Come Superare un Esame Tossicologico con Rimedi Fatti in Casa

E così, quello che credevi impensabile sta invece per accadere: ti hanno notificato che dovrai sottoporti a un test tossicologico entro qualche settimana, giorni o addirittura ore, e hai ancora lo spinello tra le labbra. Niente panico, in base al tipo di test e al tipo di droga che consumi esistono dei rimedi casalinghi che possono aumentare le tue probabilità di superare il controllo.

Capire le Probabilità Favorevoli Prima di Tentare dei Rimedi

  1. Sappi quali sono i test di base. I test tossicologici, in alcuni paesi come gli Stati Uniti, sono una normale routine quando si assume del personale. Alcuni uffici governativi sono addirittura obbligati per legge a farli, mente le compagnie private hanno una maggior libertà di scelta in questo campo. I test tossicologici rivelano la presenza nell'organismo dei principi attivi della droga o dei loro metaboliti (sostanze chimiche che il corpo produce per elaborare le droghe).Più comunemente questi esami ricercano le sostanze chimiche nelle urine, nel sangue, nei capelli e in altri fluidi corporei.
    • È disponibile una vasta gamma di test che i datori di lavoro possono scegliere attentamente per esaminare i propri dipendenti, così da optare per una modalità più o meno accurata. Negli Stati Uniti il test tossicologico di base è quello autorizzato dalla Substance Abuse and Mental Health Services Administration (SAMHSA) o da altre agenzie federali. Questo esame è valido per cinque droghe comuni:
      • Amfetamine (metamfetamine, amfetamine, ecstasy)
      • Cocaina (sia in polvere che sotto forma di "crack")
      • THC (marijuana, hashish e prodotti commestibili derivati dalla cannabis)
      • Oppiacei (eroina, oppio, morfina, codeina)
      • Fenciclidina (PCP, polvere d'angelo)
    • In ogni caso, i dipendenti vengono testati per altre droghe. Si tratta di esami molto costosi e più droghe vengono ricercate e più il test è dispendioso. Un'azienda che assume molte persone non può permettersi di testare tutti per un alto numero di droghe poiché ogni test costa più di 100 euro.
    • Il modo migliore per superare il test è quello di astenersi dal consumo di droghe per un tempo molto lungo (il più possibile) prima di sottoporvisi.
  2. Conosci la legge. Ironia della sorte, la legge offre molta protezione ai tossicodipendenti e agli alcolisti quando si tratta di lavoro. La legge statunitense chiamata "The Americans with Disabilities Act (ADA)" stabilisce un paio di norme che potrebbero aiutarti:
    • È illegale che un datore di lavoro sottoponga al test un potenziale impiegato senza prima avergli fatto una proposta di assunzione condizionata. Questo significa che non è necessario alcun esame tossicologico, a meno che non ci sia una vera e sincera offerta di lavoro. Poiché non a tutti i candidati viene proposto il lavoro, ci sono meno probabilità che tu venga sottoposto al test. Inoltre, la legge vieta al datore di lavoro di ritirare l'offerta in base ai risultati di un alcool-test.
    • La legge impedisce che venga fatta discriminazione contro un candidato per i suoi problemi passati con le droghe. La buona notizia, quindi, è che se hai avuto un passato come tossicodipendente, questo non può essere usato contro di te. Tuttavia, il datore di lavoro può rifiutare la tua candidatura se crede che tu ti stia ancora drogando.
  3. Sappi quali sono le "finestre di rilevamento" della droga che usi. Sono disponibili molti test. I più comuni sono quelli del capello, del sangue e delle urine. Ciascuno di essi ha differenti "finestre temporali" per le quali le droghe sono rilevabili. Ecco la tabella:{|border="3" style="text-align: center; margin: 1em auto 1em auto;"|+ Periodo Approssimativo di Rilevamento per le Droghe Comuni! Droga !! Test Urine !! Test Sangue !! Test Capello|-| Amfetamine || 1-3 giorni || 12 ore || fino a 90 giorni|-| Metamfetamine || 3-5 giorni || 1-3 giorni || fino a 90 giorni|-| Ecstasy (MDMA) || 3-4 giorni || 3-4 giorni || fino a 90 giorni|-| Cannabis || 3-4 giorni per consumatori moderati, fino a 30 giorni per forti consumatori e per coloro che hanno un'alta % di massa grassa || 2-3 giorni per consumatori moderati, fino a 2 settimane per i forti consumatori || fino a 90 giorni|-| Cocaina || 2-5 giorni (fino a 10 per i forti consumatori) || 2-10 giorni || fino a 90 giorni|-| Morfina || 2-4 giorni || 1-3 giorni || fino a 90 giorni|-| Metadone || 7-10 giorni || 24 ore || fino a 90 giorni|-| PCP || 3-7 giorni per consumatori moderati, fino a 30 giorni per forti consumatori || da 1 a 3 giorni || fino a 90 giorni|}

Rimedi Casalinghi

  1. Fatti aiutare da un amico. Se non hai ricevuto un'ingiunzione da un giudice, un funzionario non può osservarti mentre produci un campione di urine. Questo ti darà la possibilità di usare il metodo più efficace e sicuro per superare un esame delle urine: usare il campione di un amico che non fa uso di droghe.
    • Assicurati che sia relativamente fresca. Se non la userai per qualche giorno, tienila in frigo o congelala.
    • Assicurati di portare a temperatura ambiente il campione prima di consegnarlo. Il miglior modo per farlo è tenerlo sulla pelle per qualche ora. Incolla il sacchetto con il nastro adesivo alla coscia per avere un facile accesso al campione.
    • Se sei una donna, puoi cercare di tenere un preservativo pieno di urina nella vagina e puoi romperlo con un'unghia quando devi depositare il campione.
  2. Usa un'urina di sintesi. Puoi trovarla in vendita su internet, sia in polvere che liquida. Si tratta di un sostituto fatto in laboratorio. Di solito viene scaldata, conservata in piccole bottiglie e depositata al posto della tua urina.
    • Sappi che queste possono essere scoperte, se il laboratorio di analisi decide di fare un test per questo scopo. Quindi stai attento.
  3. Bevi molta acqua. Uno dei rimedi casalinghi più diffusi è quello di bere tantissima acqua un paio di giorni prima del test per espellere ogni traccia di droga dal tratto urinario. Poiché i test sono sensibili a una certa concentrazione di sostanza stupefacente, questa tecnica potrebbe essere utile.
    • Sappi che, al giorno d'oggi, molti esami verificano anche i metaboliti della creatinina nell'urina. Se questo valore è a un livello troppo basso, c'è il sospetto che tu abbia diluito le tue urine. Per ovviare questo problema puoi consumare molta carne rossa o assumere della creatinina in polvere 3 giorni prima del test.
    • A volte, gli esami delle urine tengono conto anche del colore e dell'aspetto del liquido. Un'urina molto chiara può nascondere un tentativo di diluizione, mentre una un po' più gialla è considerata normale. Valuta di assumere 50-100 mg di vitamina B2 o B12 un'ora o due prima del test per riportare il colore alla normalità.
    • Non esagerare. Bere quantità massicce di acqua può rivelarsi pericoloso, addirittura mortale. Ascolta il tuo corpo, se non ti senti bene, smetti di bere.
  4. Dieta ed esercizio fisico. Se fai uso di marijuana e sei in sovrappeso, perdere del grasso corporeo prima del tossicologico potrebbe aiutarti. I metaboliti del THC, il principio attivo della marijuana, si immagazzinano nelle cellule adipose. Per questo motivo le persone grasse hanno un periodo di rilevamento della marijuana più lungo rispetto a chi è normopeso. Più massa grassa hai nel corpo e più a lungo la marijuana è rilevabile. Perdere peso con una buona dieta e con l'allenamento dà ai consumatori di marijuana un po' di vantaggio a lungo termine.
    • Se l'esame è imminente, non cercare di affamarti per riuscire a superarlo. La perdita di massa grassa richiede tempo e la quantità che devi perdere per superare il test è praticamente impossibile da eliminare in una o due settimane. Arriverai a essere una larva, senza per questo aumentare le tue possibilità.
  5. Prendi un diuretico come il succo di mirtilli rossi. Si tratta di una sostanza che stimola la diuresi. Alcune fonti ritengono che in questo modo puoi "eliminare" dal tratto urinario i metaboliti delle droghe. Tuttavia non vi è prova scientifica che questo funzioni. Le pubblicità che affermano che il succo di mirtilli rossi "depura il tuo organismo" sono infondate.
    • Puoi ottenere dei risultati leggermente migliori se associ l'uso del diuretico a una grande assunzione di acqua per produrre più urina.
    • Altri diuretici molto comuni sono il caffè, le tisane, la birra e i tè freddi.
  6. Sappi quali sono i rimedi che non funzionano. Molti rimedi casalinghi semplicemente non fanno effetto, anche se sono pubblicizzati come miracolosi. Non spendere tempo e denaro per:
    • Prendere la niacina. Non ci sono prove scientifiche che la niacina possa ingannare i test delle urine e del sangue. Inoltre alte dosi di questa sostanza producono una reazione cutanea pruriginosa (e a dosi molto alte la niacina danneggia il fegato).
    • Aggiungere aceto, ammoniaca o candeggina alle tue urine. Questi prodotti chimici sono degli acidi e delle basi che cambiano il pH delle urine ma non eliminano i metaboliti delle droghe. Inoltre il laboratorio di analisi può capire che hai manomesso il campione dall'odore, dal colore e dalla composizione chimica.
      • Non bere la candeggina. È tossica e ti ucciderà.
    • Aggiungere un collirio vasocostrittore alle urine. In alcuni test, l'aggiunta di questa sostanza ha prodotto dei falsi negativi per il controllo del metabolita del THC chiamato metabolite 9-carboxy-THC nel test EMIT-d.a.u. e per il test TDx. Il collirio sembra diminuire la quantità misurabile di 9-carboxy-THC con il test Abuscreen. A basse concentrazioni, il vasocostrittore sembra essere efficace grazie al cloruro di benzalconio. Il collirio sembra non essere identificabile nei test di routine e non ha effetti nell'attività del glucosio-6-fostato deidrogenasi reagente con la droga che si usa nel test EMIT-d.a.u. Inoltre la cromatografia e la spettrometria di massa non mostrano modificazioni chimiche o perdite del 9-carboxy-THC nei campioni modificati con il collirio. Degli studi di ultrafiltrazione suggeriscono che il 9-carboxy-THC si divide tra solvente acquoso e la parte idrofobica delle micelle del cloruro di benzalconio, quindi si riduce la disponibilità di anticorpi per il 9-carboxy-THC.
    • Prendere l'idraste. Si tratta di un'erba le cui radici hanno proprietà medicali. Non ha effetto sul risultato del test delle urine. È un falso mito che deriva dal racconto del farmacista Uri Lloyd Stringtown on the Pike , dove l'erba è usata per camuffare un test per l'avvelenamento da stricnina.
    • Prendere la pectina. È un composto chimico naturale che si trova nelle piante e si usa per la preparazione di marmellate e gelatine. Una leggenda metropolitana afferma che la pectina riveste le pareti dello stomaco e della vescica evitando il passaggio dei metaboliti delle droghe. Non esiste alcuna prova scientifica a supporto.
    • Aggiungere il sale alle urine. Non ha alcun effetto sui livelli di metaboliti nelle urine. Inoltre ha un effetto evidente, se il sale non si dissolve completamente rimarrà sul fondo del contenitore rendendo chiaro il tuo tentativo di contraffazione.

Consigli

  • Pochissimi rimedi casalinghi sono scientificamente verificati (o forse nessuno). Non fare troppo affidamento su di loro.
  • Il miglior modo per passare un test è smettere di drogarti.

Avvertenze

  • Non provare alcun rimedio che richieda l'assunzione di qualcosa di pericoloso. Ad esempio, l'ingestione di prodotti per la pulizia potrebbe essere mortale. Se lo fai, sarai un'altra persona a cui portare i fiori al cimitero.
  • Cercare di ingannare un test tossicologico potrebbe costituire reato e potresti subire conseguenze penali e civili secondo la legge del tuo Paese. Informati sulla legislazione vigente.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.