Come Eliminare il Mal di Testa

Il mal di testa colpisce tutti di tanto in tanto. A volte è lieve, altre sembra quasi che la testa sia sul punto di scoppiare, quindi è impossibile fare altro. I trattamenti variano a seconda della causa specifica. Questo articolo ti darà dei suggerimenti per sentirti subito meglio, ma anche alcune soluzioni a lungo termine per combattere il dolore prima che diventi incontrollabile e difficile da gestire.

Fermare il Dolore

  1. Prendi un antidolorifico da banco. La maggior parte degli analgesici fa effetto dopo circa 1-2 ore, quindi assumilo non appena inizi a sentire un accenno di dolore . Trattarlo prima che si presenti è sempre meglio che provare a combattere il mal di testa vero e proprio. È iniziato già ed è insopportabile? Prendere immediatamente l'ibuprofene, l'acetaminofene, il naprossene, l'aspirina o usare uno spray nasale alla capsaicina può darti sollievo.
    • Cerca di non prendere questi medicinali tutti i giorni, a meno che non ti venga consigliato dal tuo medico. L'uso quotidiano di analgesici (anche quelli da banco) può essere associato alla cefalea da abuso di farmaci: si manifesta quando un soggetto prende dei medicinali anche quando non ne ha effettivamente bisogno perché teme futuri mal di testa . Questo utilizzo erroneo può invece causare cefalee di rimbalzo, che sono frequenti e ricorrenti.
    • Se di solito prendi medicinali per la cefalea più di 3 volte alla settimana, vai dal tuo medico. Più farmaci vengono assunti per trattarla, più il paziente diventa tollerante ai principi attivi. Ciò può provocare effetti collaterali come un abbassamento della soglia del dolore e un aumento della frequenza con cui si manifestano le cefalee di rimbalzo.
    • Il trattamento per le cefalee di rimbalzo consiste nel ridurre o nello smettere di prendere gli antidolorifici. Parla con il tuo medico per capire come orientarti in modo efficace con l'uso degli analgesici.
  2. Cerca di capire quando devi andare immediatamente al pronto soccorso. Se il mal di testa è accompagnato da altri sintomi, può essere segno di un problema più grave, come un infarto, un'encefalite o una meningite. Vai subito al pronto soccorso nei seguenti casi :
    • Difficoltà a vedere, a camminare o a parlare;
    • Irrigidimento del collo;
    • Nausea e/o vomito;
    • Febbre alta (39-40 °C).
    • Svenimento;
    • Difficoltà a usare un lato del corpo;
    • Sensazione di grande debolezza, torpore o paralisi;
    • Rivolgiti inoltre al tuo medico in caso di mal di testa frequenti o gravi, quando i medicinali non fanno effetto o il corpo non sembra funzionare in maniera normale.
  3. Assumi la caffeina con attenzione: può essere un'arma a doppio taglio. Questa sostanza (che viene anche inserita in alcuni analgesici) inizialmente aiuta ad attenuare il mal di testa, ma nel tempo può anche causarne altri sviluppando o peggiorando una dipendenza da caffeina. Durante le cefalee, il livello di adenosina nel flusso sanguigno aumenta, quindi la caffeina interviene bloccando i recettori di questo nucleoside .
    • Limita il trattamento con la caffeina a non più di 2 volte alla settimana . Assumendola più spesso, il corpo può diventarne dipendente, specialmente tra chi soffre di emicranie. Se una persona che consuma molta caffeina (più di 200 mg al giorno, circa 2 tazze di caffè) la elimina all'improvviso dalla propria alimentazione, il mal di testa è un effetto collaterale comune . Questo succede perché l'assunzione quotidiana dilata i vasi sanguigni del cervello. Quando si smette di assumerla, si contraggono, causando una cefalea. Se ne consumi troppa e pensi che questo contribuisca al problema, scopri come superare in maniera graduale ed efficace l'astinenza.
    • Se hai mal di testa frequenti, è meglio evitarla ogni volta che puoi .
  4. Bevi molta acqua. La disidratazione può causare cefalee, specialmente dopo aver vomitato o una sbornia . Non appena la testa inizia a farti male, bevi un bicchiere d'acqua pieno. Poi, cerca di sorseggiarla spesso nel corso della giornata. Il dolore potrebbe cominciare ad affievolirsi gradualmente.
    • Se sei un uomo, bevi almeno 13 bicchieri (3 litri) di acqua al giorno. Se sei una donna, consumane almeno 9 (2,2 litri). Chi fa frequentemente attività fisica, vive in un ambiente caldo o umido, è affetto da una malattia che causa vomito/diarrea o allatta, dovrebbe bere di più . Anche il proprio peso aiuta a calcolare il fabbisogno quotidiano di acqua: dovresti cercare di bere 15-30 ml di acqua per ogni mezzo chilo .
    • Se ti fa male la testa, non bere dell'acqua troppo fredda o ghiacciata. In alcuni casi può scatenare un'emicrania, soprattutto tra chi è già predisposto a soffrirne . È preferibile l'acqua a temperatura ambiente.
  5. Fai una pausa in un posto tranquillo e buio. Se puoi, cerca di sdraiarti e riposare per almeno 30 minuti. Chiudi le persiane, spegni le luci e concentrati sulla tua respirazione . La riduzione degli stimoli sensoriali può farti rilassare e favorire la guarigione.
    • Chiedi pace e silenzio assoluto a chi ti circonda. Se sei obbligato a riposare in presenza di altre persone, spiega che ti fa male la testa, invitale a stare tranquille e a non infastidirti. Chiedere un po' di collaborazione in anticipo può aiutarti a evitare di essere interrotto bruscamente in un secondo momento. Se vuoi, dormi per qualche ora o schiaccia un breve sonnellino.
    • Assicurati che il letto, o il divano, sia comodo e che la tua testa sia ben sostenuta, in una posizione che non metta in tensione il collo. Se un lato del collo è disteso e l'altro è piegato scomodamente, regola la postura in modo che sia il capo sia la cervice siano supportati adeguatamente.
    • Regola l'illuminazione. Evita le luci brillanti e artificiali, perché possono peggiorare il mal di testa, anche tra i non vedenti . Puoi inoltre indossare una mascherina per bloccare la luce.
    • Regola la temperatura della stanza. Alcuni riescono a rilassarsi solo in un ambiente fresco, mentre altri preferiscono coperte pesanti o il riscaldamento acceso. Cerca di creare le condizioni che fanno al caso tuo prima di andare a dormire di sera.
  6. Pratica il rilassamento muscolare progressivo. Questo metodo può aiutare ad alleviare il mal di testa . Possono essere utili anche altri esercizi di rilassamento, come lo yoga o la meditazione.
    • Stenditi in una posizione comoda. Chiudi gli occhi e respira profondamente.
    • Partendo dalla fronte, contrai tutti i muscoli appartenenti allo stesso gruppo per 5 secondi.
    • Rilassa i muscoli e concentrati su questa sensazione di distensione muscolare.
    • Passa al gruppo muscolare successivo. I gruppi muscolari da contrarre e rilassare includono i seguenti: fronte, occhi e naso, labbra-guance-mandibola, braccia, spalle, schiena, pancia, fianchi e glutei, cosce, piedi e dita .
  7. Utilizza una compressa fredda. Appoggiare qualcosa di morbido e fresco sulla fronte e sugli occhi può favorire il restringimento dei vasi sanguigni. Ciò ridurrà l'infiammazione e potrebbe alleviare il mal di testa . È un metodo particolarmente efficace se il dolore si concentra sulle tempie o nei seni paranasali.
    • Inumidisci un asciugamano piccolo di acqua fresca e appoggialo sulla fronte. Non appena inizia a riscaldarsi e a darti fastidio, rinfrescalo.
    • Puoi provare questo metodo anche in un altro modo. Metti un asciugamano piccolo in un sacchetto di plastica ermetico e lascialo nel congelatore per 30 minuti. Toglilo e appoggialo sulla fronte: la compressa durerà più a lungo. L'asciugamano sarà particolarmente freddo, ma la busta impedirà che il ghiaccio e l'acqua entrino a contatto con la pelle .
    • Se il mal di testa è dovuto alla tensione, per esempio è causato da stress, ansia o crampi muscolari, una doccia o una compressa calda può aiutare ad alleviarlo più efficacemente di una fredda .
  8. Massaggia il viso e il cuoio capelluto. Se soffri di cefalee tensive, questo metodo è particolarmente utile per migliorare la circolazione e alleviare la tensione, quindi il dolore. Questi mal di testa vengono causati da diversi fattori: cattiva postura, bruxismo, affaticamento muscolare e così via. Anche l'ansia e la depressione possono scatenarli .
    • Appoggia i pollici sulle tempie (il punto morbido tra la parte superiore dell'orecchio e l'angolo dell'occhio). Mantenendoli in questa posizione, esercita una pressione molto decisa, poi muovi le dita creando dei piccoli cerchi dalla tempia al centro della fronte .
    • Massaggiare delicatamente il ponte del naso può aiutare ad alleviare le cefalee da sinusite e le emicranie.
    • Massaggia il cuoio capelluto. Mentre ti fai una doccia calda e applichi lo shampoo, regalati un lungo massaggio al cuoio capelluto. Se preferisci una versione più asciutta, versa un po' di olio di cocco o di argan sulle dita e massaggialo sul cuoio capelluto.
  9. Massaggia il collo e le spalle. La tensione di queste zone può causare mal di testa . La cefalea da stress è una delle più diffuse, ma è anche una delle più facili da trattare.
    • Per iniziare il massaggio, siediti e appoggia le mani sulle spalle, con le dita rivolte verso le scapole.
    • Espira e rilassa il collo lasciando cadere la testa all'indietro. Premi le dita per esercitare una buona pressione sui muscoli delle spalle. Muovile creando cerchi piccoli e profondi verso la base del cranio.
    • Intreccia le dita dietro la testa. Lascia cadere la testa in avanti e fai in modo che il peso delle braccia tenda delicatamente i muscoli del collo e delle spalle.
    • Prendi due palline da tennis o da racquetball e mettile in un calzino. Sdraiati su una superficie piatta, appoggiale sotto la base del cranio e rilassati. All'inizio potresti avvertire una certa pressione nei seni paranasali o un lieve fastidio, ma passerà. Questo metodo è particolarmente utile per il mal di testa da sinusite.
  10. Fai degli esercizi per il collo. Allungare e rafforzare i muscoli del collo può aiutarti ad alleviare i mal di testa cronici , ma possono tornare utili anche nei momenti stessi in cui hai una cefalea. Ecco una serie di semplici movimenti per stendere i muscoli del collo :
    • Avvicina lentamente il mento al torace senza muovere le spalle. Dovresti sentire un certo allungamento sul retro del collo. Riporta la testa in posizione verticale.
    • Gira lentamente la testa di lato. Mantieni la posizione per 15-30 secondi. Riportala nella posizione di partenza e ripeti guardando verso l'altra direzione. Ritorna nella posizione iniziale.
    • Abbassa lentamente la testa in modo che l'orecchio si avvicini alla spalla (ma non sollevarla). Mantieni la posizione per 15-30 secondi. Risolleva la testa in posizione verticale, poi abbassa l'altro orecchio verso la spalla e rimani in questa posizione per 15-30 secondi.
    • Non dovresti sentire dolore quando fai stretching. Se necessario, ripeti questi esercizi.
  11. Usa delle tecniche di digitopressione. Possono aiutarti ad alleviare la tensione e il mal di testa, specialmente se causato da sforzo muscolare o stress . Stimolare i punti giusti su collo, spalle e mani può attenuare il dolore.
    • Individua la mastoide proprio dietro l'orecchio e segui il solco naturale del collo fino al punto in cui i muscoli si collegano al cranio. Esercita una pressione molto decisa per 4-5 secondi respirando profondamente .
    • Individua il punto situato a metà strada tra il collo e l'estremità della spalla. Usando la mano opposta (la mano destra per la spalla sinistra e la mano sinistra per la spalla destra), pizzica il muscolo tenendolo tra il pollice e le altre dita. Utilizza l'indice per esercitare una pressione decisa verso il basso per 4-5 secondi .
    • Massaggia la parte morbida della mano tra l'indice e il pollice. Esercita una pressione decisa e circolare per 4-5 secondi. Tuttavia, dovresti evitarlo in gravidanza perché potrebbe indurre il travaglio .
    • Puoi anche mettere delle palline da ping pong in un calzino e appoggiarti allo schienale di una sedia o del sedile della macchina. Mettile tra la spalliera e la schiena per attivare i punti di pressione.
  12. Pratica tecniche di rilassamento. Nel mondo la gente usa una gran varietà di metodi per distrarsi dal dolore. Se hai un brutto mal di testa, non preoccuparti: non devi concentrarti per imparare qualcosa di nuovo, utilizza quello che più ti viene naturale. Ecco alcune idee diffuse:
    • Meditazione
    • Preghiera
    • Respirazione profonda
    • Visualizzazione
    • Ascoltare suoni binaurali
    • Prova semplicemente a calmarti. Se riesci ad addormentarti, anche questo potrebbe aiutare.
  13. Fai degli esercizi di respirazione. A volte basta respirare per sentirsi meglio. Sembrerà scontato, infatti è un'azione naturale, ma può essere necessario concentrarsi sul rilassamento e sulla respirazione profonda. I respiri profondi e regolari possono eliminare la tensione, rilassarti e alleviare il mal di testa nel giro di pochi minuti .
    • Cerca un posto fresco, buio e tranquillo.
    • Mettiti comodo: sdraiati o siediti in una posizione confortevole. Togli o slaccia i vestiti stretti.
    • Inspira lentamente con il naso. Mentre i polmoni si riempiono d'aria, dovresti sentire che l'addome si espande . Mantieni la posizione per 2-3 secondi, poi espira gradatamente con la bocca, fino a svuotare i polmoni.

Rimedi Naturali

  1. Utilizza con cautela i rimedi naturali. Ce ne sono vari per trattare il mal di testa. Come succede con qualunque metodo naturale, devi sempre essere al corrente degli effetti collaterali e delle possibili allergie che provoca. Devi inoltre sapere quando non va usato (per esempio in gravidanza, in caso di certe patologie e così via). Ricorda che questi rimedi spesso non sono spalleggiati da ricerche scientifiche o approvati da autorità del settore.
  2. Prova i rimedi vegetali. Cerca degli integratori a base di erbe contenenti determinate quantità di principi attivi per dose. Esistono diversi metodi vegetali considerati utili per liberarsi del mal di testa . Ricorda però che le prove scientifiche e gli studi sull'efficacia di molti integratori hanno risultati variabili. Come con ogni trattamento, utilizzalo con cautela. Smetti immediatamente in caso di effetti collaterali sgradevoli .
    • Farfaraccio. Secondo alcuni studi, può ridurre la frequenza con cui si manifestano le emicranie. Prendine 2 capsule da 25 mg tutti i giorni per 12 settimane allo scopo di ridurre fino al 60% la comparsa delle emicranie. Non consumare direttamente la pianta, in quanto contiene sostanze tossiche che vengono eliminate durante il processo di preparazione delle capsule .
    • Zenzero. Oltre a trattare il mal di testa, può attenuare la nausea e il vomito, comuni effetti collaterali delle cefalee più gravi. Durante uno studio, la American Academy of Neurology ha osservato che gli integratori di zenzero concentrato si sono dimostrati più efficaci per ridurre il dolore rispetto ai placebo .
    • Coriandolo. I semi possono essere usati per diminuire l'infiammazione che causa il mal di testa. Possono essere masticati, usati per cucinare o preparare tisane, presi oralmente sotto forma di estratto .
    • Partenio. Può essere preso sotto forma di capsula, compressa o tisana, ma puoi anche metterlo in un panino (ricorda però che ha un sapore amaro). Le prove sulla sua efficacia sono varie, ma è stato usato per secoli, quindi tentar non nuoce . Non causa gravi effetti collaterali, anche se potresti accusare dolore alla lingua, ulcere nella bocca, nausea, problemi digestivi e gonfiore. Smettere di assumerlo dopo un utilizzo prolungato può disturbare il sonno e addirittura causare mal di testa.
    • Salice. Si trova in compresse da 300 mg e può ridurre la frequenza delle emicranie quando viene preso 2 volte al giorno .
    • Tisana. Una tazza di tisana alla passiflora, al rosmarino o alla lavanda può alleviare il mal di testa. Una tisana alla menta piperita o una camomilla può farti rilassare .
  3. Usa l'aromaterapia. Esistono diversi preparati aromaterapeutici, ma alcuni degli oli essenziali più usati per trattare il mal di testa includono lavanda, maggiorana dolce e camomilla. Inalali, oppure usali per massaggiare il collo o preparare un bagno .
    • Per alleviare i fastidi e i dolori, mescola 5 gocce di olio essenziale di rosmarino, 5 gocce di olio essenziale di noce moscata e 5 gocce di olio essenziale di lavanda con un olio veicolante, come quello d'oliva o di cocco. Massaggialo sul collo e sulla parte superiore della schiena.
  4. Utilizza rimedi alimentari. Il digiuno può causare mal di testa, quindi assicurati di mangiare regolarmente. Esistono anche cibi e bevande che possono scatenare il dolore (il vino rosso, gli alimenti contenenti glutammato monosodico e il cioccolato sono alcuni dei maggiori responsabili) . Fai attenzione a quello che mangi ed evita i cibi che tendono a farti venire cefalee. Invece, mangiare certi alimenti può aiutarti a trattare il dolore.
    • Mangia delle mandorle. Contengono magnesio, che aiuta a dilatare i vasi sanguigni e ad alleviare il mal di testa. Altri cibi che ne sono ricchi includono banane, anacardi e avocado .
    • Mangia cibi piccanti. L'efficacia di questi alimenti per trattare il mal di testa è soggettiva e dipende dalla causa della cefalea. Tuttavia, in caso di mal di testa da sinusite, i cibi piccanti possono aiutarti a diminuire la congestione e farti respirare meglio, il che può ridurre il dolore .
    • Prova gli spinaci. Sono ricchi di nutrienti che possono offrire molti benefici all'organismo. Possono aiutare ad abbassare la pressione arteriosa e alleviare i mal di testa da sbornia. Utilizza quelli freschi per sostituire la lattuga nelle insalate o nei panini .
    • Bevi una tazza di una bevanda contenente caffeina. Questa sostanza restringe i vasi sanguigni, quindi può diminuire il dolore. Esagerare può causare emicranie in alcuni soggetti, quindi, invece del caffè, è possibile provare il tè, che solitamente ne ha di meno .

Prevenire il Mal di Testa Cambiando il proprio Stile di Vita

  1. Cerca di dormire a sufficienza. Una corretta igiene del sonno, ovvero riposare in maniera qualitativa, può farti stare meglio in generale e ridurre la comparsa delle cefalee. Gli adulti dovrebbero dormire almeno 7-8 ore a notte . Se hai difficoltà ad addormentarti, prova alcune delle seguenti tecniche:
    • Limita il tempo che trascorri davanti alla televisione o al computer prima di andare a dormire.
    • Usa il letto solo per dormire e per i momenti d'intimità.
    • Limita il consumo di caffeina nel tardo pomeriggio e di sera.
    • Inizia ad abbassare le luci e ritagliati del tempo per rilassarti prima di prepararti per dormire.
  2. Limita la tua esposizione alle fragranze . I profumi e i prodotti che contengono fragranze, come saponi e lozioni, hanno sicuramente un odore gradevole, ma potrebbero causare brutti mal di testa. Prova a sostituirli con prodotti non profumati e invita le persone con cui trascorri molto tempo a fare lo stesso. Inoltre, togli o stacca i deodoranti per ambienti in casa e nel posto in cui lavori.
  3. Modifica la tua alimentazione. Non avrà un effetto immediato sul mal di testa, ma cambiare le tue abitudini alimentari a lungo termine può eliminare questa possibile causa delle cefalee in futuro. Se non sai da dove iniziare, consulta il tuo medico curante, un dietologo o un nutrizionista .
    • Cerca di capire se hai allergie a particolari cibi ed eliminali dalla tua alimentazione.
    • Riduci il consumo di caffeina. Rinunciare a questa sostanza può causare mal di testa. Ironicamente, l'astinenza probabilmente provocherà un mal di testa temporaneo, ma una volta superata, noterai una differenza positiva.
    • Prova a evitare o a limitare i cibi che possono scatenare il mal di testa, soprattutto quelli contenenti glutammato monosodico, nitriti e nitrati (si trovano nelle carni curate), tiramina (formaggio invecchiato, vino, birra e carni trattate), solfiti (frutta secca, condimenti e vino) e salicilati (tè, aceto e alcuni tipi di frutta) .
  4. Tratta i problemi muscoloscheletrici. Se la schiena o il collo è disallineato, hai una cattiva postura o soffri di tensione muscolare, è importante rimediare a questa causa del dolore. È possibile provare a correggere questi disturbi con esercizi come stretching, yoga o pilates, ma solitamente è importante anche rivolgersi a uno specialista, come un fisioterapista o un chiropratico, per valutare e trattare la patologia.
  5. Fai yoga. Lo yoga mirato per ridurre la tensione può eliminare o attenuare il mal di testa ed evitare che si presenti di nuovo. Ruotare semplicemente il collo o fare esercizi di rilassamento è ideale.
  6. Crea una postazione di lavoro ergonomica. Il modo in cui ti siedi davanti alla scrivania e usi il computer potrebbe incidere sul mal di testa. Assicurati che si trovi tutto all'altezza e alla distanza giusta per il tuo corpo .
    • Al lavoro, assicurati di mantenere il collo in una posizione neutra. Spesso capita di ingobbirsi o di disallineare il collo quando si usano computer e altri dispositivi elettronici. Se solitamente il collo è piegato in avanti, sposta il PC, in modo da potere guardare dritto davanti a te mentre lavori.
    • Prenditi regolarmente delle pause dal lavoro sedentario e dall'utilizzo del computer. Una volta all'ora, esercita gli occhi guardando verso diverse distanze per qualche minuto e fai semplici esercizi di stretching.
  7. Consulta diversi specialisti. Molti disturbi di salute possono causare mal di testa, quindi, se continua a essere un problema, rivolgerti a vari medici per risolvere i fattori che lo scatenano può aiutarti a ridurlo.
    • Vai dal dentista. Se digrigni i denti, soffri di malocclusione, hai carie, ascessi o infezioni in seguito all'estrazione di un dente, la causa del mal di testa può essere questa.
    • Vai dall'oculista. Se ti servono degli occhiali ma non li usi, lo sforzo oculare potrebbe causare inutili mal di testa.
    • Vai dall'otorino. Se hai infezioni, perforazioni o altri problemi con orecchie, naso e gola che non sono stati trattati, potrebbero essere la causa delle cefalee.
  8. Calmati. Se sei arrabbiato, irritabile, frustrato e hai altri problemi di questo tipo, tutti i giorni rischi di accumulare una tensione muscolare che può diventare ingestibile e causare mal di testa. Anche l'ansia, lo stress e la depressione possono essere responsabili. Rivolgiti a uno psicoterapeuta o a uno psicologo per imparare a gestire adeguatamente le tue emozioni qualora stessero incidendo negativamente sul tuo approccio alla vita quotidiana .
    • Se soffri di bruxismo o digrigni i denti, fai lo sforzo di rilassare il viso. Prova a sbadigliare per ridurre la tensione.
    • Pratica esercizi di rilassamento prima di eventi stressanti, come esami, il matrimonio, il test di guida e così via.
  9. Tieni un diario dedicato ai mal di testa. Ti aiuterà a identificare gli schemi che si ripetono in questi momenti, per esempio puoi osservare che le cefalee si presentano dopo un periodo al lavoro particolarmente stressante, problemi di comunicazione, il consumo di certi cibi, l'inizio delle mestruazioni e così via. Una volta che avrai capito qual è la causa, puoi imparare a prevenirli ed evitare che si sviluppino.
    • Se hai mal di testa frequenti, queste informazioni possono essere molto utili anche per il tuo medico. Porta il diario con te agli appuntamenti.
  10. Smetti di fumare: può aggravare i mal di testa. Il fumo di sigaretta contiene sostanze che notoriamente provocano cefalee, come il monossido di carbonio. Contiene anche nicotina, che restringe i vasi sanguigni, causando dolore, e impedisce al fegato di assorbire gli antidolorifici . Smettere può aiutarti ad avere meno cefalee, soprattutto se sono a grappolo, ovvero gli attacchi si susseguono in maniera ciclica e intensa durante certi intervalli di tempo . Secondo alcuni studi, i soggetti che smettono di usare il tabacco dimezzano la frequenza delle cefalee.
    • I mal di testa possono anche essere causati dall'esposizione al fumo passivo, specialmente se sei allergico o sensibile. Se non fumi, ma ti capita spesso di frequentare luoghi dove ti esponi a queste sostanze, rischi di avere cefalee.

Prevenire il Dolore in Base al Tipo di Cefalea

  1. Identifica il tuo mal di testa specifico. La maggior parte è tensiva o dovuta a certe abitudini. Questa tipologia non è dannosa, anche se è dolorosa e può impedirti di portare a termine i tuoi impegni. Se hai cefalee frequenti, gravi, che non rispondono agli analgesici o che sono accompagnate da altri sintomi, rivolgiti al tuo medico curante o a uno specialista per analizzare immediatamente il problema e fare una diagnosi accurata. Esiste un'ampia varietà di possibili cause, quindi è per questo che è così importante provare trattamenti più mirati qualora non dovessi riuscire a trovare una soluzione.
  2. Previeni i mal di testa tensivi riducendo lo stress. Le cefalee dovute alla tensione sono le più comuni. Solitamente non sono tanto dolorose quanto altre, ma possono protrarsi per ore o addirittura giorni. Tendono a formarsi in seguito a una contrazione muscolare, che generalmente provoca una sensazione di tensione o pressione avvertita dietro gli occhi e attraverso la fronte . Se la causa non viene affrontata, può essere un dolore sordo e ricorrente. Inoltre, può essere accompagnato da una sensazione di malessere generale, specialmente se il soggetto che ne è affetto soffre di ansia o depressione. Questo tipo di mal di testa tende a rispondere bene ad antidolorifici, riposo e attenuamento della fonte dello stress .
    • I massaggi, l'agopuntura, lo yoga e le tecniche di rilassamento sono metodi utili per prevenire i mal di testa tensivi .
    • Anche la psicoterapia, che serve a elaborare l'ansia e lo stress con uno specialista, può aiutare a prevenire e ridurre i mal di testa tensivi .
  3. Previeni le emicranie con l'attività fisica. Questo tipo di cefalea può essere associato a fattori genetici, anche se le ricerche non hanno dato risultati esatti sulla fonte . Le emicranie causano un dolore pulsante accompagnato da una forte nausea e possibile vomito. Si presentano anche disturbi visivi definiti con la parola "aura", che consiste nel vedere punti luminosi o oggetti tremolanti e può causare una perdita parziale della vista. Alcune emicranie provocano inoltre torpore o debolezza. Sono dovute a reazioni allergiche alimentari, fattori stressanti, cambiamenti ormonali, incidenti, medicinali o altre variabili ignote. Richiedono un'attenzione medica speciale. Se le hai frequentemente, rivolgiti a un medico .
    • L'esercizio fisico regolare, specialmente aerobico, può aiutare a evitare le emicranie riducendo la tensione. Anche l'obesità può causarle, quindi fare attività fisica può prevenirle permettendoti di mantenerti in forma o raggiungere un peso sano .
    • Prima di fare attività fisica, riscaldati gradualmente. Uno sforzo intenso o improvviso senza un riscaldamento progressivo può provocare emicranie. Per i soggetti particolarmente sensibili, anche l'attività sessuale intensa può essere un fattore di rischio .
    • Le emicranie possono anche essere attenuate grazie a un maggiore consumo di acqua e a un'alimentazione equilibrata.
  4. Affronta i mal di testa a grappolo evitando alcool e nicotina. I ricercatori non ne conoscono esattamente le cause, quindi è impossibile prevenire il principio di una cefalea a grappolo . È tra le più dolorose, con un fastidio intenso nella zona oculare (solitamente su un lato della testa). Può anche implicare palpebre cadenti, secrezioni nasali e lacrimazione . Se è questo il tuo caso, prendilo sul serio: consulta un medico per farti dare consigli e prescrivere un trattamento. Esistono numerosi medicinali e terapie che possono alleviare i sintomi .
    • Evitare alcool e nicotina può aiutare a ridurre il rischio di future cefalee a grappolo, anche se questo cambiamento potrebbe non avere alcun effetto sul dolore stesso quando si presenta .
    • L'ossigenoterapia, che consiste nell'inalare l'ossigeno attraverso una maschera, si è dimostrata particolarmente efficace per il mal di testa a grappolo .
    • Secondo alcuni studi, prendere 10 mg di melatonina prima di andare a dormire può ridurre la frequenza con cui si presentano le cefalee a grappolo . Questo metodo è potenzialmente efficace perché il mal di testa può manifestarsi quando il ciclo del sonno viene disturbato .
  5. Previeni i mal di testa legati all'abuso di farmaci tenendo sotto controllo l'assunzione degli antidolorifici. Questo disturbo, chiamato anche cefalea di rimbalzo, deriva dai sintomi dell'astinenza dovuta all'utilizzo prolungato di analgesici (solitamente per mal di testa tensivi). È una patologia trattabile. Nella maggior parte dei casi, smettere di prendere gli antidolorifici basta a eliminare il problema nel giro di pochi giorni. I sintomi di questo disturbo spesso sono simili a quelli delle cefalee tensive .
    • Evita di prendere antidolorifici per il mal di testa, inclusi quelli da banco, per più di 2-3 giorni alla settimana. Se i sintomi sono abbastanza gravi da richiedere un'assunzione più frequente, vai da un medico .
    • Non prendere gli antidolorifici da banco per più di 15 giorni al mese .
    • Evita gli analgesici contenenti oppioidi (codeina, morfina, idrocodone e così via) o butalbital .
  6. Previeni il mal di testa dovuto ai postumi di una sbornia bevendo acqua. Queste cefalee sono piuttosto comuni e possono influire molto sulla produttività al lavoro, in quanto i soggetti che ne soffrono si prendono giorni di malattia o svolgono male i propri compiti. Per esempio, negli Stati Uniti, si calcola una perdita annuale di circa 148 miliardi di dollari proprio per questo motivo . I sintomi includono dolore pulsante, nausea e un malessere generalizzato. L'unico modo garantito per prevenirli è non bere alcolici, però mantenersi idratati consumando molta acqua può aiutare a evitare il dolore di una cefalea da sbornia il giorno successivo.
    • In linea di massima, cerca di bere una quantità d'acqua (o altre bevande non alcoliche e prive di caffeina) che superi di 4 volte quella dell'alcool. Dal momento che molti cocktail contengono 30-60 ml di liquore, dovresti fare in modo di bere un bicchiere d'acqua grande e completamente pieno per ogni bevanda alcolica consumata .
    • Altri liquidi, tra cui le bevande sportive o persino il brodo, possono essere altrettanto utili. Evita gli alcolici (ovviamente) e le bevande contenenti caffeina: queste sostanze possono disidratarti.
  7. Previeni mal di testa da allergia o causati dal consumo di certi cibi scoprendo quali alimenti evitare. Le allergie e le intolleranze possono provocare brutte cefalee spesso accompagnate da secrezioni nasali, lacrimazione, una sensazione di prurito o bruciore. Alcune allergie, come quella al polline, sono stagionali e trattabili con antistaminici. Potresti anche essere allergico o intollerante a certi cibi che scatenano il dolore. Se soffri di mal di testa frequenti con sintomi come prurito o lacrimazione, è bene sottoporti a un test allergico cutaneo da uno specialista. Questi esami ti espongono (in tutta sicurezza) a una varietà di allergeni e possono aiutare a capire se i mal di testa sono causati da certi fattori a cui ti esponi .
    • Il glutammato monosodico a volte può causare mal di testa. Un soggetto intollerante a questa sostanza può anche avvertire pressione facciale, dolore al torace, sensazione di bruciore nella zona del tronco, del collo e delle spalle, dolore alla testa pulsante. I nitriti e i nitrati della carne possono causare un mal di testa moderato-grave .
    • Se mangi un gelato o bevi una bibita fredda troppo velocemente, rischi un'emicrania da gelato, o "cervello ghiacciato"; è fastidiosa, ma passa subito.
  8. Previeni altri mal di testa cambiando le tue abitudini. A volte vengono causati da sforzo oculare, fame, tensione muscolare che interessa collo e schiena o persino certe pettinature (come una coda di cavallo stretta o portare un cerchietto che esercita una certa pressione dietro le orecchie). Queste cefalee generalmente hanno sintomi simili a quelle tensive. Apportare piccoli cambiamenti alle tue abitudini, come organizzare una postazione di lavoro ergonomica o evitare di raccogliere i capelli in code o chignon stretti, può aiutare a prevenirle .
    • Anche fare pasti regolari può aiutare a prevenire questi mal di testa. Se non mangi regolarmente, il glucosio nel sangue crolla, quindi questo può provocare un mal di testa istantaneo e nausea . Inoltre, evitare i cibi trattati può aiutare a ridurre il problema e farti sentire meglio in generale.
    • Assicurati di andare a letto e di svegliarti più o meno allo stesso orario. Cerca di dormire almeno 7-8 ore a notte .

Consigli

  • Se hai i capelli raccolti in una coda di cavallo o una treccia, scioglili.
  • Avvolgi una borsa del ghiaccio o una busta di verdure congelate con un asciugamano e applicala sulla zona interessata (fronte, nuca e così via). La pelle non dovrebbe entrare direttamente a contatto con sostanze fredde.
  • Non avere paura di isolarti per riposare. Circondarti di gente e provare a essere di buonumore nonostante il mal di testa può peggiorarlo. Sarai di migliore compagnia dopo avere riposato.
  • Se ti servono gli occhiali, assicurati di metterli per leggere e fare compiti che richiedono precisione. Evitare di usarli può causare mal di testa.
  • Evita di fare un impacco freddo esclusivamente con i cubetti di ghiaccio: i bordi possono incidere la pelle e causare dolore. Utilizza un impacco che rimanga morbido e flessibile, anche quando è congelato.
  • Cerca di considerare il tuo stile di vita nella sua interezza per capire dove puoi ridurre le cause dello stress, che provocano tensione e mal di testa. Individuare i fattori responsabili del problema, tra cui cibo, luci forti, alcool, esercizio fisico, stress, cambiamenti di vita, problemi con il sonno, sovraffaticamento e così via, ti permette di acquisire delle strategie per fronteggiarlo. Questo riduce le probabilità di avere cefalee o accusare altri sintomi collegati allo stress e alla tensione.
  • Per qualcuno, le lampade fluorescenti compatte (CFL) possono causare mal di testa. Se ti sei accorto che lavorare in queste condizioni è dannoso, prova a sostituirle con lampade a incandescenza o LED.
  • Dormire in maniera regolare è importante per prevenire mal di testa ricorrenti.
  • Se hai un mal di testa tensivo, evita schermi di computer e televisione. Non leggere libri o fogli scritti a mano, specialmente se i caratteri sono piccoli.
  • Le mandorle sono un'alternativa naturale agli antidolorifici. Mangiane solo 10-12 e dovresti sentirti meglio nel giro di pochi minuti.
  • Se hai provato a riposare, hai preso antidolorifici e hai dormito, ma senza successo, fai un pasto leggero accompagnato da succo d'arancia. Può distrarre la mente dal dolore e aiutarti a sbarazzarti del mal di testa.
  • Se sei vicino a un dispositivo elettronico e non puoi spegnerlo, abbassa la luminosità dello schermo o chiudilo. Se non è necessario tenerlo acceso, staccalo. Fai lo stesso con tutti i gadget che hai nel raggio di 3 metri.
  • Quando schiacci un pisolino, dormi per almeno 20 minuti.
  • Prova a chiudere gli occhi, inspira ed espira profondamente.
  • La maggior parte dei mal di testa è causata dalla disidratazione. Di conseguenza, non appena inizi a sentirti male, bevi dell'acqua, perché ti aiuta a reintegrare i liquidi.
  • Appoggia una salvietta di carta fredda sulla parte della testa che ti fa male.
  • Riposa a sufficienza. I sonnellini possono attenuare il mal di testa. Assicurati di trovare un posto tranquillo.
  • Bevi dell'acqua fresca per attenuare il dolore.
  • Fai un massaggio alla testa.
  • Se tuo figlio ha una cefalea, somministragli dell'ibuprofene (in ogni caso, prima chiedi consiglio al pediatra) e invitalo a sdraiarsi per 5-10 minuti.
  • Prova a sdraiarti in un posto buio e tranquillo. Concentrati sulla respirazione.
  • Tira delicatamente i capelli che si trovano esattamente sull'orecchio, ma puoi farlo anche su altre parti della testa. Può aiutarti ad attenuare la cefalea.
  • Bevi una tisana. Ti fa bene e solitamente non ha alcun effetto collaterale. Se non funziona, prova una bevanda contenente elettroliti, come il Gatorade o il Powerade.
  • Cerca di distrarti facendo delle attività tranquille.
  • Prova a schiacciare un pisolino.
  • Mangia qualcosa: forse il mal di testa è stato causato dalla fame.
  • L'acqua è molto utile per alleviare il mal di testa. Quando senti che ti sta per venire, bevine almeno 2-5 bicchieri.
  • Cerca di non fissare a lungo uno schermo luminoso, come quello del cellulare. Può causare un mal di testa o peggiorarlo.
  • Utilizza la radice di collinsonia: può alleviare il mal di testa.
  • Se hai mal di testa tutti i giorni, parlane con il tuo medico per farti prescrivere un trattamento efficace.

Avvertenze

  • I tumori possono provocare mal di testa, anche se ovviamente non sono l'unica causa. Solitamente questi dolori sono accompagnati da altri sintomi, come torpore o debolezza degli arti, problemi a scandire bene le parole, disturbi visivi, attacchi epilettici, cambiamenti della personalità, scarso equilibrio o difficoltà a camminare. Se li noti, rivolgiti immediatamente a un medico.
  • Usa il buonsenso quando consideri un metodo casalingo. Se pensi che possa farti più male che bene, non utilizzarlo senza prima avere consultato un medico. Se il trattamento peggiora il mal di testa o hai altri sintomi, interrompilo e fatti visitare.
  • Alcuni medicinali, come la pillola contraccettiva e gli antidepressivi, possono causare mal di testa. Se li prendi regolarmente e hai questo disturbo, parlane con il tuo medico. Può essere un effetto collaterale o indice di un altro problema.
  • Se sei vittima di un incidente che causa un trauma cranico, rischi di avere mal di testa. Dal momento che può anche essere accompagnato da una commozione cerebrale, fratture craniche, emorragie interne e così via, devi andare immediatamente al pronto soccorso.
  • I mal di testa post-traumatici possono svilupparsi in seguito a un incidente o a un trauma. Possono essere estremamente difficili da trattare e richiedere l'intervento di uno psicologo o uno psichiatra. Può essere necessario molto tempo per guarire da queste cefalee.
  • Un aneurisma può causare mal di testa a rombo di tuono, con un dolore improvviso e intenso spesso accompagnato da collo irrigidito, visione doppia e perdita della coscienza. Bisogna andare urgentemente al pronto soccorso in questo caso. I trattamenti principali sono un'operazione chirurgica e una stabilizzazione della pressione arteriosa .
  • Fai attenzione all'uso di medicinali da banco. Se usati erroneamente, anche questi farmaci possono essere pericolosi. Prendili tutti in base alla posologia indicata sul foglietto illustrativo e mai superare la dose raccomandata .
  • Se hai un'ulcera, problemi gastrointestinali, un'indigestione o l'asma, evita di prendere i FANS, farmaci antinfiammatori non steroidei. Includono aspirina, ibuprofene, naprossene e ketoprofene .
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.