Come Leggere le Tablature per Pianoforte

La tablatura, il cui nome corretto è "intavolatura", è un tipo di notazione musicale che utilizza dei normali caratteri di testo per rappresentare la successione di note e accordi in una canzone. Nell'era tecnologica, dato che è semplice da leggere e facile da condividere anche in maniera digitale, questo metodo di scrittura è diventato un'alternativa molto diffusa allo spartito, soprattutto fra i musicisti dilettanti. Ogni tipo di tablatura usa diverse notazioni musicali; quella per pianoforte indica, di solito, le note che il musicista dovrebbe suonare indicandone il nome e l'ottava. Ecco una guida per imparare a leggere le tablature per pianoforte.

Suonare una Tablatura

  1. Suddividi la tastiera in ottave, a ciascuna delle quali corrisponde una linea della tablatura. Le intavolature per piano, di solito, sono rappresentate da una serie di righe orizzontali, ciascuna etichettata con un numero a sinistra, in questo modo:5|------------------------------ 4|------------------------------ 3|------------------------------ 2|------------------------------ Anche se a prima vista questo schema non ha nulla a che vedere con i tasti neri e bianchi dello strumento musicale, sappi che invece è perfetto per rappresentare le varie sezioni della tastiera in modo intelligente. Il numero che vedi a sinistra di ogni linea rappresenta l'ottava in cui una nota va suonata. Le tablature per pianoforte definiscono le ottave secondo la scala maggiore; cominciando dall'estremità sinistra della tastiera, il primo Do (C) che si incontra determina l'inizio della prima ottava, il secondo Do determina l'inizio della seconda ottava e così via fino al Do più alto.
    • Ad esempio, se consideriamo la semplice tablatura proposta in precedenza, ciascuna linea rappresenta (dall'alto verso il basso) la quinta, la quarta, la terza e la seconda ottava partendo dal tasto di Do "più a sinistra" sulla tastiera. Non è necessario che l'intavolatura schematizzi tutte le ottave presenti in un pianoforte, ma solo quelle che vengono suonate nella canzone.
  2. Individua le note che si trovano sulle linee delle ottave. Il più delle volte, le note sono indicate con delle lettere secondo Le_note la codifica anglosassone. Tali lettere (dalla A alla G) sono posizionate sulle linee delle ottave in questo modo:5|-a-d-f------------------------ 4|-a-d-f------------------------ 3|-------c-D-e-f-G-------------- 2|-----------------f-e-d-c------ Le lettere minuscole stanno a indicare una nota "naturale" (né diesis né bemolle) che si trova sui tasti bianchi, mentre le lettere maiuscole indicano le note diesis che si trovano sui tasti neri. Per esempio la nota "C" (Do diesis) si trova sul tasto nero a destra di "c" (Do naturale sul tasto bianco). Le note che si trovano sulla linea della tablatura devono essere suonate nell'ottava corrispondente alla linea stessa. Ad esempio, una nota sulla linea 4 deve essere suonata sulla quarta ottava dello strumento.
    • Per semplificare la scrittura ed evitare confusione fra la nota "b" (Si naturale) e il simbolo "♭" che indica il bemolle, nelle tablature per pianoforte non ci sono mai note in bemolle che vengono invece indicate con l'equivalente diesis (per esempio il Re bemolle - "D♭" viene indicato con un Do diesis - "C").
  3. Leggi le tablature da sinistra verso destra prestando attenzione alla lunghezza delle battute (indicate con |). Proprio come gli spartiti, anche le intavolature si leggono da sinistra verso destra. Le note che si trovano "più a sinistra" vanno suonate per prime, seguite da quelle che si trovano via via sempre "più a destra". Se la tablatura è più lunga della schermata del computer o del foglio, puoi "andare a capo" ogni volta che raggiungi il bordo, proprio come accade con un normale spartito. Spesso, ma non sempre, questi schemi per pianoforte includono delle linee verticali che delimitano ogni battuta. Queste vengono indicate con una lettera maiuscola "I" oppure una barra verticale. Ecco un esempio:5|-a-d-f---------|--------------- 4|-a-d-f---------|--------------- 3|-------c-D-e-f-|G-------------- 2|---------------|--f-e-d-c------ Se incontri questa simbologia, tratta ogni spazio come una battuta.
    • In altri termini, se una canzone è in 4/4, all'interno di ogni coppia di barre (una battuta) ci sono figure musicali per una durata totale di quattro quarti; per una canzone in 6/8 ci sono figure musicali per una durata totale di sei ottavi e così via.
  4. Suona le note in sequenza, come le leggi sulla tablatura, da sinistra a destra. Comincia dalla nota più a sinistra dello schema e suona le successive in ordine, man mano che ti sposti verso destra. Se due o più note sono direttamente l'una sopra le altre, devono essere suonate simultaneamente come in un accordo.
    • Nel nostro esempio:5|-a-d-f---------|--------------- 4|-a-d-f---------|--------------- 3|-------c-D-e-f-|G-------------- 2|---------------|--f-e-d-c------ dovremmo prima suonare la nota A della quinta ottava e poi la A della quarta ottava, successivamente la D della quinta ottava e la D della quarta, poi la F della quinta ottava e la F della quarta. A seguire le note C, D diesis, E ed F in sequenza e così via.

Leggere i Caratteri Speciali

  1. Interpreta i numeri che si ripetono sopra o sotto la tablatura come il ritmo. Uno dei punti deboli delle tablature è la difficoltà di esprimere il ritmo. Questo può diventare abbastanza problematico quando si devono suonare delle note sostenute, rispettare delle pause o produrre dei passaggi sincopati. Per ovviare a questo inconveniente, molti scrittori di intavolature tengono conto del ritmo annotandolo sopra o sotto lo schema. L'aspetto finale è simile a questo:5|-a-d-f---------|--------------- 4|-a-d-f---------|--------------- 3|-------c-D-e-f-|G-------------- 2|---------------|--f-e-d-c------ ||1---2---3---4--|1---2---3---4-- In questo caso, le note che sono sopra il numero "1" sono più o meno sul primo tempo, quelle vicino al numero "2" sono sul secondo tempo e così via. Questo non è un sistema perfetto, ma aggira al meglio i limiti del formato delle tablature.
    • Alcuni schemi per pianoforte prevedono anche l'uso di segni per il levare. Per lo più si tratta della e commerciale ("&") per mimare il classico metodo di conteggio delle battute: "uno e due e tre e quattro e…" dove la "e" conta il tempo del levare. L'aspetto finale della tablatura sarà:5|-a-d-f---------|--------------- 4|-a-d-f---------|--------------- 3|-------c-D-e-f-|G-------------- 2|---------------|--f-e-d-c------ ||1-&-2-&-3-&-4-&|1-&-2-&-3-&-4-&
  2. Impara come vengono indicate le pause e le note sostenute. Anche questo è un limite delle tablature perché non è semplice esprimere la durata di alcune note o delle pause con tale notazione. Alcune intavolature non indicano affatto queste figure musicali; dopo una nota tenuta, per esempio, ci sarà solo una serie di trattini che compongono una linea. Altre notazioni usano una serie di ">" dopo una nota per indicare che deve essere sostenuta. Ecco alcuni esempi:5|-a-d-f---------|---------------4|-a-d-f---------|---------------3|-------c-D-e-f-|G--------------2|---------------|--f-e-d-c>>>>>>||1-&-2-&-3-&-4-&|1-&-2-&-3-&-4-&In questo caso, dovremmo tenere la nota C finale dalla terza battuta fino alla fine della misura.
  3. Suona le note che sono indicate con un punto secondo lo stile staccato. Queste sono esattamente l'opposto delle note sostenute: sono brevi e tronche. Molte tablature per pianoforte utilizzano i punti per indicare questo genere di stile. Come:5|-a.-d.-f.------|--------------- 4|-a.-d.-f.------|--------------- 3|--------c-D-e-f|G-------------- 2|---------------|--f-e-d-c>>>>>> ||1-&-2-&-3-&-4-&|1-&-2-&-3-&-4-& In questo caso, dobbiamo suonare i primi tre accordi di ottava come staccato.
  4. Cerca le lettere "R" e "L" sulla sinistra di ogni schema per sapere con che mano suonare le note. Solitamente, ma non sempre, le note più alte di un pezzo per pianoforte vengono suonate con la mano destra, mentre le più basse con la sinistra, per cui puoi tranquillamente seguire questo criterio quando leggi le tablature. Tuttavia, alcune intavolature specificano quali note debbano essere suonate con ogni mano. In questo caso noterai, all'estremità sinistra della tablatura, una "R" ("right", destra in inglese) per le note da suonare con la destra e una "L" ("left", sinistra in inglese) per quelle da produrre con la mano sinistra. Ecco un esempio:R 5|-a.-d.-f.------|--------------- R 4|-a.-d.-f.------|--------------- L 3|--------c-D-e-f|G-------------- L 2|---------------|--f-e-d-c>>>>>> O ||1-&-2-&-3-&-4-&|1-&-2-&-3-&-4-& Secondo questo schema, le note della quarta e quinta ottava vanno suonate con la destra, mentre quelle della seconda e terza ottava si devono suonare con la sinistra.
    • Sappi che la lettera "O" all'estremità sinistra del segno di battuta che si trova sotto la tablatura viene usata solo per riempire uno spazio e non ha alcun significato musicale.

Consigli

  • Quando stai imparando una canzone che richiede l'uso di entrambe le mani, comincia prima ad apprendere i movimenti di una mano. Solitamente, le parti più complicate della canzone vengono suonate con la destra.
  • Agli inizi suona lentamente. Man mano che ricordi meglio la tablatura, puoi cercare di aumentare la velocità.
  • Impara a leggere uno spartito. Può darti una prospettiva più ampia sul pezzo. Le tablature per pianoforte non possono eguagliare gli spartiti quanto a qualità.

Cose che ti Serviranno

  • Pianoforte o tastiera
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.