Come Convincere un Insegnante a Farti Rifare un Test

Qualsiasi tipo di test è già abbastanza stressante di per sé, che sia un esame universitario o una verifica scolastica: per non parlare degli altri fattori che a volte entrano in gioco, come malattie, problemi personali o una semplice mancanza di preparazione. Se hai avuto dei cattivi risultati in un test per qualsiasi motivo, potresti valutare l’idea di domandare al tuo insegnante di lasciartelo rifare. Riprovare un test significa assumersi le responsabilità relative alla propria istruzione: molti insegnanti rispetteranno un desiderio sincero di ritentare per migliorarsi. Chiedere questo genere di opportunità richiede però un certo tatto, quindi assicurati di prepararti in anticipo a parlare con l’insegnante e di rivolgerti a lui con rispetto e onestà.

Cercare di Capire Perché Non Hai Superato il Test

  1. Cerca di capire che cosa ti ha portato a sbagliare il test. Non avevi studiato? Avevi litigato con i tuoi genitori?
    • Capire i motivi della tua cattiva performance ti potrà aiutare a rifare la prova in modo migliore.
    • Pensa a quante informazioni sei disponibile a condividere con l’insegnante. Se dovesse chiederti il motivo per cui vorresti rifare il test, infatti, dovresti rispondergli in modo onesto. Se si tratta di una motivazione personale, puoi sempre limitarti a fare delle allusioni generiche, rispondendo per esempio “problemi di famiglia” o “è un periodo difficile”. È improbabile che cerchi di impicciarsi ulteriormente.
  2. Rivedi il test più di una volta. Quando avrai il test a portata di mano, ricontrolla quanto hai scritto e leggi gli eventuali commenti dell’insegnante. Hai capito gli errori che hai fatto? Annota tutte le domande che ti vengono in mente.
  3. Chiediti se sei pronto per rifare il test. Se semplicemente non hai studiato, allora potrai risolvere facilmente il problema. Altre circostanze, invece, potrebbero richiedere un po’ più di attenzione. Prima di parlare con l’insegnante, cerca di capire che cosa puoi fare per superare con successo il secondo tentativo.
    • Se sei distratto da un problema personale, cerca di affrontarlo in modo attivo. Non superare un test per questo genere di motivi è indice di un problema che potrebbe influenzare anche il resto del tuo lavoro accademico, per non parlare della tua felicità personale. Potrebbe esserti utile parlare con i tuoi amici o con uno psicologo.
    • Se hai difficoltà con il materiale di studio, prova a prendere ripetizioni da qualcuno che ti possa aiutare a capire gli argomenti più difficili.
  4. Preparati per rifare il test prima di andare a parlare con l’insegnante. Potrebbe concederti l’opportunità di riprovare nel giro di uno o due giorni, quindi dovrai essere pronto. Se pensi che ti serva più tempo, ma vuoi parlare il prima possibile con l’insegnante, dovrai spiegargli quando pensi che sarai pronto per rifare il test e perché.

Parlare con l’Insegnante

  1. Vai a parlare con l’insegnante in un momento favorevole. Quale sia il momento giusto sta a te deciderlo, dato che lo conosci personalmente. In genere le occasioni migliori sono dopo una lezione o al termine dell’orario scolastico.
    • Per parlare con il tuo insegnante potrebbero essere necessari solo pochi minuti, ma la conversazione potrebbe anche protrarsi molto più a lungo. Un buon modo per procedere è chiedere all’insegnante stesso quale sarebbe un buon momento per parlargli. Potrebbe essere libero in quello stesso istante, oppure suggerirti un’occasione più favorevole.
    • Non cercare di parlare con l’insegnante prima delle lezioni. In genere in quel momento sarà molto occupato e sarà più facile che si distragga.
  2. Porta con te il test. Tenere il test a portata di mano potrebbe aiutare l’insegnante a determinare i punti su cui dovrai lavorare, nel caso ti lasciasse rifare la prova. Potrebbe anche aver dimenticato il voto che ti è stato assegnato, soprattutto se la tua classe è molto numerosa.
    • Tieni a portata di mano anche eventuali domande che ti sono venute in mente mentre rivedevi la tua prova. Sii preparato.
  3. Chiedi gentilmente se è possibile rifare il test. Non iniziare immediatamente a elencare i motivi per cui non l’hai superato; l’insegnante potrebbe sospettare che ti stia inventando delle scuse.
  4. Riconosci che non avere superato il test è stata una tua colpa. Accetta le tue responsabilità davanti all’insegnante e afferma che stai cercando di comportarti in modo serio chiedendogli l’opportunità di rifare la prova.
    • In questo modo renderai subito chiaro che non dai all’insegnante la colpa dei tuoi cattivi risultati.
  5. Spiega all’insegnante i motivi per cui pensi di aver preso un brutto voto, se ti viene chiesto. È molto probabile che l’insegnante ti domandi perché pensi di aver bisogno di rifare la prova. In tal caso, sii onesto. Facendogli sapere la verità gli permetterai di capire in che modo ti possa aiutare ad avere successo nella sua materia.
  6. Se necessario, stabilisci degli obiettivi con l’insegnante. Se non dovessi riuscire a raggiungere un determinato standard, infatti, potrebbe chiederti di studiare almeno un certo numero di ore al giorno.
    • Se hai difficoltà con il materiale di studio, chiedi aiuto all’insegnante. Non potrà certo rispiegarti tutto da capo, ma potrebbe indirizzarti nella giusta direzione.
    • Se hai intenzione di prendere ripetizioni, chiedi all’insegnante se ti può consigliare una persona valida.
  7. Ringrazialo per il tempo che ti ha dedicato, indipendentemente dalla sua risposta. Il tuo insegnante avrà le sue buone ragioni per concederti o meno di rifare il test e tu dovrai rispettare la sua decisione. Potrai per lo meno imparare qualcosa di più su ciò che si aspetta da te e su come prepararti meglio per la prossima volta.

Evitare di Rifare un Test più di una Volta

  1. Redigi un piano di studio. Ridursi all’ultimo momento non è mai una buona idea; cerca invece di stabilire una routine quotidiana, per fare i compiti in modo puntuale e rivedere con costanza il materiale delle lezioni. Cerca di ritagliarti dei momenti tranquilli, in cui poterti concentrare senza interruzioni.
    • Se non sai da dove iniziare, chiedi aiuto al tuo insegnante.
  2. Cerca tutto il sostegno accademico di cui hai bisogno. Alcuni argomenti e materie possono essere particolarmente difficili. Cerca un tutor che ti possa aiutare o un insegnante da cui prendere ripetizioni, in modo da poter affrontare con più tranquillità la materia che ti crea problemi.
  3. Cerca sostegno emotivo, se ne hai bisogno. Sfortunatamente è impossibile affrontare qualsiasi test in un contesto completamente neutrale: le varie situazioni che si presentano nella nostra vita possono interferire con la nostra performance scolastica. Se stai vivendo un periodo difficile, parlane con la tua famiglia, con i tuoi amici o con un insegnante con cui ti trovi a tuo agio. Spesso nelle università sono predisposte anche delle strutture di consulenza psicologica gratuita per gli studenti.

Consigli

  • Non piagnucolare e non discutere con l’insegnante. Lo renderesti meno disposto a farti rifare il test.
  • L’insegnante sarà maggiormente disposto a farti rifare un test se in genere ottieni buoni risultati in quella materia.

Avvertenze

  • Solo perché l’insegnante ti ha concesso di rifare il test, non significa certo che i tuoi problemi siano finiti. Impegnati per ottenere risultati nettamente migliori al secondo tentativo, in modo che l’insegnante non si penta della decisione presa.
  • Non mentire al tuo insegnante. In genere capirà se ciò che gli dirai sarà soltanto una scusa inventata sul momento. L’onestà è la strategia migliore.
  • L’insegnante potrebbe essere riluttante all’idea di farti rifare un test più di una o due volte.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.