Come Stimolare la Crescita delle Gengive

La necessità di stimolare la crescita gengivale può essere dovuta a molteplici ragioni. Se le tue gengive hanno iniziato a ritirarsi, è possibile che tu soffra di periodontite, un'infiammazione che può distruggere ossa e tessuti dentali. Oltre a mantenere una buona igiene orale, esistono diversi metodi casalinghi per stimolare la crescita delle gengive, anche se ricorda che hanno un riscontro scientifico limitato. Provali con attenzione, inoltre ricorda che non possono sostituire lo spazzolino, il filo interdentale e le visite regolari dal dentista.

Preparare delle Miscele

  1. Mescola 3 cucchiai di bicarbonato di sodio e 1 cucchiaino di acqua in una tazzina. Mescola bene e continua ad aggiungere dell'acqua fino a ottenere un composto pastoso. L'acqua è fondamentale perché il bicarbonato da solo è troppo aggressivo per denti e gengive .
    • Puoi anche sostituire l'acqua con l'olio d'oliva .
  2. Applica il composto sulle gengive. Immergi un dito nella miscela e appoggialo all'attaccatura delle gengive. Massaggiale delicatamente con le dita facendo piccoli movimenti circolari. Puoi applicarlo anche con uno spazzolino morbido.
    • Massaggia per 2 minuti.
    • Applica il composto 2-3 volte a settimana .
    • Se noti che le gengive si irritano ancora di più, smetti di usare questa miscela.
  3. Prepara una miscela a base di erbe. Mescola curcuma in polvere e acqua, quindi applica il composto sulle gengive con uno spazzolino morbido. Se dovesse essere troppo aggressivo, usa le dita. Lascia agire la miscela per qualche minuto, quindi risciacqua .
    • Puoi applicare anche delle foglie di salvia sminuzzate o un pizzico di salvia essiccata. Lasciala agire sulle gengive per 2-3 minuti, quindi risciacqua la bocca.
    • La curcuma e la salvia hanno entrambe proprietà antinfiammatorie. La prima, in particolare, aiuta a combattere i batteri e ad attenuare l'infiammazione.

Olio d'Oliva Ozonizzato

  1. Compra dell'olio d'oliva ozonizzato, sottoposto cioè a un trattamento che lo ha reso più efficace per combattere i batteri e i microrganismi all'interno del cavo orale. Questo processo altera la consistenza e il colore dell'olio, trasformandolo in un gel bianco. È reperibile online e in erboristeria .
    • È stato dimostrato che l'olio d'oliva ozonizzato attenua le lesioni gengivali, e i sintomi della periodontite .
    • Tienilo in frigo o a temperatura ambiente, protetto dal sole.
    • Molti hanno riscontrato risultati positivi con questo trattamento, ma l'unico modo per curare davvero la recessione gengivale è fare un trattamento odontologico.
  2. Spazzolati i denti con uno spazzolino morbido e un dentifricio senza fluoro. Finito di spazzolare, passa il filo interdentale su ogni dente per eliminare placca e residui. L'olio d'oliva è più efficace quando la bocca viene preparata prima dell'applicazione.
    • Cerca di non spazzolare troppo energicamente prima di applicare l'olio.
  3. Applica l'olio sulle gengive con le dita o lo spazzolino. Massaggialo per 10 minuti . Terminata l'applicazione, non mangiare, fare risciacqui o bere per 30 minuti; in questo modo la sua azione sarà ancora più efficace.
    • Puoi anche spazzolare i denti con l'olio.
    • Se di recente hai avuto un infarto, sei incinta, soffri di ipertiroidismo, hai un'intossicazione alcolica o un'emorragia che interessa un organo, non usare l'olio d'oliva ozonizzato .
    • Leggi le istruzioni riportate sulla confezione per sapere con quale frequenza applicarlo.

Oil Pulling

  1. Versa un cucchiaio di olio in bocca. La tecnica dell'oil pulling viene usata per eliminare tossine e impurità dal cavo orale. È possibile utilizzare olio di cocco, di semi di girasole, di sesamo o di palma. L'olio di cocco è il più diffuso, ma sotto i 24 °C ha una consistenza solida, quindi può essere difficile fare i risciacqui. Prova a mescolarlo con un altro degli oli elencati per facilitarne l'uso .
    • I bambini e gli adolescenti (5-15 anni) dovrebbero usarne solo un cucchiaino .
    • L'olio di sesamo viene preferito nella cultura indiana. Oltre a essere ricco di antiossidanti, si crede sia efficace per rafforzare denti e gengive .
  2. Fai risciacqui con l'olio per 10-15 minuti. L'olio si assottiglierà e diventerà bianco latte. Il movimento eseguito con il risciacquo aiuta ad attivare gli enzimi e a eliminare le tossine. Non ingerirlo, perché contiene batteri e tossine .
    • Se non riesci a fare risciacqui per 10-15 minuti al giorno, inizia calcolando 5 minuti e procedi con gradualità.
    • Ti conviene eseguire questo trattamento non appena ti alzi, prima di fare colazione.
  3. Spazzola i denti. Sputato l'olio, lavati i denti come al solito e risciacqua la bocca con l'acqua. Questa tecnica non deve sostituire le tradizionali tecniche di igiene orale, ma integrarle .
    • L'oil pulling ha la stessa efficacia dei collutori che trovi in commercio, infatti combatte alitosi e placca, il cui accumulo causa la gengivite (infiammazione dei tessuti gengivali) .
    • Se fai questo trattamento quotidianamente, gli accumuli di placca dovrebbero ridursi nel giro di 10 giorni.
    • L'Associazione Dentistica Americana non raccomanda questa tecnica , ma viene usata da secoli per la cura di denti e gengive. Pur provandola, è sempre meglio andare dal dentista per trattare la recessione gengivale.

Prendersi Cura delle Gengive

  1. Informati sulle cause della recessione gengivale. Ci sono molti fattori che possono spingere le gengive a ritirarsi. Il tuo dentista può aiutarti a identificare eventuali fattori di rischio. Cause tipiche di gengive sfuggente includono:
    • Malattie alle gengive.
    • Utilizzare uno spazzolino dalle setole troppo dure.
    • Essere nato con gengive naturalmente sottili o deboli.
    • Fumare o masticare il tabacco.
    • Un trauma al tessuto gengivale.
  2. Lavati i denti 2 volte al giorno con uno spazzolino dalle setole morbide. Spazzolali delicatamente tenendo lo spazzolino a un angolo di 45° rispetto alle gengive. Fai brevi movimenti avanti e indietro. . Poi esegui dei movimenti verticali "tirando" la superficie della gengiva verso il dente. Un buon massaggio gengivale associato a una tecnica di spazzolamento che stimola la crescita delle gengive verso l'area della masticazione è il segreto per prevenire la recessione gengivale.
    • Assicurati di spazzolare tutte le superfici dei denti.
    • Lo spazzolino va sostituito ogni 3-4 mesi (o anche prima se le setole iniziano a perdere colore e ad aprirsi).
    • Finito di spazzolare i denti, passa alla lingua.
  3. Usa il filo interdentale tutti i giorni per eliminare la placca che non può essere rimossa con il solo spazzolino. Taglia circa 40 cm di filo interdentale e avvolgilo intorno alle dita medie. Per passarlo nel punto di attaccatura fra il dente e la gengiva, forma una C. Procedi con delicatezza e non "schioccare" ma le gengive con il filo interdentale .
    • Puoi usare il filo interdentale, uno scovolino interdentale o una forcella tendifilo. Chiedi al dentista qual è lo strumento più indicato per le tue esigenze.
  4. Vai regolarmente dal dentista. La frequenza delle visite dipende dallo stato in cui si trovano denti e gengive. La maggior parte degli adulti deve andarci almeno una volta all'anno, in modo da prevenire eventuali disturbi e prendersi cura della propria igiene orale .
  5. Rivolgiti a uno specialista. Se il tuo dentista pensa che tu debba sottoporti a trattamenti più specifici, dovresti andare da un professionista esperto di terapie e procedure chirurgiche mirate a favorire la crescita gengivale. Ricorda solo che sono costose e invasive.
    • La detartrasi, la levigatura delle radici e l'innesto gengivale sono alcuni dei possibili trattamenti. Sarà lo specialista a decidere quale fa al caso tuo .
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.