Come Liberarsi degli Impiccioni

Ti è mai capitato di avere un collega fin troppo fastidioso/impiccione? Non vuoi essere scortese, ma vuoi che la pianti con il suo atteggiamento. A volte pensiamo che una persona sia troppo appiccicosa o impicciona perché non la conosciamo bene e fa di tutto per avvicinarsi a noi. A volte basta solo un po’ di pazienza da entrambe le parti per risolvere la questione.

Passaggi

  1. Resta sul vago. Se ti chiede dove vai a pranzo, rispondi che vai al centro commerciale o che ti vedi con un amico per parlare dei progetti per il fine settimana.
  2. Comportati come se non sapessi cosa fare. Se ti chiede cosa farai nel fine settimana, digli che non lo sai ancora ed è per questo che ti vedi con il tuo amico.
  3. Non prendere impegni. Se ti chiede se può venire anche lui, digli che non hai ancora tutti i dettagli e che il numero di persone da invitare dipende strettamente dallo spazio che riuscirete a trovare.
  4. Prendi in carico la situazione. Se non la capisce nonostante tutto, sii più secco e digli: “Scusami ma vado di fretta” e fai finta di non sentirlo mentre ti allontani. Poi chiedi aiuto a un tuo superiore.
  5. Se state lavorando assieme su qualcosa e inizia a fare domande di questo genere, potresti dire: “Possiamo concentrarci sul lavoro, per favore?” oppure, con un tono fermo: “Non sono dell’umore adatto per parlare di me” e sposta il discorso su quello che state facendo.
  6. Se le sue domande si fanno pressanti, tipo interrogatorio, fai una battuta del tipo, “Da quando sei diventato un poliziotto?” e poi cambia rapidamente argomento magari iniziando a parlare di un conoscente che fa il poliziotto, il tutto mentre ti prepari per la pausa caffè.
  7. Sii succinto, diretto al punto e conciso. Non devi dargli i dettagli e devi essere onesto.
  8. Se non sei sicuro o non vuoi che sappia quello che fai, non raccontare bugie, non dirgli di farsi gli affari suoi o non metterti sulla difensiva, rispondi solo “Non lo so”. A volte basta per farlo desistere. Se non basta, continua a ripetere che non lo sai. Prima o poi si stancherà di fare domande. Mentire e mettersi sulla difensiva gli farà pensare che hai qualcosa da nascondere e potrebbe diventare ancora più impiccione o addirittura arrabbiarsi.
  9. Se ti fa domande troppo personali, non rispondere. Digli solo che non lo sai o non ti ricordi e poi vai dai tuoi genitori, capo, supervisore, amico o da chiunque tu possa fidarti quando l’impiccione non è nei paraggi.
  10. Parla il meno possibile di te, dei tuoi amici o della tua famiglia. Questo vale per le comunicazioni scritte, email, messaggi e anche nei discorsi a voce. Stai attento, le sue domande potrebbero essere spunti per spettegolare e spifferare in giro gli affari tuoi!
  11. Digli con calma che non ne vuoi parlare. Se insiste o ti chiede perché non ne vuoi parlare, digli che non ti fa sentire a tuo agio e allontanati.
  12. Se cogli qualcuno mentre fruga fra le tue cose (diario, cassetti, documenti privati, email ecc.) affrontalo chiedendogli che cosa sta facendo oppure dicendo: “Posso aiutarti?”. Se sei abbastanza coraggioso, aggiungi in tono calmo: “Per favore, chiedimi il permesso prima di frugare fra le mie cose”. Resta calmo. Se ti arrabbi o ti metti sulla difensiva, potrebbe essere interpretato come il segnale che stai cercando di nascondere qualcosa.

Consigli

  • Per evitare che gli impiccioni ficchino il naso nelle tue cose, puoi metterle sotto chiave o, meglio ancora, mettere dei lucchetti. Quelli con la combinazione sono i migliori, ma ricordati di tenere la combinazione sempre con te. Scrivi i tuoi documenti privati con un computer protetto da una password che conosci solo tu.

Avvertenze

  • Ricorda che gli impiccioni di solito sono molto permalosi, perché nella loro vita non succede niente di interessante.
  • Se non la capisce dopo tre scuse per la stessa proposta o ha qualche problema e ha bisogno di amici oppure è un tipo strano e ha bisogno di un hobby. Scegli tu.
  • Stai attento a non ferirlo. Essere trattati male di continuo può fare male e di certo si accorgerà di quello che stai facendo.

Cose che ti Serviranno

  • Pazienza
  • Battute
  • Parecchie scuse pronte e credibili.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.