Come Lucidare una Barca

La barca in vetroresina gelcoat mantiene la lucentezza per molto tempo se riesci a tenerla pulita, darle la cera e conservarla lontano dalla luce diretta del sole. Se la superficie ha iniziato a scolorirsi, a diventare opaca o se il gelcoat è stato sottoposto a molta usura, devi imparare a lucidare la barca. Anche se il processo è sostanzialmente semplice e non molto diverso dalla lucidatura dell’auto, ogni proprietario deve farsene carico. Questo articolo ti spiega i passaggi fondamentali per lucidare una barca.

Pulire la Barca

  1. Metti la barca sul carrello in modo sicuro. Le barche vanno pulite e lucidate fuori dall'acqua, fissate saldamente a un carrello parcheggiato, preferibilmente, su una superficie piana e uniforme. Dato che dovrai spruzzare tutta la superficie della barca e muoverti intorno ad essa, è opportuno non attaccare il carrello all'automobile.
    • In base al modello dell'imbarcazione, potrebbe rivelarsi utile mettere la copertura prima di iniziare i lavori di pulizia e lucidatura così da proteggere gli interni.
  2. Con un tubo da giardino bagna l'esterno della barca. È importante stendere la cera solo su una superficie appena pulita; quindi, rimuovi ogni residuo di sporco e sudiciume, ogni accumulo di alghe e altri corpi estranei, soprattutto se l'imbarcazione è rimasta a lungo in acqua.
    • Comincia con della semplice acqua e bagna tutta la superficie esterna che deve essere pulita. Aiutati con una spugna bagnata e pulita per strofinare delicatamente la barca in modo da allentare lo sporco.
    • Se ci sono incrostazioni e punti difficili da pulire, puoi utilizzare della carta vetrata a grana 220. Non usare mai l'idropulitrice, perché l'alta pressione danneggia il rivestimento esterno e interferisce con l'efficacia del gelcoat. Attiva solo uno spruzzo delicato.
  3. Elimina la vecchia cera dalla superficie. Prendi degli stracci imbevuti di toluene (o un altro solvente analogo) per eliminare ogni residuo del vecchio strato di cera. Quest'ultimo, infatti, potrebbe impedire alla pasta abrasiva e al lucidante di coprire in modo uniforme lo scafo della barca.
    • Strofina seguendo sempre la stessa direzione e applicando una leggera pressione. Non dovrebbe essere necessaria un'azione molto vigorosa per staccare la cera. Aspetta che il solvente evapori prima di procedere alla lucidatura.
  4. Lava la barca con un detergente apposito. Termina le operazioni di pulizia con un lavaggio finale; usa un sapone per barche o una soluzione di detersivo per i piatti delicato e acqua calda.
    • Se lo scafo è macchiato, solitamente si utilizza una piccola quantità di candeggina per disinfettare e pulire a fondo. Puoi anche valutare del diluente per smalto, acquaragia o uno sgrassatore per staccare le incrostazioni e i residui appiccicosi. Non usare mai la candeggina sulle barche di legno che non siano state trattate o verniciate.
    • Risciacqua la superficie dello scafo con acqua pulita e aspetta che si asciughi. Puoi utilizzare un tira-acqua per accelerare il processo di asciugatura, se necessario.

Lucidare la Superficie

  1. Valuta di usare un apposito prodotto lucidante. Si tratta di un abrasivo per riportare alle origini lo splendore del gelcoat in vetroresina dello scafo. Questo tipo di prodotto rimuove le imperfezioni, le macchie e i graffi dalla superficie della barca aumentandone la brillantezza.
    • Scegli un prodotto lucidante se la barca ha bisogno solo di un intervento di rifinitura. Acquista una pasta abrasiva se la superficie, invece, presenta imperfezioni o incrostazioni di calcare, perché in entrambi i casi significa che l'imbarcazione richiede un intervento più profondo.
    • Stai molto attento quando usi la pasta abrasiva. Il gelcoat è molto sottile e un prodotto particolarmente aggressivo potrebbe rovinarlo, staccandolo rapidamente e rendendo necessario un intervento ben più impegnativo sia in termini di tempo che di denaro.
  2. Comincia dalle traverse superiori e lavora verso la prua. Lavora su superfici di 0,6 mq per applicare il lucidante o la pasta abrasiva. Aiutati con un panno morbido se hai deciso di stendere i prodotti a mano oppure fissa alla lucidatrice un tampone di gommapiuma. Esegui movimenti circolari con il panno o con il tampone e strofina con un ritmo costante. Lavora finché lo scafo non diventa vitreo; se riesci a vedere attraverso il gelcoat, hai strofinato troppo.
    • Alcuni "puristi" della barca preferiscono lucidare sempre a mano, mentre altri ritengono che l'impiego di una lucidatrice elettrica faccia risparmiare fatica ed eviti gli antiestetici segni dello strofinamento manuale. Opta sempre per una lucidatrice a bassa velocità e non per una smerigliatrice con un alto numero di RPM, così avrai sempre un ottimo controllo dell'attrezzo. Le lucidatrici orbitali difficilmente lasciano segni e strisce.
    • Se stai usando una lucidatrice, comincia sempre alla velocità minima. Appoggia appena il tampone allo scafo prima di azionarla, così la pasta abrasiva o il lucidante non schizzeranno ovunque.
  3. Dopo avere usato la pasta abrasiva, applica sempre una mano di lucidante. Se necessario, usa lo stesso metodo che hai utilizzato per il composto abrasivo. Spostati sempre nella stessa direzione e con movimenti circolari. Lava ancora una volta la barca con il tubo da giardino per rimuovere la polvere sollevata dal lucidante e dalla pasta abrasiva.

Completare la Lucidatura con uno Strato di Cera

  1. Scegli un tipo di cera per barche specifico. Esistono molti prodotti in commercio, in base allo stile e al materiale di cui è composta la barca. Mantenere protetto il gelcoat con uno strato di cera consente di preservarne la brillantezza per molto tempo, grazie al rivestimento protettivo che ne evita il contatto diretto con l'acqua.
    • Il prodotto Collinite 885 è ampiamente usato per le barche, sebbene venga impiegato anche dai surfer e per altri scopi.
  2. Ricorda sempre di stendere la cera con gli stessi movimenti con cui hai applicato il lucidante e la pasta abrasiva. Anche in questo caso, puoi svolgere il lavoro a mano o con una lucidatrice elettrica. Dai la cera con dei movimenti circolari per evitare striature.
    • Differenti varietà di cera richiedono procedure diverse, quindi leggi sempre le istruzioni dello specifico prodotto che hai acquistato.
  3. Stai molto attento vicino ai raccordi e negli spazi stretti. A prescindere dal fatto che tu stia usando una lucidatrice elettrica o stia lavorando a mano, passa sempre a un'azione manuale vicino ai raccordi che non si possono rimuovere, per evitare che la lucidatrice elettrica possa danneggiarli o incastrarsi. Fai lo stesso nelle piccole fessure.
    • Rimuovi i raccordi in anticipo, se possibile. Conserva con cura le viti per essere certo di non confonderle quando dovrai rimontare il tutto.
  4. Aspetta che la cera si asciughi. Dopo un po' di tempo, il prodotto comincerà a diventare opaco, il che significa che è pronto per essere lucidato di nuovo. È molto importante concedere alla cera il tempo di stabilizzarsi, così potrà svolgere al meglio la sua funzione protettiva nei confronti del gelcoat. Saranno necessari solo 5-10 minuti di esposizione alla luce solare.
  5. Lucida la cera fino a farla brillare. Usa un panno pulito o un tampone di spugna (se decidi di usare la lucidatrice elettrica). Lavora sempre in senso circolare, la superficie dovrebbe iniziare a brillare non appena avrai rimosso lo strato opaco di cera.

Consigli

  • Risparmia tempo e fatica trovando chi può lucidare la barca per te. Puoi affidarti a dei servizi specializzati nella maggior parte dei centri nautici. Non assegnare il lavoro ai detailer d’auto perché non hanno l’esperienza necessaria per lavorare sulla barca, dato che il gelcoat è di spessore e consistenza diversi.
  • Alcuni proprietari di imbarcazioni consigliano vari cicli di carteggiatura con grana sempre più fine prima di applicare lo smalto o la pasta abrasiva.

Avvertenze

  • Lavora sempre in un ambiente ben ventilato e usa i dispositivi di protezione come guanti, occhiali, maschera o respiratore.

Cose che ti Serviranno

  • Sapone o detergente per barche
  • Acetone
  • Toluene o solvente per cera
  • Spugne e stracci
  • Strumenti di protezione
  • Polish per barche in vetroresina
  • Pasta abrasiva, se necessaria
  • Spazzola orbitale, se la usi
  • Panni morbidi o tamponi in schiuma per la lucidatrice
  • Cera per barche
  • Panni soffici
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.