Come Scegliere un Anello di Platino

Il platino spesso è chiamato “il Re dei Metalli”, e deve il suo incredibile fascino al fatto che è raro, puro e durevole. Tuttavia, il platino non è sempre uguale e ciò si riflette anche sui suoi prodotti artigianali. Questo articolo fornisce alcuni consigli utili su come scegliere un anello di platino di qualità superiore.

Passaggi

  1. Impara a riconoscere la purezza di un anello di platino. Come tutti i metalli preziosi, anche il platino deve legare con altri metalli per raggiungere la durezza necessaria alla lavorazione. Un anello la cui lega è costituita da 80% platino e 20% altri metalli vale decisamente meno di uno con il 95% di platino.
  2. Controlla il marchio all'interno dell'anello. Norme internazionali prevedono che tutti gli oggetti di platino rechino una scritta o un “marchio” all'interno del gioiello. Se trovi scritto “IridPlat”, o “.90 Plat/Ir”, allora l'anello presenta solo il 90% di purezza, e dovrebbe dunque costare meno rispetto ad uno composto per il 95% da puro platino. Se il marchio invece è “Plat”, o “.95 Plat” allora l'anello è considerato puro e richiede un prezzo più alto.
  3. Chiedi al gioielliere informazioni sulla lega utilizzata per produrre l'anello. Se stai acquistando un anello di platino puro (95% minimo), allora la lega dovrebbe essere costituita da cobalto o rutenio. Queste leghe rendono il platino più compatto, brillante come uno specchio e resistente ad anni di uso quotidiano. Molti anelli con una purezza al 95% presentano una lega composta dal meno costoso iridio, risultando così più delicati, col rischio che si graffino e si opacizzino nell'arco di un anno di uso quotidiano.
  4. Cerca un esperto produttore di platino. Trova un super-specialista abituato a disegnare e produrre gioielli di platino. Lavorare in questo campo è molto complicato. Il platino non fonde fino a che non raggiunge 1778°C, a differenza dell'oro, che fonde a soli 1064°C. Diversi sono anche gli strumenti da utilizzare. Viste le difficoltà, ci sono poche persone in grado di lavorare il platino che si sono imposte nella fabbricazione di gioielli d'alta qualità. Mentre alcune produzioni di massa delocalizzano le proprie maestranze in Cina per ridurre i costi, sopravvive ancora una manciata di professionisti, statunitensi o europei, capaci di produrre i più raffinati prodotti di platino.
  5. Cerca la qualità artigianale in dettagli come le incisioni, la filigrana, il pavé ed altre sottigliezze. Oggi gli anelli di platino presentano infinite varietà di design con dettagli di vario tipo, per poter soddisfare i gusti più diversi. Questi dettagli comprendono l'incisione, e i tagli profondi nel platino per formare un disegno. Alcuni produttori di gioielli scelgono di imitare l'incisione a mano incorporando un disegno durante il processo di fusione dell'anello. Questo tipo di incisione “prefabbricata” tenderà a consumarsi e a perdere la sua lucentezza. Pertanto, se vuoi la qualità scegli la profonda e complessa incisione a mano, capace di durare per generazioni. La filigrana è un'altra caratteristica fondamentale, e si rifà all'Art Deco. Anche in questo caso, per risparmiare sui costi, molti prefabbricano la filigrana durante la fusione. Il risultato è una filigrana spessa che pecca di eleganza e finezza. La tecnica tipica del periodo Art Deco vuole che la filigrana sia creata da fili disegnati a mano, saldati fino a formare un pezzo unico. Per avere la qualità migliore, assicurati dunque che la filigrana dell'anello di platino sia lavorata a mano. La lunetta ornata dal pavé è un'altra opzione molto comune quando si sceglie un anello di platino. Si tratta di un orlo di metallo, spesso incastonato di piccoli diamanti che risaltano la pietra centrale – e possono farla sembrare più grande. Un ornamento simile richiede competenze molto specifiche. Una posizione corretta delle pietre assicura che l'attenzione cada sulla brillantezza dei diamanti, non sulle punte di platino che racchiudono le pietre. Notare queste piccole cose assicura la scelta migliore per gli anni a venire.
  6. Considera gli anelli personalizzati come dei beni di famiglia unici nel loro genere. Coloro che vogliono esprimere il proprio individualismo e desiderano un anello che un giorno diventerà un cimelio di famiglia, devono optare per una lavorazione su misura. Molte grandi casi produttrici di gioielleria sono contro il lavoro personalizzato. Se non trovi nulla che ti soddisfa fra le loro proposte, allora hai troppa immaginazione. Gli anelli su misura ti permettono di collaborare con chi li disegna, così da realizzare esattamente ciò che desideri. Strumenti online come “Progetta il tuo anello” sono una trovata divertente, ma lontana dalla qualità che otterresti affidandoti ad un professionista del mestiere. Rivolgiti ad un gioielliere competente che ti può guidare nel processo.
  7. Scegli un anello che sia in linea con il tuo stile di vita. Se sei una persona glamour dovresti provare uno showstopper, ricco di squisita e artistica abilità manuale e con una grande pietra al centro. Se invece fra le tue priorità c'è la scalata del Kilimangiaro lascia perdere il delicato pavé, opta invece per un gioiello di platino dalla sagoma piatta, vale a dire uno che non abbia la pietra centrale sollevata così da non sbattere contro le rocce. Oppure cerca quei consistenti anelli di platino a fascia che, oltre ad avere incisioni uniche e affascinanti, sono anche molto pratici. La maggior parte delle donne non si sbilancia troppo, il punto è che il tuo anello deve essere coerente alla tua vita. Alcune possono trovarsi meglio con un bellissimo anello con un intricato disegno floreale, altre saranno più orientate verso un classico con una singola pietra centrale e filigrana, altre ancora preferiranno il popolare design con tre pietre incastonate e un'incisione. Tuttavia, poiché si tratta di un bene di valore che probabilmente verrà indossato per molti anni a venire, evita di acquistare un modello trendy e ultramoderno, visto che nell'arco di pochi anni avrà un aspetto datato.
  8. Scegli lo stile che più si adatta alla tua mano. Ora che hai scartato alcuni design basandoti sul tuo stile di vita, cerca di capire quale stia meglio sulla tua mano. a) La dimensione dell'anello dev'essere proporzionata rispetto alla mano. Se questa è grande ed ossuta, non scegliere un prodotto molto fine, che rischia di passare in secondo piano. Piuttosto cerca dei design più audaci, con un corpo in platino più spesso, prendi anche in considerazione di indossarne più di uno. Se invece hai una mano minuta, scegli un gioiello più delicato e ricco di dettagli. b) Non ossessionarti con la dimensione della pietra centrale. Pensa piuttosto alla qualità e alla sostanza del design, della lavorazione, della lega di platino e delle pietre preziose da incastonare. c) Prova molti modelli di anelli diversi, per essere sicura. Alcune donne non sono sicure di preferire un certo stile di anello fino a che non lo indossano. Ciò che va bene ad una cugina probabilmente non va bene anche per te. È come comprare dei vestiti. Provare un anello è essenziale per sapere se sta bene sul tuo dito e se sia proporzionato alla mano, inoltre puoi verificare che non si giri o che non rimanga storto, oppure che non stia bene accanto alla fede nuziale.
  9. Chiedi al tuo gioielliere una replica del tuo anello in cera o argento. Se hai scelto di regalarti un anello su misura, puoi chiedere al gioielliere una riproduzione dell'anello per assicurarti che il design soddisfi il tuo gusto prima che venga creato con il platino. Oggi, i migliori negozi utilizzano dei software (CAD) per creare un'immagine tridimensionale del tuo anello. Il gioielliere poi crea il modello di cera e gli artigiani lo rifiniscono con estrema precisione. Scopri se il tuo gioielliere offre questo servizio, così da evitare brutte sorprese nel momento in cui vai a ritirare il prodotto ultimato. Alcuni gioiellieri creano una versione in lega di argento e zircone cubico dell'anello su misura prima di realizzare quello in platino, per essere certi che il risultato soddisfi pienamente il cliente.

Consigli

  • Fai una ricerca online per trovare il designer che fa per te.
  • Quando la purezza del platino è al 95%, il segreto per un anello più brillante sta nella lega.
  • È importante concentrarsi sui dettagli più raffinati nella scelta dell'anello di fidanzamento per assicurarsi che il pegno d'amore – e il relativo investimento in un notevole cimelio di famiglia – sia la scelta migliore possibile.

Avvertenze

  • Se l'anello di platino ha bisogno di essere riparato, portalo da un riparatore esperto. La maggior parte dei gioiellieri non ha la capacità di riparare questo tipo di gioiello nella maniera migliore, e potresti rischiare di rovinarlo ulteriormente.
  • Se sei interessato ad all'acquisto di un antico anello di platino, probabilmente recherà il marchio “IridPlat” o “.90 Plat/Ir” all'interno. Solamente negli ultimi 15 anni è si è diffuso l'uso del platino puro al 95%.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.