Come Coltivare il Melograno

I ricercatori e i nutrizionisti hanno scoperto che consumare la melagrana e il suo succo porta a numerosi benefici. Questo frutto dal colore rosso brillante, inoltre, offre anche un tocco piacevole per gli occhi alle insalate o in altre ricette. La qualità dei frutti del melograno dipende dalle procedure e dalle cure che hai prestato durante la coltivazione.

Preparare la Pianta

  1. Scopri le sue proprietà. Il melograno richiede molta luce solare diretta. Sebbene questo albero fosse in origine coltivato nell'area che corrisponde all'attuale Iran, in realtà può essere piantato in quasi tutti i climi. Se il tuo giardino di casa è molto ombreggiato per la presenza delle fronde di grandi alberi, valuta di piantare il melograno in un giardino o un orto collettivo.
    • Monitora il sito per un paio di mesi prima di piantare l'albero, per essere certo che riceva più luce solare possibile.
    • Tieni presente che la pianta può crescere anche fino a 3,5 m o più in altezza.
    • Se vivi in una località piuttosto fredda, dovresti scegliere la varietà russa o del Kazakistan, perché sono quelle che si adattano meglio ai climi freddi invernali. La varietà russa è in grado di resistere anche a temperature di -21 °C.
  2. Pianta le colture di copertura. Si tratta di una tecnica perfetta per preparare il terreno di coltura durante la stagione in cui non si semina e consiste nell'inserire una varietà di diverse piante in modo da bilanciare i nutrienti del suolo prima di piantare il tuo albero. Il melograno prospera in un terreno dal pH elevato e alcalino.
    • Puoi ottenere questo tipo di suolo aggiungendo zolfo, segatura, aghi di conifere o foglie di quercia. Puoi provare a mettere in atto alcune delle colture di copertura più comuni, come la veccia vellutata, il trifoglio rosso o i cereali.
    • Analizza sempre il pH del terreno prima di aggiungere sostanze acide. Il melograno predilige un pH intorno al 7,5-8,0.
  3. Acquista i semi. I semi di questo albero germogliano facilmente e dovresti iniziare la coltivazione all'interno prima di piantarli in giardino. La maggior parte dei melograni che trovi nei vivai o nei centri per il giardinaggio è ibrida. Se vuoi ottenere i risultati migliori devi procurarti i semi puri.
    • Recati al mercato ortofrutticolo o in un negozio di alimenti biologici.
  4. Prepara i semi. Taglia il frutto e togli la polpa che racchiude i semi. Quindi risciacquali e lasciali asciugare per circa tre giorni. In questo modo eviti che possa svilupparsi della muffa.
    • Piantali a circa 6-7 mm di profondità in un terreno smosso, al chiuso e verso metà inverno.
    • Lasciali in un locale scaldato dal sole.
    • Mantieni il terreno umido, controllando periodicamente con la mano che non si asciughi.

Piantare all'Esterno

  1. Prepara il luogo di semina. Assicurati che il sito scelto abbia tutti i requisiti necessari. Nel punto in cui hai deciso di piantare il melograno, libera una zona di circa 30 cm di diametro eliminando erbacce e altro materiale organico. Scava con una cazzuola il terreno fino a circa 5 cm di profondità per interrare la tua giovane piantina.
  2. Acquista la pianta di melograno. Si tratta di una soluzione alternativa, se pensi di non essere in grado di coltivarla da solo partendo dal seme.
    • Puoi trovare le piantine presso i principali vivai. Il periodo migliore per acquistarle va da febbraio a marzo.
    • Comprane una che sia un po' più alta di 30 cm.
  3. Interra la pianta. Il periodo ideale è la primavera, subito dopo l'ultima gelata. Sotterra le radici e coprile con uno strato di terriccio e compost. Una volta piantato, innaffia l'alberello. Una buona regola per usare il compost quando si interrano le piante da frutto è quella di mettere due parti di terriccio e una parte di compost.
    • Se decidi di usare il compost che hai prodotto tu stesso, assicurati che sia ben decomposto e che assomigli al terreno. In alternativa, puoi anche acquistarlo presso i centri per il giardinaggio.
    • Se avvii la coltivazione dai semi, devi aspettare che la piantina diventi abbastanza resistente prima di piantarla all'esterno. Il periodo migliore per seminare al chiuso è febbraio. Controlla e presta attenzione ai semi affinché germoglino in modo appropriato.
    • Se noti che il germoglio inizia ad appassire o diventa marrone, puoi provare a piantarlo prima; migliori sono le condizioni di salute dell'alberello e maggiori saranno le probabilità che sopravviva all'esterno.

Prendersi Cura della Pianta

  1. Forniscile i nutrienti. Una volta che la pianta si è adattata al suolo e al posto che hai scelto, devi assicurarle i nutrienti necessari. Applica del concime a base di azoto che aumenta la qualità e la robustezza della pianta.
    • Applica un fertilizzante bilanciato "8-8-8" da novembre a marzo.
  2. Raccogli i frutti. Dopo circa tre anni puoi iniziare a raccogliere la frutta. Le melagrane maturano tra agosto e settembre.
    • Picchietta il frutto con una nocca e, se è maturo, dovresti sentire un suono metallico.
    • Un frutto maturo ha dimensioni comprese tra i 5 e i 12 cm.
    • Se aspetti troppo tempo prima di raccoglierlo, può aprirsi in due quando è troppo maturo.
  3. Prenditi cura dei frutti. Conservali per un massimo di 6 mesi una volta raccolti.
    • Usa la melagrana e il suo succo per un'infinità di ricette.

Consigli

  • La pianta di melograno ha caratteristiche più simili a un cespuglio che a un albero. Può prendere la forma di un albero, ma deve essere "guidato" durante la crescita per assumere quel determinato aspetto.
  • Il melograno può essere coltivato dal seme oppure puoi acquistare una pianta che si trovi in un contenitore da 20 litri, se non vuoi cominciare da una talea.

Avvertenze

  • Puoi acquistare delle varietà di melograno floreali. Queste specie producono dei fiori bellissimi, ma spesso i frutti sono molto piccoli e non commestibili. Valuta lo scopo per cui desideri la pianta, prima di scegliere la varietà da coltivare.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.