Come Vivere con la Sindrome di Asperger e Sviluppare le Abilità Sociali

Alcuni hanno detto che vivere con la sindrome di Asperger è come essere nati sul pianeta sbagliato, perché le persone che soffrono di autismo devono imparare a convivere con i disturbi neurotipici. Chi ha la sindrome di Asperger dimostra una forte attenzione e un interesse intenso, nonostante le difficoltà a interagire con gli altri. Questo articolo ti aiuterà a socializzare in modo corretto e a diventare un eccellente conversatore.

Passaggi

  1. Consulta uno psicologo, un assistente sociale o uno psichiatra per ricevere aiuto. Ognuno di loro può aiutarti a sviluppare un programma terapeutico utile nella vita quotidiana. Prova a scegliere un professionista specializzato nell'autismo in modo da avere la garanzia di ricevere le cure migliori.
    • Per saperne di più sull'autismo e sulle relative terapie, consulta i siti web tenuti da blogger autistici.
  2. Assicurati che il terapeuta sia informato anche su altre complicazioni che influiscono sui soggetti Asperger. Ad esempio, se soffri di depressione, comunicalo al tuo terapeuta in modo che possa aiutarti.
    • Di solito, i disturbi compresenti sono ansia, depressione, epilessia, disturbi nell'elaborazione sensoriale e problemi relativi ai sentimenti di rabbia. Si può anche soffrire della sindrome post-traumatica da stress se da bambini si è stati sottoposti a terapie abusive. Se pensi di avere uno di questi problemi, richiedi un controllo.
  3. Utilizza il programma terapeutico per sviluppare le abilità sociali. Esercitati a conversare con le persone in diverse situazioni sociali.
  4. Individua le risorse utili per apprendere le abilità sociali. Il tuo terapeuta potrebbe procurarti dei documenti stampati, ma esistono anche libri su questo argomento e informazioni reperibili in Internet. Trova le risorse che fanno al caso tuo.
    • Molti spettacoli televisivi, in particolare i cartoni animati, possono darti qualche esempio sui comportamenti sociali. Per esempio, se due persone litigano in un episodio, magari potrebbero imparare l'importanza di avere una comunicazione chiara. Guarda la televisione e cerca di riflettere su quello che hai visto alla fine di ogni episodio.
    • Alcune persone autistiche condividono in Internet consigli sulle abilità sociali. I siti web come Realsocialskills.com possono insegnare a interagire e ad autodifendersi.
  5. Impara quando è opportuno toccare le persone. Esercitati in quello che hai imparato e cerca di seguire le raccomandazioni dello specialista che ti segue.
  6. Scopri quali aspetti della sindrome di Asperger ti danno più fastidio e cerca di aggirarli.
  7. Quando parli con le persone, interagisci con loro. Prova a seguire la regola del 30/70: parla per il 30% della conversazione e ascolta il 70%. Cerca di non occupare più della metà del dialogo, facendo monologhi di oltre cinque minuti (a meno che il tuo interlocutore non sia realmente immerso in quello che dici, rivolgendoti domande sull'argomento di discussione). Lascia che sia l'altra persona a stabilire il ritmo della conversazione.
  8. Mostra interesse per gli altri. In questo modo si sentiranno apprezzati e considerati.
    • Quando ti dicono come si chiamano, ripeti il nome in mente. Utilizzalo in seguito per dimostrare che lo ricordi.
    • Ricorda le cose che piacciono agli altri: hobby, cibi, luoghi che frequentano e così via. Sono ottimi spunti per proporre attività, fare conversazione e idee regalo. Ad esempio, se conosci una donna a cui piacciono i robot, dille che hai appena sentito parlare di un nuovo congegno al notiziario e parlane con lei. Sarà lieta di sapere che te ne sei ricordato.
    • Scopri le cose che hai in comune con gli altri e fai in modo che diventino argomento di discussione. Ad esempio, è probabile che sarai stato in Germania come il tuo interlocutore o che entrambi siate appassionati di artigianato.
    • Annota subito i compleanni, gli anniversari e altre date importanti. Aggiungili al tuo calendario in modo che saprai quando stanno per arrivare.
    • Ascolta attentamente quando ti parlano. Stabilisci un contatto visivo (o guarda nella direzione del tuo interlocutore), annuisci e fai domande per conoscere meglio i suoi pensieri. Le persone adorano questo tipo di comportamento.
  9. Memorizza il comportamento delle persone quando sono in difficoltà. Chi è triste aggrotta le sopracciglia, irrigidisce le espressioni facciali per nascondere l'angoscia che prova ed evita il contatto visivo. Può tirare su il naso o pulirsi discretamente gli occhi.
    • Chiedi a una persona se si sente male e che cosa puoi fare per aiutarla. Se piange, dalle un fazzoletto.
    • Se hai turbato qualcuno, chiedi scusa immediatamente. È meglio dire che sei una persona autistica e spiegare il motivo per cui hai commesso un determinato errore, chiarendo che non avevi intenzione di sconvolgere nessuno. Poi fatti perdonare: dai un abbraccio, portalo a cena o in qualche posto divertente, oppure disegna qualcosa di dolce.
  10. Iscriviti a un'associazione o a un corso in cui le attività rispecchiano un tuo particolare interesse. In questo modo, potrai condividere le tue passioni con altre persone.
  11. Non aver paura di estendere i tuoi interessi e provare nuove attività. Molto probabilmente imparerai ad apprezzare qualcosa di nuovo e questo ti darà nuove opportunità di incontrare persone e ampliare i tuoi orizzonti.
  12. Mantieni il contatto visivo, senza fissare se puoi. Il modo migliore per avere un contatto visivo consiste nel guardare chi hai di fronte nell'occhio sinistro per poco tempo e poi passare a quello destro.
    • Se hai difficoltà a stabilire un contatto visivo, non preoccuparti. Va bene anche se guardi naso, bocca, capelli, spalle, mani o nella direzione in cui si trova il tuo interlocutore. Alcune persone autistiche preferiscono guardare le spalle o le mani di chi hanno di fronte, soffermandosi sul volto di tanto in tanto. Alla maggior parte delle persone non importa.
    • Se ti siedi di fianco a qualcuno, il contatto visivo diventa meno importante.
  13. Ricorda che alcune associazioni mettono a disposizione gruppi che offrono un sostegno speciale agli adulti autistici. Visita siti come Meetup, Craigslist e le associazioni per le persone autistiche presenti nella tua zona per vedere se esiste questo genere di gruppi. In questo modo avrai un posto sicuro in cui fare amicizia e apprendere le abilità sociali.
  14. Considera di entrare in un'associazione gestita da persone autistiche. Puoi incontrare altri che soffrono di autismo in un ambiente più disteso e lavorare a favore dell'inclusione e dell'accettazione delle persone autistiche. Offrendoti come volontario, potrai fare un'esperienza incredibilmente costruttiva.
  15. Non essere duro con te stesso. Chiunque commette errori quando sta in mezzo agli altri. Perdona te stesso quando fai qualche gaffe e ricorda che nessuno indaga su ogni tua singola azione. Non preoccuparti.

Consigli

  • Può capitare che non sempre coglierai lo stato d'animo degli altri, perciò è meglio chiedere se sono interessati o se hanno il tempo di ascoltare prima di lanciarti in una discussione sul tuo argomento preferito.
  • È molto importante apprendere le capacità di autodifesa. Dal momento che le persone autistiche sono naturalmente fiduciose e vedono sempre il buono negli altri, rischiano di diventare vittime di abusi o atti di bullismo.
  • Evita gli argomenti personali: stipendio, benessere economico, amore e vita sessuale, peso, politica e altri temi sensibili. Possono turbare il tuo interlocutore, quindi non parlarne, a meno che chi hai di fronte non si mostri disponibile.
  • Ricorda la differenza tra le verità che devono essere raccontate e le verità che dovresti tenere per te. Ad esempio, se tuo padre ha cucinato un timballo dal sapore orribile, è meglio non dirglielo apertamente.
  • Quando qualcuno parla di un problema presente nella sua vita, non necessariamente vuole sapere come risolverlo, anche se hai la risposta. Invece, chiedigli come si sente, che cosa ha provato o sta pensando. Facendo qualche domanda, gli comunicherai il tuo interessamento e rispetterai al tempo stesso la capacità di risolvere i problemi per conto suo. Se vuoi offrire un consiglio, chiedi prima se lo desidera.

Avvertenze

  • In giro troverai molti consigli sbagliati su come sviluppare le abilità sociali. Ricorda che solo perché qualcuno ti suggerisce di fare qualcosa non significa che sia una buona idea. Se non sei sicuro di un consiglio, parlane con un amico fidato, un familiare o un consulente prima di seguirlo.
  • Impara la differenza tra terapia utile terapia abusiva. Se lo psicoterapeuta ti impedisce di avere atteggiamenti autostimolanti, incoraggiandoti a fare cose che non gradisci o poco piacevoli, allora probabilmente qualcosa non funziona. Esiste una grande quantità di informazioni in Internet per difendersi da questo tipo di terapie.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.