Come Cuocere la Frutta sul Barbecue

La frutta cotta sul barbecue ha un sapore delizioso, dato dall'immediata intensità del calore o della fiamma, che spesso ne fanno bollire i gustosi succhi in superficie mentre evaporano, rendendo la frutta dolce e deliziosa. Se ti stai divertendo davanti a un barbecue, concludi il pasto grigliando della frutta per evitare di dover ricorrere ad altre cotture e per concludere l'incontro con gli amici come è iniziato, in piedi intorno al barbecue! Non tutti i frutti sono adatti a essere cotti sul barbecue e alcune varietà si grigliano meglio di altre, pertanto questo articolo ti fornirà una guida di partenza, oltre la quale potrai poi sperimentare. Ecco alcuni suggerimenti riguardo alle varietà e alle tempistiche di cottura della frutta sul barbecue, preparati a gustare un dessert caldo davvero semplice e delizioso!

Passaggi

  1. Scegli il frutto. Come puoi vedere dalla lista precedente, i frutti consigliati sono numerosi, mentre solo alcuni sono da evitare. In generale, è meglio non utilizzare quei frutti che contengono molta acqua (come quelli di bosco) o che sono delicati, sebbene in pratica pressoché ogni varietà di frutta possa essere grigliata usando la giusta attenzione o dopo essere stata avvolta nell'alluminio. Inoltre, nonostante l'anguria sia ricchissima d'acqua, tagliata in grossi pezzi può essere grigliata con sorprendente successo.
  2. Prepara i frutti scelti. Lavali, sbucciali e rimuovi ogni parte dura o non edibile. Normalmente dovrai rimuovere la buccia, il torsolo, il nocciolo o i semi, lasciati guidare dalla varietà di frutti scelta.
  3. Taglia i frutti in fette non più spesse di 1-1,5 cm. Puoi tagliarli a pezzi o dar loro la forma che preferisci, ricordando di non eccedere lo spessore indicato, e cercando di creare dei pezzi il più possibile uniformi per assicurarne una cottura omogenea. Fette sottili favoriranno una cottura completa e rapida della frutta, evitando che tenda a rompersi.
    • Drupacee come le pesche possono essere cotte a metà.
    • Puoi cuocere grosse fette di ananas, ma utilizzando un calore molto meno intenso. È dunque più semplice tagliare questi frutti a spicchi.
    • È consigliabile immergerli in acqua per 15 minuti prima della cottura, per evitare che brucino. Modella la frutta in modo che non possa cadere tra le grate della griglia, oppure infilzala su uno spiedo, proprio come faresti con la carne. Non affollare i pezzi di frutta sullo spiedo, disponili semplicemente in modo omogeneo.
    • Rendi i tuoi spiedini interessanti alternando numerosi pezzi di frutta diversa, come ananas, banana, melone, kiwi, fragole e uva. Puoi aggiungere un'ulteriore nota di dolcezza completando lo spiedino con un marshmellow, che si scioglierà sui pezzi di frutta non appena tolti dalla griglia.
    • Se vuoi essere certo che la frutta non si attacchi alla griglia in cottura, puoi spennellarla con una piccola quantità di olio di semi.
  4. Avvolgi i frutti più morbidi nell'alluminio o crea dei pratici cartocci. Taglia semplicemente la frutta in piccoli pezzi o fette, poi avvolgili saldamente nella carta stagnola. Puoi disporre la frutta avvolta direttamente sul barbecue e cuocerla per circa 15-20 minuti, il risultato sarà delizioso e semplice da rimuovere dalla confezione.
    • Prima di chiudere la frutta nel cartoccio, puoi cospargerla con alcuni ingredienti a tuo gusto. I succhi ne assorbiranno gli aromi per poi diffonderli nei pezzi di frutta.
  5. Prepara una salsa a piacere o miscelando alcuni degli ingredienti suggeriti in precedenza. Ogni salsa dovrebbe essere scaldata uniformemente in un pentolino, sui fornelli o sul barbecue, per essere resa liscia e omogenea. Non portarla a bollore.
  6. Pulisci con attenzione le griglie del tuo barbecue. Dovrai raschiarne e strofinarne la superficie con un pezzo di carta o di tessuto fino a rimuovere ogni minimo residuo delle cotture precedenti. Vuoi che la frutta assuma un delizioso sapore caramellato, non il gusto della carne, del pesce o delle verdure che per primi sono stati cotti, o bruciati, sulla griglia, altrimenti rovinerai il gusto del tuo dessert.
    • Puoi accorgerti che le griglie sono sufficientemente pulite notando che non fumano non appena diventano calde e pronte per la nuova cottura. Alcuni cuochi preferiscono raschiarne la superficie per poi lasciarle esposte al calore del fuoco che saprà bruciare ogni residuo.
    • A condizione che i residui grassi e bruciati siano stati eliminati, puoi anche disporre la frutta sul barbecue usando un contenitore di alluminio perforato o un doppio strato di alluminio precedentemente unto. In questo modo gli ingredienti non entreranno direttamente a contatto con il metallo delle griglie, aspetto che non a tutti potrebbe piacere. Ricorda però che i segni lasciati dalla griglia favoriscono il caramellarsi della frutta e ne estraggono tutto lo straordinario sapore!
  7. Disponi i frutti, gli spiedini o i cartocci direttamente sul barbecue e grigliali per 3-5 minuti o fino a renderli sufficientemente soffici per essere mangiati (il cartoccio potrebbe richiedere anche 15-20 minuti di cottura). Usa un calore diretto ad intensità medio-alta, per brevi periodi di cottura. Gira spesso la frutta (a meno che sia avvolta nel cartoccio di alluminio) e, se hai preparato una salsa per irrorarla in cottura, applicala avendo cura di non farla colare tra le fiamme, per evitare che bruci producendo fumo. Alcune linee guida relative ai tempi di cottura:
    • Mele o pere a spicchi necessitano di circa 5 minuti di cottura su ogni lato
    • Banane sbucciate avvolte nell'alluminio cuociono in circa 5 minuti
    • Il mango andrà girato ogni 3 - 5 minuti
    • Gli spiedini di frutta dovrebbero essere girati ogni 3-5 minuti
    • I frutti morbidi come le fragole cuociono assai rapidamente, non perderli di vista.
  8. Servi i frutti grigliati con la salsa e con le opzioni scelte, oppure limitati a cospargerli con lo zucchero di canna per intensificarne le naturali note caramellate.
    • La frutta grigliata e avvolta in un pancake è paragonabile a una deliziosa crepe dolce ripiena.
    • Servi la frutta grigliata su una fetta di torta e cospargila con una salsa a tua scelta per un risultato davvero a prova di goloso. Usa l'immaginazione, le opzioni a tua disposizione sono davvero numerose.

Ingredienti

Frutta fresca adatta alla cottura sul barbecue – la porzione di frutta consigliata è compresa tra i 150 e i 200 grammi a persona:
  • Pomacee: mele, mele cotogne, pere (essendo fibrose possono sopportare cotture più lunghe); a spicchi, a fette o tagliate a metà
  • Drupacee: pesche noci, pesche, albicocche, prugne, ciliegie, etc. (spiedi di legno, come quelli degli spiedini, possono evitare che i pezzi più piccoli cadano tra le grate)
  • Meloni (preferibilmente che si stanno avvicinando alla maturazione) e angurie, ottimi in particolar modo tagliate in grosse bistecche
  • Frutti tropicali, come ananas (la scelta numero uno), carambola, papaya, mango e così via
  • Alcuni frutti di bosco – le fragole sono molto buone, ma fai attenzione, la maggior parte dei frutti rossi si rompono quando vengono cotti sul barbecue
  • Frutta in scatola, a parte l'ananas in scatola (scolato e asciugato) gli altri frutti non sono ideali, a meno che non vengano cotti al cartoccio
  • Non sempre gli agrumi sono adatti, è meglio usare il succo di limone come possibile condimento, anche se i mandarini cinesi si grigliano con successo
  • Sebbene soffici e delicate, le banane sbucciate possono essere cotte al barbecue, tagliate in piccole porzioni e infilate in uno spiedo, oppure grigliate intere con la buccia (spesso con l'aggiunta di gocce di cioccolato pressate attraverso la buccia e la polpa della banana).
Salsa per irrorare la frutta in cottura – preparala per esempio con spezie come cannella, noce moscata o pepe giamaicano (a piacere). Miscela le spezie prescelte tra quelle suggerite con 2 o 3 cucchiai da tavola di burro o di succo d'arancia. Applica la salsa sulla frutta come è necessario. Suggerimenti per una salsa di accompagnamento – (per 4 persone):
  • 150 g di Zucchero di Palma e 240 ml di Crema di Cocco
  • 150 g di Zucchero Integrale e 240 di Panna
  • Sciroppo al Cioccolato o a un gusto a piacere
  • 250 g di Frutti Rosso congelati o freschi, schiacciati o frullati con l'aggiunta di Zucchero a piacere
Altre opzioni per il servizio :
  • Pancake piccoli o grandi
  • Fetta di Torta
  • Gelato alla Vaniglia
  • Zucchero di Canna o Cocco grattugiato tostato

Consigli

  • Se vuoi cuocere sul barbecue dei frutti che tendono a ossidarsi a contatto con l'aria (come mele o banane) è consigliabile irrorarli con il succo di limone per evitare che si anneriscano.
  • 300 ml di succo di agrumi (come arancia, limone o lime) dolcificato a piacere o 300 ml di aceto balsamico, anch'esso dolcificato a piacere, possono rivelarsi una salsa deliziosa per un dessert più leggero. Nota però che queste salse non sono adatte a tutte le varietà di frutta (per esempio alla banana).
  • Puoi anche accompagnare la frutta grigliata con il miele.
  • Per proteggere la griglia dagli acidi della frutta, raschiala, puliscila e asciugala velocemente dopo l'uso per poi spennellarla con dell'olio di semi. Le assicurerai una maggior durata e ne preverrai la corrosione.

Avvertenze

  • I frutti morbidi si scaldano più velocemente, calcolane attentamente il tempo di cottura!

Cose che ti Serviranno

  • Barbecue
  • Tagliere e coltello da cucina
  • Spiedi il legno o in bamboo (opzionale)
  • Carta di alluminio per i frutti più morbidi
  • Contenitori o fogli in alluminio per prevenire il contatto della frutta con i residui lasciati dagli ingredienti cotti in precedenza
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.