Come Dare dei Liquidi Sottocutanei a un Gatto

La notizia peggiore che il padrone di un gatto può apprendere non è scoprire che il suo animale da compagnia ha una malattia ai reni, ma realizzare quali sono gli impegni e le responsabilità che si deve accollare per mantenerlo in salute. Questo articolo descrive un modo molto semplice per somministrare liquidi al tuo amato felino.

Passaggi

  1. Acquista un’asta portaflebo. Questo è tutt’altro che un acquisto frivolo. Se al tuo gatto è stata diagnosticata precocemente una malattia ai reni, è probabile che tu debba amministrare liquidi all’incirca per i prossimi tre anni. Puoi trovare delle aste per flebo online, su eBay a circa 40€. Oppure, se preferisci risparmiare, puoi appendere una gruccia per abiti sulla porta e attaccarci la sacca. La cosa più importante è mantenere la sacca elevata sopra il gatto per fare in modo che i liquidi sgocciolino più velocemente rendendo il processo meno fastidioso per entrambi.
  2. Aspetta che il gatto sia affamato. Non dargli la cena al solito orario, ma lascia passare almeno 1-3 ore. Non cercare di nascondere quello che stai facendo, puoi persino dirgli: "È l’ora della flebo!". Non prenderlo prima di avere preparato l’occorrente.
  3. Riempi una ciotola capiente con acqua calda.
  4. Immergi la sacca per riscaldarla.
  5. Accendi della musica rilassante che ti piace. La musica ti aiuterà a stare tranquillo, rilassando anche il gatto. Accarezzalo e parlagli con un tono di voce pacato per fare in modo che sia rilassato quando lo tocchi.
  6. Mentre la sacca si riscalda, libera uno spazio ampio dal bancone della cucina (preferibilmente vicino al lavandino) e pulisci con cura.
  7. Sistema l’asta per flebo.
  8. Prepara un asciugamano e un ago puliti. Prendi la borsa e toccala: dovrebbe essere tiepida-calda. Appendila al palo quando la temperatura ti sembra giusta.
  9. Se la sacca è nuova, strappa il pezzettino di gomma bianca in fondo. Prendi il tubicino e cerca l’estremità appuntita in fondo al sacchettino. Fai attenzione a non perforare i lati interni della sacca con il tubo.
  10. Attacca l’ago e lascia scorrere una piccola quantità di liquido dal tubo per eliminare eventuali bolle d’aria. Assicurati di avere tutto a posto e di poter raggiungere l’occorrente muovendo solo il braccio.
  11. Prendi una lattina di cibo per gatti e metti circa due cucchiaiate di pappa direttamente sul bancone della cucina nel punto in cui vuoi il suo muso. Spappola per bene il cibo e aggiungi un po’ di acqua per renderlo più morbido.
  12. A questo punto è probabile che il gatto ti consenta di prenderlo in braccio anche se ha capito quello che sta per succedere perché sa che c’è del cibo delizioso che lo aspetta.
  13. Sistemalo sul bancone e lascialo incuriosire dal cibo. Anche se salta su e giù dal bancone diverse volte, tu non ti muovere; se ha fame ritornerà sul bancone.
  14. Quando inizia a mangiare tienilo fermo il più delicatamente possibile e cerca un buon punto tra le scapole dove la pelle è più floscia.
  15. Solleva delicatamente la pelle con il pollice e il medio. Spingi il dito indice fra le atre due dita creando una "tenda" di pelle.
  16. Inserisci l’ago appena sotto il dito indice e in parallelo alla colonna vertebrale. Assicurati che il buco dell’ago sia rivolto verso l’alto per fare scivolare più facilmente l’ago rendendo l’iniezione meno dolorosa, in particolare per gatti con la pelle dura. L’ago non deve essere inserito fino in fondo, l’importante è che non esca fuori.
  17. Inizia a fare gocciolare i liquidi. Il palo dovrebbe essere abbastanza vicino da consentirti di controllarlo spesso per accertarti che tutto vada bene e per stabilire quando chiudere il tubo.
  18. Se entrambi rimarrete calmi e se il gatto mangia la sua pappa, non dovrai tenerlo fermo troppo saldamente. Ovviamente, non lasciarlo andare via; appoggiare le mani sull’animale dovrebbe essere sufficiente. Lascialo muovere se deve prendere un pezzetto di cibo che si è spostato.
  19. Quando avrà ricevuto una quantità sufficiente di liquidi (o appena finisce il cibo - diventerà impaziente, quindi assicurati di dargliene abbastanza!), rimuovi l’ago puntandolo verso il lavandino e lascia andare il gatto. A questo punto, il gatto può saltare dal bancone e fare quello che vuole mentre tu chiudi il flusso della flebo e pulisci.
  20. Dopo avere tolto l’ago, fagli molte feste. Ad esempio, puoi dirgli: "Sei stato bravissimo!", "Bravo micetto!", ecc.
  21. Prima di ripulire tutto, dagli il resto della cena nella ciotola di sempre e nel solito posto.
  22. Pulisci tutto con cura e regalati una ricompensa. I primi tempi, la somministrazione di liquidi è molto più stressante per te che per il gatto!

Consigli

  • Alcune persone trovano sia più semplice somministrare liquidi seduti su una sedia, tenendo il palo vicino e con il gatto sulle gambe. Se trovi questo metodo più semplice, allora fallo! Non temere della sua reazione.
  • Mantieni tutto sterile! Non lasciare entrare in contatto l’ago con nulla tranne che con la zona della pelle dove verrà inserito. Non toccare nessuna delle due estremità del tubicino o il punto in cui il tubo si connette alla sacca. NON usare lo stesso ago due volte. Usane sempre uno nuovo per ogni iniezione.
  • Cerca di stare tranquillo! Se sei agitato anche il gatto lo sarà e sarete entrambi stressati.
  • Fare la flebo al gatto non è così spaventoso come sembra. Dopo le prime volte ti sentirai molto più a tuo agio.
  • Se il gatto non vuole mangiare durante la somministrazione di fluidi non è un problema, non forzarlo.
  • Continua a ripetere a te stesso che vuoi bene al tuo gatto e che lo stai aiutando a vivere più a lungo. In questo modo non sarai tentato di strangolarlo quando scappa senza avere fatto tutto il trattamento!
  • Se il flusso rallenta:
    • Prova a sollevare e a sistemare la pelle sopra l’ago.
    • Prova ad estrarre leggermente l’ago.
    • Solleva la sacca più in alto.
  • Se il gatto non vuole mangiare e se continua a cercare di scappare, prova a metterlo in una scatola di cartone profonda con una coperta morbida sulla base. Alcuni gatti si rilassano.
  • Poiché vorrai che il gatto stia il più fermo possibile, accetta il fatto che dovrai pulire il bancone prima e dopo che avrà mangiato.

Avvertenze

  • Non somministrare liquidi al gatto se non ti è stato ordinato dal veterinario!
  • Dopo la rimozione dell’ago, potrebbero fuoriuscire dei liquidi dalla zona; se è stata una puntura alquanto traumatica potrebbe persino sanguinare leggermente. Applica pressione sulla zona per un paio di minuti se possibile.
  • Alcuni gatti possono reagire in modo aggressivo e mordere o graffiare il padrone dopo essere stati punti con l’ago. Impara a frenare il gatto correttamente per ogni evenienza.
  • Alcuni gatti cercano di togliere l’ago leccandolo. Fai molta attenzione!
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.