Come Rimuovere l’Odore di Urina dal Cemento

Eliminare dai pavimenti in cemento l’urina e l’odore che l’accompagna può essere piuttosto semplice, se segui la procedura corretta ed usi i prodotti giusti.

Passaggi

  1. Scegli un valido strumento per pulire. Anche se c’è uno scarico nel pavimento, è meglio usare un’aspiratore per i liquidi o un attrezzo simile, per diminuire lo sforzo e migliorare considerevolmente il risultato. Vanno bene anche i mocio e i tira-acqua, ma sono soluzioni meno efficaci.
  2. Prendi un buon prodotto di pulizia. La cosa migliore da usare è il TSP (fosfato di sodio, non un prodotto analogo). In alternativa puoi anche prendere un sapone per lavatrice. Diluisci il prodotto come indicato sulla confezione e applicalo su una superficie di 240X300 cm. Strofinalo con una scopa a setole dure. Se la zona comincia ad asciugarsi, aggiungi altra soluzione. Dopo 3-5 minuti rimuovi il detergente risciacquando una o due volte con acqua pulita. L’obiettivo è quello di aprire i pori del cemento che, nonostante l’aspetto, è molto poroso, e poi rimuovere la maggior quantità possibile di urina residua. Cercare di pulire una superficie più ampia in una volta sola rende il problema più grande, perché rendi la zona contaminata ancora più estesa.
  3. Lascia asciugare la superficie naturalmente durante la notte, senza ventilatori. Il giorno dopo ispeziona il lavoro che hai fatto e verifica se si è formata della polvere bianca. Aspira la polvere e lava ancora una volta la zona, proprio come hai fatto in precedenza. I punti in cui si è formata la polvere sono quelli pesantemente contaminati dall’urina e, successivamente, avranno bisogno di un trattamento specifico.
  4. Usa una pompa a zaino pulita per spruzzare, su una superficie massima di 120X300 cm, un mix di detergente anti-odore e shampoo per tappeti molto aggressivo. Spruzza abbastanza miscela in modo che il cemento rimanga bagnato per 10 minuti. Se dovesse asciugarsi, applica altra miscela. Stai particolarmente attento alle zone dove era affiorata la polvere bianca. Il cemento dovrebbe assorbire questi detergenti molto rapidamente; se ciò non accade significa che è necessaria una pulizia preventiva con il TSP molto più aggressiva. Ripeti questa procedura per tutte le sezioni di cemento, e lascia che si asciughi naturalmente.
  5. Verifica se è necessario ripetere il trattamento. Di solito una sola applicazione è sufficiente, ma ci sono situazioni in cui la contaminazione è stata molto pesante, e quindi bisogna fare almeno due passaggi.

Consigli

  • Il legno che è stato inchiodato al pavimento e i gradini in legno hanno bisogno di particolare attenzione, perché l’urina tende a ristagnare negli spazi fra il legno e il cemento.
  • Quando si pulisce o si deodora il cemento spesso appaiono delle bolle nel liquido sul pavimento. Queste bolle sono piene di metantiolo, la sostanza che provoca la puzza. Se hai un problema continuo di cattivo odore, il punto da cui si sviluppano le bolle è il punto che genera il problema.
  • Pulire il cemento dagli escrementi con un’idropulitrice può rendere il problema ancora più grave, soprattutto se usi un’alta pressione e se indirizzi il flusso d’acqua verso il cemento con un angolo maggiore di 45°: in questo modo spingi più in profondità il materiale che causa il cattivo odore e sarà poi più complicato neutralizzarlo.
  • Le pompe a zaino che sono già state usate, spesso contengono dei residui di altri prodotti e se li spruzzi sul cemento potresti contaminarlo con la loro puzza.

Avvertenze

  • Cercare di sigillare gli odori all’interno del cemento è inutile, perché i gas (e quindi gli odori) che si producono riescono a penetrare i prodotti sigillanti e addirittura a farli staccare.

Cose che ti Serviranno

  • Una scopa a setole dure.
  • Una pompa a zaino pulita da 4 litri.
  • Un’aspiratore per liquidi.
  • Detergente concentrato contro gli odori.
  • 240 ml di TSP ogni 60 mq di pavimento.
  • Shampoo detergente molto forte per tappeti, circa 360 gr per 60 mq di superficie.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.