Come Capire Quanto Detersivo Usare in una Lavatrice a Carica Frontale

Questo articolo ti spiegherà come capire quanto detersivo usare nella tua lavatrice a carica frontale. Ci sono molte ragioni per cui è bene non usare troppo detergente e verranno trattate in questo tutorial; ad esempio troppo sapone accorcia la vita del tuo elettrodomestico, con il tempo causa o peggiora l'odore che fuoriesce dalla lavatrice e inoltre non è un comportamento ecosostenibile.

Passaggi

  1. Determina la durezza dell'acqua di casa tua. Se la concentrazione di calcare è ridotta, puoi usare meno detergente.
    • Puoi fare rapidamente un test eseguendo un ciclo di lavaggio a vuoto senza alcun sapone.
    • Controlla dopo 5 minuti, prima che scarichi l'acqua per la prima volta, se ci sono delle bolle di sapone. Avrai bisogno di una torcia per vedere all'interno del tamburo attraverso l'oblò. Puoi anche mettere in pausa il lavaggio e aprire lo sportello quando senti il “click” di rilascio.
    • Ora chiudi lo sportello e fai continuare il lavaggio. Di solito il detergente si aggiunge nella primissima fase del ciclo, mescolandosi ai panni. Tutti i successivi processi di lavaggio sono dei risciacqui.
    • Se vedi delle bolle anche all'ultimo carico di acqua, significa che stai usando troppo sapone e il normale ciclo di risciacquo non è in grado di smaltirlo del tutto. In questo modo si accorcia la durata dei tuoi abiti perché rimarranno dei residui di sapone nelle loro fibre a lavaggio ultimato.
    • Puoi anche verificare se hai delle incrostazioni di residui di sapone nella lavatrice mettendo un carico di tovaglioli puliti mai usati al suo interno e facendo partire un ciclo di lavaggio normale senza alcun detergente. Controlla sempre alla fine del primo carico di acqua per vedere se ci sono delle bolle; se così fosse, ci sono dei residui di sapone dal lavaggio precedente.
  2. Se l'acqua di casa è dolce (con poco calcare) hai bisogno di un solo cucchiaio di detergente liquido efficiente. Alcuni ti diranno che devi usare un detersivo in polvere ad alta efficienza invece di uno liquido. Chi ti consiglia quello in polvere potrebbe essere tecnico che per lavoro smonta e ripara le lavatrici! I saponi in polvere che non si dissolvono completamente, si accumulano in ogni anfratto delle parti interne della lavatrice, danneggiandole e facendole “morire” prematuramente. Per questa ragione dovresti usare un detergente liquido e nelle quantità corrette per il tuo tipo di acqua.
  3. Se l'acqua di casa tua è dura, non usare mai più di 2 cucchiai di detersivo liquido. Per avere un riferimento, sappi che due cucchiai corrispondono a un tappo pieno di detersivo e che spesso i produttori usano come misurino.
    • Prova a pensarci, i produttori di detergenti non ti dicono di usare poco sapone perché va contro i loro interessi commerciali. Anche i produttori di lavatrici non te lo dicono, perché un abuso di sapone accorcia la vita delle loro macchine e quindi costringono il consumatore a comprare più volte lo stesso elettrodomestico.
  4. Dopo avere usato la giusta quantità di sapone (come detto in precedenza) per un mese o due, prova a fare lo stesso test del lavaggio a vuoto, solo per essere certo che la quantità di detergente che stai utilizzando è concorde con il tipo di acqua. Questo significa che le parti interne della tua lavatrice possono apparire come se non avessi mai ecceduto con il detergente.
  5. Una quantità eccessiva di sapone causa i cattivi odori che affliggono tutte le lavatrici con carica frontale nel corso della loro vita. Il sapone è cibo per le muffe nere che crescono all'interno dei tubi dell'elettrodomestico e sono la causa dell'odore. Se hai sempre usato la quantità corretta di detergente, probabilmente la tua lavatrice non puzza, anche se potrebbe trattarsi solo di una questione di tempo.
  6. Valuta di installare una ventola. Per sbarazzarti del cattivo odore (o prevenire che si sviluppi) puoi montare un kit di ventilazione che si avvita direttamente sopra la presa dell'aria sul retro dell'elettrodomestico e che permette la circolazione dell'aria all'interno del tamburo e dei tubi. Poi, dovresti sempre lasciare lo sportello leggermente aperto (a lavatrice spenta) per consentire all'aria stantia di uscire. Dopo un paio di giorni di utilizzo della ventola, l'odore dovrebbe essere scomparso e non ritornerà più se continui in questo modo. Una ventola azionata 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, consuma meno di 10 centesimi di energia elettrica al mese. Puoi fare una ricerca su Google inserendo i termini “kit ventola per lavatrice” e trovare un sito che la venda. L'installazione è semplice e puoi eseguirla da solo in un paio di minuti. A questo punto né la lavatrice né il tuo bucato avranno più un cattivo odore e non dovrai usare alcun detergente specifico.

Consigli

  • Con i saponi ad alta efficienza ricorda che “meno è meglio”. Sarai sorpreso di quanto poco detersivo basti per pulire perfettamente i tuoi capi.
  • Sii proattivo… non convivere con una lavatrice che puzza, ci sarà sempre qualcuno che ti dirà apertamente come risolvere il problema. Per esempio, usa meno detersivo.
  • Un eccesso di sapone causa il cattivo odore che molte lavatrici con carica frontale sviluppano con il tempo. Il sapone è cibo per le muffe nere che crescono all'interno dei tubi della lavatrice e che sono causa dell'odore. Se hai usato le dosi giuste di detersivo, il tuo elettrodomestico probabilmente non puzza, anche se potrebbe essere solo questione di tempo.
  • Le istruzioni contenute in questo articolo si adattano alle lavatrici con carica frontale di tutte le marche perché ormai tutti i modelli usano davvero poca acqua nel primissimo lavaggio. Fra queste ricordiamo le Whirlpool™, LG™, Electrolux™, Samsung™ (VRT™) e altre ancora. Tutti gli altri modelli di lavatrici ad alta efficienza, come quelle con carica dall'alto, hanno bisogno di meno sapone, sempre per lo stesso motivo (perché usano poca acqua nella prima fase del ciclo).
  • Il sapone viene usato solo nel primo ciclo di lavaggio. Nella maggior parte dei casi, le lavatrici con carica frontale usano solo 15-20 l di acqua. Dopo questa fase si tratta di semplici risciacqui. Prova a immaginare un secchio da 20 l con all'interno 15 l di acqua, poi aggiungi la solita quantità di sapone che usi. Capirai che è impossibile dissolvere completamente così tanto sapone in così poca acqua. Se hai mai tentato un esperimento simile ti sarai reso conto della difficoltà di eliminare tutta la schiuma e sai di cosa stiamo parlando. Puoi fare un altro esperimento lavandoti le mani con ben più di una goccia o due di sapone. Ci vorrà un'eternità per risciacquarti accuratamente. Questo è ciò che accade all'interno della tua lavatrice.
  • Installa una ventola per la lavatrice, è il primo passo da fare per sbarazzarti del cattivo odore.
  • Lavare periodicamente la lavatrice con i prodotti appositi non ti libererà dalla muffa nera. Devi smettere di alimentarla con il sapone in eccesso e poi rendere l'ambiente poco favorevole alla sua crescita; fai qualche ricerca in merito. L'umidità relativa necessaria alla crescita delle muffe è del 70%. Una ventola fa circolare l'aria all'interno del tamburo e abbassa l'umidità anche al 30-40%.
  • Anche se il tuo elettrodomestico non puzza, è comunque sempre opportuno pensare all'installazione della ventola per evitare che la muffa si sviluppi.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.