Come Realizzare un Banco da Lavoro in Garage

Il banco da lavoro è la base di qualsiasi officina. Se vuoi realizzarne uno tradizionale o uno a ripiani per massimizzare gli spazi, segui queste istruzioni.

Costruisci un Banco da Lavoro su Misura

  1. Determina le dimensioni del banco da lavoro. Misura la lunghezza, la larghezza e l'altezza desiderate considerando lo spazio che hai a disposizione e prendi nota delle misure.
  2. Trova un piano per il banco. Puoi usare del legno spesso (piuttosto caro) oppure del lamellare più sottile (più conveniente) o dei fogli di compensato messi uno sopra all'altro. Per un'alternativa conveniente e resistente, prova a recuperare una vecchia porta in legno massello; chiedi in giro, nei cantieri, nei palazzi in restauro. La cosa da ricordare è che il piano dovrà essere piatto e resistente.
    • Taglia il piano fino alla misura necessaria.
  3. Taglia quattro gambe usando listelli da 10x10cm. La lunghezza di ogni gamba dovrebbe essere calcolata tenendo a mente l'altezza del banco di lavoro desiderata meno lo spessore del piano stesso.
  4. Taglia le traverse usando listelli da 10x5 cm. Se vuoi che il piano del banco sia a filo con il telaio sottostante (che costruiremo al passaggio 8 e 9), ogni traversa dovrebbe essere uguale alla larghezza del banco meno la larghezza di 2 pezzi da 10x5 cm; comunque, se vuoi che il telaio sporga leggermente da sotto al piano, ad esempio per appenderci le pinze, taglia le traverse della lunghezza pari alla larghezza del piano del banco.
    • Dato che i listelli da 10x5 non sono molto regolari, misurane la larghezza per effettuare un taglio preciso.
  5. Metti ogni traversa superiore su un paio di gambe. Posa due listelli da 10x10 in posizione parallela l'uno con l'altro, cosicché la distanza dal bordo sinistro al bordo destro sia uguale alla lunghezza della traversa. Appoggia una traversa fra di loro, mettendola a filo con entrambi i bordi (e con quello che sarà il piano del banco). Ripeti l'operazione sull'altra coppia di gambe.
  6. Avvita ogni traversa superiore alle due gambe. Usando una punta da 10 mm, effettua due fori passando attraverso i due diversi listelli. Assicurati di effettuare dei fori diagonali opposti (per es. uno in alto a sinistra e l'altro in basso a destra), in modo da lasciare lo spazio per la terza vite che metterai dopo. Partendo dai listelli più piccoli metti le viti nei pre-fori. Ricordati di mettere delle rondelle e dei dadi, stingendo il tutto con una chiave inglese. Quando hai finito, le punte delle viti dovrebbero uscire dai listelli da 10x10. Ripeti l'operazione sulle altre due gambe.
  7. Avvita la traversa inferiore alle gambe. Rovesciane un paio e ripeti l'operazione ai passaggi 7 ed 8 con un'altra traversa; invece che allineare le traverse con la base delle gambe, rialzale di qualche centimetro per non metterle a filo con il pavimento. Quando hai finito, avrai la traversa superiore sulla parte alta delle gambe e l'altra quasi alla base della gambe.
    • Se vuoi mettere un ripiano basso fra le traverse, ponilo fra di esse cercando di non rialzarlo di oltre 1/3 dell'altezza delle gambe; più basse saranno le traverse, più stabile sarà il banco.
  8. Taglia due supporti superiori usando dei listelli da 10x5 cm. Ogni supporto dovrebbe essere lungo come il piano del banco.
  9. Avvita i supporti mettendoli in posizione. Posa le coppie di gambe con le traverse superiori messe all'esterno (per es. una nella direzione opposta rispetto dall'altra), cosicché la distanza dal bordo esterno sinistro a quello esterno destro sia uguale alla lunghezza del supporto superiore. Fai dei pre-fori attraverso il supporto superiore fino ai listelli da 10x10 su entrambi i lati (cerca di farlo in mezzo alle viti già presenti) e dopo avvita il supporto in posizione con delle viti a testa quadrata. Rovescia la struttura e ripeti l'operazione sull'altro lato. Quando hai finito, le quattro gambe dovrebbero essere circondate da un telaio sulla parte superiore.
  10. Fissa il piano del banco. Posa i pezzi in posizione ed effettua i pre-fori andando verso il basso attraverso i supporti inferiori, se necessario. Avvita con viti a testa quadra per rendere sicura la struttura.
    • Se il tuo piano di lavoro è spesso, potresti avvitarlo partendo dall'alto; in questo modo il piano sarà liscio e senza viti. Comunque, effettua questa operazione solo se è il piano è spesso abbastanza da scongiurare il rischio di far saltare fuori le viti.
  11. Fissa un ripiano basso (facoltativo). Prendi le misure fra le quattro gambe, taglia un ripiano di misura del materiale desiderato (per es. compensato) ed avvitalo in posizione.
  12. Rifinisci il banco in base alle tue preferenze. Ad esempio, puoi carteggiare il legno, applicare la tintura e la finitura poliuretanica.

Costruisci uno Scaffale Resistente da Usare come Banco da Lavoro

  1. Attacca un listello da 5x10 cm orizzontalmente. La lunghezza del listello sarà la stessa del banco da lavoro (in questo caso usiamo un pezzo da 4,8 m). Usa una livella per controllare che sia perfettamente orizzontale.
    • A seconda delle staffe in acciaio che hai e della distanza del foro dall'angolo della staffa, potrebbero servirti dei listelli da 5x12 cm.
    • La superficie superiore della striscia da 5x10 cm in questo esempio è a 1 metro o 1,5 metri dal terreno. Se devi parcheggiare un'auto nel garage e vuoi metterla sotto allo scaffale, considera anche le misure del cofano dell'auto.
    • Usa viti da 6,5 cm (o da 7 cm per muri in cartongesso) se vuoi attaccare i listelli al muro.
  2. Attacca un altro pezzo di legno delle stesse dimensioni del primo subito sotto. Lo spazio fra i due listelli paralleli dovrebbe essere scelto a seconda della lunghezza delle staffe in acciaio.
  3. Attacca le staffe ai listelli. Ti serviranno delle staffe molto resistenti. La parte superiore della staffa dovrà essere a filo con la faccia superiore del listello superiore. Usa un pezzo di compensato come scaffale provvisorio e mettilo contro le staffe. Usa delle viti da 38 mm per fissarle. Ti ritroverai con due listelli contro al muro ed una fila di staffe attaccate ad essi. Fra una staffa e l'altra dovrebbero esserci 60 cm circa.
    • Se vuoi, puoi alternare diversi tipi di staffa (resistente, leggera, resistente ecc.) per avere un piano solido ma con dello spazio per metterci una sedia sotto.
  4. Taglia due pannelli di compensato larghi 60 cm e spessi 2 cm. Un foglio da 1,2x2,4 m andrà benissimo. Metti il pannello sulle staffe ed avvitalo al listello più alto. Metti il secondo accanto al primo e posiziona un giunto in compensato da 15x45 cm sotto.
  5. Metti un altro listello in mezzo al vertice del ripiano e avvitalo al muro.
  6. Attacca una striscia frontale sul bordo del ripiano. Incolla ed avvita una striscia d'acero di 3,8x1,9 cm. Questa striscia aumenterà la resistenza del ripiano.
  7. Attacca i cassetti nella parte bassa dello scaffale. Questi cassettini potranno ospitare gli attrezzi più piccoli. Dovrebbero essere larghi 60 cm, profondi 3,8 cm e lunghi 45,7 cm. Per realizzare e fissare i ripiani:
    • Puoi attaccare delle strisce in pino da 2,5x10 cm sulla parte bassa del ripiano. La parte corta della striscia può essere fissata con della colla e delle viti.
    • Fissa i carrelli metallici dei cassetti sulle strisce.
    • Costruisci i cassetti con una base in truciolato e delle sponde in pino (da 2,5x5 cm). I cassetti dovranno poi essere infilati nelle strisce di pino fissate sul pannello di compensato.

Consigli

  • Per il ripiano, le viti vanno meglio dei chiodi. Le viti da cartongesso sono economiche, sono disponibili in varie misure e sono facili da avvitare, ma sono per cartongesso e basta; ti consigliamo di usare delle viti di qualità. Investi in un avvitatore elettrico per risparmiare tanto tempo.
  • Puoi mettere una luce sopra al piano di lavoro. Dei neon per tavoli da biliardo usati possono essere acquistati a basso prezzo ed aggiungono un tocco decorativo al garage, ma qualsiasi tipo di illuminazione aggiungerà valore allo spazio di lavoro.
  • Tieni sempre un metro a portata di mano per misurare il legno da comprare. Spesso i clienti dei negozi specializzati mischiano i vari pezzi oppure vengono rimessi sugli scaffali dei pezzi più corti. Se riesci a misurarli prima di comprarli risparmierai molto tempo!
  • Invece che usare dei chiodi d'acciaio, che tendono a spostarsi col tempo, usa delle viti da esterno. Sono molto più facili da togliere nel caso in cui dovessi cambiare il banco.
  • Un piano di 3 o 6 mm in masonite renderà la superficie molto resistente.
  • Cerca di avere già in mente le misure del legno prima di comprarlo; molti negozi specializzati effettuano tagli su misura, riducendo il tuo tempo di lavoro.
  • I mix di tintura e finitura non impermeabilizzano e proteggono come 2-3 mani di sola finitura. Se usi questo prodotto combinato, prova a dare altre mani di finitura, specialmente se intendi usare il banco per lavori "pesanti".
  • Usando una levigatrice orbitale con cartavetro da 80 (fino a 150 di grana) puoi dare una superficie liscia ed uniforme al tuo banco. Questa operazione è anche un'ottima preparazione per la finitura. Usa cartavetro a grana 220 fra una finitura e l'altra per un risultato professionale.
  • Utilizza un rifilatore con inserto tondo (da 3 o 6 mm a seconda del gusto) per rifinire la striscia d'acero sul bordo.
  • Aggiungendo delle gambe nella parte frontale dei ripiani, usando dei listelli da 10x10, aumenterai notevolmente la stabilità e la resistenza, dettaglio non trascurabile se vuoi utilizzare il banco per inchiodare.

Cose che ti Serviranno

Banco da Lavoro su Misura
  • Piano da lavoro (per es. piano semilavorato, compensato, porta in legno massello)
  • Quattro gambe con listelli da 10x10
  • Quattro traverse con listelli da 5x10
  • Due supporti superiori con listelli da 5x10
  • Sega
  • Trapano
  • Punta per trapano da 10 mm
  • 12 viti da 10 mm con relative rondelle e dadi
  • Viti a testa quadrata
  • Materiale come il compensato per il piano inferiore (facoltativo)
Scaffale
  • Attrezzi necessari:
    • Sega circolare (meglio se da 18v) o un seghetto da traforo
    • Trapano/avvitatore (è consigliabile un modello a batteria da 18v)
    • Livella
  • Attrezzi per l'eventuale finitura:
    • Levigatrice orbitale, a nastro con cartavetro da 80, 150 e 220
    • Rifilatore con inserti da 3 / 6mm per stondare
  • Per il banco da lavoro:
    • Fogli di compensato (o truciolare) da 2,5 m x 1,25 m x 2cm
    • Listelli da 5x10 cm
    • Staffe in acciaio da 46-51 cm
    • Striscia frontale in acero
    • Striscia laterale in acero
    • Viti da 5,5-7,5 cm (per fissare i listelli da 5x10, viti da 7,5 cm da cartongesso)
    • Viti da 3,8 cm (per fissare le staffe al muro)
    • Viti da da 1,7 cm (per fissare le staffe al piano)
    • Collo poliuretanica
    • Finitura poliuretanica
  • Per i cassetti:
    • Listelli da 5x10 per appoggiare i cassetti.
    • Fogli di truciolare per il piano
    • Assi di pino da 2,5x5 cm per le sponde
    • 1 paio di carrelli per ogni cassetto
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.