Come Usare un Dremel

Se hai lavorato in una falegnameria o in una officina meccanica, probabilmente hai già visto uno strumento chiamato Dremel. In realtà, il nome fa riferimento all'azienda che lo ha inventato, ma ormai tutti definiscono "Dremel" il piccolo attrezzo elettrico rotante, simile a un avvitatore, dotato di diversi accessori e che può svolgere numerose funzioni. Puoi utilizzarlo su legno, metallo, vetro, elementi elettronici, plastica e altri materiali. Una volta apprese le nozioni di base e provato a usare il Dremel per un paio di progetti, apprezzerai rapidamente questo strumento versatile.

Imparare le Basi

  1. Scegli il Dremel. La casa costruttrice produce diversi tipi di attrezzi rotanti. Fai alcune ricerche per capire quali modelli sono attualmente in vendita e trovare quello adatto alle tue esigenze. I prezzi variano, è quindi particolarmente importante trovare lo strumento giusto. Eccone alcuni:
    • Utensili da banco fissi o con cavo;
    • Utensili compatti e portatili o più robusti e resistenti;
    • Utensili con batteria a lunga durata;
    • Modelli a velocità fissa (in genere più economici e facili da usare) o a velocità variabile (più adatti per i progetti complessi di molatura, sono più costosi).
  2. Leggi il manuale d'uso. Il sistema Dremel è composto da una serie di punte da trapano e altri accessori, dal corpo dell'attrezzo e viene fornito di manuale d'uso; leggilo attentamente prima di usare l'utensile per la prima volta, in modo da acquisire familiarità con i controlli. Individua la manopola che gestisce la velocità, l'interruttore di accensione e spegnimento e il tasto per cambiare le punte.
    • Poiché il modello in tuo possesso può essere diverso da quello dell'anno precedente, è molto importante leggere le istruzioni allegate all'utensile che hai acquistato.
  3. Indossa i dispositivi di protezione. Usa sempre dei guanti da lavoro o di gomma quando maneggi il Dremel; in questo modo, eviti che le mani entrino in contatto con i residui di materiale e frammenti affilati. Dovresti utilizzare anche degli occhiali di protezione, soprattutto quando tagli, lucidi o moli.
    • Mantieni sgombra l'area di lavoro; impedisci inoltre ai bambini e alle altre persone di avvicinarsi mentre usi lo strumento.
  4. Fai delle prove inserendo e fissando le punte. Per innestarne una, mettila nel foro che si trova all'estremità frontale del Dremel ed estraila leggermente. Serra la chiusura dell'alloggiamento, per essere certo che la punta non ondeggi. Per toglierla, premi il tasto di blocco dell'albero mentre ruoti il mandrino; in questo modo, dovresti liberare la punta per poterla sostituire.
    • Fai qualche prova inserendo e cambiando la punta mentre l'utensile è spento e scollegato dalla rete elettrica.
  5. Usa l'accessorio corretto per il lavoro che devi svolgere. Dovresti scegliere la punta in base al materiale che devi trattare. L'azienda Dremel realizza molte punte di numerosi materiali che possono essere utilizzate quasi su ogni superficie. Ad esempio:
    • Lavori di intaglio e incisione: punte da taglio ad alta velocità, punte per incisione, frese al carburo, al carburo di tungsteno o ruote diamantate;
    • Lavori di fresatura: frese (dritte, angolate, a semicerchio, scanalate);
    • Piccoli lavori di foratura: punte da trapano (acquistabili individualmente o in kit).
  6. Verifica che l'utensile sia spento prima di inserire la spina nella presa di corrente. Una volta collegato all'alimentazione, impostalo alla velocità minima ed esercitati a passare da un numero di giri all'altro.
    • Per acquisire "sensibilità" di utilizzo, prova ad afferrare il Dremel in modi differenti. Per eseguire dei lavori intricati, dovresti tenerlo come una matita, mentre per quelli più grandi dovresti afferrarlo saldamente, avvolgendolo con tutte le dita.
    • Usa dei morsetti o una morsa per bloccare il materiale su cui stai lavorando.
  7. Pulisci l'utensile dopo ogni utilizzo. Togli la punta e rimettila nel suo contenitore. Dedica del tempo per spolverare il corpo del Dremel con un panno dopo averlo usato; tenendolo pulito, può durare di più. Leggi il manuale d'uso prima di smontare l'attrezzo per una pulizia più approfondita.
    • Devi usare spesso l'aria compressa per pulire le prese d'aria del Dremel, in questo modo previeni danni elettrici.

Tagliare con il Dremel

  1. Usa il Dremel per eseguire dei piccoli tagli e incisioni di precisione. Questo utensile è leggero e facile da maneggiare; tali caratteristiche lo rendono ideale per realizzare i dettagli e praticare piccoli tagli. Ottenere delle lunghe linee curve e uniformi non è facile, perché quasi tutto il lavoro si svolge a mano libera. Tuttavia, puoi riuscire a fare diverse incisioni rettilinee per ottenere il profilo che desideri e smerigliarlo successivamente con la punta opportuna.
    • Non utilizzare il Dremel per delle incisioni lunghe o grandi, per le quali è più adatta una grossa sega.
  2. Fissa l'oggetto. In base all'elemento o al materiale che devi tagliare, bloccalo con una morsa o dei morsetti; non tenerlo con la mano.
  3. Imposta la velocità di taglio appropriata in base alla punta e al materiale. Se ne scegli una troppo alta o troppo bassa, puoi rovinare il motore, la fresa o il materiale su cui stai lavorando. Se hai dei dubbi, consulta il manuale d'uso per sapere le specifiche relative al particolare utensile in tuo possesso e alla superficie da trattare.
    • Se devi tagliare un materiale resistente o spesso, ripassa più volte la punta sulla linea di taglio.
    • Se noti del fumo o delle macchie scure, significa che hai scelto una velocità eccessiva; se il motore emette dei suoni come se rallentasse o si spegnesse, stai probabilmente applicando una pressione troppo intensa; in questo caso, esercita minore forza e regola la velocità.
  4. Prova a tagliare la plastica. Inserisci una lama piatta nel Dremel; ricorda di indossare le protezioni per gli occhi e le orecchie prima di iniziare il lavoro. Imposta una velocità compresa fra 4 e 8 per avere potenza a sufficienza, senza correre il rischio di bruciare il motore; al termine, smeriglia i bordi ruvidi lasciati dai tagli.
    • Non premere con troppa forza mentre tagli, per evitare di danneggiare lo strumento.
    • In base al progetto, potrebbe essere utile disegnare delle linee guida per i tagli sulla plastica; in questo modo è più semplice praticarli proprio dove desideri.
  5. Esercitati a tagliare il metallo. Fissa la ruota per il taglio del metallo e indossa le protezioni per le orecchie e gli occhi prima di procedere. Accendi il Dremel, imposta una velocità compresa fra 8 e 10 e accertati che il pezzo di metallo sia bloccato nella morsa in maniera sicura. Appoggia delicatamente la ruota di taglio sulla superficie per pochi secondi alla volta finché non ti accorgi che il metallo inizia a tagliarsi. Aspettati la formazione di scintille.
    • I dischi rinforzati in fibra di vetro durano di più rispetto a quelli di ceramica, che si possono scheggiare a contatto con il metallo.

Molare, Smerigliare e Lucidare

  1. Mola usando il Dremel. Innesta una molettina abrasiva al mandrino/albero. Falla scivolare completamente nel foro anteriore dello strumento e serra la chiusura. Avvia il Dremel a bassa velocità per evitare di surriscaldare il materiale che devi lavorare. Tieni la pietra abrasiva sulla superficie finché questa non è molata quanto desideri.
    • Puoi usare le molettine abrasive, i dischi, le punte specifiche per le seghe a catena e le frese abrasive; quelle al carburo sono più efficaci sul metallo.
    • Utilizza le punte cilindriche o triangolari per eseguire delle lavorazioni tonde. Per realizzare un'incisione su una superficie o smerigliare l'interno di un angolo, usa un disco piatto; per quelle tonde, scegli una punta triangolare o cilindrica.
  2. Prova a levigare o affilare i materiali con il Dremel. Scegli una punta con carta vetrata e fissala sull'utensile. Serra la vite che si trova all'estremità della punta e avvia lo strumento, impostando una velocità compresa fra 2 e 10. Scegli un numero ridotto di giri al minuto, se stai levigando o lucidando superfici di plastica o legno. Opta per una velocità maggiore per il metallo. Fai scorrere la punta sul materiale che vuoi levigare o affilare dopo averlo assicurato in una morsa; accertati inoltre che tutta la superficie della punta tocchi l'oggetto su cui stai lavorando.
    • Controlla che la punta sia in buone condizioni, per evitare che lasci delle incisioni o dei segni sul materiale. Dovrebbe aderire al trapano in maniera sicura e non dovrebbe essere usurata. Tieni a disposizione diverse punte per levigare, in modo da poterle sostituire rapidamente.
    • Per la levigatura puoi usare strisce abrasive, dischi, spazzole abrasive per i dettagli e ruote di rifinitura e modellamento.
  3. Passa dalle punte più ruvide a quelle più lisce. Se il progetto non è molto grande, inizia dalle punte con maggiore potere abrasivo e poi passa a quelle più morbide. In questo modo puoi sbarazzarti rapidamente dei grossi graffi e avere più controllo sul procedimento. Se utilizzi immediatamente una punta morbida, potresti usurarla e impiegare più tempo.
    • Controlla la punta ogni minuto o due per verificare che non sia usurata o lacerata. Ricorda di spegnere e scollegare il Dremel dall'alimentazione a ogni ispezione.
  4. Lucida il metallo o la plastica. Applica una pasta lucidante sulla superficie dell'oggetto e innesta una punta o un disco in stoffa nell'utensile. Accendi il trapano impostando una velocità ridotta (2) e appoggia la punta sullo strato di pasta lucidante. Dovresti spostare la punta con movimenti circolari finché il materiale non è completamente lucidato; non impostare una velocità elevata (non superare il livello 4).
    • Puoi anche lucidare le superfici senza utilizzare la pasta, sebbene questa ti permetta di ottenere risultati più brillanti.
    • Per i lavori di lucidatura e pulitura, usa punte o dischi di gomma e spazzole abrasive. Questi accessori sono perfetti per eliminare la vecchia vernice dai mobili di metallo o per pulire strumenti e griglie.

Consigli

  • Controlla che ogni oggetto su cui lavori sia ben fissato. Se è un elemento sfuso, bloccalo in una morsa affinché non si muova.
  • Accendi lo strumento in modo che sia pronto e giri a piena velocità prima che entri in contatto con il materiale.
  • Ricorda di non applicare una pressione eccessiva quando tagli o smerigli; lascia che la carta vetrata o la lama facciano tutto il lavoro.
  • L'attrezzo è dotato di spazzole che durano per 50 o 60 ore di utilizzo; se hai l'impressione che non funzioni bene, fallo controllare da un tecnico.

Avvertenze

  • Assicurati che l'area di lavoro sia in ordine. Dovresti lavorare all'aperto o in una stanza ben ventilata, perché trapanare, smerigliare, tagliare e molare porta alla formazione di molti detriti che si depositano sul tuo corpo, sul pavimento e nell'ambiente circostante.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.