Come Assemblare un PC

Premere per la prima volta il tasto di accensione di un nuovo computer è emozionante. Il ronzio soffuso delle ventole, i bip rassicuranti e la luce del monitor indicano tutti il completamento della tua costruzione. La sensazione di ignoto e attesa sono due delle motivazioni che spingono gli appassionati di computer, e costruire da solo un computer è il progetto perfetto per avvicinarsi a questa passione. Puoi costruire da solo un tipo qualunque di computer, da un semplice PC per ufficio, a una stazione multimediale a un computer di alto livello per i videogiochi, per risparmiare e per divertirti. Segui questa guida per imparare come fare.

Procurarti i Componenti

  1. Determina la funzione del computer. Se stai costruendo un computer da usare nell'ufficio di casa per trattare testi ed email, ti serviranno componenti molto diversi da quelli di un computer in grado di riprodurre i videogiochi più recenti con il massimo delle prestazioni. Il ruolo del computer ha un impatto fondamentale sui componenti che devi acquistare.
    • Non sprecare denaro su componenti costosi che potrebbero non servirti. Se il tuo PC dovrà eseguire solo funzioni di base, puoi risparmiare denaro acquistando componenti meno potenti ma più economici. Inoltre, puoi risparmiare denaro acquistando prodotti usati su eBay. Fai attenzione però! Assicurati che i pezzi siano stati provati e funzionino correttamente.
  2. Trova le parti che ti servono. A prescindere dalla funzione finale del computer, ogni sistema ha bisogno degli stessi componenti di base:
    • Processore – Il cervello del computer. Quasi tutti i processori hanno più di un core, ovvero sono in pratica più processori in uno. Confronta le caratteristiche e trova un processore che abbia la velocità necessaria per eseguire i programmi che desideri. Considera anche il consumo di potenza e il raffreddamento.
      • Se dai più importanza alle prestazioni, scegli un Intel. I processori AMD sono meno costosi, ma non sono altrettanto veloci.
    • Scheda Madre – Se il processore è il cervello, la scheda madre è la cassa toracica. La scheda madre è ciò che connette tutti i componenti interni del tuo computer. Il processore che hai acquistato determinerà il tipo di scheda madre che ti servirà. Processori diversi hanno "socket" diversi, e funzionano solo con schede madri che supportano quel socket.
      • Esistono schede madre di molte forme diverse, ma le più comuni sono ATX e MicroATX. ATX è la scheda madre standard di dimensioni più grandi. Se stai costruendo un tipico computer tower, cerca una scheda ATX. Le schede microATX sono più piccole di quelle normali e sono migliori se vuoi un case più piccolo e non hai bisogno di più di quattro slot di espansione.
      • Assicurati che la tua scheda madre supporti tutti i componenti che vuoi installare. Se vuoi installare una scheda grafica di alto livello, la scheda madre dovrà supportare l'interfaccia PCI. Se vuoi installare molta RAM, la tua scheda madre dovrà contenere almeno 4 unità.
      • La tua scelta qui dipenderà dal processore che hai, dalla quantità di memoria che vuoi installare, dalla dimensione del case e da quanti dischi vorrai connettere.
    • RAM – La RAM (Random Access Memory) è la parte del computer dove i programmi salvano le informazioni che stanno usando. Se non hai abbastanza RAM, i tuoi programmi saranno molto più lenti di quanto dovrebbero. La RAM che puoi acquistare dipende dal tipo di scheda madre che hai scelto. La velocità della RAM inoltre dovrà essere supportata dalla scheda madre.
      • Dovresti installare la RAM sempre a coppie di unità identiche. Tutte le RAM del sistema dovrebbero avere la stessa velocità e preferibilmente la stessa marca e modello. Se ad esempio vuoi 8 GB di RAM, puoi installare due RAM da 4 GB o due coppie di RAM da 2 GB.
      • Se vuoi usare più di 4 GB di RAM, ti servirà un sistema operativo a 64-bit. I sistemi a 32-bit non riconoscono più di 4 GB di RAM, anche se nel computer ne è installata di più.
    • Disco rigido – Il tuo disco rigido archivia tutti i dati e i programmi installati. Lo spazio di archiviazione è sceso molto di prezzo nel corso degli anni, ed è facile trovare dischi da un paio di TB per una cifra contenuta.
      • Sono disponibili dischi rigidi di molte velocità, tra le quali le più comuni sono 5000, 7200 e 10000 RPM.
      • Esistono anche dischi a stato solido, che non hanno parti in movimento e permettono velocità superiori (puoi ridare vita a un vecchio PC con uno di questi dischi). Il lato negativo di questi dischi è che costano molto e offrono spazi di archiviazione limitati (128, 256 GB), perciò è consigliabile usarli solo per installare il sistema operativo. Metti giochi, musica e filmati su un disco rigido separato. In questo modo il tuo computer potrà accendersi rapidamente, essere veloce e offrire molto spazio.
    • Scheda Video – Una scheda video dedicata è fondamentale per giocare ai giochi più recenti, ma non è importante per un computer da ufficio. Le schede madri Intel hanno schede grafiche integrate, perciò non avrai bisogno di una scheda dedicata se vuoi usare il computer per navigare sul web e leggere le email, ma il consiglio è quello di acquistare una scheda grafica anche se non hai intenzione di giocare. Noterai un aumento della velocità.
    • Case – Questa è la scatola che ospita tutti gli altri componenti. La dimensione del case sarà determinata dal numero di dischi che installerai, oltre che dalla dimensione della scheda madre. I case vanno da quelli più economici e funzionali a quelli vistosi e costosi. Scegline uno che consenta un flusso dell'aria ottimale e installa delle ventole.
      • Se hai intenzione di inserire molti componenti di alto livello nel computer, il tuo sistema di raffreddamento dovrà essere più potente. Scegli un case che permetta un buon flusso dell'aria e di installare più ventole.
    • Alimentatore – L'alimentatore dà potenza a tutti i componenti del computer. Alcuni case hanno già un alimentatore installato, ma la maggior parte richiedono di inserirne uno. L'alimentatore dovrebbe essere abbastanza potente da dare energia a tutti i componenti, ma non al punto di sprecare elettricità alimentando più di quello che serve. Non risparmiare su questo componente, perché un alimentatore difettoso può danneggiare tutte le altre parti.
  3. Fai delle ricerche su tutti i componenti che vuoi acquistare. Leggi riviste e siti di recensioni online per più informazioni. I forum online come AnandTech sono molto utili quando ti servono informazioni specifiche. Ricorda, si tratta di uno dei passaggi più importanti, perché tutto dipende dal tuo hardware. Ci sono molte guide e recensioni disponibili sulle riviste online e sui siti web per consumatori. Degli esempi includono:
    • PC World
    • PC Magazine
    • Maximum PC
    • Custom PC

Come Iniziare

  1. Apri il case. Potresti indossare dei guanti antistatici o qualche altra protezione per le mani, perché l'interno del case non ha alcun metallo messo a terra e potrebbe essere molto affilato.
  2. Installa l'alimentatore. In alcuni case l'alimentatore è già installato, mentre in altri dovrai acquistare l'alimentatore separatamente e installarlo tu. Assicurati di installarlo con l'orientamento corretto, e che nulla blocchi la sua ventola.
    • Assicurati che il tuo alimentatore sia abbastanza potente da dare energia a tutti i componenti. Questo è particolarmente importante per i computer pensati per giocare, perché le schede grafiche dedicate possono assorbire molta potenza.
  3. Mettiti a terra. Usa un polsino antistatico per prevenire le scariche elettrostatiche che possono essere letali per i componenti elettronici dei computer. Se non hai un polsino antistatico, collega l'alimentatore a una presa di corrente (senza accenderlo), e tieni la mano sull'unità messa a terra quando tocchi altri componenti sensibili alle scariche.

Installare la Scheda Madre

  1. Leva la scheda madre dalla sua confezione. Mettila sopra la scatola. NON metterla sopra il sacchetto antistatico, perché l'esterno è conduttore. Aggiungerai i componenti alla scheda madre prima di installarla nel case, perché è più facile accedere alla scheda prima di inserirla nel computer.
  2. Rimuovi il processore dalla sua confezione. Osserva i pin mancanti nel processore e abbinali con il socket della scheda madre. Su molti processori, c'è una piccola freccia dorata in un angolo che puoi usare per orientarli correttamente.
  3. Installa il processore nella scheda madre. Apri il socket della CPU e inserisci con attenzione il processore (non dovrai fare forza). Se il processore non entra bene, o se devi spingere, probabilmente non è ben allineato. Chiudi il socket e assicurati che la CPU sia ben salda. Alcuni socket hanno piccoli bracci mentre altri hanno sistemi complessi per aprirli e chiuderli.
  4. Applica una buona pasta termica sulla CPU. Mettine solo una goccia. Aggiungere troppa pasta termica rallenterà il trasferimento del calore, rendendo più difficile il raffreddamento.
    • Alcuni processori con dissipatore non hanno bisogno di pasta termica, dal momento che sul dissipatore è già stata installata la pasta dal produttore. Contro il fondo del dissipatore prima di applicare la pasta sul processore.
  5. Connetti il dissipatore di calore. Questo passaggio varia secondo il modello di dissipatore, perciò leggi le istruzioni. La maggior parte dei dissipatori di serie vanno connessi direttamente sopra il processore e si incastrano nella scheda madre. Quelli non ufficiali hanno spesso dei gancetti che devono essere fissati sotto la scheda. Leggi la documentazione del dissipatore per trovare le istruzioni specifiche.
  6. Installa la RAM. Inserisci la RAM negli slot appositi aprendo i ganci e spingendo le unità finché non potrai bloccarli con i morsetti. Nota che le RAM e gli slot hanno ingressi e uscite abbinati - allineali bene per farli incastrare alla perfezione. Quando spingi, premi su entrambi i lati dell'unità RAM con la stessa forza. Se un socket per la RAM ha due colori, questo può indicare lo slot prioritario, nel caso non li stia usando tutti.
    • Assicurati di installare la RAM nello slot corrispondente. Controlla la documentazione della scheda madre per assicurarti di installare la RAM nel punto giusto.
  7. Installa la piastra I/O sul retro del case. Molti case moderni non hanno una piastra posteriore preinstallata, ma la tua scheda madre dovrebbe averne una. Alcuni casi più vecchi hanno piastre preinstallate, ma è improbabile che siano adatte alla tua scheda madre.
    • Per rimuovere la piastra esistente potresti dover usare un po' di forza. In alcuni casi ci saranno delle viti di fissaggio, ma la maggior parte di esse sono tenute ferme solo dall'attrito. Levale premendo sulla piastra da dietro il case.
  8. Leva le parti che coprono i componenti I/O sulla piastra posteriore della scheda madre. Spingi la nuova piastra al suo posto sul retro del case. Assicurati di installarla nella direzione corretta.
  9. Installa i supporti nella posizione corretta. Quasi tutti i case hanno in dotazione un piccolo sacchetto di plastica che contiene i supporti. Questi supporti permettono di tenere la scheda madre sollevata rispetto alla base del case, e hanno dei fori per fissare delle viti.
    • Il tuo case probabilmente ha più fori di quelli supportati dalla tua scheda madre. Il numero di spaziatori richiesti sarà determinato dal numero di fori della scheda madre. Posiziona la scheda madre per capire dove avvitarla sui supporti.
  10. Fissa la scheda madre. Dopo aver installato i supporti, metti la scheda madre nel case e spingila contro la piastra I/O. Tutte le porte posteriori dovrebbero trovarsi in corrispondenza di fori nella piastra I/O. Usa le viti in dotazione per fissare la scheda madre ai supporti attraverso i fori appositi sulla scheda.
  11. Collega i cavi del case. Li troverai spesso insieme sulla scheda madre vicino alla parte anteriore del case. L'ordine in cui dovrai connetterli è dal più facile al più difficile. Assicurati di collegare le porte USB, i pulsanti di accensione e riavvio, le luci LED di accensione e del disco rigido, e il cavo audio (HDAudio o AC97). Sulla documentazione della scheda madre troverai dove collegare questi cavi sulla scheda.
    • Tipicamente c'è solo un modo per collegare questi cavi alla scheda. Non forzare mai un cavo in una porta.

Installare la Scheda Grafica

  1. Rimuovi il pannello posteriore allineato con lo slot PCI-E. Quasi tutte le schede grafiche moderne usano la tecnologia PCI-E. Alcune richiedono di rimuovere due delle piastre protettive, e non solo una. Potresti dover spingere le piastre via dal case.
  2. Inserisci la scheda grafica. Potresti dover piegare un'aletta sullo slot per permettere l'inserimento della scheda. L'aletta ti aiuterà a bloccare la scheda (è più importante per le schede grandi e di alto livello). Applica una spinta leggera e uniforme finché la scheda non entrerà bene nella sua sede, e non si allineerà con il pannello posteriore.
  3. Rendi l'area più sicura. Una volta inserita la scheda, usa una vite per fissarla al pannello posteriore del case. Se non fissi la scheda, potresti finire per danneggiarla nel lungo periodo.
  4. Installa le altre schede PCI. Se vuoi aggiungere altre schede PCI, ad esempio una scheda audio dedicata, il processo di installazione è lo stesso che hai seguito per la scheda grafica.

Aggiungere i Dischi

  1. Rimuovi tutti i pannelli frontali delle unità che vuoi inserire. Molti case hanno dei pannelli frontali che proteggono le sedi dei dischi. Rimuovi i pannelli dove vuoi installare le unità ottiche. Non dovrai rimuovere i pannelli per i dischi rigidi.
  2. Inserisci le unità ottiche nella parte anteriore del case. Quasi tutti i casi hanno delle sedi dove poter inserire le unità. Una volta allineata l'unità con il pannello frontale del computer, fissala con delle viti su ogni lato.
  3. Installa il disco rigido. Fai scivolare il disco rigido nella sede da 3,5 corretta all'interno del case. Alcuni case hanno ganci rimovibili che puoi installare sul disco rigido prima di farlo scivolare al suo posto. Una volta inserito il disco nella sua sede, fissalo su entrambi lati con delle viti.
  4. Collega i cavi SATA. Tutti i dischi moderni usano cavi SATA per collegarsi alla scheda madre. Collega il cavo alla porta SATA del disco, e l'altro capo alla porta SATA della scheda madre. I dischi rigidi usano gli stessi cavi delle unità ottiche.
    • Per risolvere i problemi più facilmente, collega il disco rigido alla prima porta SATA della scheda madre, e poi gli altri dischi alle porte seguenti. Evita di collegare i dischi in porte SATA casuali.
    • I cavi SATA hanno gli stessi connettori su entrambi i lati. Puoi installare il cavo in entrambe le direzioni.

Alimentare il Computer

  1. Collega l'alimentatore alla scheda madre. La maggior parte delle schede madri moderne hanno un connettore da 24-pin e da 6 o 8-pin. Dovrai collegare entrambi perché la scheda madre funzioni. I cavi di alimentazione possono essere collegati solo alla porta per cui sono pensati. Spingi il connettore fino a far scattare il morsetto.
    • Il connettore a 24-pin è il più grande dell'alimentatore.
  2. Collega l'alimentatore alla scheda grafica. Se hai una scheda grafica dedicata, probabilmente dovrai alimentarla direttamente. Alcune richiedono un connettore, mentre altre due. Le porte si trovano solitamente sopra la scheda video.
  3. Collega l'alimentatore ai dischi. Tutte le unità devono essere connesse all'alimentatore con cavi di alimentazione SATA. Dischi rigidi e unità ottiche usano gli stessi connettori.
  4. Cura la posizione dei cavi. Uno dei segreti per mantenere un buon flusso d'aria all'interno del computer è non ostacolarlo con i cavi. Cercare di collegare i cavi in modo efficace all'interno del case può essere un'esperienza frustrante, soprattutto se il tuo case è piccolo. Usa dei laccetti per tenere insieme i cavi e mettili nelle sedi delle unità che non usi. Assicurati che i cavi non ostruiscano le ventole.

Installare Più Ventole

  1. Collega le ventole del case. Quasi tutti i case hanno in dotazione una o due ventole. Devi collegare queste ventole alla scheda madre perché funzionino.
  2. Installa delle nuove ventole. Se nel tuo computer sono presenti molti componenti di alto livello, probabilmente dovrai potenziare il tuo sistema di raffreddamento. Le ventole da 120mm sono tipicamente piuttosto silenziose e aumentano in modo significativo il flusso dell'aria attraverso il computer.
  3. Ottimizza la configurazione delle ventole. Le ventole anteriori e superiori dovrebbero risucchiare l'aria, mentre quelle laterali e posteriori dovrebbero spingerla fuori. Questo garantisce un buon flusso di aria fresca e fredda sopra la scheda madre. Puoi vedere in quale direzione una ventola muoverà l'aria ispezionando la parte superiore del componente. Quasi tutte le ventole hanno piccole frecce che mostrano in quale direzione soffiano.

Accendere il Computer

  1. Riassembla il case. È molto consigliato non cercare di accendere il computer con il case aperto. I case sono progettati per garantire il miglior flusso d'aria possibile, e se aprirai il case, il flusso non sarà altrettanto efficace. Assicurati che tutto sia fissato con le viti. La maggior parte dei case usano viti che puoi svitare a mano, per permetterti di farlo senza attrezzi.
  2. Collega il computer alla presa di corrente. Connetti un monitor al PC, attraverso la scheda grafica o una porta sulla piastra posteriore della scheda madre. Collega una tastiera e un mouse alle porte USB frontali o posteriori.
    • Evita di collegare altri dispositivi prima di aver finito di configurare il tuo sistema operativo.
  3. Accendi il tuo computer. Non potrai fare molto dal momento che non c'è un sistema operativo installato, ma puoi controllare che tutte le ventole funzionino e che il computer completi con successo il test POST (Power On Self Test).
  4. Esegui MemTest86+. Puoi scaricare questo programma gratuitamente e puoi avviarlo da CD o DVD senza dover installare un sistema operativo. Questo ti permetterà di provare le unità di memoria prima di installare il sistema operativo. Le unità di memoria hanno una probabilità di guasto più alta della maggior parte dei componenti dei computer, soprattutto se sono poco costose, perciò la cosa più saggia è provarle per prime.
    • Potresti dover impostare il tuo computer perché si avvi da CD o USB, e non da disco rigido. Entra nelle impostazioni BIOS quando avvi il computer per la prima volta e trova il menu Boot. Seleziona l'unità da cui vuoi avviare.
  5. Installa il tuo sistema operativo. Sui computer fatti in casa puoi installare Microsoft Windows o una distribuzione di Linux. Windows ha un costo, ma ti offre compatibilità con quasi tutti i programmi e i componenti hardware. Linux è gratuito ed ha il supporto di una comunità di sviluppatori, ma non può eseguire molti dei programmi progettati per Windows. Anche alcuni hardware proprietari non funzioneranno nel modo corretto.
  6. Installa i tuoi driver. Una volta installato il tuo sistema operativo, dovrai installare i driver. Questi tutti gli hardware che acquisterai avranno in dotazione un disco che contiene i driver per farlo funzionare. Le versioni moderne di Windows e Linux installeranno automaticamente la maggior parte dei driver se il computer sarà connesso a internet.

Consigli

  • Alcuni alimentatori hanno un convertitore 115/230V. Se ti trovi negli USA, usa l'impostazione a 115V, non 230V.
  • Ogni cavo per l'alimentazione funzionerà solo se orientato correttamente e sarà necessario premere per spingere i cavi. Se usi un alimentatore più moderno con un connettore 8 pin EPS 12 V e un connettore PCI Express 8 pin, non provare a forzare questi cavi affinché entrino nella loro sede.
  • Usa le fascette stringicavo per raggruppare con attenzione tutti i cavi e sistemarli per prevenire che blocchino il flusso dell'aria. Se possibile, evita di usare le componenti IDE, come gli hard drive e i drive ottici, dal momento che il cavo a due dimensioni multiplo bloccherà il flusso dell'aria.
  • Se il computer non funziona dopo averlo assemblato, togli tutto tranne l'alimentatore, la scheda madre, la RAM e il dissipatore del processore (e la scheda video se non usi quella già presente). Assicurati che funzioni guardando lo schermo di avvio del BIOS. Spegnilo, collega i dischi rigidi e verifica che funzionino. Spegnilo e fai la prova di funzionamento con il CD-ROM. Spegnilo e continua così a provare tutti i componenti. L'idea è riuscire ad accenderlo con delle componenti minime e poi aggiungere le altre per capire quale causa il problema.
  • Non lasciare l'hardware sul pavimento per giorni mentre decidi cosa fare, giacché questo può causare una scarica elettrostatica che può danneggiare le componenti del computer (ci vogliono solo 10 volt per uccidere alcune parti del PC). Se non collegate alla scheda madre e al case, tutte le componenti dovrebbero essere lasciate nelle loro buste antistatiche. Un'alternativa è posizionare gli elementi su una superficie non conduttiva, come un tavolo di legno o di vetro.
  • I filetti delle viti dei case dei computer in alcuni casi si spanano e non tengono più le viti correttamente. Per evitare che ciò accada, scegli delle viti che si adattino perfettamente ai filetti. Avvitale bene ma non troppo strette: circa un quarto di giro dopo averle inserite completamente. L'alluminio in particolare è molto meno resistente dell'acciaio, e i filetti in questo materiale si possono spanare molto più facilmente. Se incontri questo problema, puoi tentare di correggerlo sostituendo le viti con altre di dimensioni leggermente superiori, ma non al punto da rompere altre parti.
  • Se hai comprato un'edizione originale di Microsoft Windows e hai l'adesivo con la licenza, attaccalo al lato del PC per averlo a portata di mano.
  • Potrebbe esserti utile chiedere aiuto ad un amico o ad un parente esperto. Almeno, chiedi la sua opinione riguardo alle parti che pianifichi di usare.

Avvertenze

  • Non usare la forza per inserire le componenti negli slot o nei socket. La tolleranza dei pezzi più nuovi è scarsa, e tutto dovrebbe entrare senza esercitare troppa pressione. I moduli della memoria sono tra le uniche parti che potrebbero richiedere un po' di pressione per essere installate; prima di farlo, assicurati che combacino con le fessure comparando gli intagli.
  • Non forzare le connessioni dei cavi: entreranno solo dove dovrebbero. Tutti i cavi, eccezion fatta per quelli coassiali e alcuni cavi di alimentazione dei portatili potranno essere connessi solo se avranno lo stesso orientamento dei connettori. Per esempio, i cavi DVI e VGA hanno un connettore trapezoidale, non rettangolare.
  • Attento quando lavori con le parti metalliche e affilate della scatola del computer. È facile tagliarsi, specialmente con quelle più piccole.
  • Quando colleghi la CPU e i dispositivi PATA (IDE), fallo delicatamente. Se devi piegare un pin, usa delle pinzette. Se rompi un pin su una CPU, l'hardware non funzionerà più correttamente. Se rompi un pin su un connettore IDE, le probabilità di aver rotto un pin di terra sono di 7 su 40, e ciò potrebbe essere critico per la funzionalità dell'apparecchio.
  • Se hai dei dubbi su un passaggio durante la costruzione, chiedi a qualcuno o assumi un professionista. Leggi bene i manuali usciti con ogni pezzo individuale dell'hardware del computer che stai assemblando. Se non hai le istruzioni, magari perché hai comprato le parti di seconda mano, consulta il sito web del produttore per trovare la documentazione necessaria.
  • Evita la scarica elettrostatica mentre installi le componenti. Metti il bracciale da polso antistatico o tocca una superficie di metallo prima di maneggiare le parti.
  • Quando monti il computer, mantieni i componenti connessi a terra. Puoi farlo collegando l'alimentatore alla presa di corrente, ma ricorda di non attivare l'interruttore. Questo servirà a garantire che i componenti siano messi a terra, ma non alimentati.
  • Controlla più di una volta tutti i collegamenti prima di accendere il computer per la prima volta. Sebbene nella maggior parte dei casi sia possibile risolvere facilmente un eventuale problema, in altri occorre valutare più attentamente la situazione. Questo è specialmente vero con i DIMM, che possono apparire collocati bene al costruttore, ma in realtà sono stati inseriti male. Questo può essere evitato guardando bene gli intagli allineati presenti sui moduli della moderna RAM DIMM, i quali fanno capire l'errore al costruttore del sistema.
  • Non toccare i resistori sulla CPU o il socket.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.