Come Acquistare un'Acquamarina

L’acquamarina è una pietra diffusa e accessibile in termini di spesa. È una varietà pregiata della famiglia del berillo e la sua tipica colorazione azzurra scaturisce dalle tracce di ferro presenti nella sua composizione chimica. A differenza del suo parente, lo smeraldo, questa gemma è altamente resistente alle inclusioni e relativamente facile da estrarre – per questo motivo è molto comune e meno costosa. Se intendi acquistare un’acquamarina, è necessario imparare a individuare le caratteristiche che indicano se un esemplare è di alta qualità. È altrettanto consigliabile, inoltre, spendere in maniera intelligente, stabilendo un budget ed evitando i venditori inaffidabili.

Cerca la Qualità

  1. Cerca un’acquamarina impeccabile, o quasi impeccabile, di alta gioielleria. Per natura, l’acquamarina è una delle pietre più limpide in circolazione. La presenza di inclusioni è molto rara e, quando si verifica, significa che è stata trattata con negligenza e disattenzione. Un’acquamarina di qualità non dovrebbe presentare inclusioni visibili a occhio nudo, mentre quelle eventualmente percepibili con la lente d’ingrandimento dovrebbero essere leggere e nascoste.
  2. Prendi in considerazione un’acquamarina con inclusioni più evidenti, se è di piccole dimensioni e devi usarla in un gruppo di piccole pietre. Anche se la sua durezza si aggira intorno ai 7,5-8 nella scala di Mohs, rischia di essere danneggiata se usata frequentemente o se urtasse contro una superficie dura. Se temi che la pietra possa rovinarsi a causa di un uso poco attento, risparmia sul prezzo acquistando un’acquamarina con inclusioni interne poco visibili a occhio nudo. Tuttavia, evita quelle evidenti poiché rendono la pietra più soggetta a scalfitture o rotture in caso di urti.
  3. Decidi la tonalità giusta. Gli esemplari con riflessi sull'azzurro sono generalmente più preziose rispetto a quelli che tendono sul verde, ma la maggior parte delle pietre con tonalità azzurro-verdi hanno un valore più alto rispetto a quelle con toni più trasparenti. Ciononostante, scegliere la giusta tonalità è una questione di preferenze personali.
  4. Scegli la giusta intensità di colore. Le pietre di acquamarina che hanno un tono di azzurro profondo sono le più preziose e, in linea generale, le tonalità scure sono più richieste di quelle chiare per la loro particolare rarità. Inoltre, hanno un colore più vivido rispetto a quello delle pietre con tonalità più pallide. Tuttavia, anche questa è una questione di gusti personali.
  5. Stabilisci quale peso in carati desideri.
    • Piccole pietre di acquamarina sono carine, quando montate in graziosi pezzi di gioielleria, ma quelle più grandi possono essere sorprendenti.
    • Dal momento che l’acquamarina è abbastanza comune, è possibile trovarla in pietre di grossa caratura a prezzi accessibili. Per la maggior parte delle pietre preziose, il prezzo del carato aumenta notevolmente in base al numero di carati, ma il prezzo a carato di un’acquamarina da 30 carati è solo un terzo più alto rispetto al prezzo a carato di un’acquamarina da un carato soltanto.
  6. Scegli un taglio di alta qualità. Il taglio di ogni pietra determina la sua brillantezza o il modo in cui riflette la luce. Quando l’acquamarina ha un bel taglio, è molto luminosa. Prova a tenere la pietra controluce e a girarla per esaminare come la luce colpisce le varie angolature.
  7. Scegli la forma. L’acquamarina è così facile da tagliare e resistente alle fratture che permette ai gioiellieri di modellarla in un’ampia varietà di forme. Quelle tradizionali sono rotonde, a goccia, ovali, quadrate e a smeraldo (taglio rettangolare), ma sono disponibili anche molte forme nuove e moderne. Scegli quella che incontra i tuoi gusti.
  8. Chiedi il trattamento termico. Si tratta di una tecnica ampiamente diffusa e usata per migliorare l’azzurro di una pietra. Pietre tendenti al giallo-marrone e al giallo-verde sono riscaldate a temperature tra i 400 °C e i 450 °C. È un trattamento permanente e non arreca danni alla pietra.

Compra con Intelligenza

  1. Stabilisci un budget. Decidi quanto puoi permetterti di spendere prima di fare acquisti, per evitare di innamorarti di qualcosa che vada oltre le tue possibilità. Esamina solo gli articoli che rientrano nelle tue disponibilità economiche.
  2. Sappi che cosa aspettarti dal prezzo. Chiarezza o presenza di inclusioni spesso determinano la qualità di una pietra, ma anche il colore influisce sul prezzo.
    • Un’acquamarina di qualità medio-bassa può aggirarsi tra i 3 e i 70 euro a carato.
    • Superati i 10 carati, una di qualità media può costare tra i 110 e i 150 euro a carato.
    • Un’acquamarina di alta qualità è molto più costosa. Una pietra azzurro chiaro non sottoposta a trattamento termico può costare intorno ai 65 euro a carato, mentre una di azzurro intenso può aggirarsi tra i 130 e i 175 euro a carato.
    • Quelle più costose non sottoposte al trattamento termico sono di un azzurro cielo molto intenso e possono arrivare a un costo tra i 400 e i 430 euro a carato.
    • Le pietre che hanno subito il trattamento termico con una tonalità di azzurro intenso possono costare intorno ai 130 euro a carato.
  3. Scegli un metallo prezioso che valorizzi la tua pietra. Molti orefici preferiscono montature in argento o in oro bianco, perché il colore di questi metalli si abbina bene con le tonalità azzurre. Tuttavia, le montature in oro giallo si sposano con le pietre che hanno tonalità azzurro-verdastre più intense.
  4. Non sottovalutare le imitazioni. Il topazio azzurro è considerevolmente meno prezioso di un’acquamarina, anche se le somiglia molto.
    • Evita le pietre preziose chiamate “acquamarina brasiliana” o “acquamarina di Nerchinsk”, dal momento che entrambi i nomi si riferiscono al topazio azzurro.
    • Evita anche l’“acquamarina del Siam”, che è in realtà lo zircone azzurro.
  5. Evita le pietre sintetiche. Poiché l’acquamarina naturale è diffusa e facile da estrarre, spesso è meno costosa di quella prodotta in laboratorio.
  6. Rivolgiti ai gioiellieri che godono di una buona reputazione. I rivenditori autorizzati sono un buon punto di partenza, ma se desideri prezzi più vantaggiosi, fai una visita ai gioiellieri e agli orefici della tua zona. Quando ti orienti verso un venditore meno conosciuto, chiedi una certificazione ufficiale proveniente dall’istituto gemmologico riconosciuto a livello nazionale.
  7. Considera l’acquisto di pietre sciolte all’ingrosso. Le pietre sciolte spesso sono più economiche. Inoltre, hai la possibilità di esaminarne la qualità più a fondo, oltre a personalizzare la scelta della montatura.
  8. Guardati intorno. Controlla i prezzi e gli assortimenti presenti in varie gioiellerie, sia online che di persona. Ispeziona ogni negozio in saldi o in liquidazione.

Consigli

  • Considera l’acquamarina quando devi scegliere un regalo per il 19° anno di matrimonio, dal momento che è la pietra legata tradizionalmente a questo anniversario.
  • Considera l’acquisto di un’acquamarina per una persona speciale che compie il compleanno a marzo, perché è la pietra di chi nasce in quel mese.
  • L'acquamarina può avere tre diverse sfumature di colore: può tendere al verde, all'azzurro e al grigio, perciò scegli la tonalità che più ti piace.Tones of Aquamarine
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.