farà troppo freddo.
  5. Mantieniti caldo. Oltre a indossare un abbigliamento adeguato, puoi ridurre ulteriormente la perdita di calore del corpo facendo esercizio e muovendoti in maniera continua (camminando, sciando, camminando sulla neve ecc). Noterai quanto in fretta ti raffreddi non appena smetti di muoverti dopo un'attività fisica. Cerca di mangiare cibo altamente proteico ed energetico come frutta secca, barrette energetiche ecc. e bevi qualcosa di caldo, anche della semplice acqua calda con un pizzico di spezie è molto utile per fornire al corpo un picco di calore immediato che lo aiuterà a scaldarsi contro il freddo.

Consigli

  • Copriti completamente con delle condizioni atmosferiche di freddo e vento forte. Assicurati che il tuo abbigliamento sia di qualità, isolante al massimo contro il freddo esterno. Cerca consigli nei negozi di sport, sci o escursionismo se non sei sicuro su cosa prendere.
  • Se continui a sentire molto freddo a causa della temperatura, del vento, di vestiti inadeguati o perfino bagnati, cerca di tornare verso un posto riscaldato molto in fretta; se non riesci, fai un buco nella neve e cerca almeno di proteggerti dal vento per un po'. Continuerai a sentire freddo ma farai fare una pausa al tuo corpo durante la quale potrai provare a riprendere velocemente un po' di energia, magari mangiando una barretta energetica o bevendo qualcosa di caldo per poi tornare al rifugio, la macchina, ecc. per riscaldarti di nuovo.
  • Portati degli scaldini per mani e piedi se pensi di stare fuori a lungo.
  • Porta con te bevande calde e barrette energetiche se stai sciando, camminando sulla neve o svolgendo attivit´simili. Occupano poco spazio ma forniscono una buona dose di energia per le loro dimensioni, che può fare la differenza tra una pessima escursione e dei momenti piacevoli.
  • Cerca il sole! Se c'è il sole in una giornata fredda, ti terrà molto più al caldo che in un giorno nuvoloso. Cerca di lasciare sciate, camminate, ecc. per giorni di sole e bel tempo (non dimenticarti però protezioni, occhiali da sole e cappello).

Avvertenze

  • Non stare mai all'aperto in condizioni climatiche di freddo estremo per lunghi periodi di tempo; anche un periodo di tempo molto breve può essere pericoloso quando la temperatura percepita è particolarmente severa. La pelle può cominciare a gelare a -25ºC e congela in qualche minuto a -35ºC.
  • Evita di usare l'alcol come fonte di calore; contrariamente a quanto si creda, l'alcol riduce la temperatura corporea e assumendone troppo, si ridurrà anche la tua capacità di accorgerti quanto senti effettivamente freddo.
  • Non saltare i pasti. Il cibo è la tua fonte di energia (carburante) e ti serve energia per generare calore. Questo è importante che tu stia camminando tra gli isolati di edifici in città o sciando tra un'estremità e l'altra di un parco.
  • Ti adatterai maggiormente al freddo quando l'inverno si fa più inoltrato; quindi, cerca di abituarti al freddo invernale progressivamente, passando del tempo all'aperto durante tutto l'autunno per arrivare poi all'inverno più preparato, di modo che il corpo si abitui gradualmente all'abbassamento delle temperature. Chi passa in casa tutto il tempo e si avventura fuori solo nei weekend subisce uno shock molto maggiore al cambio di stagione!
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.