Come Scrivere in Maniera Efficace

Un testo efficace dovrebbe essere chiaro e conciso, a prescindere dalla tipologia – elaborati per la scuola, lettere o progetti creativi. Se desideri rendere il tuo modo di scrivere più vivace, impara come raccogliere le tue idee, preparare una valida bozza e rifinire il tuo stile di scrittura in modo efficace.

Organizzare i Pensieri

  1. Identifica l'obiettivo. Devi scrivere un testo come compito per la scuola? Devi scrivere una e-mail a un amico? Devi comporre un testo creativo? Testi di tipologie diverse hanno ciascuno il proprio obiettivo ed è necessario identificarlo al fine di produrre un testo valido.
    • Osserva il foglio con le istruzioni o la traccia per capire qual è lo scopo del progetto. Se si tratta di una domanda, il tuo obiettivo sarà quello di fornire una risposta.
    • Se stai scrivendo una lettera, il tuo obiettivo sarà quello di aggiornare il destinatario sulla tua vita, fornire un'informazione o rispondere alla sua lettera.
    • Se stai scrivendo una storia o un componimento poetico, il tuo obiettivo sarà quello di intrattenere il tuo pubblico.
  2. Identifica il lettore. C'è differenza tra scrivere a un familiare e scrivere al medico. Che cosa si aspetta il lettore dal tuo testo? Di cosa è già al corrente?
  3. Prova a scrivere di getto per trovare le idee. Se non riesci a trovare le parole con cui iniziare, inizia a scrivere e vedi fin dove riesci ad arrivare. Stabilisci un arco di tempo di dieci minuti e scrivi ininterrottamente fino allo scadere del tempo, quindi rileggi tutto e cerca di capire se hai trovato un'idea interessante su cui costruire il resto.
    • Se non te la senti di scrivere di getto, prova a ripetere a voce alta e a registrarti con lo smartphone, elencando idee o descrivendo una mappa mentale.
  4. Individua l'idea principale. Quando il tuo pubblico leggerà il testo, cosa vuoi che impari? Potrebbe essere una frase o una serie di frasi. Un testo efficace inizia con un'idea principale interessante e complessa.
    • Se stai rispondendo a una domanda contenuta nella traccia, la tua idea principale dovrebbe partire dalla risposta a quella domanda.
    • Se stai scrivendo una lettera, la tua idea principale dovrebbe essere qualche aspetto della tua vita.
    • Se stai scrivendo una storia o un componimento poetico, la tua idea principale dovrebbe essere una trama, una tematica o uno stile poetico.
  5. Inserisci qualche dettaglio per sostenere l'idea principale. Quali elementi confermano la tua idea? Immagina la tua idea come se fosse la superficie di un tavolo. Non starebbe in piedi senza le gambe a sostenerla. Una buona idea necessita di molti dettagli specifici e convincenti o non avrà molto valore.
    • Cerca di tirare fuori almeno tre dettagli che supportino ogni idea trattata nel tuo elaborato.
  6. Organizza le idee in una valida scaletta. L'ordine cronologico con cui le idee ti sono venute in mente potrebbe non essere quello più efficace. Per rendere il testo più efficace, organizza i punti in modo da soddisfare le aspettative del lettore e dare supporto alle tue idee in maniera logica.
    • Per imparare a scrivere una bozza formale, leggi questo articolo.
  7. Se necessario, prova altri strumenti a tua disposizione per organizzare il lavoro. Se non ti piace scrivere delle scalette, esistono molti altri strumenti da utilizzare per strutturare le tue idee:
    • Schemi;
    • Diagrammi di flusso;
    • Mappe mentali;
    • Liste;
    • Diagrammi di vario tipo.

Scrivere una Bozza

  1. Parti dall'idea principale, ovvero dalla tua tesi. La tesi è un singolo enunciato che riassume ciò che il lettore apprenderà dall'elaborato. Deve essere chiara, concisa e ribadita nella parte iniziale di ogni paragrafo.
  2. Arriva al punto. Un tipo di scrittura inefficace è quella che cerca continuamente di creare suspense o rimandare la spiegazione dell'idea principale seminando indizi nella parte iniziale dell'elaborato. Al contrario, è molto più efficace arrivare semplicemente al punto e lasciare che siano le tue solide idee a fare tutto il lavoro.
  3. Dedica un paragrafo a ciascuna idea importante. Non preoccuparti troppo della divisione in paragrafi. Ogni volta che cambi argomento, apri un nuovo paragrafo: quando hai scritto tutto il necessario riguardo a un determinato concetto, inizia un nuovo paragrafo.
  4. Collega ogni idea chiave alla tua tesi. Mentre scrivi, includi tutti i dettagli che supportano ogni concetto importante e assicurati che ogni idea chiave sia collegata alla tesi iniziale che stai dimostrando. Fai in modo che il collegamento sia evidente ed esplicito.
  5. Sii preciso. Evita di utilizzare un linguaggio vago e astratto. Anziché scrivere “In Italia c'è un clima fantastico d'estate”, cerca di specificare meglio il concetto utilizzando maggiori dettagli: “In Italia, il clima estivo è spesso caratterizzato da giornate molto calde e soleggiate”.
  6. Inserisci delle indicazioni per il lettore. Di tanto in tanto, è importante ricordare al lettore il motivo per cui sta leggendo quel testo e la tesi che si sta cercando di dimostrare. In questo modo, il lettore sarà guidato nella transizione tra una frase e l'altra e tra un paragrafo e l'altro.
    • Dopo aver introdotto un dettaglio a supporto dell'idea, utilizza espressioni di transizione come: “Quanto detto finora dimostra che ...” oppure “È importante notare che ...”.
  7. Abbonda con le spiegazioni. La maggior parte degli scrittori inesperti scrive troppo poco e non descrive pienamente i collegamenti fra le idee principali, i dettagli che li supportano e la tesi. Se hai paura di essere troppo conciso nel tuo testo, sforzati di spiegare di più, ma non riempire il testo di sciocchezze.
  8. Concentrati sulle idee e non sulla loro enunciazione. Mentre scrivi la bozza, non ti preoccupare di utilizzare un linguaggio brillante. La prima stesura di qualsiasi testo si basa sulla comunicazione delle idee e non sull'uso di un linguaggio aulico.

Correggere il Testo

  1. Taglia tutto ciò che non fa evolvere il concetto. Dopo aver scritto la bozza, rileggila con una matita in mano o con il dito sul tasto Canc se stai scrivendo al computer. Se noti un passaggio che ripete concetti già affrontati, o fa perdere tempo al lettore, cancellalo. Tutto ciò che non conferma l'idea principale è un inutile spreco di spazio.
    • A volte è necessario eliminare frasi inutili, idee, concetti, sezioni e addirittura interi paragrafi per rendere il testo più efficace.
  2. Prediligi la forma attiva dei verbi. Assicurati che soggetto e verbo concordino, trasforma eventuali forme passive in attive e prediligi altri verbi più carismatici rispetto a “essere” e “avere” quando questi non hanno funzione di ausiliare. Queste operazioni renderanno il tuo modo di scrivere più lineare e vigoroso.
    • Anziché scrivere che “una moltitudine di gente è stata richiamata dal festival”, prova a rielaborare la frase in questo modo: “Il festival ha richiamato una moltitudine di gente”.
    • Usa un dizionario dei sinonimi e dei contrari per trovare parole alternative a “essere” e “avere”.
  3. Elimina le parole inutili. Un cattivo scritto è verboso e rappresenta una perdita di tempo per il lettore. Una buona scrittura è invece concisa e arriva dritta al punto. Non utilizzare due parole quando ne esiste una più efficace che le esprime entrambe.
    • Anziché scrivere che “la festa è stata molto divertente ed eccitante”, sintetizza in questo modo: “La festa è stata elettrizzante”.
  4. Evita frasi sconnesse. Qualsiasi frase che contenga troppe congiunzioni o virgole ha bisogno di essere scomposta in più frasi. In generale, evita il punto e virgola e le frasi con più di una subordinata.
  5. Ritorna al tuo obiettivo originario e accertati di non essere andato fuori tema. Il tuo elaborato centra l'obiettivo che voleva raggiungere? Spiega l'idea principale in maniera chiara ed esaustiva? Se questo è il caso, sei pronto per la fase successiva.
  6. Alla fine, correggi il testo. Rileggi il testo su cui hai già apportato delle migliorie e vai alla ricerca di errori di ortografia, errori di battitura ed errori di punteggiatura. Queste dovrebbero essere le ultime operazioni da fare sul tuo testo.
  7. Se possibile, chiedi il giudizio di qualcuno. Chiedi a un amico o un membro della tua famiglia di leggere il tuo elaborato e darti un giudizio preciso. È utile che il giudice in questione ti dica o metta per iscritto quale pensa sia l'idea principale. È quella giusta? Altrimenti continua a lavorare sul testo e rendilo più efficace.

Consigli

  • Rileggi sempre e correggi! Se non lo fai, rischi di non accorgerti di errori grammaticali e ortografici.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.