Come Diventare un Giocatore Esperto di Calcio

Il calcio è lo sport più amato del mondo, perché tutti possono provarlo e divertirsi giocando. Per diventare un giocatore esperto però, devi cominciare da piccolo e impegnarti duramente. Devi lavorare sul tuo stato di forma e imparare a imitare i calciatori migliori, ma soprattutto devi avere una grande passione per il gioco. L'allenamento è l'unico modo per diventare un giocatore più forte, ma solo se eseguito in modo corretto.

Migliorare il Tuo Gioco Generale

  1. Gioca il più possibile con gli amici o in squadre giovanili locali. Riunisci un gruppo di amici per una partita di calcetto oppure entra a far parte di una squadra per competere ogni settimana. Non migliorerai mai se non giochi quanto più possibile. Alla fine, le partite e gli allenamenti sono le uniche attività che possono permetterti di diventare un calciatore esperto.
    • Cerca di entrare nelle squadre migliori della tua zona. Avere a disposizione un allenatore più capace e doverti confrontare con avversari più forti sono vantaggi che ti permettono di fare progressi molto più velocemente.
    • Se non hai nessuno con cui giocare, esci di casa e tira il pallone cento volte contro una parete, oppure fai dei passaggi contro il muro. Esercitati nei palleggi o in altri fondamentali tecnici in giardino. Per diventare un calciatore migliore, ti bastano un pallone e la voglia di allenarti.
  2. Aumenta la velocità di pensiero in campo. I calciatori esperti vedono qualcosa, prendono una decisione ed eseguono un passaggio, un tiro o in movimento in frazioni di secondo. Il modo migliore per diventare un giocatore più forte è lavorare su queste decisioni rapide. Per farlo:
    • Non tenere troppo la palla. Di solito possono bastare 1-3 tocchi di palla prima di passare o tirare. Più a lungo tieni il pallone, più tempo hanno i difensori per prepararsi.
    • Se vuoi superare un avversario in dribbling, attaccalo a tutta velocità. Costringilo a reagire velocemente ai tuoi movimenti, senza dargli il tempo di assumere la posizione giusta.
    • Lascia che sia il pallone a sudare. Non potrai mai correre più veloce della palla. Perciò passa ogni volta che puoi, ricorrendo a cambi di gioco da una fascia all'altra o a passaggi filtranti in grado di disorientare la difesa.
    • Se perdi il pallone o vieni superato in dribbling, girati subito e cerca di recuperare il possesso oppure di assumere la giusta posizione in campo.
  3. Allena il più possibile il tuo piede non dominante. I giocatori migliori sanno calciare con entrambi i piedi. Se ne sai usare solo uno, i difensori più esperti se ne accorgerebbero in breve tempo e sfrutterebbero questa tua debolezza, costringendoti a usare il tuo piede debole e, di conseguenza, a commettere più errori. Ogni volta che ne hai la possibilità, concentrati sul tuo piede non dominante, anche se hai davvero grandi difficoltà a usarlo. I calciatori ambidestri sono minacce costanti in ogni punto del campo.
  4. Impara a difendere. Qualunque sia la tua posizione in campo, la capacità di recuperare il pallone è una caratteristica fondamentale per diventare un calciatore esperto. La difesa nell'uno contro uno è uno dei fondamentali di questo sport, come il passaggio o il tiro in porta; non dovresti trascurarla. Per allenarti, gioca con un amico e cercate di superarvi in dribbling a turno. Ecco alcuni consigli su come migliorare la tua tecnica di difesa:
    • Rimani basso. Resta in punta di piedi, con le ginocchia leggermente piegate, pronto a scattare.
    • Costringi l'avversario a prendere una direzione. Metti un piede avanti e inclina il corpo in modo da invitare l'attaccante ad andare dove desideri. Di solito, dovresti cercare di spingerlo verso un compagno o verso la linea di fallo laterale, ma in alcuni casi potresti decidere di mandare un avversario verso il suo piede debole.
    • Non cercare di recuperare la palla se non è necessario. I difensori migliori aspettano il momento giusto — quando la palla si allontana dal piede dell'attaccante o quando quest'ultimo si avvicina troppo.
    • Osserva i fianchi del tuo avversario. La zona della vita fa spesso intuire che direzione prenderà un giocatore. I piedi si muovono velocemente mentre la testa e le spalle sono usate per le finte. Il bacino invece è il baricentro di un giocatore e per questo è molto difficile cambiarne la direzione velocemente.
  5. In allenamento, cerca di migliorare i tuoi punti deboli invece di mettere in mostra la tua bravura. Durante gli allenamenti devi migliorare, non ripetere le cose che sai già fare. Sfrutta le esercitazioni per commettere errori, provare il tuo piede debole, giocare un ruolo diverso dal tuo (ad esempio improvvisandoti difensore, se giochi come punta), scoprire nuove combinazioni e passaggi con i compagni. I giocatori più bravi non hanno paura di sbagliare in allenamento.
  6. Osserva i professionisti. Il modo migliore per fare progressi è studiare i movimenti di chi è più bravo di te. Se ricopri un ruolo specifico, dovresti concentrarti sui calciatori che giocano in quella posizione e prendere nota di quello che fanno. Dove si trovano in campo quando non hanno il pallone? Quanto spesso avanzano o tornano in difesa? Che passaggi cercano di realizzare?
    • Osserva i calciatori migliori della Serie A, ma non trascurare la Liga spagnola, la Premier League inglese e la Bundesliga tedesca, oltre naturalmente alla Coppa del Mondo.
    • Puoi anche acquistare o prendere in prestito dei filmati. In essi troverai molti esercizi e tattiche che possono aiutarti a diventare un calciatore migliore. Sono molto semplici da seguire e sono utilissimi per giocatori di tutti i livelli.
  7. Accetta di buon grado i consigli. Il tuo allenatore è tale per una ragione e spesso riesce a vedere cose che tu non puoi capire durante una partita. Imparare ad accettare e sfruttare i consigli che ti sono dati dal tuo allenatore ti aiuterà a evitare di ripetere continuamente gli stessi errori e a trovare i punti deboli del tuo gioco.
    • Una o due volte a stagione, chiedi al tuo allenatore cosa puoi fare per migliorare. Chiedi quali siano le aree dove devi fare progressi e quali esercizi puoi fare da solo. È un'ottima idea per trovare sempre nuovi modi per diventare più forte.
    • Assumi un allenatore privato se hai obiettivi diversi da quelli della tua squadra. Molti allenatori esperti offrono lezioni private per una tariffa oraria non molto costosa. Questo tipo di allenamenti è molto efficace e ti permette di migliorare in breve tempo.

Migliorare le Tue Capacità con i Piedi

  1. Impara a dribblare con ogni parte del piede. Esercitati a dribblare in un'area di trenta metri, variando la velocità e la parte del piede che utilizzi per spostare la palla. La sfera deve diventare un'estensione naturale del tuo piede: devi essere in grado di fermarla, muoverla e cambiarne la direzione a tuo piacimento. Ecco alcuni esercizi per migliorare questo fondamentale:
    • Percorso ad ostacoli: disponi dei birilli o dei piccoli oggetti a zig-zag, poi attraversali palla al piede alla massima velocità che riesci a raggiungere senza perdere il controllo della sfera. Il tuo obiettivo è completare il percorso tra i coni senza colpirli o saltarli. Man mano che diventi più abile, aumenta la velocità.
    • Palleggi: anche se non si tratta di un fondamentale usato spesso nelle partite di calcio, saper palleggiare ti aiuta ad avere un miglior controllo di palla. Con il termine palleggiare si intende l'uso di tutte le parti del corpo (salvo mani e braccia) per tenere la palla in aria il più a lungo possibile. Comincia provando a realizzare 10 palleggi di seguito, poi passa a 20, 50 e infine 100.
  2. Porta palla a testa alta. Questa tecnica richiede ottimo controllo di palla, ma dovresti lavorare su di essa il prima possibile. I giocatori esperti sanno sempre dove si trova la sfera quando ne sono in possesso, riescono ad alzare la testa e a studiare il campo intorno a loro in cerca di occasioni di passaggio o tiro. Anche se di tanto in tanto guarderai comunque in basso, più riesci a tenere la testa alta più migliorerai.
    • Esercitati sempre a tenere la testa alta quando provi i dribbling, soprattutto in allenamento.
  3. Lavora sugli esercizi di controllo della palla. Queste esercitazioni rapide e semplici sono un ottimo modo per migliorare le tue capacità con i piedi, persino se non userai mai quei movimenti in una vera partita. Ricorda che per ottenere il massimo da questi allenamenti, devi muovere i piedi il più velocemente possibile senza perdere il controllo della palla.
    • Fai rimbalzare rapidamente la palla tra le gambe, come se la passassi dall'interno del piede destro all'interno del piede sinistro. Usa dei piccoli movimenti per mandare la palla avanti e indietro.
    • Lascia la palla davanti a te e toccala alternativamente con la pianta dei piedi. Per aumentare la velocità, cerca di atterrare sempre sulla punta dei piedi e di tenere le ginocchia piegate.
    • Tieni la palla tra le gambe. Fai rotolare il tacco del piede destro sopra il pallone, portandolo a destra. Poi, riporta il piede destro al centro, passa la palla al piede sinistro e ripeti. Puoi eseguire questo esercizio anche al contrario, facendo rotolare la palla all'interno, spingendola a destra con l'esterno del piede, poi riportandola al centro. Questo allenamento non è semplice, ma è molto utile per migliorare il controllo di palla.
  4. Esercitati nei passaggi corti/rapidi. I giocatori migliori sanno che il calcio è uno sport di squadra. Tenere la palla troppo a lungo significa sempre perderne il possesso. Per questo, devi dedicare al passaggio lo stesso tempo che impieghi per migliorare le tue capacità di controllo di palla. Dovresti riuscire a compiere passaggi rapidi di prima (senza fermare la palla quando arriva in tuo possesso) ed essere in grado di crossare con due soli tocchi di palla.
    • Manda la palla contro un muro per eseguire un semplice allenamento di passaggio. Più sbagli i passaggi, più sarà difficile recuperare la sfera e colpirla di nuovo.
    • Chiedi a un amico, magari a un attaccante, di lavorare sui cross insieme a te. Mettiti in prossimità della bandierina del calcio d'angolo e chiedi al tuo compagno di indicarti dove sta andando. Quando comincia a correre, crossa la palla in modo da permettergli di colpirla senza perdere il passo.
    • Pensa a quali sono i tuoi difetti e impegnati ogni settimana per correggerli. Ad esempio, se vuoi lavorare sul tiro, scendi in campo 2-3 volte a settimana e concentrati su quel fondamentale. Quando pensi di essere migliorato a sufficienza, dedica lo stesso tempo alla cura del dribbling, dei cross o di altre capacità avanzate.
  5. Perfeziona i movimenti avanzati. Fai riscaldamento passando del tempo da solo con il pallone: dribbla con velocità e precisione. Tieni la testa alta, così da non perdere mai di vista il campo. Ecco alcuni dei movimenti più comuni che dovresti imparare:
    • Elastico
      • Sposta la palla con l'esterno del piede verso l'esterno, poi mandala rapidamente indietro con l'interno del piede.
      • Il piede compie un giro sotto la palla, spingendola lontano da te prima di riportarla verso l'interno, ingannando il difensore.
    • Fermata e ripartenza (Stop and go).
      • Corri lentamente con la palla tra i piedi.
      • Fermati per un momento, appoggiando la suola sul pallone.
      • Poi, fai rotolare la palla in avanti su un lato del difensore, prima di calciarla con forza e superare l'avversario colto alla sprovvista di corsa.
    • Forbice.
      • Porta il piede sopra la palla, fingendo di farla avanzare o di passarla.
      • Quando il piede si trova sopra la palla, portalo indietro, toccando il pallone lungo la traiettoria e dirigendoti verso la direzione opposta a quella della finta.
      • Puoi eseguire questo movimento con l'interno o con l'esterno del piede.
  6. Segui un programma di allenamento. Dovresti avere un programma fisso e non scegliere di fare qualcosa in alcuni giorni o in alcune ore. Fai allenamento con il pallone 3-4 volte a settimana per migliorare le tue capacità tecniche. Palleggia contro un muro oppure prova a tirare in porta con entrambi i piedi. Esercitati nel gioco di gambe e nei palleggi. Ricorda sempre di usare entrambi i piedi, per non avere punti deboli.
    • Molti allenatori consigliano di dedicare almeno 30 minuti alla tecnica ogni giorno.

Migliorare il Tuo Stato di Forma

  1. Concentrati sul raggiungimento della "forma partita". Questo termine indica quella condizione fisica che ti permette di giocare per 90 minuti senza stancarti troppo e senza che le tue abilità ne risentano molto. Il calcio è un gioco rapido, che non prevede pause e richiede molta resistenza. Per questo il tuo primo obiettivo dovrebbe essere quello di riuscire a correre per 45 minuti senza stancarti. Ci sono molti modi per migliorare la tua condizione:
    • Per lavorare sulla resistenza, corri 3-5 km due volte a settimana e cronometrati. Cerca di migliorare ogni settimana, arrivando a correre 7,5 - 10 km.
    • Gioca delle partite. Il modo migliore per entrare in forma partita è scendere in campo. Non serve disputare partite intere — giocare 3 contro 3 per un'ora è un ottimo modo per allenare la propria resistenza.
    • Alla fine di ogni allenamento dovresti sentirti molto stanco. È grazie al lavoro in allenamento che puoi ottenere la resistenza che ti serve per le partite. Impegnandoti al massimo abituerai il corpo a giocare con poche energie, migliorando il tuo rendimento nelle fasi finali degli incontri.
    • Prova l'allenamento a intervalli. Questi esercizi prevedono di alternare gli scatti alla corsa leggera, di solito dedicando un tempo doppio al recupero rispetto alla fase più intensa, senza fare pause. Sono molto utili per simulare lo sforzo richiesto in partita quando ti alleni da solo.
  2. Aumenta la tua velocità con esercizi sugli scatti. Per diventare più veloce, lavora sugli scatti. Scendi sul campo da calcio, parti dalla linea di fondo e scatta fino a metà campo, poi prosegui fino all'altra linea di fondo a corsa leggera. Ripeti questi passaggi, poi cammina per tutto il campo per recuperare. Continua l'esercizio il più a lungo possibile finché non ti senti troppo affaticato o fino a raggiungere i 15 minuti di allenamento.
    • La tua velocità è determinata in parte dalla genetica, ma la tua capacità di accelerare e continuare a scattare dipende dal tuo allenamento. Più ti alleni, più diventerai veloce.
  3. Prova allenamenti per tutto il corpo. Alcuni esercizi sono considerati utili per tutte le età, come i balzi, la carriola e gli affondi. Quando esegui i balzi, comincia dalla posizione di squat e salta il più lontano possibile, riposa per alcuni secondi, poi ripeti. Quando esegui un affondo, comincia in piedi, porta avanti una gamba il più possibile e tocca terra con il ginocchio posteriore. Ripeti invertendo le gambe. Continua per tutta la lunghezza del campo. Ti serve un compagno per eseguire l'esercizio a carriola. Chiedigli di rimanere in piedi e di tenerti le caviglie. Dovresti posizionarti di fronte a lui con le sole mani come punto di appoggio a terra. Camminate entrambi contemporaneamente (tu con le mani e il compagno con i piedi) fino a metà campo, poi cambiate posizione. Esegui tutti questi esercizi 2-3 volte per tutto il campo e migliorerai moltissimo la forza delle gambe e degli addominali.
  4. Allena il core e la parte superiore del corpo, non solo le gambe. Solo perché non puoi usare le mani nel calcio, non significa che non dovresti rinforzare le braccia. Avere più forza nella parte superiore del corpo ti permette di lottare meglio sulle palle vaganti, di resistere ai contrasti dei difensori e di ottenere la posizione migliore nei duelli aerei. Anche se non è necessario diventare Hulk, potenziare leggermente la parte superiore del corpo è fondamentale per i grandi giocatori. Dedicati perciò a leggeri allenamenti con i pesi. Lavora sui seguenti gruppi muscolari 3-5 volte a settimana.
    • Petto e schiena: questi muscoli sono fondamentali per resistere ai contrasti. Cerca di fare 100 piegamenti al giorno e più trazioni possibili in serie di 3.
    • Tonifica le braccia: i semplici curl con i bicipiti, i dip, i piegamenti a diamante (con le mani a contatto sotto il petto) e le trazioni sono ottimi esercizi per potenziare la parte superiore del corpo senza andare in palestra.
    • Addominali e Core: fondamentali per tutti i ruoli. Dal core trasferisci l'energia della parte alta del corpo a quella bassa e questo ti permette di eseguire cambi di direzione stretti, tiri potenti, colpi di testa violenti e stop precisi. Gli addominali, i crunches e i plank sono esercizi fondamentali nel tuo programma di allenamento, perciò eseguili ogni giorno finché non sarai troppo stanco per continuare.

Consigli

  • Lavora sempre sui tuoi punti deboli. Prova ogni esercizio con entrambi i piedi.
  • La pratica rende perfetti! Rimanere seduto sul divano certamente no. Esci e gioca! Trova degli amici ed esercitatevi insieme, utilizzando le capacità apprese in allenamento.
  • Concentrati su tutte le aree del gioco. Non trascurare la tecnica o la forma fisica.
  • Non allenarti con persone di livello molto inferiore al tuo. Giocare con calciatori più esperti ti permette di migliorare.
  • Cerca di diventare un leader per la tua squadra. Fai sentire la tua voce e incoraggia gli altri a fare lo stesso. Gli allenatori apprezzano molto questa caratteristica, che determina spesso la scelta del capitano.
  • Bevi sempre molta acqua.
  • Cerca di diventare ambidestro.
  • Quando provi i colpi di testa, allenati a usare tutti i punti della fronte.

Avvertenze

  • Idratati ogni giorno. La disidratazione è uno dei problemi più comuni per gli atleti ed è spesso la causa dei crampi. Bevi molta acqua e sport drink nelle ore che precedono la partita. Fai attenzione a non bere troppo però, perché correre a stomaco pieno è molto difficile. Prendi anche l'abitudine di mangiare sano.
  • Dedica dei giorni al riposo, per permettere ai muscoli di crescere.
  • Se hai dolori prolungati allo stomaco dopo aver giocato a calcio, consulta il medico.
  • Fai sempre allungamento nel modo corretto prima e dopo tutte le sessioni di allenamento. Gli strappi ai legamenti e gli infortuni muscolari possono essere molto gravi per la carriera di un calciatore. Perciò assicurati di fare riscaldamento prima dell'allungamento, per non rischiare infortuni ai legamenti "freddi".
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.