Come Consolare un Fidanzato Arrabbiato

Il tuo fidanzato è triste o arrabbiato. Non sai cosa fare, ma sei molto preoccupata. Leggi quanto segue per comprendere come confortarlo.

Passaggi

  1. Capisci se sta veramente male o se stai fraintendendo la situazione. Che sia solo stanco? Può darsi che sia questo il suo solito comportamento, e tu non te ne sei mai resa conto? Scopri qual è il vero problema così da non creare confusione.
  2. Cerca di capire cosa lo preoccupa. È qualcosa che ha a che fare con la vostra relazione o un problema familiare? Forse si tratta di stress da scuola o lavoro? Cerca di comprendere il suo problema in modo da scegliere il giusto modo per aiutarlo a risolverlo.
  3. Sorridi. A volte è sufficiente un sorriso amichevole per illuminare la giornata di qualcuno. Non offenderti qualora lui ti incalzasse con domande come "Cos'hai da essere felice oggi?". Questo significa che dovrai prenderti cura di lui ancora di più. Anche gli abbracci possono aiutare.
  4. Concedigli i suoi spazi. A volte è possibile che alcuni problemi vadano risolti da soli. Lasciagli tempo per fare due passi e schiarirsi le idee, ma assicurati che lui sappia che per ogni problema tu sei sempre presente, se vuole.
  5. Incoraggialo a parlare e a sfogarsi, ma non finire con l'essere invadente. Evita di passare dalla parte della premurosa a quella dell'impicciona.
  6. Sii sempre disponibile a sederti e parlare con lui; che sia per telefono, via sms o di persona, lascia che abbia la possibilità di sfogarsi con te del suo bagaglio emotivo. Non cercare scuse per quello che dice e non menzionare problemi che riguardino il tuo o il suo passato, a meno che ovviamente il suo sconforto attuale non sia legato a un evento passato.
  7. Trova un posto appartato e lascialo piangere. Sii disponibile e partecipe, siediti con lui e lascia che si sfoghi, che stia piangendo, urlando o tacendo. Stagli vicino finché non si sarà calmato e non si sarà deciso a parlare. Se la situazione è appropriata e/o siete molto vicini, stringilo forte a te e sussurragli che va tutto bene e che sei lì per lui.
  8. Massaggiagli la schiena o tienigli le mani. Si sentirà sicuramente meglio se saprà che non ti senti minimamente a disagio a stargli vicino in questo momento difficile.
  9. Fagli sapere che ci sei sempre per lui e quanto è importante per te. Se questo è vero (solo se è vero), digli che lo ami.

Consigli

  • A volte sederti accanto a lui potrà essere d'aiuto.
  • Sorprendilo. Preparagli una cena coi fiocchi, noleggia il suo film preferito, uscite insieme con qualche suo amico. Fai qualcosa per dimostrargli la cura che hai nei suoi confronti.
  • Distrailo dai problemi. Andate a vedere un film divertente o mangiate nel suo ristorante preferito.
  • Se lui vuole mantenere segreto il motivo del suo disagio, assecondalo. Eccezion fatta se il problema arreca danni a lui o a terzi.
  • Non prenderla sul personale se lui si arrabbia. Quando si è sconvolti si tende a passare sopra certe cose senza dar loro il giusto peso.
  • Alcune persone di solito cantano o canticchiano le canzoni preferite del proprio partner quando è triste. Funziona particolarmente bene se sai cantare o se hai un piacevole timbro vocale!

Avvertenze

  • Se racconti i suoi problemi a terzi, probabilmente lui perderà la fiducia in te. Ma dillo a qualcuno qualora intenda ferire o danneggiare in qualche modo se stesso o terzi, vedrai che dopo questo apparente tradimento ti ringrazierà.
  • Parlaci solo quando vi trovate in un posto tranquillo, senza distrazioni. Se siete costantemente distratti dal telefono o da altro, lui lo percepirà come una mancanza di interesse nei suoi confronti.
  • Non dire nulla che non pensi davvero. In particolare, non dirgli che lo ami qualora non ne fossi convinta al 100%. Se in seguito gli confessassi di avergli detto qualcosa che non pensavi, sarebbe imbarazzante per entrambi e potrebbe essere nocivo per il vostro rapporto.
  • C'è la possibilità che lui si arrabbi e arrivi a pensare che tu stia invadendo il suo spazio personale. Se questo succede, evita di accusarlo e di arrabbiarti anche tu. Fagli capire che stai solo cercando di aiutarlo.
  • Evita di accusarlo.
  • Se ti fa ammattire attribuendoti la colpa del suo disagio e anche tu ti arrabbi, non cambierà nulla, entrambi sarete arrabbiati, a meno che uno dei due non faccia il primo passo per cambiare la situazione.
  • Se sei sul punto di spifferare queste informazioni, scrivile in un file di testo su un PC o su un quaderno. Fai attenzione a chi potrebbe vederle. Puoi accennare qualche dettaglio anche a un genitore o a uno psicoterapeuta, ma stai attenta a cosa dici: se le persone sospettano qualcosa, il tuo ragazzo potrebbe sentirsi in imbarazzo e finire col perdere la fiducia in te.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.