Come Sbarazzarsi del Dolore Causato dal Fibroma Uterino

I fibromi uterini sono comuni escrescenze benigne che spesso si formano durante gli anni fertili di una donna. Per alcune, il dolore causato può essere insopportabile. A causa dei fibromi, l'utero, che normalmente ha le dimensioni di una piccola pera, potrebbe arrivare ad avere il volume di un'anguria grande. L'utero ingrossato esercita una pressione eccessiva su intestino, addome o schiena, provocando dolore.

Trattare il Dolore con Medicinali

  1. Prendi antidolorifici da banco. L'acetaminofene, l'ibuprofene e il naprossene sono farmaci da banco leggeri, reperibili senza prescrizione medica. Questi principi attivi vengono spesso raccomandati dai medici per attenuare il dolore associato al fastidio mestruale e ai fibromi uterini .
    • Prendili con cautela per evitare di superare le dosi raccomandate e tieni d'occhio gli effetti collaterali indicati dal foglietto illustrativo del medicinale.
    • Se soffri di mestruazioni abbondanti e dolorose, inizia a prendere l'acetaminofene, l'ibuprofene o il naprossene qualche giorno prima che inizino. Potrebbe aiutarti a ridurre ulteriormente il fastidio, almeno in parte .
  2. Considera l'aggiunta di integratori di ferro. Se il dolore e il fastidio sono associati a un abbondante sanguinamento mestruale, forse sei anemica. Puoi fare delle semplici analisi del sangue per capire se i livelli di ferro sono più bassi del normale. Gli integratori da banco possono aiutarti a recuperare questo minerale e riportarlo ai soliti valori .
    • I sintomi di anemia più comuni dovuti a un sanguinamento eccessivo includono fatica e debolezza, pallore, sensazione di vertigini o confusione, mal di testa, mani e piedi freddi, fiato corto e dolore al torace in alcuni casi .
  3. Chiedi al medico informazioni sui medicinali con ricetta. Gli antidolorifici e antinfiammatori più forti sono reperibili con una prescrizione medica e possono aiutarti a gestire meglio i sintomi. In alcuni casi, questi prodotti possono favorire il rallentamento della crescita di alcuni tipi di fibromi uterini .
  4. Prendi una pillola contraccettiva a basso dosaggio ormonale. Questo farmaco (e lo stesso vale per le iniezioni di progesterone) si è rivelato piuttosto utile nel trattamento del dolore dovuto ai fibromi, quindi puoi considerarlo. Le pillole anticoncezionali a basso dosaggio contengono minori quantità di estrogeni, quindi non provocano la crescita dei fibromi, senza contare che aiutano a controllare il flusso mestruale durante il ciclo .
    • Secondo degli studi, alcune donne possono assistere a una diminuzione delle dimensioni dei fibromi dopo aver ricevuto un'iniezione di Depo-Provera, mentre altre possono notare un aumento .
  5. Considera gli antagonisti dell'ormone di rilascio delle gonadotropine, specialmente se stai pianificando una procedura chirurgica. I medicinali a base di antagonisti dell'ormone di rilascio delle gonadotropine possono aiutare a restringere i fibromi. Vengono somministrati tramite iniezione, spray nasale o impianto di un apposito dispositivo. Comunemente si usano prima di un'operazione chirurgica per favorire la riduzione delle dimensioni dei fibromi .
    • Effetti collaterali come l'assottigliamento delle ossa impediscono un uso prolungato di questi prodotti. Altri effetti avversi comuni includono vampate di calore, depressione, insonnia, diminuzione della libido, dolore alle articolazioni e mancanza di mestruazioni. Una volta che verrà terminato il trattamento, i fibromi ricresceranno velocemente.

Tecniche e Modifiche allo Stile di Vita per Controllare il Dolore

  1. Comprendi i fattori di rischio relazionati ai fibromi. Esistono alcune variabili che sfuggono al proprio controllo e incidono maggiormente sul rischio di sviluppare fibromi, ma ci sono anche aspetti che puoi controllare. Considerali quando inizi ad apportare delle modifiche al tuo stile di vita. Ecco alcuni fattori che possono aumentare il rischio di sviluppare o assistere a un peggioramento dei fibromi uterini :
    • Mangiare tanta carne rossa e poche verdure;
    • Bere eccessive quantità di alcool;
    • Avere una madre o una sorella che ha sofferto di fibromi;
    • Il menarca si è presentato in giovane età;
    • Origine africana o afroamericana.
  2. Applica del calore sul basso ventre. Può aiutare a migliorare la circolazione arteriosa e favorire il rilassamento dei muscoli. Appoggia un termoforo o una compressa calda sul basso ventre per ridurre il dolore causato dai fibromi uterini. Rimuovilo ogni 10 minuti circa per consentire alla pelle di raffreddarsi . Anche fare un bagno caldo può aiutare ad alleviare il dolore .
  3. Utilizza tecniche di rilassamento. Stenderti e riposare possono alleviare la pressione che contribuisce al dolore. Quando ti distendi in posizione supina, appoggia un cuscino sotto le ginocchia per eliminare la pressione dalla zona lombare .
    • Altre tecniche includono respirazione profonda e rilassamento muscolare. Alcune tattiche per rilassarsi sono più efficaci dopo averne acquisito le basi grazie a un corso. Esse includono yoga, retroazione biologica e visualizzazione .
  4. Segui un'alimentazione sana. I cibi che mangi possono fare la differenza nel rallentamento della crescita dei fibromi. Molte ricerche al riguardo sono si basano essenzialmente sull'osservazione, ma possono dimostrarsi utili per qualcuno .
    • Ecco due cambiamenti alimentari comunemente raccomandati: aumento del consumo quotidiano di latticini e diminuzione dell'assunzione giornaliera di cibi ricchi di zuccheri e carboidrati. Mantenere un peso nella norma può anche aiutare a controllare il dolore dovuto ai fibromi uterini .
  5. Osserva e aspetta. Tratta il dolore se è gestibile, osserva se si verificano dei peggioramenti e aspetta. I fibromi iniziano a restringersi naturalmente dopo la menopausa, quando gli estrogeni diminuiscono. Dopo la menopausa, la maggior parte delle donne non avverte dolore a causa dei fibromi .
    • Molte volte, se è presente un fibroma, ne crescono anche altri. Parla con il medico dei sintomi specifici che hai osservato e che vanno monitorati attentamente .

Considerare un Intervento Medico

  1. Parla con il medico dei rischi correlati a un'operazione chirurgica. Un intervento può essere l'approccio migliore per sbarazzarsi del dolore causato dai fibromi, ma comprendi chiaramente i rischi implicati prima di procedere .
  2. Quando parli con il medico, chiedigli informazioni sia sui trattamenti sia sulle operazioni chirurgiche. Prima di prendere una decisione, richiedi un secondo parere, ma anche un terzo, da un altro ginecologo, chirurgo o radiologo interventista. I radiologi interventisti sono esperti per quanto riguarda la lettura e l'interpretazione dei risultati ottenuti attraverso le varie metodiche di imaging. Possono esaminare studi diagnostici per immagini già eseguiti e offrire un'ulteriore opinione sulle opzioni chirurgiche e ambulatoriali .
  3. Informati sull'embolizzazione non chirurgica del fibroma uterino. Questa procedura viene eseguita mentre la paziente è sveglia ma sedata. Non è un procedimento doloroso, ma alla fine dello stesso si manifesta un dolore notevole per 24-48 ore .
    • L'embolizzazione di un fibroma uterino implica l'inserimento di un catetere nell'arteria femorale attraverso una piccola incisione nella coscia. Nel tubo vengono inserite delle particelle trasportate fino al fibroma. L'obiettivo della procedura è quello di interrompere l'afflusso di sangue al fibroma, in modo che si restringa. Questa procedura ambulatoriale non invasiva è relativamente nuova e ha un buon tasso di successo, ma non fa per chiunque .
  4. Informati sull'ablazione endometriale. È una procedura che rimuove o distrugge il rivestimento uterino. Questo tipo di operazione spesso viene eseguito in maniera ambulatoriale, in uno studio medico. Alcuni dei metodi usati per eseguirlo includono laser, resettoscopia, acqua bollente, corrente elettrica, microonde o congelamento. Dopo questo procedimento una gravidanza è da escludersi . Può funzionare bene per le signore più anziane, ma per le giovani donne che si sottopongono a questa operazione il tasso di insuccesso è maggiore. I rischi associati all'intervento includono :
    • Perforazione o lacerazione dell'utero;
    • Bruciature all'utero o all'intestino;
    • Fluidi in eccesso nei polmoni;
    • Ostruzione dell'arteria che conduce ai polmoni (embolia polmonare).
  5. Considera un'operazione chirurgica a ultrasuoni concentrati guidati in risonanza magnetica. Sebbene non sia ampiamente diffusa, questa procedura può essere una scelta valida se intendi preservare la tua fertilità, hai molti fibromi grandi o l'eccesso di tessuto cicatriziale rende più rischiosi gli altri procedimenti . È un'operazione ambulatoriale non invasiva. Si basa sull'utilizzo di ultrasuoni ad alta intensità per distruggere i fibromi. L'imaging a risonanza magnetica in tempo reale viene utilizzato per guidare la procedura . Ecco alcuni rischi dell'intervento :
    • Scottature sul ventre;
    • Danni ai tessuti;
    • Dolore a causa della stimolazione nervosa;
    • Coaguli di sangue.
  6. Se vuoi conservare la tua fertilità, discuti di una miomectomia con il ginecologo. È una procedura chirurgica che rimuove i fibromi senza eliminare altro tessuto sano dell'utero. Dopo questa operazione, è possibile rimanere incinte. L'invasività dell'intervento chirurgico dipende dalla gravità del disturbo . Ecco alcuni rischi associati al procedimento :
    • Perdita di grandi quantità di sangue;
    • Sviluppo di tessuto cicatriziale;
    • Aumento del rischio di certe complicanze durante il parto (se resti incinta dopo la procedura);
    • Esigenza di un'isterectomia di emergenza.
  7. Considera un'isterectomia. È un'operazione chirurgica che implica la rimozione dell'utero. Asportare l'utero garantisce l'eliminazione dei fibromi che crescono al suo interno, ma dopo questa procedura è impossibile rimanere incinte. Anche in questo caso, il livello di invasività dell'intervento dipende dalla propria storia clinica, dai problemi affrontati e dalla gravità del disturbo. La guarigione da un'isterectomia invasiva può richiedere diverse settimane . Ricorda che a questo procedimento vengono associati diversi rischi, tra cui :
    • Coaguli di sangue;
    • Infezione;
    • Sanguinamento eccessivo;
    • Reazioni avverse all'anestesia;
    • Danni strutturali, per esempio al tratto urinario, alla vescica, al retto o ad altre parti della pelvi;
    • Comparsa precoce della menopausa;
    • Morte (è raro, ma è comunque un rischio).
  8. Parla con il medico per conoscere la miolisi. Non viene usata spesso per trattare i fibromi uterini, ma è un'altra soluzione di cui puoi discutere con il ginecologo. Questa procedura mira unicamente al tessuto del fibroma. Durante l'operazione, il chirurgo utilizza un laparoscopio per guidare il procedimento e si avvale della corrente elettrica o del freddo estremo per distruggere il tessuto del fibroma . Ricorda che la miolisi potrebbe non essere una buona opzione se vuoi conservare la tua fertilità .
  9. Chiedi al medico di parlarti dell'ablazione con radiofrequenza e del trattamento antiormonale. Sono procedure più innovative già disponibili, ma ancora non vengono considerate uno standard per la terapia. L'ablazione con radiofrequenza si basa sull'uso del calore, applicato esternamente per restringere i fibromi. Le terapie antiormonali implicano l'utilizzo di medicinali per alleviare i sintomi, senza gli effetti collaterali osservati con altri trattamenti con farmaci, per esempio l'assottigliamento osseo .

Consigli

  • Il 75% delle donne sviluppa dei fibromi a un certo punto. Nella maggior parte dei casi, sono asintomatici e i rischi a essi associati sono molto pochi.
  • Il dolore causato dai fibromi può essere cronico o solo occasionale. È possibile che peggiori in alcune situazioni, come defecare, fare attività fisica, avere rapporti sessuali e durante le mestruazioni.
  • Consulta il medico se inizi ad avere la febbre senza motivo, si sviluppano nuovi sintomi o uno di quelli esistenti peggiora.
  • Risolvi il problema dei fibromi prima di restare incinta. Alcuni tipi di fibromi, e alcune procedure mediche, possono impedirti di avere una gravidanza.
  • I fibromi uterini spesso vengono scoperti durante un esame pelvico di routine. Un esame a ultrasuoni eseguito durante una visita ginecologica può confermarlo. In alcuni casi, possono essere necessari ulteriori studi con diagnostica per immagini, come la risonanza magnetica per imaging.
  • Il dolore addominale può essere causato da molteplici fattori, alcuni dei quali possono essere letali qualora non venissero trattati. Ogni volta che avverti dolore dovresti rivolgerti a un medico per diagnosticarlo.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.