Come Vivere in Modo Sano se hai il Diabete

Se hai il diabete, vorrai sicuramente migliorare la tua salute e mantenerla ottima il più a lungo possibile. Puoi tenere il diabete sotto controllo mangiando bene, facendo attività fisica a tenendoti aggiornato circa gli sviluppi in fatto di nuove cure. Per avere una buona qualità di vita, devi cercare un modo per sentirti felice, interagire con gli altri e divertirti. Anche se la tua condizione avrà i suoi effetti su di te da un punto di vista medico, puoi sempre alzarti dal letto con il piede giusto tutti i giorni e tenere la tua salute sotto controllo, anziché permettere che sia lei a controllare te.

Passaggi

  1. Prendi appuntamento con il tuo medico di fiducia per discutere le tue condizioni di salute. Questo è importante, sia per sapere cosa fare per aiutare te stesso sia per non sentirti solo mentre affronti il problema. In particolare:
    • Chiedi sempre consiglio al medico se hai domande o dubbi di qualsiasi genere.
    • Non ignorare i piccoli sintomi; anche dei leggeri cambiamenti nel tuo stato di salute possono avere effetti significativi e prima ne parlerai con il tuo medico, meglio sarà.
    • Se non ti sei attenuto alla dieta che ti è stata data o non hai preso le tue medicine come dovresti, devi prendere appuntamento con il tuo medico subito.
  2. Attieniti rigorosamente alla dieta che ti è stata consigliata. Il tuo medico o il dietologo dovrebbe averti consigliato una dieta particolare; attenerti a questa dieta è di vitale importanza se hai il diabete. Ogni paziente ha bisogni diversi; quindi è probabile che il tuo medico abbia formulato questa dieta in base alle tue esigenze specifiche.
    • Se non ti è stata consigliata alcuna dieta, chiedine una.
    • Presta attenzione anche a ciò che bevi. Molti prodotti commerciali, ma anche bevande fatte in casa, contengono zucchero e altri additivi che potrebbero compromettere i risultati ottenuti seguendo la dieta, se non stai attento.
    • Annotare i pasti che consumi su un diario potrebbe esserti utile, se hai difficoltà a restare in riga. Ti consentirà di capire in quali circostanze sei più propenso a cedere (ad esempio mangiare quando ti senti triste o ingerire alimenti zuccherati quando ti senti stanco) e a prendere contromisure che ti aiutino a prevenire queste situazioni.
    • Impara a leggere le etichette. Tutti dovrebbero leggere le etichette nutrizionali che si trovano sui prodotti alimentari, ma per i diabetici, questo è ancora più importante.
  3. Conosci quali sono i cibi salutari per le persone che soffrono di diabete. La FAND (Federazione Nazionale Italiani Diabetici) raccomanda cibi che andrebbero inclusi nella dieta di qualunque persona tenga veramente alla sua salute, non solo quelli che soffrono di diabete; quindi ti sarà di consolazione sapere che stai mangiando per migliorare la tua salute, non solo per tenere il tuo diabete sotto controllo. Tra i cibi che sono consigliati:
    • Cereali integrali, fagioli, pasta e verdure amidacee (tra cui le patate non raffinate): sei o più porzioni in totale al giorno. (Pane e cereali andrebbero consumati in quantità limitate e dovrebbero essere a basso contenuto di sodio, evitando la farina bianca).
    • Frutta: 2-4 porzioni al giorno
    • Verdure: 3-5 porzioni al giorno
    • Carne, pesce e formaggio: 2-3 porzioni al giorno
    • Latte e yogurt: 2-3 porzioni al giorno
    • Grassi, dolci e alcol: piccole quantità (attenersi alle raccomandazioni del medico)
    • I condimenti devono avere un basso contenuto di sodio ed essere privi di zucchero. Controlla le etichette degli alimenti che sono stati trattati, messi in salamoia o sotto sale, marinati, affumicati e inscatolati.
    • Tieniti aggiornato sulle modifiche ai consigli sull'alimentazione, perché questi vengono aggiornati di tanto in tanto. Iscriviti a una newsletter, parla con il tuo medico regolarmente e tieniti aggiornato sulle nuove scoperte che riguardino la nutrizione per persone che soffrono di diabete.
  4. Bevi almeno sei o otto tazze di liquidi al giorno. Anche se l'acqua del rubinetto rimane la scelta migliore in assoluto, puoi anche bere tè, caffè, bibite senza zucchero, acqua minerale naturale, bevande dietetiche, bevande con dolcificanti artificiali, bevande a basso contenuto calorico e così via, salvo che il tuo medico non ti abbia consigliato altrimenti. Potresti dover ridurre il consumo di latte per via degli zuccheri naturali che contiene; è preferibile chiedere consiglio al tuo medico a riguardo.
    • Bevande da evitare del tutto o bere in quantità minime includono: integratori sportivi, bevande zuccherate contenenti sodio, acqua minerale e latte con aromi artificiali, succhi di frutta e acqua tonica.
  5. Includi qualche "dolcetto" nella tua dieta. Consultati prima con il tuo medico circa il ruolo che questi dolci avranno nella tua dieta e quali tipi siano accettabili. Anche se caramelle e torte ora sono fuori questione, questo non significa che tu debba rinunciare del tutto a qualsiasi tipo di dolce. Esistono diversi ricettari per diabetici sia in libreria sia online che puoi usare per cucinare dolci senza zucchero che hanno comunque un sapore buonissimo. Molti negozi biologici vendono dolci adatti ai diabetici e altre leccornie; quindi, inizia a cercare dei sostituti che faranno breccia sul tuo palato senza mettere a rischio la tua salute.
    • Un piccolo snack nutriente dovrebbe contenere gli stessi valori nutrizionali di una porzione di frutta fresca, poco yogurt, qualche cracker integrale, una manciata di noci o dei bastoncini di sedano con humus, ecc.
  6. Fai attività fisica in modo regolare. Consulta il tuo medico per sapere fino a dove puoi spingerti. Di solito 20–30 minuti al giorno sono sufficienti nella maggioranza dei casi. Vai a fare una passeggiata con gli amici o, se preferisci, recati in palestra. Non tutti si trovano a loro agio a praticare tutti i tipi di esercizi, quindi provane diversi per capire quali siano quelli che fanno al caso tuo, solo dopo esserti consultato con il tuo medico, però.
    • Se il tuo peso non ti consente di fare attività fisica, chiedi informazioni al tuo medico circa gli esercizi ginnici da fare in acqua, come l’aqua jogging, aqua aerobics o semplicemente camminare in una piscina.
  7. Prendi le tue medicine come prescritte dal medico. Se hai saltato ripetutamente di prendere le dosi consigliate, sappi che ti stai solo facendo del male e rischi di avere complicazioni. Segui i suggerimenti del tuo medico e ingerisci la dose consigliata di ogni farmaco senza mai saltarne una.
    • Sii consapevole delle possibili interazioni tra un farmaco e alimenti, bevande e altre medicine che stai prendendo. Chiedi al tuo medico di dirti chiaramente cosa sia sicuro abbinare ai tuoi medicinali e cosa non lo è e come bilanciare l'assunzione di farmaci con quella del cibo.
    • Se ti capita di andare da un medico diverso da quello dal quale vai di solito, assicurati di metterlo al corrente del tuo diabete e dei farmaci che stai prendendo. È di vitale importanza non mescolare alcuni farmaci tra loro. Il medico deve essere messo al corrente di tutte le medicine che stai prendendo, comprese vitamine ed erbe naturali.
  8. Prendi nota dei tuoi valori. Dovresti consegnare al tuo medico una tabella nella quale hai annotato i livelli di glucosio nel tuo sangue. Anche se può sembrarti una seccatura, è importante prendere nota di questi valori e mostrarli al tuo medico regolarmente.[Image:Live a Healthy Life As a Diabetic Step 8 Version 2.jpg|center]]
    • Potresti anche voler prendere nota dei cibi che mangi e degli esercizi che fai. Più informazioni darai al tuo medico, più lui sarà in grado di indicarti come mantenerti in salute e tenere la malattia sotto controllo.
  9. Fai attenzione a sintomi che possono presagire complicazioni. Lo scopo è essere informati, non vivere nella paura. Se sei a conoscenza di possibili complicazioni e riesci a notare i segnali in tempo, potrai prendere provvedimenti prima che sia tardi. Alcune delle complicazioni che possono verificarsi nel diabete includono:
    • Malattie cardiache e ictus: le persone che soffrono di diabete hanno più motivi per prestare particolare attenzione alle malattie cardiache e i problemi di circolazione. Il diabete comporta un alto rischio di infarto, ictus e altre complicazioni dovute a una scarsa circolazione.
    • Malattie renali: il diabete può causare danni ai reni, causando non solo il loro collasso, ma anche compromettendo la loro capacità di filtrare il sangue dalle tossine.
    • Complicazioni agli occhi: il diabete può causare problemi agli occhi e può portare alla cecità. Le persone che soffrono di diabete hanno un rischio maggiore di cecità rispetto alle persone che non ne soffrono. Una diagnosi precoce e un adeguato trattamento dei problemi oculari possono salvare la tua vista.
    • Igiene e salute orale: il diabete ti mette a rischio di contrarre malattie gengivali. È una buona idea andare dal dentista regolarmente.
    • Neuropatia diabetica e danni ai nervi: una delle complicazioni più comuni del diabete è la neuropatia diabetica. “Neuropatia” significa danni ai nervi che abbiamo in tutto il corpo e collegano il midollo spinale ai muscoli, la pelle, i vasi sanguigni e altri organi.
    • Complicazioni ai piedi: le persone con il diabete possono sviluppare diversi problemi ai piedi. Questi problemi si verificano spesso quando vi è un danno ai nervi dei piedi o quando il flusso sanguigno è scarso.
    • Complicazioni della pelle: oltre un terzo delle persone affette da diabete avrà, durante la propria vita, problemi epidermici causati direttamente dal diabete o come effetto indiretto della malattia. Questi problemi spesso sono il primo segnale della malattia a manifestarsi. Fortunatamente, questi sintomi possono essere curati o prevenuti se presi in tempo.
    • Gastroparesi e diabete: la gastroparesi è una condizione che colpisce persone affette da diabete di tipo 1 e tipo 2.
    • Depressione: sentirsi giù ogni tanto è normale. Ma alcune persone sentono una tristezza che non va mai via. La vita sembra loro priva di ogni speranza. Sentirsi in questo modo per quasi tutto il giorno e per oltre due settimane è segno che si soffre di una grave forma di depressione.
  10. Chiedi alle persone che ti amano e che sanno quello che stai passando di sostenerti. Spiega ai tuoi amici e familiari come questa malattia stia influendo sulla tua vita. Ti offriranno tutto il loro appoggio quando saranno in grado di capire meglio la tua condizione. Probabilmente, i tuoi cari saranno disposti ad aiutarti a fare attività fisica, scegliere cibi adatti a te e farti visitare dal medico. Oltre ai tuoi amici, puoi anche metterti in contatto con altre persone che soffrono di diabete come te, partecipando a un gruppo di sostegno locale per diabetici e frequentando gli incontri. Potresti anche farti nuovi amici, ma cosa più importante, sentirai di far parte di qualcosa e potrai scoprire come altri nella tua situazione riescono a gestire la loro malattia e a vivere in modo sano.
    • Considera anche l’ipotesi di iscriverti a un’associazione nazionale per diabetici. Oltre ad offrire il loro sostegno, queste associazioni per diabetici sono una fonte inesauribile di informazioni e possono aiutarti con la tua dieta.
  11. Chiedi al tuo medico come fare per abbassare il livello di glucosio nel tuo sangue e se è necessario che tu prenda l’insulina o uno snack mentre dormi (giorno o notte). L’ideale sarebbe evitare qualsiasi alimento all’infuori di uno snack leggero e proteico. È importante soprattutto evitare di consumare nutrienti non indispensabili due o tre ore prima di andare a letto, bere solo acqua (niente alcolici, caffeina o altri stimolanti) e ripetere a te stesso: "Quel cibo sarà lì anche domani!"
    • Cerca di capire che gli spuntini di mezzanotte sono assolutamente vietati alle persone che soffrono di diabete, stando a un articolo pubblicato dalla Clinica Mayo negli Stati Uniti.
    • Hai ancora fame dopo cena? Questi alimenti privi di zucchero contengono pochi o zero carboidrati e calorie; quindi uno di questi non dovrebbe influire sul tuo peso o la tua pressione sanguigna. Scegli uno di questi cibi senza grassi, ad esempio:
      • Una lattina di soda dietetica,
      • Una porzione di gelatina senza zucchero,
      • Cinque carote baby,
      • Due cracker salati,
      • Un wafer alla vaniglia,
      • Quattro mandorle (o altre noci),
      • Un pezzo di gomma o una piccola caramella dura.
    • Concedi ai tuoi nervi, al fegato e al sistema digestivo il tempo per finire di fare il loro lavoro, riposare e riprendersi dallo zucchero prodotto di continuo durante il processo digestivo mentre stai dormendo; Non lasciare che il livello di glucosio nel tuo sangue diventi troppo elevato durante il sonno. Non lasciare che il tuo fegato sia costretto a elaborare grassi o zuccheri per tutta la notte (e lascia che il processo digestivo vada a completarsi prima di andare a dormire).
  12. Dormi (a stomaco quasi vuoto!). Cerca di dormire per almeno sei, preferibilmente sette o più ore per consentire al tuo sistema nervoso e al tuo corpo in generale di riposare e recuperare. Avrai così meno problemi con il tuo diabete, vale a dire: i livelli di glucosio nel tuo sangue (e migliorerà la tua pressione sanguigna).
    • Se hai bisogno di aiuto per riuscire a dormire, prova (1) un antistaminico che ti metta sonnolenza senza far alzare la tua pressione sanguigna. Alcuni prodotti a base di clorfenamina maleato costano pochissimo: solo pochi euro per cento capsule. Chiedi al tuo farmacista ulteriori delucidazioni (non bere uno sciroppo antistaminico che contenga zucchero). (2) la valeriana, che è un prodotto naturale, ti rilasserà. Non solo ti aiuta a prendere sonno ma aiuta anche a ridurre gli acciacchi muscolari e altri dolori. Se ti svegli troppo presto, bevi un sorso d’acqua e prendi un'altra dose di entrambi, se sono passate almeno quattro ore dalla prima dose. (3) il calcio con magnesio, la vitamina D3 e le vitamine del complesso B, Omega 3, Omega 3-6-9 funzionano se presi insieme, aiutandoti a rilassarti e dandoti molti altri benefici salutari! (4) una "piccola porzione di cibo proteico" aiuta a conciliare il sonno, ad esempio un po’ di tacchino o di pollo al naturale, Mangia anche le mandorle (hanno più fibre!), noci, noci pecan, semi di zucca e girasole, pistacchi, arachidi rosse non sbucciate (quei tipi di semi e tutti i tipi di noce contengono anche oli essenziali!).

Consigli

  • Chiedi sempre consiglio al tuo medico.
  • Prendi più informazioni che puoi sulla tua malattia. Più conoscerai la malattia, più ti sentirai in grado di gestirla.
  • La tua dieta svolge un ruolo importantissimo nella gestione del tuo diabete. Prepara un piano salubre tenendo presente il tuo fabbisogno nutritivo giornaliero.
  • Chiedere alla tua famiglia di cambiare le loro abitudini alimentari farà bene non solo a te, ma anche a loro. Una dieta adatta a pazienti che soffrono di diabete non va necessariamente considerata come un sacrificio. Basta essere consci di quali alimenti sono sani e quali no e imparare a cucinare in modo sano.

Avvertenze

  • Dai sempre retta al tuo medico. Il diabete è una malattia seria e può avere conseguenze di lunga durata se non è tenuta sotto controllo.
  • Un dosaggio troppo alto di insulina può causare effetti collaterali. Fai sapere alle persone che ti circondano che, in circostanze eccezionali, potresti aver bisogno di succhi di frutta/bibite/latte/zucchero. Dì loro qualcosa tipo: "Quando mi comporto come se fossi ubriaco o agisco in modo confuso, chiedetemi a quanto sta il mio tasso di glucosio nel sangue e datemi un po' di zucchero." Questo per smaltire l’insulina in eccesso.
  • "D’altro canto, potrei aver mangiato troppo prima di essermi iniettato l’insulina e potrebbe servirmene dell’altra al posto di uno spuntino per smaltire il glucosio in eccesso e trovare il giusto equilibrio.”

Cose che ti Serviranno

  • Un’agenda dove annotare i cibi che mangi
  • Medicine
  • Una tabella su cui scrivere i tuoi valori
  • Cibi e bevande sane
  • Attrezzatura per fare esercizio fisico (se necessario, o solo un paio di scarpe da ginnastica)
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.