Come Accettare Gesù Come Salvatore

“Gesù”… le statistiche mostrano che questo nome viene pronunciato più di 3 milioni di volte ogni ora… Le statistiche mostrano anche che milioni di persone ogni giorno abbracciano la fede cristiana, e che il Cristianesimo è la religione di maggior diffusione al mondo. Avrai sicuramente sentito parlare di Gesù e del Cristianesimo prima di adesso! Se sei interessato a conoscere più informazioni su Gesù, sei nel posto giusto. Non significa che devi fare affidamento al 100% su quello che c'è scritto in questa pagina. Chiedi a un pastore, a un leader ecclesiastico, a un missionario o a un cristiano che ti possano aiutare per realizzare il tuo obiettivo di conoscere Gesù. Prima di iniziare a leggere nel dettaglio le parole di questo articolo, renditi conto che Gesù di Nazareth ha compiuto tutte le profezie sul Messia descritto nella Bibbia Giudaica (il Vecchio Testamento). Nella Sacra Bibbia, Giovanni 14:9 afferma che Gesù disse: “Chi ha visto me, ha visto il Padre.” Perciò, “Come puoi accettare Gesù Cristo come tuo Salvatore”? Questo articolo ti mostrerà la via per accettare Gesù come tuo Salvatore Personale.

Passaggi

  1. Comprendi la Natura Sacra di Dio. Molti non comprendono il concetto di Santa Trinità, e alcuni la spiegano in maniera errata. Beh, la Chiesa Ortodossa, la prima chiesa cristiana ad essere stata fondata (con ciò non si vuole promuovere l'Ortodossia, solo definire il primo credo cristiano sulla Natura di Dio), afferma che: “Dio è uno e Trino”. Ciò significa che Il Padre, Il Figlio e Lo Spirito Santo sono una cosa sola, e tutti e tre si riferiscono a un unico e solo Dio, non in persona, ma in potere, volere e amore. Il figlio ha lo stesso potere e volontà del Padre e dello Spirito Santo: ecco perché sono un Dio, e non possono essere separati. Essi si completano a vicenda in tutto. Ciò non significa che se preghi Gesù, preghi solo Lui, in questo modo preghi contemporaneamente Il Padre, Il Figlio e Lo Spirito Santo, che è Dio. Il Padre e Lo Spirito Santo hanno inviato Il Figlio per pagare il prezzo dei nostri peccati, con la volontà del figlio, perché ancora una volta, Dio è uno in volontà, potenza e amore. Quindi quando si afferma che Dio ha mandato Gesù sulla terra, non significa che Dio e Gesù non sono la stessa cosa, è nella Trinità che si differenziano, ma sono una cosa sola allo stesso tempo.
  2. Cerca di comprendere i piani del Signore: “Perciò, da cosa devo essere salvato, e perché? Credere in Dio e nella Bibbia è essenziale per comprendere “cos'è un Salvatore?” e “Perché bisogna essere salvati?” La Bibbia è la parola di Dio rivelata all'umanità, scritta da uomini talmente piegati alla volontà di Dio, che Lui li ha scelti per scriverla. Le persone che hanno scritto i libri della Bibbia erano ispirati dallo Spirito Santo. I loro scopi erano comuni e puntano tutti su Cristo, il Messia, anche se sono stati scritti in un intervallo di tempo più lungo di mille anni: La Bibbia insegna che tutte le persone hanno il peccato in sé, nella propria vita. Il peccato è un atto che dispiace Dio, perché separa da Lui, che è perfetto, poiché il prezzo che dobbiamo pagare per il peccato e la morte spirituale, la separazione permanente da Dio. Romani 6,23: "Perché il salario del peccato è la morte; ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore." La Morte Spirituale è entrata in questo mondo quando Adamo ha peccato. Genesi 2,17: "ma dell'albero della conoscenza del bene e del male non devi mangiare, perché, nel giorno in cui tu ne mangerai, certamente dovrai morire." Romani 5,12: "Quindi, come a causa di un solo uomo il peccato è entrato nel mondo e, con il peccato, la morte, e così in tutti gli uomini si è propagata la morte, poiché tutti hanno peccato." Romani 5,14: "la morte regnò da Adamo fino a Mosè anche su quelli che non avevano peccato a somiglianza della trasgressione di Adamo, il quale è figura di colui che doveva venire."
  3. Comprendi chi può salvarti dalla morte spirituale. Poiche siamo tutti nati peccatori, non siamo capaci con la nostra ragione profonda e capricciosa, né con la nostra sola forza e moralità, di compiacere un Dio perfetto. Tuttavia, Dio ha mandato Suo figlio Gesù come tuo rappresentante e come riscatto per la tua detenzione. Giovanni 3,16-17: “Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna. Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui." Questa convinzione è fiducia e fede che Dio è chi dice di essere. Ha fornito il pagamento dei nostri peccati lasciando che suo figlio prendesse il nostro posto come sostituto. Tutti i peccati, passati, presenti e futuri sono stati perdonati da Cristo in croce, anche se gli uomini Lo hanno condannato a una morte fisica crudele. Ebrei 10,10: “Mediante quella volontà siamo stati santificati per mezzo dell'offerta del corpo di Gesù Cristo, una volta per sempre.” Qualcuno doveva pagare con la sua vita per tutti i nostri peccati. Ebrei 9,22:"Secondo la Legge, infatti […] senza spargimento di sangue non esiste perdono." Gesù è morto per ripagare i peccati dell'uomo. Tuttavia è risorto nuovamente, conquistando la morte e rendendo possibile la salvezza. Per questo accettiamo Gesù quando lo Spirito Santo ci chiama, non solo col pensiero e col raziocinio, ma comprendendo che è il volere e il dono di Dio. Di fatto il Cristianesimo non è solo una religione volontaria (Gesù chiama i suoi discepoli, che in generale non erano predisposti a seguirlo dall'inizio). Allo stesso modo non possiamo semplicemente “accettare” Gesù, ma dobbiamo ricevere ciò che lui ci dona attraverso lo Spirito Santo. Lo Spirito Santo ci chiama, per pentirci e seguire dio, attraverso la preghiera della Parola di Dio e l'accettazione del Vangelo. Chi non crede ha rifiutato il dono gratuito di Dio, chi crede ha fede solo perché la accettata come regalo da Dio (grazia).
  4. Ammetti di aver peccato. Un requisito per accettare Cristo. Quando avrai capito che sei un peccatore come tutti gli altri e che hai peccato, potrai rivolgerti al Signore Gesù Cristo per chiedere perdono, pentendoti dei tuoi peccati.
  5. Professa Gesù come tuo Salvatore. Romani 10,13: “Infatti: Chiunque invocherà il nome del Signore sarà salvato.” Di', “Padre che sei nei Cieli, io credo che Gesù è morto per i miei peccati.” E Dio donerà vita eterna al tuo spirito.
  6. Comprendi che Gesù ha detto che per riceverlo o accettarlo dobbiamo ricevere colui che Lui ci ha mandato.(Giovanni 13,20) Che è lo Spirito Santo (Giovanni 15,26)
  7. Ricordati di chiedere lo Spirito Santo. Lo Spirito Santo non viene automatica mente quando una persona inizia a credere, ma Gesù ha detto che chiunque lo chieda lo riceve (Luca 11,9-13)
  8. Prova e verifica che i doni del Signore sono buoni. Credi nell'amore di Dio per te. Te lo ha mostrato mandando suo figlio a scontare la punizione al posto tuo per essere sacrificato per tutti i tuoi errori e i tuoi peccati.
    • Il pentimento è la decisione di smettere di peccare e rivolgersi a Dio e obbedirgli. Quando lo avrai fatto, ogni altra cosa verrà da sé. Se non hai ancora capito bene questo concetto, credi in Gesù come Signore e come Salvatore.
  9. Parla a Dio con parole tue. Non esiste nessun protocollo per parlare con Dio. Dio ascolta le tue preghiere anche se non gliele dici. Ma ciò non significa che a dio non piaccia che cerchi il Suo aiuto e il Suo perdono. Dio non ti giudica in maniera violenta, perché non è un essere umano come noi! Lui è tuo Padre, tuo Fratello e il tuo Mediatore e Protettore personale, e tutto ciò che vuole è essere il tuo Migliore Amico! Dio vuole che gli confessi i tuoi peccati, perché vuole perdonarti, e vuole che gli confidi i tuoi segreti, anche se sa tutto su di te. Questa è una promessa: Matteo 7,7-9: “Chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto. Perché chiunque chiede riceve, e chi cerca trova, e a chi bussa sarà aperto. Chi di voi, al figlio che gli chiede un pane, darà una pietra?”
  10. Comunica a Dio ciò che vuoi. Ma ricorda che: Giovanni, 9,31: “Sappiamo che Dio non ascolta i peccatori, ma che, se uno onora Dio e fa la sua volontà, egli lo ascolta”. Si può parlare con Dio in molte dorme, sia nella preghiera che nel modo di parlare con gli altri. Ecco un suggerimento su come pregare, “per favore, ascolta questo suggerimento e usa le tue parole. Senza leggere queste parole, di' semplicemente a Dio ciò che vuoi dirgli a parole tue, esprimendogli tutto il tuo amore”: "Mio Dio e mio Salvatore, so di aver peccato, e so tutte le cose brutte che ho fatto nella mia vita. Ma con te, mio Dio, non temerò neanche la cosa peggiore nella mia vita, perché tu hai mandato il tuo unico e vero Figlio, Gesù, per essere crocifisso, e pagare il prezzo dei miei peccati. Vengo a te mio Dio per confessarti tutte le cose che ho fatto nella mia vita, e per dirti che mi dispiace. Sono qui per dichiarare che tu sei il Re della mia vita, dei miei pensieri e delle mie azioni. Voglio che tu sia il mio Salvatore. Per favore Dio, perdonami, perché ho molto peccato. Mio Dio e mio SIGNORE, regna sulla mia vita, perché il tuo regno è perfetto e non avrà mai fine. Amen" Sperimenta la presenza di Dio nella fede mentre sei in ginocchio. Inginocchiarsi è efficace se vuoi concentrarti solo sulla preghiera.
  11. Fatti battezzare secondo i precetti del Nuovo Testamento. Il battesimo è usato per simbolizzare la morte e la sepoltura del peccatore e la nostra resurrezione nel perdono cristiano attraverso il potere dello Spirito Santo, proprio come ha fatto Gesù, (Romani 8,11, Colossesi 2,12-13). Il battesimo viene elargito “Per il perdono dei vostri peccati” (At 2,38) La preghiera e la fede non sono state sufficienti a salvare il devoto Cornelio in Atti degli Apostoli 10. Gli era stato comandato di essere battezzato (versetto 48). Dopo che ogni persona inizia a credere e avere fede in Cristo, deve essere battezzato per completare la propria salvezza! (Atti degli Apostoli 2,41; 8,13; 8,37-38; 9,18; 16,30-33, eccetera)

Consigli

  • Ora che hai deciso di accettare Cristo e di ricevere il suo perdono per i tuoi peccati, non approfittarti di ciò per comportarti male e fare cose sbagliate come guardare film cattivi, leggere riviste porno ecc. Non ti flagellare se pecchi, ricorda che saremo perfetti solo quando raggiungeremo il paradiso! Fare cose brutte pensando che Dio ti perdonerà non è il modo giusto per accettare Cristo.
  • Se hai accettato Cristo come tuo Salvatore, ,Romani 10,13: "Infatti: Chiunque invocherà il nome del Signore sarà salvato."Ora sei un figlio di Dio. Credi in ciò che dice la Bibbia e accetta i suoi insegnamenti, come se dicesse esattamente ciò che intende.
  • Ricordati che Dio è il Salvatore dell'umanità, non solo il tuo o di quelli che fanno parte della religione a cui hai aderito. Chiunque accetti Cristo come Salvatore e lo segue in una nuova vita, come Dio vorrebbe che ognuno facesse, sarà accettato nel paradiso in maniera gioiosa. Poiché il nostro è un Dio di perdono, che ha donato suo Figlio per noi, per perdonare tutti i peccati originali, e per questo motivo questi figli hanno lo stesso diritto di accedere al paradiso del Papa o di Madre Teresa (soprattutto di Madre Teresa).
  • Impara a considerare la famiglia di Dio (inclusa la sua Chiesa) come la tua famiglia: ricorda cos'è avvenuto ai piedi della croce, "Gesù allora, vedendo la madre e accanto a lei il discepolo che egli amava [Giovanni], disse alla madre: "Donna, ecco tuo figlio!". Poi disse al discepolo: "Ecco tua madre!". E da quell'ora il discepolo l'accolse con sé. " (Giovanni 19, 26-27). Puoi ricevere Cristo e dare il benvenuto a tutta la sua famiglia nel tuo cuore e nella tua casa. (i cattolici per tradizione chiedono alla Madre Benedetta di Cristo di essere la propria Madre).
  • Frequenta la chiesa o un gruppo giovanile. Ti aiuteranno a saperne di più su Dio e ad avvicinartici. Non fare l'orgoglioso pensando di poter camminare solo con Dio. Gli amici cristiani di aiutano e ti incoraggiano, quindi vai in chiesa il più presto possibile.
  • La Cristianità può essere comparata in maniera metaforica a una competizione. In una competizione l'obiettivo è quello di arrivare al traguardo (il Paradiso), ma il modo in cui corriamo per raggiungere il traguardo è più importante del traguardo stesso. Ci fermiamo per aiutare gli altri sulla nostra strada (benevolenza, e professione della fede), a volte inciampiamo su un ostacolo durante il nostro percorso (il peccato, il peccato degli altri). La Cristianità non è un percorso semplice. Può essere semplice 'fare il primo giro', ma diventa molto più complicato man mano che maturiamo nella fede. Non dimenticare mai di chiedere aiuto a Gesù, perché non siamo soli in questa 'corsa'.
  • La Chiesa non simboleggia un edificio. Significa, sin dal principio, un gruppo di persone che hanno accettato Gesù come Unico e Vero Dio, incontrandosi nello stesso posto per celebrare ciò che possiedono e imparando da ciascuno a capire come Dio lavora attivamente nelle loro vite. Può avvenire in ogni luogo, a orari fissi o in maniera spontanea.
  • Se i tuoi genitori non approvano la tua volontà di frequentare la chiesa, cerca aiuto da parte del prete o del leader della chiesa in cui vuoi andare, o in qualunque altra chiesa. Tecnicamente non sei ancora un membro della chiesa, stai solo cercando l'aiuto di un prete o di un membro a capo della chiesa.
  • Un profeta di nome Isaia entra molto nel dettaglio con prove e scritture per farti comprendere meglio. Leggi l'intero capitolo 53 di Isaia, eccoti i versi 3-5, “Disprezzato e reietto dagli uomini...: Eppure egli si è caricato delle nostre sofferenze, si è addossato i nostri dolori; e noi lo giudicavamo castigato, percosso da Dio e umiliato. Egli è stato trafitto per le nostre colpe, schiacciato per le nostre iniquità. Il castigo che ci dà salvezza si è abbattuto su di lui; per le sue piaghe noi siamo stati guariti.” Si, Gesù ha avverato completamente queste profezie secolari sul Messia.
  • Leggi esempi di altre persone che hanno accettato Gesù e i suoi insegnamenti per incoraggiarti.

Avvertenze

  • Per alcuni diventare cristiani e un passo emotivo. Per altri è un semplice atto di fede, e ricevere dio non comporta nessuna emozione. Dio ti salva sia con che senza emozioni.
  • Non ti aspettare che questo sia un cammino semplice. Le persone potrebbero prenderti in giro per ciò che fai. Ma ciò non significa che sarai felice o infelice per il resto della tua vita. Puoi avere la gioia eterna per il resto della tua vita, sapendo che hai accettato Dio e che sei stato accettato da Lui come amico, fratello/sorella.
  • Non pensare mai che a Dio non importa quello che fai da ora in poi. Ricordati sempre che Lui non vuole che tu torni alla tua vita da peccatore. Ti ha reso una persona differente, di modo che potessi vivere 'sopra' il peccato, non per ricaderci dentro. Ricordati sempre che sarai senza dubbio tentato di peccare, ma puoi pregare Dio tutti i giorni per evitare di cascarci. Se commetti un peccato, chiedi subito perdono a Dio e chiedigli di aiutarti a non commetterlo più.
  • La grazia di Gesù copre tutti i peccati. Nessuna delle tue parole o delle tue azioni potrebbe mai impedirti di essere salvato dall'amore di Dio. L'unica eccezione è la bestemmia contro lo Spirito Santo.Luca 12:10: "hiunque parlerà contro il Figlio dell'uomo, gli sarà perdonato; ma a chi bestemmierà lo Spirito Santo, non sarà perdonato."A parte quest'unica eccezione, la grazia di Gesù è con te, quando credi in Lui, e ti affidi a Lui.Efesini 1,12-14: "12a essere lode della sua gloria, noi, che già prima abbiamo sperato nel Cristo. In lui anche voi, dopo avere ascoltato la parola della verità, il Vangelo della vostra salvezza, e avere in esso creduto, avete ricevuto il sigillo dello Spirito Santo che era stato promesso, il quale è caparra della nostra eredità, in attesa della completa redenzione di coloro che Dio si è acquistato a lode della sua gloria."
  • Dio ti amerà sempre, a prescindere da ciò che fai. E ti ha sempre amato. Ma adesso che sei diventato cristiano, non devi fare alcune delle cose che facevi prima. Solo perché sei una persona nuova non significa che puoi continuare a perseverare nelle azioni sbagliate.
  • Ricordati, una volta aver accettato Cristo nella tua vita, che la persecuzione non conosce limiti. Ora che hai compreso e provato l'amore di Gesù, sei diventato l'obbiettivo principale di Satana. Non temere, però, perché nulla sulla terra o all'Inferno può scalfire la tua fede se Dio è al tuo fianco. Non ti preoccupare, ma ricorda ciò quando ti trovi davanti a una tentazione.
  • Se hai commesso qualcosa di male nei confronti di qualcuno, vai e chiedigli scusa senza se e senza ma. A prescindere da quanto possa essere difficile, ne varrà la pena. Non esitare, ma torna a Gesù e ai suoi insegnamenti.
  • Per più suggerimenti, parla col prete, col pastore o con un altro cristiano. Parla con Dio. Lo Spirito Santo ti guiderà per tutti i giorni della tua vita, Lui sa cosa è meglio per te, e ricorda sempre, Dio ti ama.
    • Impara le scritture raccomandate della Bibbia (riguardo la tua salvezza e la tua Vita in Cristo ) che dovrai imparare per ripetizione . La tua memoria a lungo termine è formata da tracce di memoria che derivano da un mix di ripetizioni, discussioni, esperienze, associazioni, immagini e si fissano a seconda dell'importanza dell'informazione, una ripetizione adeguata fornisce una connessione a lungo termine con l'insegnamento originale.
  • Non ti aspettare di piacere alla tua famiglia e ai tuoi amici, ora che vivi in Cristo, ma va bene così, Gesù non ha mai detto che sarebbe stato semplice, ha detto solo che sarebbe stata la verità. Ciò non significa che i membri della tua famiglia non accetteranno Gesù. Significa che hanno solo bisogno di avere il potere di Dio in loro e che questo lavori per farli rinnovare in Cristo proprio come hai fatto tu.

Cose che ti Serviranno

  • La Bibbia: in alcuni paesi ci sono poche Bibbie e i cristiani vengono perseguitati, oppure non ci sono abbastanza fondi o scorte. La parola di Dio, soprattutto il Vangelo di Giovanni, dice come essere cristiani. Possedere una Bibbia non è essenziale, ma potervi accedere si.
  • Altri cristiani che ti incoraggino e ti guidino. Se non ne conosci nessuno, prega Dio per comprendere la missione che ti ha affidato! Potresti sentirti senza esperienza, ma leggi la Bibbia e chiedi a Dio cosa vuole da te. Fai ciò che ti chiede, ma assicurati che sia davvero Lui comparando i suoi piani con la Sua Parola (la Bibbia).
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.