Come Rimuovere l'Urina di Gatto dai Pavimenti in Legno

Se hai un gatto, è abbastanza probabile che qualche volta tu abbia trovato una pozza di urina sul pavimento. L'urina di gatto può macchiare le superfici e lasciare un odore pungente. Non temere, però, perché a seconda dell'età dell'animale e del tipo di pavimento ci sono diverse tecniche preventive e di pulizia.

Pulire il Pavimento di Legno

  1. Asciuga la zona macchiata. Se l'urina è ancora fresca, puoi usare un panno assorbente ed eliminarne ogni traccia. Usa una pressione adeguata per assorbire tutta l'umidità. Se necessario usa diversi panni, in modo da raccogliere la maggior quantità possibile di liquido.
    • Puoi anche procurarti dei tovaglioli di carta assorbente, ma assicurati che siano in quantità sufficiente per asciugare la zona il più possibile.
    • Tieni sempre a portata di mano degli stracci, fintanto che il gatto continua a urinare fuori dalla lettiera.
  2. Scegli un detergente chimico che sia adatto per il tuo caso specifico. In commercio sono presenti diverse tipologie di prodotti chimici e devi cercare quello più indicato per la tua situazione, in base al tipo di legno e alla gravità del danno. Testa il prodotto in una piccola zona nascosta del parquet prima di applicarlo su tutta la macchia, in modo da essere certo che sia sicuro per la rifinitura del legno e che non crei danni peggiori.
  3. Usa un prodotto detergente specificamente indicato per l'urina di gatto. Puoi fare una ricerca online o rivolgerti al negozio di animali per trovare alcuni prodotti speciali che eliminano l'odore e impediscono agli animali domestici di fare nuovamente pipì nello stesso luogo; fai attenzione, però, perché alcuni potrebbero lasciare un odore stantio, a meno che tu non pulisca accuratamente dopo l'uso.
  4. Usa una soluzione di acqua e perossido di idrogeno al 3%. Inumidisci uno straccio o un asciugamano di carta con questa soluzione e appoggialo sulla macchia coprendola completamente. Lascia agire la miscela pulente per un paio di ore o per tutta la notte, a seconda della gravità della macchia.
    • Assicurati che lo straccio o l'asciugamano non si asciughi. Controlla con una certa frequenza la zona macchiata e applica altro perossido di idrogeno, nel caso si asciugasse. Eventualmente puoi anche coprire l'area con un foglio di plastica, sigillandolo con del nastro adesivo sui bordi.
    • Dopo alcune ore, elimina il liquido in eccesso con un materiale assorbente come il bicarbonato di sodio o la sabbia della lettiera. Per prima cosa, togli il tovagliolo di carta, quindi copri la zona con una soluzione che elimina sia l'umidità sia l'odore, proprio come il bicarbonato o la lettiera per gatti.
    • Una volta che l'umidità e l'odore sono stati completamente eliminati, togli ogni residuo di bicarbonato, lettiera o altro materiale e aspetta che il parquet si asciughi.
  5. Usa una miscela più concentrata di acqua ossigenata al 3%, sapone per i piatti e un pizzico di bicarbonato di sodio.
    • Se la macchia è piccola, assicurati di versare l'acqua ossigenata solo sull'area circoscritta, controllando ogni 10 minuti e asciugando l'eccesso di umidità appena l'alone sparisce.
  6. Usa una soluzione sbiancante di perossido di idrogeno e idrossido di sodio. A volte puoi trovare questa miscela già pronta in commercio, ma in altri casi dovrai prepararla tu stesso. Tieni presente, però, che questa soluzione tende a scolorire il legno, quindi sii consapevole di tale "effetto collaterale".
    • Segui attentamente le indicazioni. I due componenti devono essere miscelati tra loro, quindi leggi sempre le avvertenze e le istruzioni che trovi sulle confezioni, in quanto si tratta di sostanze chimiche molto aggressive. Dovresti indossare i guanti di gomma e gli occhiali di sicurezza per preparare la miscela e accertati di lavorare in un ambiente ben ventilato.
  7. Prepara una soluzione con acqua calda e il 25-30% di aceto bianco, se non vuoi acquistare dei detergenti commerciali. L'aceto neutralizza l'ammoniaca responsabile dell'odore dell'urina del gatto. Inoltre, è un'alternativa rispettosa dell'ambiente, in sostituzione dei prodotti chimici più aggressivi e inquinanti.
  8. Ritratta il legno. L'odore dell'urina potrebbe essere penetrato nel legno, per tale motivo potrebbe essere necessario eliminare il danno e l'odore smerigliando la zona e ritrattando la superficie del pavimento. Leviga il legno e applica uno strato di rifinitura o vernice usando un pennello.
    • Rivolgiti a un professionista per farti consigliare il tipo di carta vetrata da usare, a seconda della tipologia di legno e della profondità a cui l'urina è penetrata.
    • Usa una vernice che abbia la stessa tonalità del legno del parquet.
    • Contatta la società che ti ha posato la pavimentazione perché potrebbe vendere dei prodotti per "ritoccare" e rifinire alcune zone che con il tempo possono presentare dei difetti; in questa maniera puoi riportare a nuovo il parquet.
    • Una volta pulita accuratamente la macchia, puoi valutare di applicare un nuovo strato di rifinitura, in modo da evitare che in future occasioni l'urina possa essere assorbita in profondità.
  9. Ripeti la procedura. Potrebbero essere necessari più tentativi prima di eliminare completamente la macchia. Se senti l'odore di urina, ma non riesci a individuare la fonte, prendi una lampada di luce nera, o lampada di Wood. A volte l'urina entra in profondità nello strato sottostante del pavimento e non può essere eliminata senza sostituire il parquet. Se decidi per questa soluzione, ricordati di sigillare la superficie con un prodotto specifico.
    • Applica un prodotto apposito per togliere gli odori, che puoi trovare nei negozi di animali. Cercane uno che contenga enzimi, in modo da eliminare anche i batteri.
    • Fai in modo che l'odore sparisca completamente, in maniera che il gatto non sia invogliato a tornare a urinare nello stesso punto.

Evitare che il Gatto Urini in Luoghi Indesiderati

  1. Conosci le cause. I gatti urinano fuori dalla lettiera per due motivi principali: per marcare il territorio spruzzando l'ambiente o per nascondere le feci con una grande quantità di urina. Quando i gatti vogliono eliminare gli escrementi cercano una superficie orizzontale e per questo scopo il pavimento risulta perfetto.
    • Se nella tua casa sono presenti più gatti, fai in modo che abbiano spazi distinti e individuali dove possano stare.
  2. Fai in modo che il gatto si senta maggiormente al sicuro nel suo ambiente. I mici tendono a urinare più spesso in giro quando sentono la necessità di appropriarsi del territorio. Spesso per fare ciò alzano la coda e spruzzano l'urina sugli spazi verticali come i muri.
    • Questo è un loro modo per comunicare ad altri esemplari della stessa specie che sono pronti per accoppiarsi. Per risolvere questo problema dovresti sterilizzare o castrare il tuo gatto.
    • Chiudi le finestre, le persiane e le porte, in modo che il gatto all'interno della casa non possa vedere gli altri mici all'esterno e non si senta minacciato, altrimenti inizierebbe a marcare il territorio.
    • Sii particolarmente vigile, soprattutto se l'animale si trova da poco in un nuovo ambiente. Addestralo a usare la lettiera prima che diventi un'abitudine urinare fuori dalla stessa.
    • Attiva un dispositivo di rilevazione di movimento sullo spruzzatore del prato e mettilo vicino alle finestre o porte per impedire agli altri gatti del quartiere di avvicinarsi alla casa.
  3. Procurati una lettiera adatta. I gatti sono per natura degli animali molto puliti ed esigenti, quindi, se procuri anche al tuo micio una lettiera pulita e comoda, puoi evitare che urini sul pavimento. Il contenitore ideale dovrebbe misurare una volta e mezza la lunghezza del gatto. Inoltre devi assicurarti che attorno ci sia abbastanza spazio per permettere all'animale di muoversi e girarsi una volta terminati i suoi bisogni.
    • Non usare una lettiera coperta. Il gatto potrebbe sentirsi intrappolato e l'odore potrebbe restare nel contenitore impedendo all'aria di asciugare la sabbia. Inoltre, se in casa ci sono diversi gatti, una lettiera chiusa limita le vie di fuga di un esemplare, nel caso un altro si avvicinasse. Un gatto può pertanto evitare di entrare in una lettiera coperta, se teme che un altro possa tendergli un'imboscata.
    • Prendi un contenitore con i bordi non troppo alti, in modo che il gatto possa entrarvi comodamente. Questo è ancora più importante se l'animale è anziano.
  4. Ricorda che come regola generale dovresti avere una lettiera per ogni gatto, più una. Pertanto, se hai due gatti, dovresti averne 3, per 3 gatti 4 lettiere e così via.
    • Se nella tua casa ci sono più piani, fai in modo di mettere una lettiera a ogni piano. Prova a pensarci: se abitassi in un appartamento su 5 piani, vorresti forse dover scendere fino al primo per andare in bagno?
  5. Scegli la posizione giusta dove mettere la lettiera. Assicurati che si trovi in un luogo adatto per le esigenze del tuo micio. Solo perché vuoi mantenere una determinata disposizione dell'arredamento della tua casa, non significa che il gatto si adatti ai tuoi desideri. Se vedi che tende a fare pipì sempre nello stesso punto, è sicuramente opportuno mettervi la lettiera e poi eventualmente spostarla gradatamente fino al punto che preferisci.
    • Scegli una posizione che sia sicura e confortevole per il micio. Non mettere la lettiera vicino al cibo, in uno scantinato umido, in un armadio o vicino a un elettrodomestico che potrebbe spaventare il gatto.
    • Se nella tua casa vivono più gatti, posiziona le diverse lettiere in luoghi differenti e non metterle allineate in un'unica stanza, perché qualche gatto potrebbe non usarla pur di evitare gli altri esemplari.
    • Fai in modo che ci sia sempre una lettiera per ogni gatto e una in più di riserva. Se hai un solo gatto, ma vivi in un appartamento disposto su più piani, metti un contenitore su ogni piano.
  6. Mantieni la lettiera accuratamente pulita. Come minimo, dovresti togliere lo sporco due volte al giorno e lavare tutto il contenitore una volta al mese. Se non vuoi togliere le feci quotidianamente, assicurati almeno di pulire completamente la lettiera una volta a settimana.
    • Non usare dei detergenti dall'odore troppo forte, perché il gatto potrebbe non gradirlo ed evitare di usare la lettiera. Quando la pulisci, usa la candeggina molto diluita con acqua calda oppure una soluzione altrettanto diluita di detersivo per i piatti.
    • Scegli il tipo di sabbia. I gatti preferiscono un substrato inodore simile alla sabbia, per la sua morbidezza e per la facilità di scavare e coprire gli escrementi. Ricorda che non amano i prodotti profumati, perché hanno un olfatto molto sensibile e le loro mucose potrebbero venirne irritate.
    • Degli studi hanno riscontrato che i gatti preferiscono una sabbia sciolta, aggregante, dall'odore neutro e che contenga carbone attivo.
    • Riempi sempre il contenitore con uno strato di sabbia di almeno 9-10 cm e sostituiscila con regolarità ogni volta che pulisci la lettiera.
    • Informati bene in merito alle moderne lettiere autopulenti, perché presentano molti inconvenienti, in quanto il loro meccanismo potrebbe spaventare il gatto o anche intasarsi facilmente. Il maggiore svantaggio, comunque, resta il fatto che questi modelli non ti permettono di controllare la salute dell'animale attraverso le sue feci, in quanto vengono eliminate prima di poterle analizzare.
  7. Assicurati che il micio si senta a suo agio. Possono esserci molti fattori che creano stress al gatto e impedirgli di usare correttamente la lettiera, come un trasloco, dei lavori di ristrutturazione, la presenza di nuovi gatti e qualunque tipo di cambiamento improvviso nella sua routine. Cerca di gestire al meglio questi fattori ambientali, in modo da garantire al micio il miglior senso di sicurezza e comfort possibili nel suo territorio.
    • Osserva le dinamiche tra i vari gatti presenti in casa. Anche i conflitti tra i diversi esemplari possono essere dei fattori responsabili di un comportamento anomalo nella minzione, soprattutto se le lotte tra loro avvengono nelle zone vicine alle lettiere, cosa che innesca nei mici un'associazione negativa con questi contenitori.
    • Non punire il micio se urina fuori dalla lettiera. La punizione non solo innescherà nel gatto la paura verso di te, ma lo indurrà a credere che la minzione lo metterà nei guai. Ecco perché è controproducente punire un gatto che fa pipì fuori dalla sua lettiera.
  8. Contatta il veterinario. Se il problema non si risolve, il medico può sottoporre il micio a un esame fisico e analizzare la sua urina per capire se alla base del suo problema c'è una patologia. Le infezioni al tratto urinario e i problemi renali sono malattie piuttosto diffuse, che possono provocare delle alterazioni nella normale minzione dell'animale.
    • Anche l'età del micio può essere un fattore rilevante nei suoi problemi di pipì; inoltre, più il gatto è anziano e più l'urina puzza.

Consigli

  • Il bicarbonato di sodio può eliminare l'odore, ma non è in grado di togliere la macchia.
  • Rivolgiti a un professionista, se decidi di cambiare il pavimento.
  • Assicurati di leggere sempre le etichette di ogni prodotto che acquisti, per essere certo che sia sicuro per te e per il tuo gatto.

Avvertenze

  • Il perossido di idrogeno può macchiare la rifinitura del legno. Fai in modo di asciugare accuratamente e di eliminare ogni traccia di questo prodotto dopo averlo usato su un parquet laccato. In caso contrario potrebbero rimanere degli aloni o delle macchie chiare sulla superficie.

Cose che ti Serviranno

  • Perossido di idrogeno
  • Soluzione sbiancante di perossido di idrogeno e idrossido di sodio
  • Prodotto per rimuovere gli odori di animali
  • Carta vetrata
  • Prodotto per ritoccare il legno
  • Aceto bianco
  • Stracci
  • Carta assorbente
  • Pellicola di plastica
  • Nastro adesivo
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.