Come Controllare la Presenza dei Pidocchi

I pidocchi sono dei piccoli parassiti senza ali che vivono sul cuoio capelluto. Non è facile vederli perché il loro corpo misura solo 2-3 mm. Il solo modo per verificare con certezza la loro presenza è quello di guardare con attenzione il cuoio capelluto e pettinare i capelli in maniera molto accurata. È più facile controllare la testa di un'altra persona, ma è possibile verificare anche la propria, con l'aiuto di un paio di specchi.

Quando Controllare

  1. Verifica il prurito al cuoio capelluto. Questo è il sintomo più comune di una infestazione di pidocchi. Tuttavia, ci possono essere altri disturbi che causano il prurito, come la forfora e un'eczema del cuoio capelluto. Il prurito inoltre può anche essere un sintomo di una reazione allergica ai prodotti per la cura dei capelli, come lo shampoo.
    • A volte alcune persone con i pidocchi possono non manifestare prurito. Possono essere necessarie anche 6 settimane prima che l'infestazione inizi a provocare questa sensazione.
    • Altre persone possono anche provare una sensazione di "formicolio" sul cuoio capelluto o sulla testa, come se qualcosa si muovesse o strisciasse.
  2. Verifica la presenza di scaglie bianche sul cuoio capelluto o nei capelli. Questi fiocchi bianchi potrebbero essere dovuti alla forfora o a una forma di eczema. Potrebbero anche essere una conseguenza di una reazione allergica agli shampoo o ad altri prodotti per i capelli. Ma potrebbero anche essere le uova dei pidocchi (lendini).
    • La forfora in genere si accumula in modo uniforme su tutto il capello, mentre le uova dei pidocchi solitamente si attaccano più vicino al cuoio capelluto e non si diffondono ovunque come le scaglie di forfora.
    • Se non riesci a spazzolare o a scuotere questi fiocchi con facilità per staccarli dai capelli o dal cuoio capelluto, probabilmente si tratta delle uova dei pidocchi.
  3. Esamina i vestiti per individuare la presenza di pidocchi. Questi fastidiosi parassiti potrebbero infestare la casa attraverso i vestiti o la biancheria da letto. Non sono in grado di volare, ma possono fare dei salti anche molto lunghi.
    • Potresti notare sugli indumenti, sulle lenzuola, sulla pelle o nei capelli dei piccoli insetti che assomigliano ai semi di sesamo di colore marrone chiaro.

Preparativi

  1. Trova una fonte di luce intensa. La luce naturale va bene se non è filtrata da tende o persiane; spesso è sufficiente anche la luce del bagno. Se hai bisogno di altra luce, puoi usare una torcia o una piccola lampada da tavolo.
  2. Bagna i capelli. Puoi bagnarli mettendo la testa sotto il rubinetto del lavandino o spruzzandoli con dell'acqua contenuta in una bottiglietta spray. I pidocchi sono visibili sui capelli asciutti o bagnati, ma molte persone ritengono che con i capelli bagnati sia più facile individuarli.
    • Se i capelli sono bagnati è più facile controllare la testa sezione per sezione e separare le ciocche già verificate, in modo da procedere in modo meticoloso.
  3. Riconosci i pidocchi adulti. Questi sono difficili da vedere, soprattutto perché tendono a muoversi rapidamente e non amano la luce. Quando separi le varie sezioni di capelli durante il controllo, i pidocchi adulti possono muoversi velocemente e indietreggiare verso i capelli, nelle zone più in ombra. Sebbene i pidocchi adulti siano molto piccoli, dovresti ugualmente riuscire a vederli, soprattutto se sei in grado di leggere i piccoli caratteri di stampa di un giornale.
    • I pidocchi adulti sono di colore marrone chiaro e sono grandi più o meno come un seme di sesamo. Gli esemplari adulti spesso si insediano vicino al cuoio capelluto, nei capelli appena sopra e dietro le orecchie e lungo la linea sottile intorno alla nuca.
  4. Individua le uova, chiamate anche lendini. Queste si attaccano ai capelli in modo saldo, come se fossero incollate. Sono di colore bruno-giallastro o marrone chiaro prima di schiudersi e sembrano minuscoli semi. Le uova appena deposte sono lucide e puoi vederle spesso vicino al cuoio capelluto.
  5. Identifica le lendini quando si schiudono. In questa fase dovresti notare che l'involucro dell'uovo, praticamente trasparente, rimane saldamente attaccato ai capelli.

Esamina i Capelli alla Ricerca di Pidocchi e Lendini

  1. Inizia separando i capelli bagnati in diverse ciocche. Dividi i capelli in piccole zone e comincia portando il pettine vicino al cuoio capelluto. Usa un normale pettine a denti stretti, o uno specifico per i pidocchi, e fallo scorrere per più di una volta lungo ogni singola ciocca, partendo dalla radice fino alle punte.
    • Puoi trovare i pettini specifici per i pidocchi nei supermercati o nelle farmacie. Sono più piccoli dei normali pettini e hanno i denti più fitti, per intrappolare più facilmente i pidocchi e le lendini.
  2. Continua a pettinare i capelli sezione per sezione. Quando finisci con una ciocca, usa un fermaglio per separarla dal resto dei capelli che non hai ancora controllato. Fai scorrere il pettine lungo ogni singola sezione di capelli bagnati controllando il pettine dopo ogni passaggio.
  3. Ispeziona attentamente la zona attorno alle orecchie e alla base del collo. Queste sono le aree dove è più facile trovare i pidocchi adulti e le lendini.
  4. Prendi un pidocchio vivo tra il pollice e l'indice. Se vedi qualcosa che si muove tra i capelli, cerca di afferrarlo tra le dita e poi appoggialo su un pezzo di nastro adesivo o su un foglio di carta bianca per osservarlo più da vicino. Ti sarà utile per confrontarlo con quello che vedi nelle immagini documentate dei pidocchi.
    • Tieni presente che non è pericoloso afferrare un pidocchio con le dita. Se riesci a catturarne uno, puoi effettivamente constatare che la persona che stai esaminando ha davvero un'infestazione.
  5. Non confondere la forfora con i pidocchi o le lendini. Le persone di tutte le età possono avere dei residui che rimangono nei capelli. Pettinando una capigliatura con tutta questa cura puoi effettivamente rilevare la presenza di forfora, capelli annodati, residui di tessuto e altri piccoli materiali che possono depositarsi sui capelli. Le lendini non sono facili da togliere, dato che si aggrappano saldamente ai capelli. Usa una lente di ingrandimento se vuoi esaminare i piccoli residui che trovi sul pettine, in modo da sapere con certezza di cosa si tratta.
  6. Controlla i tuoi stessi capelli per individuare la presenza di pidocchi. Ovviamente non si tratta di un compito facile, quindi, se possibile, dovresti farti aiutare. Se però decidi ugualmente di procedere da solo, segui questi semplici passaggi. Tutti i membri della famiglia dovrebbero controllarsi per individuare eventuali pidocchi quando qualcuno ha un'infestazione.
  7. Bagna i capelli. I pidocchi e le lendini sono visibili sia sui capelli umidi sia su quelli asciutti, ma se devi fare il controllo su te stesso, le operazioni sono più facili con i capelli bagnati.
  8. Assicurati che ci sia una luce adeguata. La luce del bagno in genere è più brillante rispetto a quella delle altre stanze, inoltre puoi anche fare affidamento sullo specchio. Se lo ritieni utile, puoi prendere una piccola lampada per aumentare la luminosità della stanza.
  9. Prendi uno specchio a mano. Questo è utile per analizzare attentamente le zone dietro e attorno alle orecchie. Prendi un fermaglio per bloccare i capelli e posiziona lo specchietto in modo da riuscire a vedere chiaramente le aree che devi esaminare.
  10. Posiziona lo specchio per vedere la nuca. Osserva da vicino alla ricerca di qualunque cosa sembri strisciare e per controllare la presenza di lendini o di involucri di uova che sono attaccati ai capelli in questa parte della testa.
  11. Usa un pettine a denti stretti o uno specifico per pidocchi. Se vuoi analizzare in modo più scrupoloso i capelli, devi separarli in ciocche distinte e far scorrere il pettine diverse volte su ciascuna di esse. Controlla il pettine ogni volta che lo passi tra i capelli. Continua per tutta la testa usando un fermaglio per separare i capelli che hai già esaminato.
    • Ricordati di prestare particolare attenzione alla zona intorno alle orecchie e alla base del collo. Esaminare i propri capelli può essere piuttosto difficile, quindi se ti concentri soprattutto sulle aree dove è più facile la presenza dei pidocchi, puoi capire meglio se hai un'infestazione.
  12. Controlla minuziosamente il pettine. Dovresti usare una lente di ingrandimento per guardare più attentamente il pettine ogni volta che lo fai scorrere tra i capelli. Cerca di distinguere con precisione la forfora, i capelli arruffati, le tracce di tessuti e altri elementi. Le uova sembrano dei minuscoli semi e sono attaccate saldamente ai capelli, quindi sarà difficile riuscire a toglierle; probabilmente dovrai staccare anche il follicolo pilifero; in questo modo puoi capire con maggiore precisione se in effetti sono presenti i pidocchi.

Trattamenti

  1. Cerca dei trattamenti per la persona infestata. È possibile affrontare un'infestazione di pidocchi con dei prodotti facilmente disponibili in farmacia senza bisogno di prescrizione medica. Segui scrupolosamente le indicazioni riportate sulla confezione, comprese anche tutte le misure di sicurezza.
  2. Inizia chiedendo alla persona di indossare degli indumenti vecchi. In questo modo eviti che gli ingredienti contenuti nel prodotto possano involontariamente rovinare gli abiti. Assicurati anche che la persona abbia lavato i capelli, ma che non abbia usato il balsamo.
  3. Attieniti alle indicazioni riportate sulla confezione. Il medico o il farmacista potrebbe consigliarti alcuni tra i prodotti più efficaci presenti in commercio. Una volta sottoposto il soggetto al trattamento come da istruzioni, osservagli i capelli dopo circa 8-12 ore. Se noti ancora dei pidocchi, ma si muovono lentamente, significa che il trattamento sta funzionando. Continua a togliere il più possibile i pidocchi e le lendini morti seguendo la tecnica descritta in precedenza.
  4. Ripeti il trattamento se vedi che i pidocchi sono ancora attivi. Durante il controllo dei capelli, presta attenzione se questi parassiti ti sembrano ancora attivi e vivaci come prima del trattamento. Assicurati di seguire nuovamente le indicazioni descritte sulla confezione.
  5. Se è necessario un nuovo trattamento, attieniti alle istruzioni riportate sulla confezione. In genere è necessario un secondo trattamento dopo una settimana. La maggior parte dei prodotti disponibili sul mercato riporta le istruzioni per un secondo trattamento. Inoltre anche il medico o il farmacista, così come gli altri membri della famiglia, sono in grado di aiutarti e consigliarti in merito.
  6. Disinfesta l'ambiente. Lava e asciuga tutte le lenzuola, asciugamani e indumenti con cui la persona infestata è entrata in contatto negli ultimi 2 giorni prima del trattamento. Imposta un programma in lavatrice con acqua molto calda e un ciclo di asciugatura ad alta temperatura.
    • Se ci sono degli oggetti che non puoi mettere in lavatrice o lavare a secco, mettili in un sacchetto di plastica ben sigillato per 2 settimane.
  7. Metti in ammollo il pettine o la spazzola. Ogni volta che usi un pettine o una spazzola per togliere i pidocchi e le lendini, immergilo per almeno 5 o 10 minuti in acqua calda, con una temperatura minima di 55 °C.
  8. Usa l'aspirapolvere sul pavimento e sui mobili. I pidocchi sopravvivono solo 2 giorni circa fuori dall'ospite. Le lendini non riescono a schiudersi se non sono a contatto con il calore del corpo umano e muoiono entro una settimana.
  9. Lava i vestiti e metti in ammollo i pettini. Prendi tutte le precauzioni per non provocare erroneamente una nuova infestazione. Assicurati di lavare gli indumenti e la biancheria da letto in acqua calda. Gli oggetti che non possono essere lavati vanno conservati per due settimane in sacchetti di plastica chiusi ermeticamente. Immergi i pettini e altri accessori per capelli, come le spille e i fermagli, in acqua calda per almeno 5 minuti.
    • Assicurati di lavare in acqua calda anche tutti gli oggetti soffici e morbidi, come gli animali di peluche o i cuscini.
  10. Evita di condividere con altre persone gli oggetti soffici. I pidocchi spesso vengono trasmessi ai bambini quando usano con altre persone l'abbigliamento, i cappelli, le sciarpe o gli animaletti di peluche. Non permettere a tuo figlio di condividere queste cose con gli altri.
    • Evita anche di avere in comune con gli altri membri della famiglia questo tipo di oggetti morbidi, finché non ci sarà più alcuna traccia di infestazione.
  11. Continua a controllare attentamente i capelli della persona infestata. Continua a pettinarli secondo la tecnica descritta in precedenza ogni 2 o 3 giorni, per 2 o 3 settimane, finché non mostri più i segni di nuove infestazioni.
  12. Permetti a tuo figlio di tornare a scuola. Una volta concluso positivamente il trattamento contro i pidocchi, il bambino può tornare a scuola già dal giorno successivo. Non tenerlo a casa da scuola troppo a lungo a causa dell'infestazione.
    • Fai in modo che tuo figlio non tocchi, con la propria, la testa di altri bambini a scuola.

Consigli

  • Controllare la tua stessa testa per individuare la presenza di pidocchi può essere estremamente difficile. Se possibile, dovresti trovare qualcuno che possa aiutarti.
  • Assicurati di analizzare la testa di tutti i componenti della famiglia se trovi qualcuno con un'infestazione di pidocchi.
  • I pidocchi vengono trasmessi dal contatto diretto tra le persone. Possono diffondersi anche attraverso gli oggetti che sono entrati in contatto con una persona infestata, come cappelli, pettini, sciarpe e fasce per la testa. Non condividere mai questi elementi con altre persone.
  • Sappi che questi parassiti non portano infezioni batteriche o virali.
  • I pidocchi possono vivere solo fino a 48 ore al di fuori dell'ospite umano, sul quale invece possono nutrirsi.
  • A seconda della gravità dell'infestazione, dovresti rivolgerti al medico per avere dei consigli sulle varie opzioni di trattamento, oltre a ottenere dei suggerimenti su come disinfestare l'ambiente in cui vivi.

Cose che ti Serviranno

  • Pettine a denti stretti o un pettine specifico per pidocchi
  • Buona illuminazione
  • Lente d'ingrandimento
  • Bottiglia spray con acqua
  • Nastro adesivo
  • Foglio di carta bianca
  • Specchio a mano
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.