Come Leggere e Capire i Risultati Medici di Laboratorio

Ti senti spesso confuso quando leggi i risultati degli esami? Ti chiedi cosa possano significare quei termini e quelle parole da laboratorio? Questo articolo ti aiuta a capire cosa dice il medico in merito agli esiti dei test. Tieni presente che questo tutorial non intende o pretende in nessun modo dare consigli medici.

Elementi Obbligatori d’Ufficio

  1. Nome del paziente e il codice fiscale. Questi dati sono necessari per la corretta identificazione e per garantire che i risultati dei test siano associati al paziente corretto.
  2. Nome e indirizzo del laboratorio. Il laboratorio in cui viene eseguita l’analisi deve apparire sul modulo, ai fini dell’assunzione di responsabilità.
  3. Data di emissione dei risultati. Questo è il giorno in cui vengono elaborati i risultati e segnalati al medico ordinante.

Elementi Obbligatori di Campioni e Test

  1. Settore di competenza. Alcuni argomenti di base riguardano l'ematologia (lo studio delle cellule del sangue), la chimica (lo studio di alcuni componenti chimici trovati nel sangue o nei tessuti), l'analisi delle urine (lo studio dell’urina e dei sedimenti urinari e i componenti), la batteriologia/microbiologia (lo studio di batteri che possono essere presenti nel corpo), l'immunologia (lo studio delle sostanze di difesa del corpo, chiamate anticorpi), l'endocrinologia (lo studio degli ormoni) e l'immunoematologia (lo studio dei tipi di sangue e delle proteine delle cellule del sangue). La maggior parte di questi risultati viene stampato in una tabella a colonne.
  2. Fonte dei campioni. Questo è fondamentale, perché alcuni elementi, come le proteine, possono essere analizzati da più fonti, come il sangue o le urine.
  3. Data e ora della raccolta del campione. Poiché alcuni test sono influenzati dal momento in cui viene raccolto il campione, questo deve essere riportato in ogni relazione.
  4. Nome della prova eseguita. Anche se appare il nome del test, spesso viene espresso in forma abbreviata. Questo sito, anche se si tratta di un laboratorio privato, riporta un elenco dettagliato di una serie di esami e delle relative abbreviazioni.
  5. I risultati dei test. L’esito può essere visualizzato in modi diversi, a seconda del tipo di esame. Può essere espresso in numero (ad esempio, in una scala di livelli per il colesterolo), con un'indicazione positiva o negativa (come in un test di gravidanza) o con una descrizione (vale a dire il nome dei batteri prelevati da un sito infetto).
    • I risultati anormali di solito vengono evidenziati in qualche modo. Alcuni laboratori riportano una "L" per indicare che il numero è inferiore al range di riferimento, oppure una "H" può significare che è superiore (se usano un linguaggio anglosassone: “L” per indicare low, mentre “H” per indicare high).
    • I risultati che sono pericolosamente anormali devono essere segnalati immediatamente al medico e di solito sono contrassegnati con un asterisco.
  6. Range di riferimento. Questo indica l’intervallo all’interno del quale devono rientrare i risultati per essere nella norma.
    • Ci sono molti fattori che determinano se i risultati rientrano in un intervallo di riferimento, tra cui l'età e il sesso, il livello generale di stress o una gravidanza.
    • È assolutamente possibile che un particolare esame di laboratorio possa uscire dalla scala di riferimento, pur trovandoti in buona salute. Non è necessariamente un segnale che indica qualcosa di preoccupante. Dovresti comunque consultare il medico se temi per un certo risultato.

Contrassegni

  1. Ecco i contrassegni comuni. Nei laboratori che usano il linguaggio anglosassone (ormai diffuso quasi ovunque) si indica con C una situazione critica (a volte può esserci anche un commento), H per High, L per Low, CH per molto critica, CL per poco critica e D per Delta. Un valore Delta indica un grande e improvviso cambiamento di un risultato di analisi rispetto a un test precedente. Il parametro con valore Delta di solito si può trovare nei test eseguiti durante una degenza ospedaliera.
    • Osserva in qualche area della relazione se trovi una legenda che spiega cosa rappresentano certe lettere (i contrassegni) nel rapporto specifico. Di solito si trova nella parte inferiore della pagina degli esiti.
  2. Se non trovi nessuna precisazione specifica, di solito significa che il risultato è normale. I valori normali sono generalmente esposti sul lato destro dell’esito.
  3. Annota i parametri corrispondenti all’esame di laboratorio. Di solito si trovano sulla colonna di sinistra. Per esempio, se il risultato è 3,0 (L) e l’esame si riferisce al potassio, segnati questo risultato. Puoi quindi chiedere al tuo medico il significato del l'esito o puoi fare una ricerca online da solo.

I Tuoi Diritti

  1. Fatti rilasciare una copia del rapporto. Se sei stato sottoposto a delle analisi del sangue, è un tuo diritto ottenere una copia di tale esame da parte del medico o del laboratorio che l’ha eseguito. Da quando la richiedi, la struttura medica ha un tempo limitato per fartela avere.
  2. Revisiona le informazioni ottenute. Il medico è tenuto a spiegarti eventuali risultati di laboratorio durante la visita quando ti rechi da lui.

Consigli

  • Tieni presente che non sei laureato in medicina o in biologia: non puoi sapere tutto.
  • Sappi che non sempre potresti ottenere subito i risultati. A volte, soprattutto se sei ricoverato in ospedale, il medico che ti ha in cura può semplicemente informarti a voce sui risultati, potrai però richiedere la copia della cartella clinica una volta dimesso.
  • Le analisi delle urine sono utili, tra le altre cose, per scoprire eventuali infezioni del tratto urinario e la funzionalità renale.
  • Immunoematologia: è la branca dell'ematologia che studia le proprietà immunologiche del sangue e i meccanismi immunologici alla base di alcune malattie.
  • I risultati di microbiologia spesso sono lunghi e complessi, con termini specifici e confusi. Dovresti parlare con il medico e farti indicare un linguaggio più semplice per comprendere meglio i risultati.
  • Immunologia: è la branca delle scienze biomediche che si occupa del sistema immunitario (il sistema di difesa del corpo).
  • Batteriologia: è la branca della biologia che studia i batteri.
  • Ematologia: è la branca della medicina interna che si occupa del sangue e degli organi che compongono il sistema emopoietico.
  • Contatta sempre il tuo medico per avere dettagli sui risultati di laboratorio. A volte alcuni laboratori non sono autorizzati a dare risultati ai pazienti a causa della legge sulla privacy.
  • Chimica: La chimica è la scienza, o più precisamente quella branca delle scienze naturali, che studia la composizione della materia e il suo comportamento.
  • Per prendere visione di una relazione di laboratorio di esempio, vai sul sito: http://i32.photobucket.com/albums/d11/BgJff/examplelabreport.jpg (link in inglese).
  • Endocrinologia: è quella parte della medicina interna che studia le patologie delle ghiandole a secrezione interna, ossia quelle il cui prodotto viene direttamente immesso nel sangue.
  • A volte è necessario molto tempo prima di ottenere il referto degli esami. I test per alcuni batteri possono richiedere spesso 6 - 8 settimane prima di avere i risultati.
  • Tieni un registro per tenere traccia degli esiti degli esami nel tempo.
  • Ecco un link che riporta diversi valori di laboratorio normali. I "valori normali" possono variare da laboratorio a laboratorio (a causa delle differenze di metodologia e attrezzature) e anche da zona a zona (diversi gruppi di popolazione possono presentare dei valori di laboratorio diversi a causa delle differenze di stile di vita, dieta e altri fattori). Per questo motivo, ciò che è considerato un range normale dei risultati nella tua zona non è esattamente lo stesso in altre zone.

Avvertenze

  • Questo articolo in nessun modo intende dare consigli medici. Per ottenere una consulenza medica, rivolgiti al tuo medico curante.
  • Non usare mai i risultati di laboratorio come scusa per concederti qualche premio. Gli esami di laboratorio sono solo una parte di una vasta gamma di strumenti usati dal medico per diagnosticare e gestire malattie o stati di malattia. Cercare di individuare i problemi di salute solo dagli esami medici è come cercare di descrivere tutte le stanze di una casa quando è consentito visitare solo la sala da pranzo. Nello stesso modo, un esame medico completo, esami per immagini (radiografie, TAC, ecc), l’anamnesi del paziente e altri strumenti diagnostici aiutano il medico a capire e curare malattie e problemi di salute.
Information
Users of Guests are not allowed to comment this publication.