Come Preparare la Zuppa di Piselli Spezzati

Ci vuole tempo per preparare la zuppa di piselli, ma per la maggior parte del tempo puoi lasciarla incustodita. Puoi iniziare a cucinarla durante il fine settimana, nel primo pomeriggio, quando sai che passerai un po’ di tempo in casa; preparane in abbondanza così potrai mangiarla anche nei giorni successivi. Puoi anche congelare gli avanzi. Si tratta di un piatto poco costoso, saporito e piuttosto sano. Esistono molte ricette, quindi sentiti libero di fare qualche esperimento e di modificare le proporzioni fra acqua e verdure. Tutto dipende dai tuoi gusti e da ciò che hai a disposizione.

Preparare gli Ingredienti

  1. Seleziona e risciacqua i piselli. Dato che si tratta di un prodotto naturale, nella confezione potrebbero esserci dei piccoli sassolini, della terra o dei frammenti di baccelli. Setaccia i piselli secchi con le dita ed elimina queste impurità. Una volta che hai solo i piselli, sciacquali attraverso un colino di rete per eliminare il terriccio.
  2. Metti i legumi in ammollo (facoltativo). I piselli cuociono abbastanza in fretta, per cui l’ammollo non è sempre necessario. Detto questo, puoi accelerare ulteriormente i tempi di cottura lasciandoli in una pentola di acqua per circa 4 ore o tutta la notte.
  3. Taglia le verdure. Se desideri aggiungerle alla zuppa, taglia carote, cipolle, sedano e tutti gli ortaggi che vuoi. Se ami le zuppe piuttosto liquide, trita finemente le verdure oppure rendile in pezzetti da 6-12 mm, se preferisci i piatti più simili al minestrone.
    • Tieni da parte mezza carota da grattugiare nella zuppiera prima di servire il piatto (facoltativo).
  4. Fai sobbollire l’osso di prosciutto o lo stinco (facoltativo). Se ti è avanzato l’osso del prosciutto, taglia e scarta il grasso. Se stai utilizzando uno stinco affumicato, lascialo com’è. In entrambi i casi, hai due opzioni a disposizione da aggiungere alla zuppa:
    • Fai sobbollire il prosciutto in una pentola di acqua, schiumando il liquido costantemente. Cuocilo per circa un’ora prima di iniziare a lessare i piselli.
    • In alternativa, puoi cuocere il prosciutto nello stesso tegame con i piselli. Questo è un metodo più veloce che, però, dona meno sapore. Inoltre corri il rischio di stracuocere i legumi e ridurli una poltiglia, dato che il prosciutto ha bisogno di 1-2 ore per diventare tenero e staccarsi dall’osso.
  5. Rendi più saporita la versione vegetariana del piatto. Se hai deciso di non usare la carne di maiale, puoi rendere comunque la zuppa molto gustosa, in maniera diversa. L’aglio e il peperone hanno un sapore deciso, mentre i pomodori conferiscono una consistenza densa al piatto. Usa del brodo vegetale per rimpiazzare in parte l’acqua e magari anche un goccio di vino (rosso o bianco). Non dimenticare le erbe aromatiche come il timo e il rosmarino.
    • Gli ingredienti acidi come il pomodoro e il vino fanno sì che i piselli impieghino più tempo a diventare teneri. Per questo motivo andrebbero usati in piccole quantità oppure aggiunti nelle ultime fasi di cottura, per non sbagliare.

Preparare la Zuppa

  1. Fai bollire i piselli, mescolando spesso. Porta a bollore 2 l d'acqua, meglio se in un tegame dal fondo spesso per evitare che la pietanza bruci. Aggiungi i piselli e lessali mescolando spesso per evitare che si attacchino alla pentola.
    • Se hai cucinato il prosciutto, aggiungi i piselli alla stessa pentola o sostituisci parte dell’acqua con il brodo di prosciutto.
    • Se non hai cucinato il maiale in anticipo, aggiungilo direttamente nel tegame dei piselli.
  2. Copri la pentola e lascia sobbollire. Mescola il contenuto di tanto in tanto per non far bruciare i piselli.
  3. Rosola le verdure. In una padella capiente scalda l’olio fino a farlo sobbollire. Aggiungi le cipolle e falle saltare finché diventano lucide e morbide senza però caramellarle; saranno necessari 3-5 minuti. Aggiungi il resto delle verdure, l’alloro e tutte le erbe aromatiche che hai deciso di usare. Rosola il tutto per altri 5 minuti. Questa preparazione conferirà ancora più sapore alla zuppa.
  4. Incorpora le verdure alla zuppa, quando lo desideri. I piselli freschi cuociono in 45-60 minuti, in base a quanto vuoi che il composto sia cremoso. Se invece li hai conservati per un po’, saranno necessari anche 90-120 minuti prima che diventino teneri. Cerca di aggiungere le verdure nell’ultima mezz’ora di cottura (se hai dei dubbi, incorporale 20 minuti dopo che l’acqua ha iniziato a sobbollire).
    • Aggiungi l’alloro e le altre erbe aromatiche immediatamente, accompagnate da un pizzico di sale. Nonostante quanto affermino i pettegolezzi di cucina, il sale non prolunga i tempi di cottura. Se hai cotto i piselli nel brodo di prosciutto, non hai bisogno di regolare di sale.
    • Se ami le verdure morbide che tendono a spappolarsi, aggiungile immediatamente alla zuppa.
  5. Occupati del prosciutto. Quando i piselli cominciano a rompersi leggermente, ma mancano ancora 30 minuti alla fine della cottura, togli l’osso del prosciutto o dello stinco. Aspetta che sia abbastanza freddo per maneggiarlo. Asporta i residui di carne, tagliali a cubetti e rimettili nella zuppa; infine getta l’osso.
    • Se prevedi di frullare la zuppa, non aggiungere la carne finché non decidi di servire la pietanza.
  6. Frulla la zuppa (facoltativo). Se ti piace particolarmente cremosa, puoi usare un frullatore o un mixer a immersione per rendere il tuo piatto una purea. Togli la foglia di alloro prima di procedere. Se preferisci un piatto simile al minestrone, evita questo passaggio.
    • Se usi un frullatore a bicchiere, lavora solo poca zuppa per volta dato che, quando è bollente, potrebbe schizzare dal tappo dell’elettrodomestico.
  7. Regola di sale e pepe. Usa quello integrale per un sapore più complesso, anche se andrà bene qualunque tipo di sale.
  8. Servi la zuppa ancora molto calda. Togli la foglia di alloro prima di portarla in tavola. Puoi accompagnarla con del pane fresco, del pane di mais oppure con dei biscotti salati, per offrire un semplice ma gustoso piatto invernale o un contorno. Aggiungi della carota cruda, grattugiata fresca, per un tocco croccante.

Ingredienti

Per circa 10 porzioni
  • 450 g di piselli essiccati
  • 2 l di acqua
  • 1 cipolla grande o 2 piccole (bianca o gialla)
  • 3 gambi di sedano, foglie incluse
  • 3 carote
  • 1 foglia di alloro
  • 30 ml di olio di oliva o di semi
  • Sale e pepe q.b.

Ingredienti Facoltativi

  • Osso di prosciutto o stinco di maiale affumicato
  • 115 g di prosciutto cotto (non necessario, se usi lo stinco)
  • 2 pomodori grandi tritati (vivamente consigliati, se non usi la carne)
  • 3-5 spicchi d’aglio tritati
  • 1 peperone verde
  • Basilico, cumino, coriandolo, zenzero, maggiorana, rosmarino o timo

Consigli

  • Se la zuppa brucia, trasferiscila in un’altra pentola senza mescolarla, altrimenti trasferirai il sapore di bruciato al resto del piatto.
  • Se vuoi congelare la zuppa, inserisci un sacchetto di plastica robusto all’interno di una ciotola e versa la pietanza con un mestolo. Elimina l’aria in eccesso presente nel sacchetto, sigillalo e riponilo nel congelatore. Dopo averla scongelata, riscaldala nel tegame aggiungendo un po’ di acqua.
  • La zuppa di piselli è più buona il giorno dopo, dato che i sapori hanno avuto tempo di amalgamarsi. Non temere di prepararne in grandi quantità e di avere degli avanzi, si conserveranno ottimamente in frigo.

Avvertenze

  • Se non la mescoli regolarmente, la zuppa si attaccherà al fondo della pentola. Usa un tegame dal fondo spesso o un forno olandese per mantenere bassa la fiamma.
  • Il vapore può creare delle ustioni tanto quanto l’acqua bollente. Sii cauto.
  • Stai molto attento quando maneggi la zuppa e l’osso bollenti. Le pinze da cucina potrebbero essere utili per togliere l’osso senza scottarti.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.