Come Rinunciare alla Caffeina

La caffeina è una sostanza che aiuta a restare svegli e vigili, ma un uso eccessivo e prolungato è nocivo per la salute. Con la caffeina il corpo non si trova nel suo stato naturale, vive momenti di notevole carica e altri di crolli di energia, quindi può diventare difficile smettere di assumerla. Tuttavia, la maggior parte della gente in realtà trarrebbe molti benefici da una vita priva di caffeina in tempi relativamente rapidi. La caffeina è una droga e, come tutte le droghe che creano dipendenza, richiede un piano d'azione per sbarazzarsene; quindi preparati a vivere dei sintomi di astinenza e dei considerevoli crolli di energia.

Prepararsi a Interromperne il Consumo

  1. Preparati mentalmente. Ti piace il sapore delle bevande che contengono la caffeina e la carica di energia che ti offrono? La maggior parte delle persone le beve per uno o entrambi questi motivi, ma sappi che un consumo eccessivo danneggia gravemente l'organismo. Se ti ritrovi a sorseggiare continuamente la tua bevanda alla caffeina preferita, probabilmente è arrivato il momento di ridurne la dose e aiutare l'organismo a recuperare le sue funzioni normali. Un consumo fino a 400 mg al giorno non è un problema, ma superare questo limite si rivela dannoso. La quantità massima che puoi bere in sicurezza (ma sarebbe meglio anche meno) equivale circa a quattro tazze di caffè o 10 lattine di bevande gassate.
  2. Pensa ai benefici. Se stai consumando più di tre bibite con caffeina al giorno, la tua salute potrebbe risentirne. Una dose moderata è salutare, ma in quantità eccessiva questa sostanza può creare gravi problemi. Alcuni dei motivi principali per cui dovresti rinunciarvi sono:
    • Maggiore rischio di ipertensione;
    • Incapacità del fegato di filtrare altre tossine;
    • Carie dentali;
    • Indebolimento delle ossa;
    • Dipendenza;
    • Ansia;
    • Fasi di iperattività e/o incapacità di concentrazione alternate a "crolli" energetici;
    • Alterazione del ciclo del sonno;
    • La caffeina interferisce con la perdita di peso e sembra correlata a problemi di ipoglicemia;
    • Ha un certo costo economico dovuto all'acquisto dei prodotti che la contengono;
    • Causa disidratazione e aumento di peso;
    • Non garantisce una gravidanza sana;
    • Riduce la libido o le prestazioni sessuali.
  3. Scegli delle bevande alternative. Se quelle a base di caffeina sono presenti nella maggior parte della tua giornata, dovresti cercare delle sostitute. Puoi bere più acqua – che è anche la scelta migliore e più sana. Puoi optare per del tè verde o dell'acqua frizzante, ma evita le bibite, perché molte di queste contengono caffeina.

Smettere Lentamente

  1. Comincia a ridurre la caffeina. Quando decidi di smettere, dovresti iniziare gradatamente. Inizia rinunciando a una bevanda al giorno e mantieni questo dosaggio per una settimana. Se ti accorgi che ti manca il rituale del caffè della mattina o della bibita di metà pomeriggio, puoi decidere di sostituire la bevanda con un'altra decaffeinata. In seguito rinuncia alla seconda bevanda con caffeina del giorno per un'altra settimana. Continua questo metodo finché non avrai smesso completamente di consumare caffeina.
  2. Crea degli ostacoli per renderne più difficile l'assunzione. A inizio settimana stabilisci una cifra di denaro da destinare a tali bevande, in questo modo se ne bevi troppe fin dai primi giorni, a fine settimana non potrai berne altre. Se inizi via via a destinare sempre meno soldi per le bevande contenenti caffeina, riuscirai gradatamente a ridurne il consumo.
  3. Concediti molto tempo per riposare e ristabilirti. Programma un giorno per disintossicarti, meglio se una domenica, quando non hai niente da fare. Assicurati che nel giorno stabilito per questo scopo tu sia libero da impegni pressanti o commissioni. Evita di prendere ulteriori impegni per almeno tre settimane dopo aver rinunciato alla caffeina. Assicurati di riposare molto e fornisci nutrienti sani al corpo, come frutta fresca, verdura e degli integratori multivitaminici come quelli del gruppo B, che producono un effetto simile all'energia fornita dalle sostanze a base di caffeina.
  4. Bevi acqua. Un suo consumo regolare aiuta gli organi interni a disintossicarsi e mantiene il corpo adeguatamente idratato. La caffeina ha proprietà diuretiche, quindi l'organismo tende a perdere liquidi. Gli effetti sono moderati negli individui che bevono quantità limitate di caffeina, ma tra quelli che sono dei veri e propri "caffeinomani" o per chi beve soprattutto bevande energetiche, potrebbero essere ben più gravi. Troppa caffeina abbinata a un consumo insufficiente di acqua può portare facilmente alla disidratazione, creando numerosi problemi di salute. Cerca di bere almeno 8 bicchieri da 240 ml di acqua ogni giorno.
  5. Non cercare di smettere da solo. Trova qualcun altro con cui raggiungere questo obiettivo. Se non riesci a trovare questo tipo di supporto, prometti a qualcuno che ami e che rispetti di rinunciare alla caffeina. A quel punto, il consumo di caffeina in qualunque forma significherà rompere l'impegno e questo potrebbe rivelarsi un incentivo per restare in "carreggiata".

Superare il Desiderio di Caffeina

  1. Riposa molto. Per molte persone la caffeina è una sostanza utile per combattere la carenza di sonno o la mancanza di energia durante il giorno. Assicurati di poter dormire a sufficienza ogni notte, quando ne interrompi il consumo – così aiuti l'organismo a ristabilirsi e abituarsi a fare a meno di questa sostanza.
  2. Limita il consumo di alcol. Questo è un altro dettaglio fondamentale, insieme a una regolare assunzione di acqua, durante i primi giorni quando il corpo si sta adeguando alla mancanza di caffeina. L'alcol disidrata e, poiché è anche un sedativo, il giorno dopo aumenterà il tuo desiderio degli effetti stimolanti della caffeina.
  3. Preparati a vivere dei sintomi di astinenza. In base alla quantità di caffeina che consumavi di solito, il corpo può anche subire uno shock dovuto alla sua assenza. Potresti presentare i sintomi di astinenza descritti qui di seguito, che potrebbero anche durare per alcuni giorni dopo averne interrotto il consumo:
    • Senso di spossatezza e sonnolenza;
    • Depressione;
    • Mal di testa;
    • Irritabilità;
    • Incapacità e difficoltà a lavorare;
    • Rigidità e dolore muscolare;
    • Sintomi simil-influenzali;
    • Insonnia;
    • Costipazione;
    • Ansia e nervosismo.
  4. Trova delle distrazioni positive. Durante la fase di disintossicazione fisica da caffeina, devi trovare dei modi per distrarre la mente. Cerca di valutare in anticipo quali possono essere i momenti in cui l'astinenza si farà sentire con maggiore forza (per esempio al mattino, quando stai guidando, quando sei nel tuo bar preferito e così via) e prova a recuperare la tua "coperta di Linus" per affrontare questi momenti. Per "coperta di Linus" si intende qualunque cosa possa essere di consolazione e possa aiutarti a distrarre la mente dall'idea della caffeina. Potrebbe trattarsi di un peluche, un videogioco tascabile, una telefonata al tuo migliore amico, un cruciverba. Potresti anche averne più di una, l'importante è che sia sempre a disposizione.

Aumentare i Livelli di Energia Senza la Caffeina

  1. Ascolta le tue canzoni preferite che hanno un ritmo veloce. Se puoi ascoltare la musica al lavoro, perché non scegliere i brani che ti fanno battere il cuore e ti fanno venir voglia di ballare? Si tratta di un metodo sicuro per combattere la stanchezza del pomeriggio.
  2. Accendi o spegni le luci. L'organismo risponde in modo naturale al cambio di illuminazione, quindi se è stranamente buio dove lavori o dormi, allora avrai grosse difficoltà a restare vigile. Al contrario, se ci sono troppe luci, il tuo corpo non è in grado di capire quando è davvero stanco, mentre tu hai bisogno di più riposo quando interrompi il consumo di caffeina. Prova a tenere le persiane leggermente aperte, in questo modo ti sveglierai naturalmente al mattino. In alternativa aggiungi altre luci basse alla postazione di lavoro, per evitare di sentirti assonnato durante il giorno.
  3. Non assumere una postura cadente. Accasciarti sulla scrivania non sarà di aiuto per mantenere un livello di allerta. Cerca di stare dritto sulla sedia per sentirti più vigile e pronto sul lavoro. Valuta di restare in piedi oppure di usare una palla svizzera per sederti alla scrivania. Perché non provi a fare qualche esercizio da seduto per sentirti più attivo?

Consigli

  • Non darti per vinto! Piuttosto che rinunciare al tuo obiettivo, fai un passo indietro nel tuo programma di "disintossicazione". Questo potrebbe essere sufficiente per ritrovare la forza di continuare, nel caso in cui ti fossi spinto troppo oltre le tue capacità.
  • Per alcune persone è più semplice smettere improvvisamente nonostante i sintomi di astinenza. Il mal di testa e la spossatezza ti dimostrano quanti danni fa la caffeina all'organismo. Questo comportamento potrebbe darti anche un importante senso di soddisfazione, dato che alcuni individui non si accorgono della differenza quando smettono gradatamente.
  • Se vuoi reintrodurre la caffeina nella tua dieta senza ricadere nella dipendenza, allora limitati a una tazza di tè o di caffè a giorni alterni, meglio se al mattino e non oltre il primo pomeriggio. La dipendenza spesso nasce come un'abitudine, quindi non ricadere nel vizio di prendere un tè, un caffè o una Diet Coke ogni volta che vuoi.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.