Come Coltivare le Fragole

Coltivare le fragole nel proprio orto ti permette di assaporarle appena raccolte. Il fatto che sia cibo, ma anche una pianta decorativa, fa sì che possa essere piantata in giardino o nei vasi. Inoltre, se hai dei figli piccoli, puoi fare scoprire loro quanto coltivare le fragole sia facile e gratificante. Ci sono varie possibilità di scelta, quindi decidi in base a quello che ti viene più comodo e a quanto spazio hai a disposizione.

Scegliere la Varietà

  1. Cerca di capire quale sia la varietà migliore per le tue esigenze. Esistono fondamentalmente due tipi di piante: le fragole estive e quelle perenni (rifiorenti). Le piante per la produzione estiva possono essere divise in fragole che fioriranno all'inizio dell'estate, a metà e a fine stagione. Ci sono innumerevoli varietà all'interno di ciascuna specie, e alcune sono di facile reperimento, perciò chiedi al tuo vivaio di fiducia. Ecco una lista generica delle varietà:
    • Rifiorenti o perenni: questa è la pianta più conosciuta, vive per cinque anni o più. Produce un buon quantitativo di frutti durante tutto l'anno (all'esterno nei climi temperati, in serra nelle zone più fredde). Queste caratteristiche la rendono perfetta se desideri una produzione continua di frutti.
    • La varietà di giugno: dà il massimo dall'inizio dell'estate fino a metà stagione, a seconda del periodo di piantumazione (le piantagioni estive produrranno frutta dopo circa due mesi dalla messa a dimora). Scegli questa varietà se vuoi frutti da cuocere o da congelare.
    • Le piante neutrodiurne: simili alle rifiorenti, producono un numero più limitato di frutti durante tutto l'anno. Sono l'ideale se ti piace mangiare la frutta appena colta.
    • Fragoline di montagna: questa è una varietà che dà frutti molto piccoli. Nonostante la misura, la fragolina di montagna è estremamente gustosa, tanto da essere perfetta per le marmellate.
  2. Procurati le piantine. La maggior parte dei vivai vende piante di fragola, ma se vuoi una varietà specifica puoi cercarla online o magari ordinala appositamente in vivaio. Chiedere consiglio al tuo vivaista di fiducia è sempre il modo migliore per sapere quali varietà di fragole crescono meglio nella tua zona.
    • È meglio comprare le piantine quando intendi metterle a dimora. Lasciarle per troppo tempo nei contenitori può danneggiare le radici, riducendo il vigore delle piante che cresceranno con difficoltà una volta interrate.
  3. Prima dell'acquisto, esamina sempre le piante per individuare eventuali segni di malattie o parassiti. Le foglie delle fragole dovrebbero essere di un bel verde brillante, prive di macchie, bordi scuri o afflosciate. Le radici dovrebbero essere corpose e di colore chiaro.
    • Considera l'acquisto di piante resistenti alle malattie. Sebbene quest'opzione sia più costosa, queste piantine sono note per sopportare svariate malattie fungine alle quali sono solitamente soggette le fragole.
  4. Decidi dove piantarle. Le fragole stanno bene sia nell'orto sia nei vasi, a patto che tu le fornisca di un buon terreno e di fertilizzante. Sta a te valutare lo spazio a tua disposizione e la temperatura locale. Ad esempio, se vuoi coltivare fragole per tutto l'anno in un clima freddo, dovrai pensare a una collocazione mobile che ti consenta di metterle al riparo e puoi nuovamente all'aria aperta a seconda delle stagioni.
    • Le fragole crescono bene nella maggior parte dei climi tropicali.

Anatomia della Fragola

  1. Una fragola si sviluppa partendo dalla corona. È a questo che assomiglia la base della pianta prima che cresca l'apparato radicale. Questa corona non può essere interrata quando si piantano le fragole. Tuttavia, non va lasciata troppo esposta; controlla sempre che sia proprio a pelo del terreno.
  2. I semi si trovano nella parte esterna del frutto. Questa posizione non è usuale, ma è ciò che rende la fragola peculiare. Per la riproduzione attraverso i semi, consulta la sezione apposita in basso.
    • La riproduzione attraverso i semi può essere difficoltosa e ci vorrà almeno un anno prima che la nuova pianta produca frutti.

Coltivare le Fragole nell'Orto

  1. Piantale al momento giusto. Dipende ovviamente dalla varietà che hai scelto: consulta l'etichetta o il venditore dal quale le acquisti.
    • Le varietà di maggior produzione vanno piantate preferibilmente in estate, solitamente nel secondo mese della stagione e, al più tardi, entro la prima metà dell'ultimo mese.
    • Le fragole di montagna vanno messe a dimora tra il secondo e il terzo mese primaverile.
    • Le rifiorenti possono trarre beneficio da una piantumazione autunnale piuttosto che invernale, poiché le radici hanno più tempo per svilupparsi, adattandosi. Questo metodo di messa a dimora è adatto a orti e giardini in zone temperate.
  2. Scegli un angolo caldo e soleggiato. Le fragole amano la luce diretta del sole senza ombra. Non disdegnano nemmeno una leggera brezza. Una piantina di fragole produrrà frutti anche in caso di ombra parziale, ma il raccolto non sarà mai tanto prolifico quanto quello al sole.
  3. Vanga bene il terreno. Aggiungi molto compost per arricchire la terra e togli le erbacce, incluse le radici.
    • Alle fragole piace il terreno grasso. Se è a base argillosa o sabbiosa, aggiungi un compost di materiale organico. Esegui la pacciamatura dopo la piantumazione, per proteggere il terreno attorno alla corona e mantenere le fragole pulite.
    • Se il suolo è molto acido, aggiungi tre quarti di dolomite per metro quadrato di terreno coltivato prima di piantare.
  4. Rimuovi la piantina dal contenitore. Sistema le radici in un secchio d'acqua per circa un'ora. Questo aiuta ad attutire lo choc del trapianto e assicura la giusta umidità all'apparato radicale.
  5. Fai una buca nel terreno. Sistema la pianta nella buca tenendo la corona al di fuori.
  6. Comprimi fermamente ma con dolcezza attorno alla base della piantina.
  7. Continua a interrare le piante con la stessa tecnica. Tra ogni pianta devono esserci circa 35-40 cm. Se fai delle file, lascia circa 90 cm tra ogni pianta.
  8. Innaffia regolarmente. Attenzione a non dare troppa acqua: le radici superficiali amano l'acqua ma non devono affogare. Evita che il terreno si secchi, però non creare una pozza di fango! Il momento giusto per innaffiare è quando il suolo appare asciutto sia in superficie che a 1 centimetro di profondità (infila un dito nella terra per controllare).
    • Innaffia la corona. Evita di bagnare il frutto o potrebbe marcire.
  9. Usa un concime liquido per nutrire le piante. Scegline uno che sai adatto alle fragole.
    • Se il fertilizzante è ad alto tasso di azoto, la pianta non avrà un buon rendimento: produrrà molte foglie invece che frutti. Se desideri usare quel tipo di concime, riduci il dosaggio al minimo.
  10. Togli i primi fiori. Così facendo, darai alla pianta la possibilità di crescere in modo più vigoroso, producendo un apparato radicale più forte.
    • Meglio rimuovere anche gli stoloni. Se la pianta li produce, li vedrai crescere in circa un mese. Gli stoloni tolgono energia alla pianta, quindi ricordati di tenerli sotto controllo finché la fragola non è abbastanza forte. In seguito potrai lasciarli crescere per ricavarne nuove piantine, ma non conviene mai lasciarne più di uno per volta o assorbiranno ogni nutrimento a discapito delle fragole.
  11. Controlla regolarmente le piante. Il primo segnale della trasformazione dei fiori in frutti è dato dalla comparsa di piccole fragoline verdi. Continueranno a crescere fino a diventare rosse e mature.
    • Potresti doverti contendere le fragole con gli uccelli. Anche loro le adorano e se scopri che le stanno becchettando, dovrai mettere una protezione. Puoi usare una rete per giardinaggio da sistemare sopra le piantine; impedirà alla maggior parte dei volatili di mangiare i frutti. Altrimenti, puoi condividere le fragole con gli animali: se gli uccelli non sono troppo avidi, lascia alcune fragole per loro; questa soluzione tende a funzionare meglio se c'è qualcosa che li spaventi, come un gatto, un elemento rumoroso o qualcosa che riflette la luce del sole, ad esempio un CD.
  12. Raccogli le fragole. I frutti sono pronti per la raccolta quando diventano rossi. Prendi una ciotola o un cestino per raccogliere le fragole direttamente dalla pianta. Raccoglile sempre in modo che lo stelo rimanga intatto: la rimozione del cappuccio va fatta solo quando si mangia direttamente il frutto o quando lo si serve.
    • Prima di mangiarle, lava velocemente le fragole sotto l'acqua fresca.
  13. Continua a prenderti cura delle piantine. Le fragole sono piuttosto vigorose e produrranno ancora frutti per almeno altri cinque anni prima di dover essere sostituite. Per aiutarle a sopravvivere all'inverno nelle zone temperate, togli le erbacce, la paglia e la pacciamatura, lasciando che crescano senza controllo. Se nevicasse, usa il contenitore mobile e spostale al chiuso.
    • Considera l'idea di sostituirle ogni due anni se incappi in virus che distruggono le piante. Butta gli esemplari vecchi e metti a dimora piante nuove, più sane.

Coltivazione in Vaso

  1. Scegli un vaso o un contenitore che abbia dei buchi per il drenaggio. Anche se puoi comprare vasi appositi per le fragole con più fori, non è un obbligo: le fragole riescono a crescere e produrre frutti in qualsiasi contenitore che abbia un buon terriccio e sia in una posizione favorevole.
    • Metti sul fondo pezzi di terracotta o ceramica, pietruzze o ciottoli. Serviranno per il drenaggio.
  2. Riempi due terzi di vaso con il composto per rinvaso. Un vaso da fragole dovrebbe avere almeno 36 cm di diametro. Anche se le radici sono superficiali infatti, le piante producono stoloni che necessitano di spazio per allungarsi.
    • Le fragole prolificano in un terreno a pH fra 5,3 e 6,5. È una buona idea mantenere il terriccio ricco aggiungendo del compost una volta al mese.
    • Se il vaso è alto, lungo e non smaltato, aggiungi un quarto di muschio di torba per incrementare la capacità del contenitore di trattenere umidità.
    • Se scegli un cestino da appendere, rivestilo di muschio di sfagno e utilizza un terriccio torboso. Anche questo infatti trattiene l'umidità. Il muschio di sfagno permetterà alla pianta di crescere anche ai lati del vaso, migliorando l'aspetto della pianta.
  3. Innaffia finché l'acqua non inizia a uscire dal fondo del vaso. Fai poi 5 o 6 montagnole di terriccio alte circa 25,4 mm. Se lasci circa 1,5 cm fra una montagnola e l'altra, gli stoloni avranno spazio per svilupparsi. Ogni accumulo di terriccio non dovrebbe essere più largo di 76,2 mm.
  4. Estrai delicatamente le piantine dai contenitori. Se necessario taglia la plastica per agevolare l'estrazione. Scuoti con attenzione il terriccio in eccesso mentre separi le radici con le dita.
  5. Sistema le radici in un secchio d'acqua per circa un'ora. Questo assicura la giusta umidità all'apparato radicale.
  6. Rimuovi le piantine dall'acqua e appoggiane una su ogni montagnola di terriccio. Sistema le radici in modo che si estendano ai lati dell'accumulo di terra.
  7. Riempi il vaso con altro terriccio portandolo a livello della corona. Gli steli si sviluppano dalla corona, perciò non interrarla.
  8. Innaffia abbondantemente. Continua a versare acqua delicatamente finché il vaso non inizia a drenare. Aggiungi altro terriccio se necessario, l'acqua infatti sgonfierà le bolle di aria riducendo il livello della terra.
    • Usa un irrigatore o un annaffiatoio per evitare buchi nel terriccio.
  9. Ecco fatto. Ora puoi sistemare il vaso in giardino (appeso o in terra), oppure in un angolo caldo e soleggiato della casa.
  10. Raccogli le fragole quando è tempo. Aspetta di aver accumulato un po' di frutti o semplicemente che siano maturi. Quanti frutti otterrai a ogni raccolta dipende dal numero di piante che hai sistemato e dalla grandezza del contenitore scelto.

Propagazione delle Fragole per Seme

  1. Acquista le sementi presso un negozio apposito oppure online.
  2. Riempi un contenitore e innaffia abbondantemente.
  3. Usa le dita per fare delle piccole depressioni di circa 6 mm nella terra, lasciando 1,5 cm fra un buco e l'altro.
  4. Metti 3 semi in ogni buco. Poiché sono semi di piccole dimensioni, alcuni utilizzano le pinzette per spostarli.
  5. Copri i semi. Premi bene il terriccio ricoprendo il buco. Puoi usare le dita. Non comprimere troppo perché il terriccio potrebbe compattarsi e i semi dovrebbero sprecare molte energie per affiorare.
  6. Usa una busta di plastica per coprire la parte superiore del vivaio in miniatura. Questo lo manterrà umido mentre i semi germinano.
  7. Sistema il mini-vivaio in un punto soleggiato. Le fragole beneficeranno del calore e della luce. Durante l'inverno puoi sistemare il vaso accanto a un termosifone o a un'altra fonte di calore.
  8. Innaffia i semi. Mantieni il suolo umido ma non fradicio. Controllalo giornalmente per essere certo che non si secchi.
  9. Togli la copertura plastificata quando compaiono le piantine. Una volta che raggiungono il tettuccio di plastica, le piantine avranno bisogno di spazio per continuare a crescere, perciò non tenerle costrette. Il terriccio si asciugherà più in fretta quando è scoperto, quindi controlla l'umidità quotidianamente.
  10. Fai una cernita. Taglia o rimuovi le piante più piccole. Lascia circa 1,5 cm fra quelle rimanenti.

Propagazione per Stolone

  1. Riempi un contenitore con del terriccio. Sistemalo vicino alla pianta che ha gli stoloni.
  2. Raccogli lo stolone e sistemalo nel vaso. Non staccarlo dalla pianta madre e coprine solo una parte; l'altro lato dovrà sporgere dal vaso per mantenere un giusto equilibrio.
  3. Lascia lo stolone attaccato così per almeno un mese. In questo lasso di tempo, innaffia con regolarità tanto lo stolone in vaso quanto la pianta madre; questo manterrà il suolo umido incoraggiando la crescita dell'apparato radicale.
  4. Separa lo stolone dalla pianta. Dopo un mese taglialo usando cesoie da giardino pulite o sterilizzate, così da evitare di innestare malattie sul taglio.

Calendario Annuale della Fragola

Consigli

  • Le fragole sono in grado di auto-impollinarsi se necessario. Tuttavia le api assicurano un'impollinazione migliore, portando allo sviluppo di fragole più uniformi.
  • Assicurati che il vaso sia abbastanza grande per la pianta. Se vedi le radici che spuntano dal foro di drenaggio allora bisogna rinvasare in un contenitore più ampio.
  • Se pianti le fragole in un cestino da appendere o in un vaso apposito, ricordati di ruotare il contenitore spesso, così che anche il retro della pianta prenda luce.
  • Se credi che usare i semi delle tue stesse fragole per produrre altre piante sia una buona idea, sappi che molto probabilmente cresceranno frutti piccoli e aspri, per nulla simili a quelli originali. L'opzione migliore è acquistare i semi in negozio. Se però vuoi provare, buttati e sperimenta.
  • Le fragole piacciono agli uccelli quanto agli uomini. Se i tuoi raccolti vengono saccheggiati, proteggili con delle reti; sistema un'ampia rete per gabbie sul vaso, dandogli una forma a cupola per non costringere la pianta.
  • Raccogli i frutti appena maturano; le fragole che rimangono a lungo in terra marciranno.
  • La maggior parte delle piante smetterà di produrre frutti dopo 4-6 anni. Il tempo di invecchiamento dipende dalla varietà piantata. Quando ti sembra che i frutti iniziano a scarseggiare di frutti o mancano del tutto, rimuovi le piante.
  • Molte piantine di fragola traggono beneficio da un concime a lenta cessione; puoi comprare terriccio da rinvaso già concimato, oppure aggiungi un fertilizzante separatamente.
  • Aggiungendo qualche pizzico di caffè il terreno aumenterà i livelli di azoto, necessario se le foglie appaiono di un verde sbiadito.
  • Le tue fragole non devono per forza essere del tutto rosse per essere mature. Il miglior indicatore è il gusto. Se sono dolci e sode sono pronte.

Avvertenze

  • È facile dare troppa acqua alle piante in vaso. Se le tue piantine non sopravvivono, non sentirti sconfitto. Comprane altre e riprova l'anno prossimo!
  • Le fragole sono soggette a numerose malattie, inclusi virus e marciume. A volte possono essere salvate con cure tempestive, ma nella maggior parte dei casi è più semplice sradicarle e buttarle. Malattie fungine tipiche includono botrite e ticchiolatura, anche l'ascomiceto è un problema. Chiedi consiglio al tuo vivaista di fiducia.

Cose che ti Serviranno

  • Vaso o cestino
  • Piantine nuove o semi di fragola
  • Terriccio
  • Concime a lenta cessione
  • Telo di plastica (se si parte dai semi)
  • Reti per fragole
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.