Come Intraprendere una Carriera da Umorista

Abbiamo tutti delle barzellette da raccontare e, con la giusta determinazione e molta pratica, ognuno di noi può diventare la futura rivelazione della comicità.

Passaggi

  1. Tieni sempre con te un blocchetto degli appunti. Prendi nota ogni volta ti viene in mente qualcosa di divertente oppure annota tutti gli eventi curiosi e divertenti che ti capitano.
  2. Compra libri su come diventare un comico e scrivere battute.
  3. Cerca di capire a quale categoria di personalità da palcoscenico appartieni. Sei uno di quei comici seri e impassibili? Un comico arrabbiato? Brutalmente sarcastico e ironico? Goffo? Fai in modo che ciò che scrivi sia adatto al tuo personaggio.
  4. Prova a scrivere le tue battute. La maggior parte delle buone battute provengono dall’unione di due idee apparentemente slegate o da un’osservazione particolare riguardo a fatti che la maggior parte delle persone sembra non notare.
  5. Scrivi un piccolo numero ed eseguilo davanti allo specchio. Prendi nota di ciò che ti piace e non ti piace nel modo in cui reciti le tue battute. Puoi anche provare a filmarti.
    • Prendi nota dei tuoi tic verbali e cerca di minimizzarli, a meno che il personaggio che stai recitando non sia impacciato e/o nervoso.
  6. Lavora sulla tua sicurezza e memorizza il tuo materiale in modo che sembri spontaneo. Se quando reciti a memoria tendi a cambiare voce, prova a trasformarla in qualcosa di più colloquiale.
  7. Scrivi altre battute. Più scrivi, e più diventerà facile. Alcuni giorni riuscirai a scrivere 5 o 6 nuove battute mentre altri no. Dovresti, in ogni modo, riuscire a crearti un bel repertorio.
  8. Riscrivi le tue battute. Raramente riuscirai a scrivere buone battute al primo tentativo o alle 2 del mattino. Assicurati che le tue battute vengano capite dal pubblico e riscrivile se necessario.
  9. Cerca uno spettacolo "Open-Mic" (microfono aperto, dove ognuno può partecipare e improvvisare) e prova a partecipare. Se riesci a chiamare in tempo per prenotare un posto, non potrai tirarti indietro!
  10. Finalizza e concretizza il tuo numero. Rivedilo diverse volte; dovrebbe durare dai cinque ai dieci minuti. Per il tuo primo set non dovresti preoccuparti troppo del tempo. Cinque minuti sono molti e quando hai il microfono in mano, il tempo passa più velocemente di quanto sembri.
    • Lascia circa trenta-quaranta secondi totali di tempo al pubblico per ridere tra una battuta e l’altra.
  11. Invita molti amici! Chiama i tuoi amici e falli venire al tuo spettacolo per supportarti. In questo modo, anche se farai fiasco, ci saranno delle persone a ridere per le tue battute.
  12. Alzati. Lascia il microfono sull’asta, se vuoi, oppure tienilo in mano. Se è la tua prima volta, è raccomandato tenerlo in mano; la sensazione di avere il microfono in mano e di potersi muovere ti darà la sensazione di avere maggior controllo della situazione.
    • Prenditi il tempo necessario, assicurandoti di non mangiarti le parole e di parlare troppo velocemente. Scandisci. Parla a un volume tale che anche quelli che siedono più indietro riescano a sentirti. Mantieni il contatto visivo con il pubblico. Sorridi, ma non ridere alle tue stesse battute. Sii preparato a critiche maleducate e interruzioni.
  13. Sappi quando chiudere il numero. Sia che tu abbia raggiunto la fine del tuo numero oppure che tu abbia ricevuto un applauso tale per una battuta che sai di non poter eguagliare – adesso è ora di ringraziare il pubblico per la loro attenzione e per il tempo che hanno trascorso a conoscerti e ad ascoltarti. Un semplice "Grazie mille, siete un pubblico davvero fantastico" dovrebbe essere più che sufficiente .
  14. Rimani a guardare gli altri. Hai fatto la tua esibizione, e ora, per essere educato, dovresti rimanere a guardare almeno qualcun altro. Soprattutto, potrebbe esserci la possibilità di vedere un altro monologhista. Riuscirai a capire di essere stato più o meno bravo di lui.

Consigli

  • A volte commentare una battuta che hai appena fatto potrebbe portarti più risate che la battuta stessa. Ma fallo raramente!
  • Evita di fare battute pesanti e di cattivo gusto. Raramente i comici riescono a fare dell'humor nero che risulti divertente.
  • Se non vuoi portarti dietro un taccuino, molti telefoni cellulari moderni dispongono di un'applicazione per scrivere un promemoria.
  • Non avere paura di esplorare territori che potrebbero sembrarti taboo. Argomenti che sono proibiti ai politici trovano terreno fertile tra i comici.
  • Considera il prendere lezioni base di recitazione. Questo ti aiuterà a superare la paura da palcoscenico, imparare a proteggere la tua voce e a farti fare un po’ di pratica.
  • Posta il tuo numero su Youtube o Facebook in modo da ricevere delle critiche oneste.
  • I lettori mp3 portatili spesso dispongono di un registratore vocale e possono essere un mezzo economico per registrare battute e idee. Potrai così riascoltarle e trascriverle a piacimento.
  • Per scrivere battute ci vuole pratica. Più battute riesci a scrivere, e più migliorerai nel tempismo, nella recitazione e il tuo stile personale.
  • A volte una battuta che a te sembra fiacca potrebbe funzionare bene sul palco; ricorda, il pubblico è pronto a ridere ancora prima che tu abbia detto niente.
  • Conserva le tue battute su un computer. A volte si fa prima a digitarle che non a scriverle.
  • Racconta le tue battute a un membro della tua famiglia o qualcuno di cui ti fidi.

Avvertenze

  • Non plagiare!
  • La comicità viene apprezzata di più nel luogo appropriato. Gli spettacoli "open mic" orientati alla fiction e alla poesia in genere non sono molto adatti a un comico.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.