Come Interagire con una Persona Sulla Sedia a Rotelle

La sedia a rotelle è utilizzata per molte ragioni differenti. Essa consente una maggiore libertà di movimento, proprio come l’auto o la bicicletta. Se stai interagendo per la prima volta con una persona che usa una sedia a rotelle, potrebbe essere difficile capire come comportarti correttamente. Non intendi offenderla accidentalmente, ma allo stesso tempo vorresti renderti utile e mostrarti premuroso. La cosa più importante da ricordare è che quelli che usano la sedia a rotelle non sono diversi da te.

Essere Rispettoso

  1. Evita di fare congetture sulle abilità degli altri. Se una persona usa la sedia a rotelle non significa necessariamente che sia paralizzata o incapace di muovere pochi passi. Alcuni la usano soltanto perché non possono restare a lungo in piedi o hanno una capacità limitata di deambulazione. Spesso anche quelli con problemi cardiaci la utilizzano, per evitare di affaticare il cuore. Se sei curioso di conoscere la ragione per cui una persona usa la sedia a rotelle, è preferibile domandarglielo direttamente, anziché fare congetture. Cerca di introdurre la domanda con un modificatore al fine di mitigare la richiesta, in modo tale che la persona possa esimersi dal risponderti se si sente a disagio. Per esempio: “Ti dispiace dirmi perché usi la sedia a rotelle?”.
    • Rivolgi questo genere di domande solo dopo aver instaurato un rapporto più confidenziale con la persona. Non è opportuno rivolgerle agli sconosciuti.
  2. Parla direttamente con la persona che usa la sedia a rotelle. Se è in compagnia di qualcuno, coinvolgi il suo accompagnatore nella conversazione, ma non trascurare la persona sulla sedia a rotelle. Per esempio, non rivolgere al suo accompagnatore domande che la riguardano personalmente.
    • Quando devi parlare a lungo con qualcuno su una sedia a rotelle, mettiti seduto, per evitare che debba tenere la testa alzata per guardarti.
  3. Chiedi il permesso prima di toccare la persona o la sua sedia a rotelle. Darle delle pacche sulla spalla o appoggiarsi alla carrozzella sono gesti che potrebbero essere interpretati come mancanza di rispetto. Se la persona usa la sedia a rotelle a causa di una grave lesione, il tuo gesto potrebbe provocarle dolore, oltre che denotare arroganza.
    • Considera la sedia a rotelle come un’estensione del corpo di una persona. Come non metteresti la mano sulla sua spalla, non appoggiarla neanche sulla sua sedia senza che ci sia un motivo valido.

Essere Premuroso

  1. Cerca di comprendere la difficoltà di manovrare una sedia a rotelle in luoghi pubblici quando accompagni una persona che ne fa uso. Individua le rampe per disabili, che di solito sono posizionate ai lati delle porte o vicino ai bagni, alle scale e agli ascensori. Quando segui un percorso che presenta molteplici ostacoli chiedile: “Qual è il sistema più facile per te?”. Ascolta e segui attentamente le sue indicazioni.
    • Se ospiti un evento, assicurati che sia accessibile. Controlla la location per essere certo che non ci siano barriere architettoniche all’entrata. Assicurati che le corsie e i corridoi siano abbastanza larghi per manovrare la sedia a rotelle. I bagni dovrebbero essere dotati di spazio sufficiente, per garantire la rotazione della carrozzella, e di un maniglione. Se l’evento si svolge all’aperto, il terreno o la pavimentazione dovrebbero consentire alla carrozzella di muoversi con facilità. La ghiaia, la sabbia e le superfici morbide o accidentate possono rappresentare un ostacolo.
  2. Stai attento quando sei negli spazi pubblici. Alcuni di essi, come determinati bagni, parcheggi e banchi scolastici, sono destinati ai portatori di handicap. Non utilizzarli mai, a meno che non accompagni una persona sulla sedia a rotelle. Tu hai la possibilità di usare tutti gli altri servizi, aree di parcheggio e banchi, ma i portatori di handicap spesso possono utilizzare solo quelli accessibili alle sedie a rotelle.
    • Quando vai a fare la spesa, presta attenzione agli utenti di scooter o sedie a rotelle e cerca di mantenere la destra o la sinistra della corsia, come se stessi guidando.
    • Evita di parcheggiare accanto a un furgoncino lontano dagli altri veicoli, che espone il contrassegno per disabili. Il conducente o il passeggero potrebbero avere bisogno di spazio per aprire lo scivolo quando ritornano al proprio veicolo. Non tutti i posti destinati ai portatori di handicap dispongono di spazio sufficiente, pertanto talvolta è necessario parcheggiare i furgoncini distanti dalle altre auto per guadagnarsi lo spazio necessario.
  3. Offri il tuo aiuto, ma non pensare che una persona che usa la sedia a rotelle ne abbia sempre bisogno. Se noti una situazione in cui le farebbe comodo il tuo aiuto, prima chiedi se è disposta ad accettarlo. Non offenderti se declina la tua offerta: probabilmente è autonoma. Per esempio, se vedi una persona sulla sedia a rotelle che si avvicina all’entrata, puoi chiederle: “Vuole che mantenga la porta?”, oppure, se noti che ha difficoltà nel salire una rampa ripida, potresti domandarle: “Vuole che le dia una mano a salire?”.
    • Non spostare mai la carrozzella senza permesso. Il suo proprietario potrebbe averla posizionata in maniera tale da potersi spostare facilmente dalla sedia alla carrozzella e viceversa.

Essere Cortese

  1. Quando incontri per la prima volta una persona sulla sedia a rotelle, stringile la mano, proprio come saluteresti qualsiasi altra persona. Una stretta di mano aiuta a stabilire il contatto fisico e ad attenuare lo stato di tensione psicologica ed emotiva. Anche nei casi in cui la persona ha un arto artificiale, generalmente è naturale stringerle la mano.
    • Se la persona non può o non vuole stringerti la mano, probabilmente si rifiuterà educatamente. Non offenderti, perché il suo rifiuto molto probabilmente è dettato dalla preoccupazione del gesto fisico e non ha niente a che vedere con te.
  2. Parla con disinvoltura, come faresti con qualsiasi altro individuo. Non modificare le parole per non fare riferimento a termini come “correre” o “camminare”. Il tentativo di evitare espressioni comuni come “devo correre” potrebbe soltanto rendere la conversazione goffa. La maggior parte delle persone sulla sedia a rotelle non considerano offensive tali frasi comuni.
    • Come in qualsiasi conversazione, se la persona ti dice che preferirebbe che evitassi particolari frasi, sarebbe opportuno rispettare la sua richiesta.
  3. Evita di fare commenti o dire barzellette sulla carrozzella della persona. Le persone sulla sedia a rotelle solitamente sono vittime di svariate prese in giro sulla loro condizione. Indipendentemente da quanto siano bonarie, le barzellette possono diventare noiose. Questi commenti servono soltanto a distrarre l’attenzione dalla persona e a dirigerla verso la sua condizione.
    • Se la persona racconta barzellette sulla sua sedia, non è sbagliato stare allo scherzo, ma non prendere mai l’iniziativa.

Consigli

  • Non calpestare mai i piedi di una persona sulla sedia a rotelle. Soltanto perché non li usa per camminare, non significa che non facciano parte del suo corpo.
  • Non abbandonare mai un carrello della spesa in un parcheggio pubblico, specialmente in un’area riservata ai disabili.
  • Tratta chiunque usa un dispositivo di mobilità, come lo scooter, nello stesso modo in cui tratti coloro che usano la sedia a rotelle.
  • Stabilisci il contatto visivo con la persona che usa la sedia a rotelle quando le parli. Idealmente, come è stato già detto in precedenza, posizionati alla sua altezza, mettendoti a sedere accanto a lei.

Avvertenze

  • Poiché la sedia a rotelle – proprio come gli occhiali – è un’estensione della persona, dovrebbe essere trattata come tale. Non toccarla e non cercare di spingerla, a meno che non te ne sia dato il permesso.
  • Se non conosci personalmente la persona sulla sedia a rotelle, non chiederle perché la usa. Potrebbe essere interpretato come un gesto volgare e insensibile. Tuttavia, se stai facendo conoscenza con qualcuno che usa la sedia a rotelle, non esitare a rivolgerle delle domande al momento opportuno.
  • Fare riferimento a un utente di sedia a rotelle come a nient’altro che un utente di sedia a rotelle potrebbe denotare maleducazione o arroganza.
  • Non classificare le persone sulla sedia a rotelle come “invalide” o “malate”.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.