Come Preparare da Solo la Tua Bibita Gassata

Prima della Pepsi e della Coca-Cola, come si facevano le bibite gassate? Si preparavano in casa! Ecco alcuni metodi che vanno da quelli tradizionali ai più moderni.

Coltura Tradizionale Simbiotica di Batteri Fermentanti

  1. Prendi una quantità di acqua pari a quella della bibita che intendi fare.
  2. Fai bollire qualsiasi erba aromatizzante o radice (ad esempio, zenzero) nell'acqua.
  3. Filtra gli ingredienti aromatizzanti dal liquido ottenuto.
  4. Sciogli lo zucchero nell'acqua. Magari 1 tazza e ½ per ogni 4 litri. Può essere bianco o di canna, come desideri.
  5. Versa il liquido in un recipiente per la fermentazione. Il volume del contenitore deve essere leggermente superiore a quello del liquido, e il contenitore dovrebbe essere sigillabile.
  6. Lascia raffreddare il liquido fino a temperatura corporea (37 °C) o poco meno.
  7. Aggiungi un po' (magari 1 tazza ogni 4 litri) di coltura di Lactobacillus hilgardii ("pianta della birra di zenzero"). Si può comprare o riutilizzare da una coltura precedente.
  8. Aggiungi una valvola airlock al contenitore o qualche altro sistema per mantenere al minimo l'ingresso dell'ossigeno.
  9. Metti a fermentare la bibita in un luogo buio per qualche giorno. Se fermenta per meno tempo (magari meno di 3), tenderà a lasciare in bocca un gusto umido (in contrapposizione a quello secco e pungente) e un sapore più pronunciato, ma anche una gradazione alcolica po' più alta (anche se ancora molto bassa – la maggior parte si trasforma in acido lattico). Un lungo periodo di fermentazione può essere di 10-12 giorni – anche se questi numeri sono approssimativi e dipendono dal cultivar esatto che utilizzi, dalla composizione chimica iniziale del liquido e dalle condizioni in cui procede la fermentazione.
  10. Quando la fermentazione è "terminata", filtra il liquido in bottiglie (o altri recipienti) che mantengano la pressione, lasciando i sedimenti sul fondo del contenitore.
    • Potresti notare un gruppo di grumi trasparenti: sono i noduli della pianta della birra di zenzero. Raccoglili e tienili in frigorifero in modo da poterli usare la prossima volta.
  11. Colloca le bottiglie in un luogo buio, in modo che si combinino con l'anidride carbonica prodotta dal lievito, ma non lasciare che riposino troppo a lungo: potrebbero scoppiare! Dopo un po' di tempo (magari 2-5 giorni), sarebbe prudente metterle nel frigorifero per rallentare l'accumulo di pressione, ma comunque è necessario consumarle entro un mese.
  12. Consuma la bevanda.

Fermentazione Semi-Tradizionale con Lievito

  1. Prendi una quantità di acqua pari a quella della bibita che intendi fare.
  2. Fai bollire qualsiasi erba aromatizzante o radici (ad esempio, zenzero) nell'acqua.
  3. Filtra gli ingredienti aromatizzanti dal liquido ottenuto.
  4. Sciogli lo zucchero nell'acqua. Magari 1 tazza e ½ ogni 4 litri. Può essere bianco o di canna, come desideri.
  5. Versa il liquido in un recipiente per la fermentazione. Il volume del contenitore deve essere leggermente superiore a quello del liquido, e il contenitore dovrebbe essere sigillabile.
  6. Lascia raffreddare il liquido fino a temperatura corporea (37 °C) o poco meno.
  7. Aggiungi un po' di lievito (magari 1/8 di cucchiaino per ogni 4 litri), preferibilmente lievito di vino o birra. Si può utilizzare anche il lievito del pane, se non hai nessuna alternativa...
  8. Aggiungi una valvola airlock al contenitore o qualche altro sistema per mantenere al minimo l'ingresso dell'ossigeno.
  9. Metti a fermentare la bibita in un luogo buio per qualche giorno. Se fermenta meno tempo (forse meno di 3 giorni), tenderà a lasciare in bocca un gusto umido (in contrapposizione a quello secco e pungente) e un sapore più pronunciato, ma anche una gradazione alcolica molto più alta. Un lungo periodo di fermentazione per una bibita può essere di 10-12 giorni – anche se questi numeri sono approssimativi e dipendono dal cultivar esatto utilizzato per il lievito, dalla composizione chimica iniziale del liquido e dalle condizioni in cui procede la fermentazione.
  10. Quando la fermentazione è "terminata", filtra il liquido in bottiglie (o altri recipienti) che mantengano la pressione, lasciando i sedimenti sul fondo del contenitore.
  11. Colloca le bottiglie in un luogo buio, in modo che si combinino con l'anidride carbonica prodotta dal lievito, ma non lasciare che riposino troppo a lungo: potrebbero scoppiare! Dopo un po' di tempo (magari 2-5 giorni), sarebbe prudente metterle in frigorifero per rallentare l'accumulo di pressione, ma comunque è necessario consumarle entro un mese.
  12. Consuma la bevanda.

Moderno (senza Fermentazione)

  1. Prendi una quantità di acqua pari a quella della bibita che intendi fare.
  2. Fai bollire qualsiasi erba aromatizzante o radici (ad esempio, zenzero) nell'acqua.
  3. Filtra gli ingredienti aromatizzanti dal liquido ottenuto.
  4. Sciogli lo zucchero nell'acqua. Magari 1 tazza e ½ ogni 4 litri. Può essere bianco o di canna, come desideri.
  5. Versa il liquido in un recipiente per la fermentazione. Il volume del contenitore deve essere leggermente superiore a quello del liquido, e il contenitore dovrebbe essere sigillabile.
  6. Lascia raffreddare il liquido. Nel frigorifero è meglio; refrigeralo se puoi.
  7. Combina il liquido con anidride carbonica usando una sorgente esterna di CO2, magari ricorrendo al ghiaccio secco o a una bottiglia pressurizzata con CO2.
    • Alcuni metodi piuttosto comuni per la carbonatazione dei liquidi prevedono l'uso di moderni carbonatori, come il Sodastream, di prodotti per l'aggiunta di bollicine o di kit per la fermentazione casalinga.

Consigli

  • Puoi riscaldare qualche caramella nell'acqua finché quest'ultima non ne acquisisce l'aroma.
  • Affinché la bibita assuma un aspetto e un gusto più interessante, utilizza il succo congelato in cubetti di ghiaccio. Non solo le darà un aspetto bello e fresco, ma aggiungerà anche più sapore.

Avvertenze

  • Se hai intenzione di usare le caramelle, procuratene molte dello stesso sapore, altrimenti una sola darà poco carattere.
  • Si consiglia di fare gruppi più piccoli di colture (per esempio, da 4 litri) quando fai esperimenti con i sapori.

Cose che ti Serviranno

  • Erbe/succhi di frutta/radici per aromatizzare
  • Sciroppo/miele/zucchero per dolcificare
  • Fonte di CO2; pianta della birra di zenzero, lievito di vino o semplicemente gas puro.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.