Come Impennare la Motocicletta con un Gioco di Frizione

Le impennate “di frizione” sono migliori di quelle di potenza o di rimbalzo, perché si ottengono senza troppa accelerazione anche a velocità ridotte. Sono più lisce di quelle di potenza sia mentre sali che mentre scendi. Puoi anche continuare a “cavalcare” l’impennata per parecchio tempo e cambiare marcia.

Passaggi

  1. Non hai bisogno di una moto molto potente. Puoi anche impennare di frizione con una moto sportiva da 500 cc, basta portare il motore al giusto numero di giri.
    • La trasmissione originale di fabbrica va bene, ma sappi che non riuscirai a impennare quando sarai in una marcia superiore alla seconda. Avrai bisogno di un kit di modifica per la trasmissione con passo 520. Nota: se vuoi impennare in seconda con poco rimbalzo, prova a mettere un pignone anteriore con -1 dente e un pignone posteriore con +2.
    • Se compri questi pignoni con passo 525 puoi cambiarli senza modificare la catena.
    • Ricorda che la lunghezza della catena deve essere regolata, non puoi usarne una a passo 520 con dei pignoni a 25 e viceversa.
  2. Siediti dritto in sella in maniera comoda. Non è necessario scivolare verso il sellino posteriore, per questa tecnica. "Se possiedi una Suzuki GSXR-600 potrai impennare in terza marcia a 110 km/h". Ci vorrà un po’ più di pratica, ma è possibile.
  3. Guida a una velocità costante con il motore a 1500-2000 RPM (quindi più o meno a 15-30 km/h).
  4. Quando sei pronto per sollevare la ruota, apri velocemente il gas e accelera. Questa azione è molto importante perché comprime la sospensione posteriore, e se questo non accade è molto difficile eseguire un'impennata con un gioco di frizione. Inoltre, non stai cercando di raggiungere grandi velocità! Comincia con il motore a bassi giri, è fondamentale. Se cerchi di sollevare la ruota partendo con il motore a 5000 RPM, sarà quasi impossibile e presto ti ritroverai con la lancetta del contagiri in zona rossa prima ancora di essere in posizione verticale. Il trucco risiede nel cominciare a bassi giri.
  5. Praticamente subito dopo l’accelerazione tira la leva della frizione abbastanza per disattivare la trazione e portare i giri motore a 6000 RPM. Puoi cominciare con movimenti lenti all’inizio, e col tempo diventerà quasi un riflesso istantaneo.
  6. Sempre molto rapidamente, rilascia la leva della frizione per circa l'80% della sua corsa. Qui viene la parte difficile: devi rilasciare la frizione velocemente. Capisci di averlo fatto troppo in fretta quando i giri crollano a 2000 RPM. Devi esercitarti ancora e ancora; quando acquisirai la giusta sensibilità, avrai la sensazione che ci sia un impianto idraulico che solleva l’anteriore (in maniera molto più rapida e liscia rispetto a un’impennata di potenza e rimbalzo).
  7. Quando sarai in grado di padroneggiare questo movimento, la moto si solleverà un po’. Il passaggio successivo è il controllo del gas.
    • Mentre rilasci la frizione, dai gas. Se vuoi una grande impennata quasi verticale e mantenere la posizione, devi imparare a non lasciare né la frizione né la manopola dell’acceleratore. In questo modo puoi controllare l’altezza della ruota con la frizione.
  8. Quindi, per ricapitolare, quando hai raggiunto una certa dimestichezza con il gioco della frizione, comincia a dare molto gas. Dovresti riuscire a farlo in prima marcia per qualche secondo senza troppi problemi. Più in alto sollevi la ruota, più a lungo riuscirai a mantenere la verticale.
  9. Quando sei in posizione, non devi scendere di giri prima di tirare la frizione, puoi tirarla anche senza lasciare l'acceleratore.
  10. Finito.

Consigli

  • Cerca di usare due dita per pinzare la frizione, così avrai più controllo nel rilascio.
  • La ruota anteriore funziona come un giroscopio per mantenere la moto dritta. Non tirare il freno anteriore o fermerai la rotazione!
  • Le catene con passo 520, 525, 530 non hanno una grande differenza. Quelle a 520 sono le più utilizzate nelle moto da corsa per ridurre la massa di rotazione.
  • Non rilasciare la frizione troppo lentamente, deve essere un movimento rapido, solo un colpetto. Pensa a quando dai un piccolo calcio alla gomma posteriore. Se la colpisci appena con un movimento rapido, il piede rimbalza all’indietro, mentre se lo appoggi premendo anche con molta forza non rimbalzerà mai.
  • Allenati a dare molto gas e più frizione. Stai solo attento a non ribaltarti!
  • Se hai la sensazione che la moto stia cadendo all’indietro, tocca il freno posteriore invece di togliere il gas: in questo modo non fai scendere di giri il motore e non cadrai in avanti pesantemente rischiando di rompere la forcella anteriore.

Avvertenze

  • Anche i piloti con grandi capacità cadono quando fanno le acrobazie. Ricorda che puoi farti molto male anche senza ribaltarti. Fidati del tuo istinto e non farti mettere sotto pressione dagli altri per compiere impennate e acrobazie.
  • È meglio imparare a impennare su una piccola moto da cross. Quelle da strada sono pesanti e molto potenti, mettono maggiormente a rischio la tua incolumità – e in caso di caduta sono molto costose da riparare.
  • La maggior parte delle assicurazioni non copre i danni, se può dimostrare che stavi guidando la moto in maniera poco sicura. Sotto la categoria “guida pericolosa” ci sono anche le impennate, quindi sii pronto a pagare per qualunque cosa tu rompa .
  • Quando ti eserciti nelle impennate, sappi che qualunque oggetto si troverà sulla tua strada entro 150 m di distanza verrà colpito. Ricorda che non hai la possibilità di sterzare e non hai modo di usare il freno anteriore, dato che il tuo unico appoggio sarà la ruota posteriore. Anche qualora riuscissi ad abbassare l’anteriore per tempo, gli ammortizzatori saranno compressi e finché saranno in quello stato il freno non funzionerà o, più precisamente, dato che le sospensioni e il freno non hanno alcuna relazione meccanica di contatto, il problema risiede nella forza di inerzia. Quando freni violentemente con l’anteriore, la ruota posteriore si solleva. Questo effetto è amplificato dalle sospensioni anteriori compresse, e ti ritroverai catapultato in avanti. Se vuoi farlo e sei in grado di controllare la situazione, ottimo; in caso contrario, distruggerai la moto e ti farai male. Potresti volare anche a 3 metri di distanza in base alla tua velocità, quindi assicurati di avere la strada libera, sempre!
  • Usare la frizione per impennare potrebbe danneggiarla e con lei la catena e i pignoni. Assicurati di controllare queste parti periodicamente alla ricerca di segni di usura prima di ogni sessione di pratica.
  • Le impennate sono davvero pericolose . Se le esegui su strade pubbliche sei un irresponsabile e ti costerà la patente o anche la vita. Stai attento!

Cose che ti Serviranno

  • Casco, guanti, pantaloni e giacca con protezioni. Probabilmente non ti ribalterai con la moto, ma è meglio essere pronti al peggio. Sono utili anche dei tamponi paracolpi.
  • Sono disponibili anche delle speciali strutture per acrobazie: una specie di secondo telaio che protegge la moto esternamente in caso di caduta.
  • Puoi anche installare una barra speciale sul posteriore. Fa in modo che la moto non si alzi oltre la verticale.
  • Le acrobazie andrebbero praticate solo su un circuito chiuso e con la giusta preparazione (protezioni, assicurazione e qualcuno in grado all'occorrenza di prestare il primo soccorso e chiamare i paramedici).
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.