Come Convertirsi all'Induismo

Hai imparato tutto ciò che riguarda l'induismo e hai deciso che si tratta della dottrina in cui credi sinceramente? L'unica cosa che ti manca è convertirti ufficialmente alla fede induista.

Che cos'è l'Induismo?

  1. Devi comprendere che l'induismo è fondamentalmente una maniera di vivere e un sistema collettivo di convinzioni basate sul karma (le azioni e le reazioni sia collettive che individuali nei confronti dell'universo). Sia gli induisti che i buddisti credono nel Dharma (la convinzione secondo la quale tutti noi abbiamo dei doveri o ruoli da seguire in questa vita, per esempio in quanto genitori, fratelli, amici, amanti, compagni, ecc.) e che la pace può essere raggiunta adempiendo a questi obblighi al meglio delle nostre capacità.
  2. Gli induisti dovrebbero comprendere e rispettare tutte le manifestazioni divine che riguardano la nostra vita, a partire dagli elementi e dai pianeti, salutando il nuovo giorno e il sole (Surya Namaskara) e praticando lo yoga, che ci aiuta a curare noi stessi e a schiarire i pensieri. Di conseguenza, esiste un gran numero di rappresentazioni di attributi divini tra cui scegliere, a partire dalla trinità induista (Brahma, Vishnu e Shiva, che rappresentano la creazione, la conservazione e la trasformazione).

La Conversione all'Induismo

  1. Scopri quali sono le sette che possono accettarti. La maggior parte degli induisti ti dirà che non puoi convertirti ufficialmente all'induismo, perché si tratta di qualcosa in cui le persone nascono, non di una dottrina nella quale possa entrare un estraneo. Non temere: esistono alcune sette induiste che accettano gli occidentali.
    • La setta più famosa è l'International Society of Krishna Consciousness (associazione internazionale per la coscienza di Krishna), nota anche come Hare Krishna. Si tratta di una setta che ha fatto proseliti in Occidente a partire dagli anni sessanta. Un'altra setta molto popolare è quella del movimento della Meditazione Trascendentale.
  2. Non aspettarti una vera e propria conversione. La conversione non costituisce un requisito dell'induismo, né esiste alcuna cerimonia in cui prometti di credere in un particolare salvatore. Abbracciare l'induismo significa lasciare che le tue azioni, i pensieri, il modo di vita e la filosofia riflettano la tua fede nell'induismo. Consiste in una crescita naturale e nel costante proposito di amare e imparare.
  3. Diventa discepolo di un leader spirituale induista. Per esempio, molti seguaci New Age si rifanno agli insegnamenti di Deepak Chopra.
  4. Inizia a praticare lo yoga. Anche se di solito viene impiegato per tenersi in forma, molte persone lo praticano per i benefici spirituali che ne derivano, strettamente connessi all'induismo. Potresti quindi verificare quanto l'associazione locale di yoga sia devota all'aspetto spirituale della pratica.
  5. Potresti consultare siti come www.agniveer.com (in inglese) oppure http://www.hinduism.it/. Su questi siti puoi trovare informazioni più dettagliate su come seguire le pratiche e il modo di vita induista.
  6. Per saperne di più, potresti vistare qualche centro affiliato all'Unione Induista Italiana.

Consigli

  • Chiunque abbia un'anima e un cuore puro può diventare induista. Per ricevere indicazioni, contatta un guru induista, che sarà sicuramente disposto ad aiutarti.
  • Il termine "hindu" era la pronuncia persiana del sanscrito "sindhu", o "persona che vive oltre la civiltà del fiume Sindhu", nota anche come "civiltà della valle dell'Indo", tra il 7000 e il 3300 a.C. Di conseguenza, attraverso i collegamenti persiani, i popoli della Grecia e della Mesopotamia chiamavano gli abitanti di questa terra "Hindu" (o "indù"): "India" era dunque "la terra degli indù".
  • Il 90% degli atti di adorazione (o "puja") si basano su culture e tradizioni specifiche di diverse regioni. Quindi non preoccuparti se non li comprendi immediatamente: lo stesso capita alla maggior parte degli induisti che provengono da altre regioni.
  • L'induismo è una dottrina accogliente. Per accedervi non serve alcuna procedura ufficiale. Libera la mente, credi nei Veda e nell'esistenza di un unico Dio (Para Bhrama), nella sua eternità e nelle sue varie manifestazioni.
  • Rispetta il prossimo e sii consapevole del fatto che ogni azione genera una reazione uguale e opposta (karma). Pratica lo yoga e rendi la non violenza una delle tue doti principali.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.