Come Organizzare la Tua Vita

Vuoi avere giornate più lunghe per portare a termine tutti i tuoi impegni o i soldi non bastano mai? Il serbatoio della macchina è sempre vuoto e la spazzatura di casa sempre piena? Stai soffrendo della sindrome, più comune di quanto tu possa pensare, del “perennemente impegnato”, senza tempo da perdere, senza tempo da dedicare al relax. La buona notizia è che esiste una cura, e si chiama Organizzazione! Segui questi semplici passaggi e potrai finalmente vivere in maniera equilibrata, tra lavoro e tempo libero.

Organizzarti Mentalmente

  1. Determina la causa della tua carenza di organizzazione. Perché ti senti sempre sotto pressione? Per taluni il problema è un'agenda troppo fitta, che rende l'organizzazione difficile. Per altri, il colpevole è la semplice mancanza di motivazione o di conoscenza. Per iniziare a organizzare la tua vita, hai bisogno di conoscere e comprendere queste cause, e di decidere di apportare dei cambiamenti.
  2. Valuta che cosa ha bisogno di essere organizzato. Sebbene sia semplice dire 'tutto', con buona probabilità alcune aree della tua vita sono più caotiche di altre. Quali sono quelle in cui sei maggiormente disorganizzato? Valuta le tua abilità nel pianificare, pulire l'ambiente in cui vivi o occuparti dei tuoi impegni. Quali di queste cose ti provocano il più alto livello di stress? Ricorda di analizzare la tua vita lavorativa, le tue amicizie e i tuoi processi di pensiero in generale.
  3. Compila un calendario. Se hai un'agenda molto fitta (o anche se non ce l'hai), acquista o crea un calendario e posizionalo in un luogo ben visibile. Ad esempio accanto alle chiavi, sul frigorifero o nel tuo studio. Prenditi qualche minuto per annotare sul calendario le date e gli eventi importanti in arrivo.
    • Evita di annotare quelle attività comuni che potrebbero renderlo caotico, limitati a scrivere quelle cose che sei certo di voler portare a termine. Potrebbero includere lezioni, appuntamenti di lavoro, visite mediche, e occasioni speciali come matrimoni e compleanni.
    • Osserva il tuo calendario compilato e rifletti sulla tua routine settimanale. Dove si trova il tempo per le pause? Esistono brevi lassi di tempo tra gli eventi che tu possa usare a tuo piacere? Quali sono i momenti in cui sei maggiormente occupato?
  4. Scegli un'agenda efficiente. Il passo successivo a un calendario è un'agenda in cui organizzare alla perfezione le tue attività quotidiane. Sebbene per molti l'idea di tenere un'agenda possa sembrare strana, le persone meglio organizzate la usano con costanza. Sia che tu stia pianificando un evento, occupandoti di un progetto lavorativo o scolastico, o semplicemente abbia il bisogno di tenere traccia di compiti e faccende, annota i tuoi impegni e i tuoi piani nella tua agenda.
    • Prova a usare un codice di colore per organizzare al meglio la tua agenda. Usa lo stesso colore per annotare eventi similari (come i compiti per casa o le visite al supermercato) e dedica un particolare colore agli eventi importanti (usa per esempio il rosso per indicare qualcosa che deve essere eseguito in modo necessariamente puntuale).
    • Porta la tua agenda sempre con te. Avere un'agenda e lasciarla a casa o abbandonata sotto a una pila di scartoffie non ti servirà a nulla. Per riuscire a essere organizzato, tienila nella borsa, in macchina, sulla scrivania o in qualsiasi luogo tu possa sempre ricordarti di farne uso.
  5. Crea una lista delle cose da fare. Sicuramente, l'idea di avere una lista delle cose da fare potrebbe apparirti bizzarra, come quella di dover avere un'agenda in cui pianificare le tue giornate. Tuttavia, pensa alla tua lista come a un modo di suddividere le tue giornate in parti più piccole e per questo meglio gestibili. Non elencare i progetti più grandi e più vaghi (come pulire la casa o fare più esercizio fisico). Datti delle direttive chiare con compiti descritti in modo semplice e conciso (pulire la cucina, correre 2 km, etc.).
    • Aggiungi una piccola casella di spunta accanto a ogni compito, anche se può sembrarti sciocco o superfluo. Spuntare le tue caselle mano a mano che affronti la tua giornata ti aiuterà a visualizzare il duro lavoro portato a termine, consentendoti di sentirti appagato e orgoglioso.
    • Tieni la tua lista delle cose da fare in un posto ben visibile, ti ricorderà quali sono gli impegni che devi affrontare. Se lo desideri riponila all'interno della tua agenda.
    • Prima di occuparti delle piccole cose, completa i progetti più grandi presenti sulla tua lista. Per esempio, finisci di sbrinare il frigorifero prima di classificare la posta, avrai un maggior slancio e diverrai più produttivo.
  6. Smetti di procrastinare. Possibilmente in merito ai compiti più ardui della lista. La scelta di procrastinare è uno dei maggiori danni nell'organizzazione delle nostre vite. Anziché posticipare le cose nel tempo, falle immediatamente. Forzati a portare a termine le cose, senza aspettare di finirle in seguito. Se una cosa può essere fatta in pochi minuti, decidi sempre di farla nell'immediato suddividendo i compiti più gravosi in parti più piccole e meglio gestibili.
    • Imposta un timer a 15 minuti e lavora duramente durante quel lasso di tempo. Non lasciarti distrarre, non fare pause e non fermarti per alcuna ragione diversa da un'emergenza. Dopodiché, allo scadere del timer, concediti di smettere di dedicarti a quel compito. Con buona probabilità, sceglierai di proseguire perché finalmente sarai riuscito a intraprendere un progetto che da tempo stavi evitando.
    • Elimina le distrazioni, qualsiasi esse siano. Spesso potrà trattarsi di internet, del tuo telefono, di un libro o della voglia di dormire. Non importa cosa possa distrarti, stabilisci un periodo di tempo in cui lavorare ai tuoi progetti senza interferenze.
  7. Inizia la tua giornata nel modo giusto. Quando ti svegli, mangia una colazione sana, fai la doccia o lavati il viso, vestiti e indossa le scarpe. Ogni singolo giorno, fai tutto ciò che faresti se dovessi uscire e andare al lavoro. La tua prospettiva mentale cambierà; preparandoti e rendendoti presentabile al mondo, imposterai te stesso al successo. La tua fiducia in te stesso aumenterà perché saprai di essere preparato per ogni cosa, tendendo a portare a termine i tuoi impegni in modo più diretto e a essere maggiormente organizzato.
  8. Metti ogni cosa per iscritto. Ogniqualvolta hai un pensiero importante, ti sovviene qualcosa che non vuoi dimenticare, o ti viene ricordato di fare qualcosa, metti tutto per iscritto. Puoi farlo sulla tua agenda o in un quaderno diverso che porti con te. Annotare i tuoi pensieri vaganti non solo ti aiuterà a rimuoverli dalla mente (mettendo ordine nella tua coscienza), li trasferirà in un luogo dove potrai ritrovarli in seguito senza temere di dimenticartene.
  9. Non sovraccaricare te stesso. Se ti accorgi di avere poco tempo e un'agenda piena, valuta di rimuovere i compiti meno importanti dai programmi del giorno. È davvero necessario bere un caffè con quell'amico proprio oggi? E cosa dire della tua idea di lavorare al tuo progetto anche al di fuori delle ore di lavoro? Se farai troppe cose in una sola volta, finirai per sentirti disorganizzato e sarai incline all'ansia. Quando è necessario, cancella alcuni programmi per concedere alla tua mente un po' più di tempo per pensare.
    • Impara a delegare i progetti agli altri. Se sai di dover andare al supermercato, ma sei troppo impegnato per riuscirci, chiedi a un famigliare o a un amico di farlo per te. Fin quando non starai rimandando i tuoi maggiori impegni o delegando agli altri quelle cose che è importante tu faccia personalmente, saper delegare potrà rivelarsi molto salutare.
    • Se sai di non avere il tempo per farlo, non accettare di compiere qualsiasi cosa ti venga richiesto. I tuoi amici non smetteranno di volerti bene, il tuo capo non penserà che tu sia uno sfaticato e il tuo partner comprenderà che tu abbia bisogno di un po' di tempo libero per occuparti della tua organizzazione e delle tue faccende personali.
  10. Non essere un perfezionista. Se senti di aver portato a termine un lavoro solo quando puoi dirlo assolutamente perfetto, finirai per avere una vita confusionaria, e piena di compiti non finiti. Similarmente, se tendi ad aspettare per poter sempre iniziare un'attività quando le condizioni sono quelle ideali, finirai per attendere a lungo.
    • Non rimandare a lungo i progetti, e comprendi quando un compito può dirsi adeguatamente finito e abbandonato. Quando raggiungi un punto in cui è sufficientemente buono, sentiti soddisfatto e dedicati alla seguente attività.
    • Se non riesci a completare alcuni progetti come desideri, prova a fare una pausa e a riprenderli dopo esserti occupato di alcuni compiti più piccoli. Nello stesso lasso di tempo ti dimostrerai più produttivo, anziché annoiarti e sprecare il tuo tempo dedicandoti a un singolo progetto imperfetto.

Organizzare la Tua Vita in Casa e in Ufficio

  1. Trova un posto per ogni cosa. Se la tua casa è disorganizzata, probabilmente non hai assegnato un posto a tutte le cose che contiene. Anziché limitarti ad assegnare un oggetto a una certa area o stanza, tieni traccia di un luogo molto specifico per tutto ciò che possiedi in casa.
    • Non lasciare semplicemente qualcosa sul comodino, crea uno spazio specifico per quel dato oggetto. Fai la stessa cosa per ogni cosa contenuta nella tua casa, così che nulla possa giacere in giro senza uno specifico luogo in cui risiedere.
    • Tieni qualcosa come un piccolo cestino o contenitore accanto alla porta d'ingresso, dove tu possa riporre quelle cose che potrai sistemare non appena avrai più tempo. Tra loro potresti includere la posta, gli ultimi acquisti fatti o il materiale scolastico o lavorativo.
  2. Riordina area dopo area. Scegli un giorno della settimana in cui poter avere a disposizione un po' di tempo libero. Poi, individua una singola area della tua vita che è disorganizzata e necessità di essere sistemata. Potrebbe trattarsi di una stanza, della tua macchina, del tuo spazio in ufficio. A questo punto occupati solo di gettare tutto ciò che non è necessario e sta semplicemente occupando dello spazio prezioso in quella sezione della tua vita.
    • Per facilitare la tua organizzazione, procurati dei contenitori, delle cartellette e delle scatole ben ordinati. Puoi acquistare degli appositi oggetti creati per tenere in ordine gli ambienti, sono disponibili nei negozi di arredamento e complementi per la casa, oppure puoi decidere di crearli tu stesso, riutilizzando tazze, scatole delle scarpe e recipienti. Rendi i tuoi oggetti più attraenti decorandoli con colori o tessuti.
    • Richiama alla mente l'ultima volta che hai usato l'oggetto che stai riordinando. Se sono trascorsi diversi mesi o anni da quando ne hai avuto bisogno, valuta l'ipotesi di liberartene.
  3. Sbarazzati delle cose che non ti servono. Sebbene tu possa presumere di avere la necessità di tutto ciò che possiedi, una casa organizzata potrebbe essere probabilmente priva di alcuni elementi. Riordina quelle cose che continuamente creano confusione e decidi se ti sono veramente utili. Se non le usi da lungo tempo, le usi solo di rado, non ti piacciono o non ti servono più, liberatene.
    • Tieni le tue emozioni separate dagli oggetti che stai analizzando. Davvero volevi ricevere o avevi bisogno di quel soprammobile di porcellana di cui ti ha fatto dono una vecchia zia? Pianifica di liberarti di queste cose e non sentirti una persona cattiva per queste tue decisioni.
    • Separa le cose di cui hai deciso di fare a meno, crea diversi gruppi, uno per il cestino dei rifiuti, uno per le donazioni, uno per le cose da vendere, etc. Poi gestisci ogni gruppo di conseguenza.
    • Organizza una vendita delle cose che vuoi eliminare per racimolare un po' di denaro extra. I pezzi più ingombranti, come mobili e elettrodomestici, possono essere venduti online sui siti di eBay o Craigslist.
  4. Non portare a casa altri oggetti inutili. Non intralciare il processo di organizzazione della tua vita apportando nuove cose di cui non hai necessità. Una delle principali cause di questo risultato è lo shopping fatto in occasione delle offerte. Evita le svendite, i saldi, etc., ti condurranno a comprare cose di cui non hai realmente bisogno o che non vuoi, semplicemente perché non desideri perdere l'occasione di fare un buon affare.
    • Quando vai a fare spese, chiediti dove prenderà posto quell'oggetto in casa tua. Esiste un luogo specifico in cui possa dimorare permanentemente?
    • Quando vai a fare shopping, fai una lista delle cose di cui hai bisogno. Dopodiché, durante la ricerca non discostarti dalla tua lista. Tornerai a casa solo con ciò di cui hai bisogno, anziché con ciò che pensi potrebbe tornarti utile.
    • Quantifica il denaro che hai risparmiato evitando quella svendita. Anche se economicamente poteva realmente rivelarsi un buon affare, avresti di nuovo speso dei soldi acquistando qualcosa di cui forse non hai bisogno.
  5. Sistema immediatamente ciò che hai usato. Tutti lo fanno, estraggono una penna dal cassetto, la usano e poi la lasciano sul mobile. Anziché lasciare le cose dove ti è più comodo, prenditi un minuto extra per riportarle nel luogo corretto.
    • Se il compito che stai considerando richiede meno di due minuti, portalo a termine immediatamente. In questo modo la tua casa rimarrà in ordine e avrai meno da fare in futuro.
    • Se ci sono molte cose in disordine in una stessa area, dedica qualche minuto in più a risistemarle. Altrimenti le montagne di oggetti non faranno che crescere e diventare ancor più difficili e noiose da gestire.
  6. Suddividi le faccende di casa. Quante volte la tua casa è divenuta disorganizzata perché hai posticipato il momento di pulirla? Sebbene questo sia legato alla procrastinazione, puoi rendere la tua lista di cose da fare (pulire e riordinare) più gestibile presentandola a te stesso sotto forma di piccoli incarichi. Scegli un singolo compito, come spolverare, e stabilisci un momento e un giorno specifico in cui portarlo a termine. Se lo farai con ognuna delle faccende di casa, l'ambiente in cui vivi sarà sempre pulito e ordinato, senza dover trascorrere interminabili ore consecutive all'opera.
  7. Etichetta ogni cosa. Hai scatole e cassette pieni di oggetti del mistero da lungo tempo dimenticati? Bene, procurati un pennarello adatto e etichetta tutto ciò che possiedi. Riponi gli oggetti simili in un unico luogo, per facilitare il processo di categorizzazione.

Organizzare le Tue Giornate

  1. Datti delle priorità. Pensa a 5 cose che vuoi considerare fondamentali nella tua vita, tra cui per esempio lo studio, l'esercizio fisico, un'alimentazione sana, il relax, il lavoro, il sonno, etc.
  2. Crea un diagramma. Elenca tutti i giorni del mese nella parte bassa del foglio, e aggiungi le 5 cose importanti cui vuoi dedicare le tue giornate nella parte alta.
  3. Decidi quali sono i tuoi obiettivi. Sia che si tratti di dedicare 30 o 60 minuti quotidiani all'esercizio fisico, elencali per iscritto.
  4. Spuntali. Quando hai raggiunto uno dei tuoi obiettivi, ricompensati con il piacere di spuntarli dalla tua lista.
  5. Premia te stesso. Promettiti di dedicare del tempo a fare quello che ti piace non appena avrai spuntato 100 dei tuoi obiettivi.

Consigli

  • Consenti ai pensieri di fluire, senza fissarti troppo, giacché potrebbero tornare proprio quando ne avrai bisogno.
  • Ascolta la musica che preferisci per rilassarti e liberare la tua mente, allo scopo di spostare il focus su quello che conta davvero.
  • Separare i tuoi incarichi accorpandoli per similitudine può essere di aiuto. Tutti gli impegni lavorativi in una lista, quelli di piacere in un'altra, etc.

Avvertenze

  • Non devi essere multi-tasking! Fai una cosa alla volta e, quando l’avrai portata a termine, depennala dalla lista. Cercando di dedicarti a più impegni contemporaneamente, farai tutto e niente. Alla fine, ti scoraggerai e creerai un circolo vizioso.
  • Pensare a fare le cose che compaiono nella tua lista non è la stessa cosa che fare le cose che compaiono nella tua lista. Se non fai che pensare ai tuoi impegni, finirai con il sentirti esausto, ottenendo pochi risultati. Prova a seguire il consiglio dei “15 minuti” dato prima e agisci invece di preoccuparti.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.