Come Curare i Polipi Nasali

I polipi nasali sono delle neoformazioni morbide e non cancerose che possono svilupparsi all'interno dei seni nasali e del naso. Sebbene non siano solitamente dolorose, possono diventare molto grandi e ostruire le vie aeree, ostacolando il respiro e il senso dell'olfatto. In genere, non esistono delle cure definitive per i polipi, dato che tendono a riformarsi. Puoi tuttavia prendere dei farmaci e apportare dei cambiamenti nello stile di vita per restringere o eliminare i polipi e ridurre il rischio di recidive.

Curare i Polipi con Interventi Medici

  1. Fatti visitare dal medico, se manifesti i sintomi dei polipi nasali. Spesso non mostrano segni e potresti vivere tutta la vita senza essere consapevole di averli. Tuttavia, se sono piuttosto grandi, potresti presentare delle complicazioni che richiedono cure mediche. Se noti i seguenti sintomi, devi rivolgerti al medico, in modo che possa diagnosticare il problema con certezza. Se gli esami confermeranno la presenza di queste escrescenze, ti verranno consigliati dei trattamenti medici.
    • Eccessiva rinorrea o naso chiuso;
    • Diminuzione del senso dell'olfatto e del gusto;
    • Pressione sulla fronte o sul viso;
    • Sensazione di naso intasato pur senza la presenza di muco;
    • Mal di testa;
    • Dolore all'arcata superiore dei denti.
  2. Usa degli spray nasali steroidei. Questi farmaci possono aiutarti a ridurre il volume dei polipi nasali; se sono piuttosto piccoli, usando questi medicinali potrebbero scomparire completamente. Alcuni prodotti sono disponibili senza ricetta medica, ma le formulazioni più forti richiedono una prescrizione. Parla con il medico in merito all'uso di questi farmaci e valuta se sono efficaci per te.
    • Alcuni degli spray nasali più comuni contengono i seguenti principi attivi: beclometasone, budesonide, fluticasone, mometasone e triamcinolone. Tra le marche più diffuse puoi trovare Nasonex o Flixonase.
  3. Prova gli steroidi sotto forma di gocce nasali. Questi farmaci sono simili agli spray e aiutano a ridurre il volume delle neoformazioni. Contribuiscono inoltre a liberare le vie nasali dalla congestione, facilitando la respirazione e agendo contemporaneamente sulle dimensioni dei polipi. Quasi tutti questi prodotti devono essere assunti per 7-14 giorni per ottenere dei risultati soddisfacenti, ma spesso si raccomanda di proseguire la cura per altre 4-6 settimane.
    • Quando inserisci le gocce nasali, devi piegarti completamente in avanti e in basso, quasi come se volessi metterti a testa in giù. Instilla le gocce quando ti trovi in questa posizione e mantienila per 3 o 4 minuti, in modo da lasciare alle gocce il tempo di raggiungere le cavità nasali.
  4. Prendi il prednisone. Si tratta di un corticosteroide per uso orale che riduce il gonfiore e l'infiammazione; aiuta a lenire la flogosi nel naso e nel contempo a ridurre il volume dei polipi. Puoi assumere questo farmaco solo dietro prescrizione medica; in genere la terapia dura 7-10 giorni.
  5. Prendi gli antibiotici per uso orale. Sebbene non riducano i polipi, aiutano però a trattare le complicazioni che potrebbero sorgere a seguito della loro formazione. Se i polipi infatti bloccano i seni nasali, possono innescare un'infezione, perché i batteri rimasti intrappolati si moltiplicheranno. Se hai un'infezione alle cavità nasali, probabilmente il medico ti prescriverà questa classe di farmaci per debellarla.
  6. Prendi in considerazione la chirurgia. Sebbene i trattamenti fin qui descritti aiutino a ridurre la dimensione dei polipi, in genere è possibile rimuoverli completamente solo con un intervento chirurgico. Se sono persistenti e causano parecchio disagio, probabilmente il medico ti consiglierà questa procedura. L'intervento viene solitamente eseguito con tecniche endoscopiche. Viene inserito un endoscopio – un lungo tubicino dotato di luce e videocamera all'estremità – in una narice e vengono usati diversi strumenti per rimuovere i polipi. L'operazione avviene in anestesia generale e il paziente viene dimesso dall'ospedale il giorno stesso.
    • Tieni presente che in alcuni casi i polipi nasali si riformano dopo due o tre anni.

Prevenire Ulteriori Formazioni di Polipi con Rimedi Casalinghi

  1. Usa una soluzione salina per liberare il naso e i seni nasali. Questo rimedio (che si avvale in pratica di acqua salata) aiuta a ridurre l'infiammazione nelle cavità nasali e ad asciugare il muco che le ostruisce. Il sale rallenta la produzione da parte dell'organismo di adiponectina, una proteina che è associata all'infiammazione.
    • Mescola mezzo cucchiaino (o anche meno) di sale da tavola in 250 ml di acqua bollente e lascia che si raffreddi a temperatura ambiente. Inserisci quindi la soluzione in una bottiglia a spruzzo oppure usa un neti pot e risciacqua i passaggi nasali.
  2. Inspira il vapore. Inspirare il vapore attraverso il naso permette di aprire le cavità e fluidificare le secrezioni di muco denso responsabili della congestione. Puoi provare diversi metodi per respirare i vapori.
    • Chiudi la finestra e la porta del bagno e fai scorrere l'acqua bollente della doccia per creare un ambiente umido.
    • Per preparare una soluzione di vapore, fai bollire una pentola di acqua e versala in un grande recipiente. Metti un asciugamano sulla testa e sulla nuca e rivolgi il viso verso la vaschetta di acqua, in modo che il naso sia proprio sopra il vapore. Assicurati che il panno avvolga bene la testa e la ciotola, in modo da non creare dispersione. Inspira profondamente per sentire il vapore che entra nel naso e continua finché l'acqua non si raffredda.
    • Se lo desideri, puoi aggiungere qualche goccia di olio essenziale, come quello di menta ed eucalipto, per migliorare l'azione sul naso.
  3. Mangia una combinazione di barbaforte (rafano) e miele per liberare i seni nasali. Si tratta di un metodo naturale per aprire queste cavità. La barbaforte ha delle proprietà antibatteriche; il suo sapore e odore aiutano inoltre ad aprire i passaggi nasali e a ridurre la dimensione dei polipi. Prova a mangiarne un po'; se il gusto è troppo forte, aggiungi del miele.
    • Puoi mescolare 200 mg di rafano con altrettanto miele. Conserva la miscela in frigorifero; mangiane ogni giorno un cucchiaino al mattino e un altro la sera finché i passaggi nasali non saranno di nuovo pervi e i polipi non inizieranno a ridursi.
  4. Aumenta il consumo di aglio e cipolla. Entrambe queste piante sono note per le loro proprietà antifungine e antibatteriche che aiutano ad ammorbidire le ghiandole nasali e limitare il volume dei polipi. Questo effetto è dovuto alla quercetina, presente in entrambi i bulbi, che aiuta a ridurre l'infiammazione.
    • Prova a mangiare due spicchi di aglio crudo e alcuni pezzetti di cipolla cruda ogni giorno per una settimana. Se non riesci a sopportarne il sapore, assumili in forma di integratori.
  5. Prendi degli integratori di xanthium. Si tratta di una pianta che ha origine nell'Asia orientale. Nell'antica medicina tradizionale cinese è conosciuta come "Fructus Xanthii" ed è stata usata per secoli per trattare i polipi e le congestioni nasali. Sembra infatti che abbia proprietà antinfiammatorie efficaci su queste neoformazioni e si ritiene che la sua azione permetta di sopprimere parte della reazione flogistica.
  6. Prendi degli integratori di idraste. Conosciuta anche come radice gialla, è una pianta di origine nord americana dalle proprietà antinfiammatorie e antibatteriche, grazie al suo contenuto di sostanze chimiche, come la berberina e l'idrastina, entrambe in grado di ridurre la flogosi.
    • Non prendere questa pianta se sei incinta, perché potrebbe provocare degli effetti avversi sull'utero.
  7. Usa uno spray di capsicum annuum diluito. Questa pianta viene usata nella medicina tradizionale per rafforzare i capillari, aumentare la circolazione sanguigna, oltre che per ridurre i polipi. Puoi acquistare una soluzione spray diluita per lenire il dolore nel naso e limitare la dimensione delle escrescenze.
    • Assicurati che il prodotto sia diluito, altrimenti potrebbe essere irritante. Fai inoltre attenzione che non entri negli occhi o in qualche ferita aperta.
  8. Sciogli il muco con la magnolia. Si tratta di una pianta decidua, la cui corteccia e fiori possono ridurre il volume dei polipi. La corteccia ha proprietà mucolitiche, vale a dire che è in grado di fluidificare il muco che ostruisce i passaggi nasali. Anche i fiori hanno proprietà astringenti, ciò significa che possono ridurre lo spessore delle membrane del naso, diminuendo così la dimensione dei polipi.
    • Non devi usare questo prodotto se soffri di stitichezza o se hai problemi di stomaco.

Rafforzare il Sistema Immunitario per Evitare le Recidive

  1. Dormi adeguatamente ogni notte. Quando il corpo riposa, è in grado di combattere le malattie e le infezioni più facilmente di quanto possa fare quando è stanco o stressato. Sii consapevole dei tuoi limiti; anche se pensi di essere in grado di restare in piedi tutta la notte per portare a termine una relazione di lavoro, ricorda che le difese immunitarie in realtà ne risentono. Impegnati per dormire sette o otto ore a notte. Anche fare un semplice pisolino quando sei stanco può aiutare il sistema immunitario a lavorare correttamente.
  2. Segui un'alimentazione equilibrata. Un altro aspetto da considerare per mantenere forti le difese immunitarie è quello di mangiare tutti i nutrienti essenziali di cui l'organismo ha bisogno. La quantità di elementi nutritivi indispensabili dipende dal peso, dall'età e dallo stato di salute generale. Puoi rivolgerti al medico per definire un piano dietetico oppure leggi questo articolo per avere maggiori informazioni su come e cosa dovresti mangiare.
    • Scegli le proteine magre, i carboidrati provenienti dai cereali integrali, i grassi insaturi, i prodotti lattiero-caseari magri, oltre a inserire molta frutta e verdura nella tua alimentazione di ogni giorno.
    • Assumi tra i 500 e i 1000 mg di vitamina C ogni giorno. Questa vitamina rafforza il sistema immunitario e lo stimola a funzionare correttamente. Se non ne assumi a sufficienza, il sistema immunitario ne soffre e aumentano le probabilità di ammalarti o di sviluppare un'infezione. Fonti ricche di vitamina C sono le arance, i limoni, la guava, i kiwi, le fragole e la papaya.
  3. Fai attività fisica ogni giorno. Per mantenere sano l'organismo – compreso il sistema immunitario – dovresti esercitarti almeno 30 minuti, tre o quatto volte a settimana. L'attività fisica accelera infatti il metabolismo e rafforza le difese immunitarie. Cerca di fare esercizi cardiovascolari, di flessibilità e sollevamento pesi.
    • Tra le attività cardio considera la corsa, le escursioni, il ciclismo, il nuoto e la camminata.
    • L'allenamento di forza e di flessibilità comprende lo yoga, il sollevamento pesi e lo stretching.

Consigli

  • Non dimenticare che se ti sottoponi a un intervento chirurgico per rimuovere i polipi, ci sono delle possibilità che si riformino. Ecco perché è importante rafforzare il sistema immunitario e provare dei rimedi casalinghi, in modo da evitare recidive.

Avvertenze

  • Consulta sempre il medico prima di provare nuovi rimedi erboristici o di apportare dei cambiamenti nello stile di vita.
  • Se inizi ad avere difficoltà a respirare a causa dei polipi, rivolgiti immediatamente a un medico.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.