Come Scegliere Lenti a Contatto Colorate (per ragazze con carnagione scura)

Le lenti a contatto colorate sono accessori che permettono di modificare il colore dell'iride. Possono essere graduate, quindi veri e propri dispositivi medici per correggere problemi alla vista, o meno. Le lenti non graduate sono puramente estetiche. Per ottenere un buon risultato, scegline un paio che possa valorizzarti al meglio.

Scegliere il Paio Giusto di Lenti a Contatto

  1. Scopri il mondo delle lenti a contatto colorate. Le lenti estetiche cambiano il colore dell'iride. Possono essere simili al colore naturale (quindi aiuteranno a valorizzarlo) o completamente diverse. Il risultato varia da persona a persona .
    • Le lenti opache hanno lo scopo di coprire interamente il colore naturale dell'iride. Se hai gli occhi scuri, ti servirà questo tipo di lente per modificare il colore naturale.
    • Esistono anche lenti che hanno la sola funzione di valorizzare il colore naturale degli occhi. Se li hai chiari, possono semplicemente ravvivarli, ma in alcuni casi li modificano anche. Tuttavia, non hanno alcun effetto sugli occhi scuri.
    • Considera le lenti a contatto colorate che definiscono il contorno dell'iride (le produce la marca Adore). Creano un effetto discreto e allo stesso tempo intenso, soprattutto per gli occhi chiari. Il risultato è discreto perché non si capisce nell'immediato che cosa ha di diverso la persona che le porta, ma allo stesso tempo si nota sicuramente un cambiamento.
    • Le lenti a contatto personalizzate (come quelle prostetiche) o specifiche per fare sport si stanno imponendo sempre di più. Queste ultime hanno sia una funzione estetica sia pratica, perché il colore può favorire il proprio rendimento sportivo. Le lenti colorate possono ridurre il bagliore, migliorare la sensibilità al contrasto e aumentare la percezione della profondità. Per esempio, un tennista potrebbe mettersi lenti a contatto verdi per vedere più chiaramente la palla .
  2. Determina il colore della tua pelle. Una carnagione scura può essere calda o fredda. Nel primo caso, ha un sottotono giallo o pesca, mentre nel secondo un sottotono rosa, rosso o bluastro. Ci sono persone che hanno invece una carnagione neutra, a metà strada fra calda e fredda .
    • Hai una carnagione che tende maggiormente all'olivastro? In tal caso, hai un sottotono caldo. Ti stanno meglio colori come bianco brillante, nero o argento? È possibile che il tuo sottotono sia freddo e, probabilmente, ti staranno meglio le lenti marroni, ambra o verdi.
    • Se hai la pelle più chiara, il modo migliore per capire se presenta un sottotono caldo o freddo è osservare le vene. Se danno sul blu, hai probabilmente un sottotono freddo. Se danno sul verde, è probabile che sia caldo.
  3. Considera il colore naturale dei tuoi occhi. Molte ragazze con la pelle scura hanno occhi scuri, ma non è una regola universale. Se hai gli occhi chiari, puoi ottenere un effetto discreto con lenti a contatto verdi o blu. Se sono scuri, potresti scegliere lenti opache .
    • Le lenti nocciola o di un miele-marrone sono più naturali per gli occhi scuri, mentre le lenti di colori chiari, come azzurro, viola o verde, tendono a farsi notare di più.
    • Puoi anche decidere di valorizzare il colore naturale degli occhi usando lenti a contatto di una tonalità simile.
  4. Considera i capelli. Dopo la pelle, la capigliatura è la prima cosa che viene notata dagli altri nella zona degli occhi. Se i capelli sono scuri, considera lenti scure, come blu o viola scuro .
    • Se hai capelli di un colore appariscente (per esempio biondo platino) o bicolore, potresti scegliere lenti altrettanto intense, come quelle opache verde smeraldo o blu ghiaccio.
    • Se non ti tingi i capelli, le lenti dall'effetto intenso possono sembrare ancora più appariscenti. Prova diversi colori prima di prendere una decisione finale.
  5. Pensa all'effetto che desideri ottenere. Preferisci un risultato vistoso o vuoi semplicemente valorizzare il colore naturale degli occhi? Le lenti a contatto colorate possono aiutare ad avere entrambi gli effetti .
    • Se hai gli occhi scuri, usare lenti a contatto chiare o brillanti li metterà sicuramente in risalto.
    • Potresti comprare vari tipi di lenti per provare diversi effetti in diverse occasioni. Per esempio, potresti acquistarne un paio per andare al lavoro e un altro per uscire.
  6. Osserva l'effetto sotto diverse luci. Considera le variazioni del risultato passando da una luce bassa a una intensa. Spostati gradualmente da una zona all'altra (se necessario, tieni uno specchietto a portata di mano) per esaminare i cambiamenti .
    • Considera dove indosserai più spesso le lenti colorate. Hai intenzione di metterle per andare a ballare o per la vita di tutti i giorni?
    • Se hai ristretto la scelta a due colori, provane contemporaneamente uno per occhio ed esamina l'effetto in base all'intensità della luce. Ciò ti faciliterà la scelta.
    • Ricorda che puoi sempre comprare più di un paio di lenti colorate per diversi scopi.
  7. Parla con un oculista. Ricorda che le lenti a contatto, anche quelle estetiche, sono dispositivi medici. Per quanto non richiedano una prescrizione oculistica, dovrebbero adattarsi al tuo occhio. I negozi di ottica ti chiederanno sempre una ricetta .
    • Le lenti che non si adattano all'occhio o che sono di scarsa qualità generalmente provocano lesioni o infezioni oculari.
    • Evita di comprarle su internet, in un negozio di costumi, al mercatino delle pulci o per strada.

Prendersi Cura delle Lenti a Contatto

  1. Informati sui vari tipi di lenti a contatto. Che siano graduate o estetiche, esistono diverse tipologie. Quasi tutte le lenti sono morbide, quindi sono flessibili e permettono di ossigenare la cornea. Possono essere giornaliere (usa e getta), settimanali, quindicinali o mensili. Ce ne sono anche di rigide (RGP, "rigide gas permeabili") .
    • Le lenti a contatto possono anche essere bifocali.
    • Per quanto le lenti siano quindicinali o mensili, devi togliertele ogni sera prima di andare a dormire.
    • Le RGP possono essere le lenti più indicate per chi soffre di allergie.
    • Le RGP una volta avevano la reputazione di "cadere" dagli occhi, ma con i nuovi modelli la comodità e la portabilità sono state migliorate notevolmente.
    • Le lenti morbide sono più soggette a spostarsi sotto la palpebra o a piegarsi nell'occhio.
  2. Porta le lenti seguendo tutte le istruzioni che ti vengono date. I portatori di lentine corrono maggiormente il rischio di avere infezioni alla cornea. Usarle senza rispettare le indicazioni (come portare quelle giornaliere per una settimana o tenerle di notte) può danneggiare la cornea temporaneamente o a lungo termine .
    • Gli accumuli di proteine si verificano specialmente con le lenti morbide e che possono essere usate in maniera prolungata. Ciò può causare delle allergie.
    • Una cattiva igiene o un uso erroneo causa spesso infezioni.
  3. Informati sui rischi associati all'uso delle lenti a contatto. Le lentine sono piuttosto diffuse e facili da portare, ma l'utilizzo non è esente da pericoli. Infezioni oculari, graffi alla cornea, reazioni allergiche con sintomi come prurito, arrossamento e lacrimazione sono fra gli effetti collaterali più comuni, pur seguendo tutte le istruzioni .
    • Se decidi di portarle, devi assumerti l'impegno di prenderti cura delle lenti e degli occhi.
    • Se porti lenti estetiche, assicurati che siano di una marca affidabile.
    • Tutti i venditori di lenti a contatto ti richiederanno una prescrizione oculistica, anche se non sono graduate. Il fatto è che questo dispositivo deve adattarsi alla propria conformazione oculare: se le lenti non fossero adeguate, potrebbero danneggiare gli occhi o persino causare cecità .
  4. Considera la tua storia clinica. Se tendi ad avere infezioni oculari frequenti, soffri di secchezza oculare cronica o di brutte allergie, le lenti non saranno affatto confortevoli. Ti conviene evitarle anche se lavori in un ambiente pieno di particelle sospese nell'aria .
    • Se pensi che avrai difficoltà a pulire e a prenderti cura delle lenti a contatto, forse meglio evitare di portarle.
    • Se porti le lenti a contatto, devi togliertele ogni sera. Nel caso in cui i tuoi impegni serali siano piuttosto variabili e gli orari irregolari, ti conviene preferire gli occhiali. Se hai intenzione di usare solo lenti estetiche, assicurati di portarti dietro un astuccio per conservarle quando senti gli occhi affaticati e devi togliertele.
  5. Tieni le lenti pulite. Lavati sempre le mani con acqua e sapone prima di toccarle. Si raccomanda di pulire l'astuccio tutti i giorni e cambiarlo almeno ogni 3 mesi .
    • Mai condividere le lenti con qualcun altro.
    • Le soluzioni per lenti a contatto fatte in casa possono causare gravi infezioni oculari. Questo prodotto va sempre comprato in un negozio di ottica.
  6. Tieni sotto controllo gli occhi. Se inizi ad accusare fastidio o affaticamento oculare, togliti le lenti e rivolgiti all'oculista. Se gli occhi iniziano a farti male, ti prudono, si arrossano e lacrimano, è possibile che tu abbia un'infezione o una lesione. Qualora dovessero diventare particolarmente sensibili alla luce o hai la vista annebbiata, vai dall'oculista.
    • Se senti la presenza di un corpo estraneo nell'occhio, è possibile che si tratti di un'abrasione corneale.
    • Quando noti questi sintomi, togliti subito le lenti a contatto.

Consigli

  • Per andare sul sicuro, compra le lenti a contatto in un negozio di ottica.

Avvertenze

  • Non comprare lentine qualsiasi, soprattutto su internet. Dovrebbero essere di una marca affidabile e adatte al tuo occhio.
  • Mai pulire o rinfrescare le lenti a contatto con la saliva.
  • Ricorda che tutte le lenti comportano dei rischi, fra cui abrasioni corneali, reazioni allergiche, persino cecità .
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.