Come Dare Scaccomatto in 3 Mosse

Probabilmente sai dare scacco matto in due mosse grazie al matto dell’imbecille e anche in quattro mosse, con il matto del Barbiere; ma sei capace in tre mosse? Per questo hai bisogno di un amico, di tenere i pezzi bianchi e vedrai che ci vorrà più tempo a disporre i pezzi sulla scacchiera che a finire la partita! Puoi riuscire a dare scacco matto in tre mosse catturando o meno dei pezzi all’avversario. In entrambi i casi è fondamentale che il tuo compagno di giochi faccia una brutta apertura che ti permetta di freddarlo immediatamente.

Con Cattura

  1. Muovi il pedone che si trova davanti al Re in posizione e4. Per entrambi i metodi, il tuo pezzo chiave è la Regina. Infatti è grazie a lei che otterrai lo scacco matto, quindi per prima cosa devi concederle lo spazio di movimento diagonale. Avanzando di due caselle il pedone che si trova davanti al Re, raggiungi il tuo scopo.
    • Se non conosci la notazione algebrica degli scacchi, leggi questo articolo per rinfrescarti la memoria.
    • Non appena liberi la Regina, il tuo avversario deve esporre il proprio Re. Se i neri spostano il pedone dell’Alfiere avanti di due caselle in f5 per minacciare il pedone bianco, allora lo scacco matto in tre mosse è possibile.
  2. Cattura il pedone avversario che si trova in f5. Ora, sfrutta il tuo pedone per prendere quello avversario con una mossa diagonale. In notazione la tua mossa è e4xf5. Quello che stai facendo è di incoraggiare l’avversario a muovere l’Alfiere di due caselle in g5, in modo che si trovi di fianco al tuo pedone.
    • Non si tratta di una mossa intelligente da parte del tuo avversario, ma forse riesci ad attirarlo nell’errore.
    • L’idea di base di questa strategia è quella di assicurarsi che nessun pezzo blocchi la strada verso il Re avversario dopo la prossima mossa.
  3. Muovi la Regina bianca in h5 (Qh5). Scacco matto! Per riuscirci muovi la Regina in diagonale fino a h5 e avrai conquistato il Re avversario! La partita è finita. Puoi notare che se il tuo avversario non avesse mosso il suo pedone in avanti di due caselle nell’ultimo turno, avrebbe potuto proteggere il suo Re spostando il pedone in g6 bloccando così la strada alla tua Regina.
    • Per realizzare scacco matto in tre mosse, il tuo avversario deve proprio giocare in maniera sventurata.
  4. Dichiara scacco matto! Ora puoi prendere il Re avversario muovendo in diagonale la Regina e celebrare così una vittoria rapidissima. Se il tuo avversario è caduto nella trappola, probabilmente sarà un po’ seccato, quindi non vantarti troppo!

Senza Cattura

  1. Sposta il pedone che si trova davanti al Re in d3. Questo metodo è molto simile al primo. In pratica stai cercando di spostare i pedoni avversari (quelli davanti all’Alfiere e al Cavallo) rispettivamente di una e due caselle, così da liberare la tua Regina che a sua volta raggiungerà la casa h5. Il risultato finale sarà identico a quello descritto nella sezione precedente.
    • Devi tentare il tuo avversario, in modo che sposti i pedoni che si trovano davanti al Cavallo e all’Alfiere.
    • Per realizzare la tattica, il tuo compagno di gioco deve rispondere muovendo il pedone dell’Alfiere di una casa fino a f6.
    • La trappola funziona anche se decide di muovere il pedone del Cavallo di due caselle durante questo turno, ma in tal caso è necessario che sposti di una casella il pedone dell’Alfiere nella mossa successiva.
  2. Muovi il tuo pedone del Re in avanti, nella casella e4. A questo punto devi liberare la strada alla Regina così che possa raggiungere la posizione di scacco matto al turno successivo. Per ottenere questo scopo, muovi il pedone che si trova davanti al Re di due caselle fino a e4. Ora hai aperto la traiettoria alla Regina fino a 5h.
    • Per liberare la strada fino al Re avversario, devi fare in modo che egli sposti il pedone davanti al suo Re di due caselle fino a g5.
  3. A questo punto porta la Regina bianca in h5 (Qh5). Scacco matto! Ora hai intrappolato il Re avversario nella stessa posizione del metodo precedente ma, questa volta, senza neppure catturare un singolo pezzo. Partita conclusa!
    • Ricorda che sembra un trucco molto semplice e in effetti lo è. Non aspettarti, però, che il tuo avversario ci caschi spesso.
    • In linea teorica sono possibili molte varianti. L’obiettivo è quello di muovere i pezzi così che la tua Regina raggiunga la casella h5 e che i pedoni avversari, che si trovano davanti al Cavallo e Alfiere, siano lontani dal loro Re.

Avvertenze

  • Affinché questi metodi funzionino, il tuo avversario deve commettere diversi errori in tuo favore oppure non essere molto furbo.
  • Sappi che tentare questo metodo in una partita seria non ti ripagherà. Se l’avversario non commette errori a tuo favore, non potrai dare lo scacco matto in tre mosse.

Cose che ti Serviranno

  • Scacchiera e pezzi
  • Avversario collaborativo
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.