Come Allestire l'Albero di Natale

Hai acquistato un albero di Natale e non sai come prendertene cura e come allestirlo? In questo articolo imparerai come si sceglie l'albero adatto, come si prepara e come si trasforma in un bellissimo albero di Natale! Continua a leggere per far sì che il periodo natalizio sia il momento più suggestivo dell'anno.

Selezionare l'Albero

  1. Scegli il tipo di albero che preferisci. Più verde è, meglio è – ma assicurati che non sia stato dipinto (alcune aziende lo fanno veramente). Una visita al negozio di giardinaggio locale può fugare ogni dubbio, ma ecco una carrellata generale:
    • Gli abeti Fraser, Douglas e Balsam sono tutti ottime scelte. Hanno aghi più corti degli altri, quindi guarda per terra per vedere quanti ne sono caduti. Se l'albero è ancora fresco, gli aghi dovrebbero spezzarsi con un colpo secco.
    • Anche gli abeti Scotch e Virginia sono perfetti come alberi di Natale. Gli aghi sono più lunghi, per cui quelli che cadono rimangono spesso incastrati tra i rami. Passa lentamente la mano su un ramo: quanti aghi cadono?
    • L'abete rosso (il peccio, molto usato in Italia) è un bellissimo albero, ma gli aghi sono così appuntiti che non va bene per le case in cui abitano bambini piccoli.
    • Il cipresso sarebbe un buon albero di Natale, ma i suoi rami non sono molto robusti e non reggerebbero gli addobbi. Prendilo in considerazione solo se hai intenzione di decorarlo esclusivamente con luci e nastri.
  2. Acquista l'albero e il vaso. Conoscere le dimensioni della stanza in cui vuoi piazzare l'albero (le conosci già, giusto?) è importante per allestirlo correttamente. Quale albero ti attrae di più? Devi sceglierne uno che sia dell'altezza e della larghezza giuste. Non prenderne uno che magari passa dalla porta ma poi occupa metà della stanza!
    • La cosa migliore è comprarlo in anticipo. Gli alberi sono più freschi e puoi scegliere il migliore. Inoltre molti vivai tagliano gli alberi e poi li lasciano a se stessi, senza curarli. Se invece lo prendi un paio di settimane prima e lo curi in casa tua, starà meglio che nel vivaio o nel negozio.
    • Per quanto riguarda il vaso, se ancora non ce l'hai, fatti consigliare in negozio. Devi comprarne uno che sia adattabile a qualsiasi dimensione e misura dell'albero e che non sia soltanto un piccolo supporto in grado di sostenere solo alcuni tipi di alberi. Inoltre deve contenere almeno tre litri d'acqua.
  3. Se è stato imballato, prima di allestirlo identifica il lato migliore. Quando l'albero è già coperto con gli addobbi è più difficile capire quale sia il lato migliore da mostrare. Prima di addobbarlo metti un'etichetta al centro del lato più bello. In questo modo, quando lo metterai su, non avrai bisogno di girarlo e di spostarlo continuamente per identificare il lato migliore.
  4. Se lo desideri, conservalo in un luogo fresco e asciutto. Dato che è meglio acquistarlo in anticipo, conservalo in garage o in un luogo simile fino a quando non deciderai di prenderlo e di allestirlo. Mettilo in un secchio, annaffialo ed effettua i controlli di routine ogni giorno o due.
    • Se lasci l'albero sulla veranda esposto alla luce del sole potrebbe iniziare a seccare (l'ultima cosa che vuoi che accada), mentre invece deve restare umido e fresco.
    • Dopo averlo conservato (in realtà per non più di 8 ore), accorcia la base dell'albero di 1-2 cm, prima di metterlo su. Questa operazione serve per rivitalizzarlo e per fargli prendere più acqua, come si fa con i fiori in vaso.
  5. Prima di allestirlo, scuotilo per bene. A prescindere dal tipo di albero, non vorresti che insieme al "bambino" rimanesse anche tutta l'acqua sporca. Sbarazzati di tutti gli aghi morti scuotendolo con cura (esegui questa operazione fuori!). Non è bello ritrovarti con un pavimento pieno di aghi, mentre sistemi gli addobbi.

Allestire l'Albero

  1. Decidi dove metterlo. Oltre a valutare l'altezza del soffitto e la larghezza necessaria, devi curarti che l'albero stia lontano da fonti di calore. La presenza di una fonte di calore può farlo seccare più velocemente di quanto non avverrebbe in modo naturale.
    • Queste sono le due cose principali da considerare. Ovviamente bisogna prendere in considerazione anche quanto sia a portata di eventuali animali domestici o di bambini, se può cadere (o su cosa può cadere) e se si rivela un ostacolo o un ingombro. Ma la presenza di una fonte di calore è la prima cosa a cui pensare!
    • Come non raccomandare inoltre di piazzarlo a debita distanza dal camino? Non è decisamente uno scenario natalizio molto confortante quello che si prospetterebbe se la tua casa dovesse bruciare a causa della tua imprudenza.
  2. Inseriscilo nella sua base in posizione verticale rivolto sul lato più bello. Tutto dipende dal vaso in cui è collocato. Probabilmente per farlo apparire in una perfetta posizione verticale devi spostarlo un po' e usare delle viti per fissarlo meglio. In ogni caso, assicurati che sia robusto e saldo! Le viti non devono essere avvitate sull'albero, ma devono garantire che rimanga immobile.
  3. Aggiungi immediatamente almeno tre litri d'acqua. Il taglio che hai appena fatto (o che ha fatto il commesso del negozio) provocherà all'albero una forte sete, e presto inizierà ad appassire. Hai comprato un vaso in grado di contenere molta acqua, giusto?
    • Assicurati che l'acqua arrivi sempre a toccare la base dell'albero. Se ciò non accade, si formerà uno strato di linfa. Se l'albero non riesce a bere, fai un altro taglio alla base dell'albero, in modo che possa raggiungere l'acqua.
  4. Avvolgi il vaso in un sacco, tipo quelli per la spazzatura. Posizionalo attorno alla base dell'albero. Servirà non solo a raccogliere gli aghi e a far sì che quando lo toglierai sarà facile da pulire, ma ti permetterà anche di togliere velocemente gli addobbi, tirare su il sacco e in un attimo l'albero sarà impacchettato e pronto per essere messo via.

Addobbare l'Albero e Prendersene Cura

  1. Ricopri il sacco con un telo decorativo. Sebbene il sacco sia molto funzionale, non è molto in tono con il Natale, quindi ti conviene ricoprirlo con un telo decorativo o con della carta colorata (si tratta di quegli involucri decorativi che si collocano intorno alla base dell'albero, sotto i regali). Questo passaggio è necessario, almeno fin quando non metteranno in commercio sacchi decorati con temi natalizi.
  2. Inserisci le luci. Il primo addobbo da collocare sono le luci. Sia per gli alberi finti che per quelli veri vale la regola (anche se magari papà faceva diversamente) che le luci vanno infilate lungo i rami, non trasversalmente ad essi, come spesso fanno i neofiti dell'addobbo natalizio.
    • In primo luogo, dividi mentalmente l'albero in più sezioni in base alla sua altezza – tante quante sono le stringhe di luci che hai. Idealmente devi inserire almeno cinque stringhe di luci. Un altro suggerimento? I LED sono migliori per l'ambiente e non corri il rischio di danneggiare i fusibili.
    • Prendi la prima stringa, portala fino in cima, avvolgila lungo il ramo più alto e poi continua allo stesso modo procedendo verso il basso, andando su ogni ramo e di nuovo giù. Questo sistema riduce al minimo il rischio che rimangano dei cavi esposti.
    • Ripeti questo procedimento per ogni stringa di luci. Quando hai finito, fai un passo indietro e aguzza la vista: vedi qualche buco nero? Se è così, fai i necessari aggiustamenti.
  3. Aggiungi gli addobbi. Puoi mettere tutto il campionario degli oggetti e delle decorazioni più popolari, oppure optare per un look a tema altamente coordinato. Puoi inserire solo luci, o luci e nastri, oppure tutta la baracca. L'importante è fare un passo indietro ogni cinque minuti per assicurarti che gli ornamenti e le decorazioni siano distribuiti in modo uniforme.
  4. Innaffialo spesso. Per la prima settimana (o giù di lì) un albero di due metri deve avere circa due litri d'acqua al giorno. Quindi, come si è detto prima, assicurati che non rimanga a secco! Se ti prendi cura della pianta nel modo corretto, potrebbe durare più di un mese.
    • Lascia perdere gli additivi stravaganti che cercano di venderti nei negozi. Tutto ciò di cui ha bisogno il tuo albero è normalissima acqua. Fai in modo che ne abbia sempre abbastanza. E se al gatto piace bere dal vaso in cui è posto l'albero, stai in campana!

Consigli

  • Per evitare che l'albero si surriscaldi bisogna controllare il livello di calore raggiunto dalle luci che vi hai collocato. Assicurati che non si surriscaldino, spegnendole quando vai a dormire.
  • Prima di inserire le decorazioni nell'albero indossa maniche lunghe e guanti. Gli aghi possono essere dannatamente pungenti.
  • In alcune aree, in Gran Bretagna per esempio, è possibile noleggiare per il periodo festivo un albero già piantato in vaso. L'albero verrà poi restituito al vivaio dopo Natale per farlo crescere ancora e per riprenderlo, se si vuole, il Natale successivo.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.