Come Insonorizzare una Stanza

Se hai bisogno di un rifugio per stare in solitudine, oppure vuoi trasformare una stanza in uno studio di registrazione o in una sala prove, allora devi pensare a insonorizzare l’ambiente. Qui di seguito troverai molti utili consigli su come realizzare questo progetto rispettando un budget minimo o con soluzioni da professionista.

Soluzioni Semplici

  1. Monta delle tende fonoisolanti oppure usa delle coperte spesse. Puoi assorbire un po’ del suono ricoprendo le pareti con delle coperte piuttosto spesse. Se invece puoi permetterti di spendere un po’ più di denaro, compra delle pesanti tende fonoisolanti.
    • Se le pareti della stanza sono già spesse e isolate, questa soluzione avrà solo un effetto minimo.
  2. Sfrutta le librerie. Puoi rendere i muri più spessi e migliorare le loro proprietà insonorizzanti usando delle librerie. Ricoprire le pareti con questi mobili pieni di libri crea una barriera abbastanza efficace contro il rumore. Inoltre avrai a disposizione una bella collezione di libri.
  3. Solleva gli oggetti che vibrano. Hai mai notato che quando i vicini alzano il volume della musica al massimo si percepisce un suono gracchiante e vibrante più di qualunque altra cosa? Questo è il motivo per cui si consiglia di sollevare gli apparecchi come gli altoparlanti. Usa dei tappetini fonoassorbenti per sollevare e isolare gli oggetti come le casse dello stereo, per evitare di infastidire le persone che vivono vicino a te.
  4. Installa un paraspifferi alla porta. Inchioda questo elemento di gomma alla base della porta della stanza per chiudere ogni fessura. Se lo spazio fra la porta e il pavimento è troppo grande per essere coperto con un paraspifferi, allora prima fissa una striscia di legno.
  5. Usa dei pannelli fonoassorbenti con lavorazione a bugnato. Acquista quelli quadrati con i lati di 30 cm e uno spessore di 5 cm nel punto di maggior depressione della lavorazione di superficie. Questo materiale assorbe bene sia le basse che le alte frequenze. Alcuni pannelli sono già adesivi: basta eliminare la pellicola posteriore di protezione. Nel caso non fossero predisposti con l’adesivo, allora utilizza una colla specifica, sempre fonoassorbente, per fissarli alle pareti e al soffitto. Puoi rivestire tutta la superficie della stanza o solo una parte, in base a quanto vuoi attutire il rumore. Questa soluzione riduce notevolmente i suoni che giungono all’interno della stanza, per la gioia della tue orecchie, soprattutto se si tratta di una sala prove.
    • Acquista pannelli costruiti in vetroresina con un sottile rivestimento perforato di Mylar. Fra tutti i pannelli speciali di alta gamma, questi hanno il più elevato tasso di assorbimento del suono. Inoltre sono quelli che hanno il miglior rapporto qualità/prezzo.

Costruzioni Insonorizzanti

  1. Utilizza dei materiali spessi. Più il materiale è spesso e denso, più suono esso assorbe. Valuta di usare del cartongesso da 1,6 cm invece di quelli più sottili.
    • Se stai apportando delle migliorie a delle pareti già esistenti, costruisci un’intelaiatura di base e fissala alla superficie ancorandola ai pali portanti già presenti. A questo punto copri l’intelaiatura con un nuovo strato di cartongesso.
  2. Separa i due strati di muro. Quando le onde sonore attraversano i nuovi materiali, una parte dell’energia viene assorbita mentre un'altra viene riflessa. Amplifica questo effetto ricavando la parete da due fogli di cartongesso lasciando fra loro un’intercapedine più grande possibile. Questa tecnica è detta “sdoppiamento”.
    • Lo sdoppiamento peggiora le capacità fonoassorbenti della parete per le basse frequenze a causa della risonanza. Se l’intercapedine ha uno spessore massimo di 2,5 cm, dovresti riempirla con della schiuma espandibile insonorizzante.
  3. Pianifica con cura la posizione dei pali portanti. La maggior parte delle pareti contiene una singola fila di pali portanti che entrano in contatto con entrambi lati del muro. Le vibrazioni sonore si diffondono facilmente attraverso queste strutture, vanificando tutto il tuo lavoro. Quando decidi di costruire una nuova parete, scegli uno di questi modelli per disporre i pali di sostegno:
    • Monta una doppia fila di pali, una per ciascun lato del muro. Questo è il metodo che garantisce il massimo effetto insonorizzante, ma richiede spazio a sufficienza per lasciare un'intercapedine fra le file.
    • Monta una singola fila di pali alternati che entrino a contatto, ciascuno, con una sola faccia della parete e in maniera alternata.
  4. Valuta di usare degli stop o delle canaline anti-vibrazioni. Questi elementi si inseriscono fra i pali portanti e il cartongesso, diventando così un’ulteriore barriera contro il suono. Esistono due modelli principali:
    • Gli stop sono più efficaci e assorbono il rumore grazie ai componenti di gomma pesante. Devi avvitarli direttamente nei pali portanti, inserire le canaline e poi avvitare i pannelli di cartongesso a queste ultime.
    • Le canaline elastiche sono le classiche canaline per cartongesso, ma costruite con un materiale elastico specifico per assorbire il suono. Avvitale direttamente ai pali portanti e ai pannelli di cartongesso con delle viti svasate. Questo metodo blocca le alte frequenze a discapito dei rumori a bassa frequenza. http://pad2.whstatic.com/images/thumb/b/ba/Build-a-Sound-Proof-Room-Step-9Bullet2.jpg/550px-Build-a-Sound-Proof-Room-Step-9Bullet2.jpg http://pad1.whstatic.com/images/thumb/b/ba/Build-a-Sound-Proof-Room-Step-9Bullet2.jpg/300px-Build-a-Sound-Proof-Room-Step-9Bullet2.jpg /8/89/Build a Sound Proof Room Step 9Bullet2.360p.mp4
    • Ricorda che le normali canaline non hanno alcun effetto fonoassorbente.
  5. Riempi le intercapedini delle pareti con un composto isolante. Si tratta di una “sostanza magica” in grado di trasformare l’energia sonora in calore. Questo composto viene spalmato fra gli strati di una parete in cartongesso, sul sottofondo dei pavimenti e nei controsoffitti. Diversamente dagli altri metodi, questa soluzione è efficace per i rumori a bassa frequenza. Questa caratteristica lo rende il prodotto ideale per insonorizzare una stanza dove prevedi di installare un sistema home theater o uno stereo con bassi molto potenti.
    • Il composto isolante viene venduto anche come colla fonoassorbente o adesivo viscoelastico.
    • In alcuni casi, deve essere lasciato "asciugare" per raggiungere il massimo effetto isolante.
  6. Isola la stanza con altri materiali. Puoi usare il composto per attutire i rumori, ma sappi che esistono altre soluzioni.
    • La vetroresina è economica e piuttosto efficace.
    • La schiuma espandibile non assorbe molto i rumori; il suo maggior vantaggio è l’isolamento termico.
  7. Riempi le fessure con mastice fonoassorbente. Anche le più piccole aperture e fessure fra i materiali possono minare la completa insonorizzazione. Esistono dei mastici specifici (venduti come sigillanti acustici) che riempiono le crepe con un materiale elastico e resistente ai rumori. Non trascurare nessuna fessura, né il bordo delle finestre e delle pareti. Ricorda che:
    • I mastici a base d’acqua consentono una pulizia rapida. Se usi un prodotto a base di solvente chimico, controlla l’etichetta per essere sicuro che non danneggerà il materiale su cui lo stenderai.
    • Se il colore del mastice non si abbina a quello della parete, scegline uno verniciabile.
    • Per fessure molto piccole, considera di acquistare un comune mastice, dato che quello acustico è più difficile da spalmare.
  8. Isola i soffitti e i pavimenti. Anche queste parti della stanza sono insonorizzabili con gli stessi sistemi che hai usato per le pareti. Solitamente, si procede aggiungendo uno strato o due in più di cartongesso, intervallati da colla fonoassorbente. Come ulteriore, semplice passaggio, copri il pavimento con dei tappetini isolanti e poi posa la moquette.
    • Se sotto il tuo pavimento non c’è un’altra stanza, non ha senso insonorizzarlo.
    • I soffitti di cemento non traggono grandi benefici da ulteriori strati di cartongesso e adesivo viscoelastico. Al contrario, vale la pena installare un controsoffitto lasciando un'intercapedine di aria o riempita con isolante in vetroresina.
  9. Monta dei pannelli fonoassorbenti. Se l’isolamento acustico nella stanza non è ancora sufficiente, allora puoi usare questi materiali. Esistono dei prodotti economici, ma quelli di alta gamma sono decisamente più efficaci.
    • Ricordati di fissarli ai pali portanti o ad altre strutture robuste.
  10. Finito.

Consigli

  • Sostituisci i pannelli rigidi in cellulosa del controsoffitto. Riflettono maggiormente il suono.
  • Sigilla con il mastice ogni fessura attorno ai punti luce e lungo tutto il perimetro del controsoffitto.

Avvertenze

  • La costruzione e le modifiche sostanziali di pareti, pavimenti e soffitti dovrebbero essere eseguite solo sotto la supervisione di personale esperto.
  • Puoi chiedere a dei periti di eseguire una valutazione del rumore all’interno della tua casa o di una specifica stanza. Esistono delle norme precise in merito, e il costruttore dell’abitazione deve garantire il rispetto dei requisiti acustici.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.